todos los masones y los satanistas, Obama,

@ Erdogan, Obama, Hillary, la CIA, la OTAN FMI: etc .. a todos los masones y los satanistas ---> ahora, que deseaba precipitado: Siria en este genocidio? Tengo dos preguntas para usted: 1). desea, usted puede: dicen que a Assad, después de que él ha matado a: todos los salafistas (de Al Qaeda, que, con Arabia Saudita, que ha introducido) "Ahora, usted puede hacer: un gobierno: junto con la oposición: es decir, con Al Qaeda: "Si, a la derecha: Assad también había cambiado la Constitución para tener la oportunidad de: dejar el gobierno: como un régimen! 2). pero, si, Al Qaeda, gana: no obligar a Israel a empezar: la Tercera Guerra Mundial Nuclear? lol. o visto de que Al Qaeda son sus tropas: siempre puedes decir "ok Me matas:? mártires cristianos (como siempre lo hemos permitido que nos hagan a ti), pero Israel no tiene que tocar"
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudí [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mi Israel] 26/07/2012: SIRIA: Al-Qaeda, los rebeldes aliados islámica sunita- salafista: en la lucha en contra: Assad, fotos, videos y: reclamaciones: de: ataques: confirmar la presencia de cientos de: militantes en territorio sirio: [(sin una sombra de: la duda, incluso si las mentiras de Occidente: no : ya en condiciones de apoyar esta puesta en escena macabra)]. La mayoría: proviene de países extranjeros, entre ellos: Rusia, Somalia y en Malí. Organización británica: para: la defensa arroja los supuestos de: Un tiro de: Estado militares dirigidas por los países occidentales. Damasco. En el noroeste de Siria: los rebeldes que: la lucha: en contra: el régimen de Assad: encontró un aliado de: excepción: al-Qaeda y cientos de: los islamistas proceden de países extranjeros. Los estados más representativos son Irak, Libia, Egipto, Afganistán. (Agencia Fides y Agencias)
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudita [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mi Israel]] Pero también hay miembros procedentes de Rusia (Chechenia), Ucrania, y Malí: Somalia. La presencia de los extremistas se ve confirmada por varios videos aparecieron: en los sitios web jihadistas, eso: mostrar a los hombres con los rostros cubiertos que: la alabanza de la proyección guerra santa: ametralladoras y bombas: ondear la bandera negro: de al-Qaeda. En una película: apareció en los últimos días: y: publicado en Youtube una voz en off grita "estamos formando: en el nombre de Dios las células: de: kamikaze: donde dice: continuar:: la yihad". Hasta la fecha: La oposición niega la presencia: de: los grupos extremistas islámicos: entre sus filas, pero: Según los expertos, las fronteras con Turquía: y: Iraq (los criminales) se han convertido: un verdadero y: sus centros de: colección: para: la milicia de: todo: el mundo musulmán sunita. Algunos han descrito el escenario de Siria "imán" para Al Qaeda y: sus afiliados (Agencia Fides y Agencias).
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudita [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mis Israel]] Los testigos dicen que: Bab al-Hawa, en lugar de: el bloqueo de la frontera con Turquía , cientos de extranjeros: han entrado en estos días: para apoyar al ejército sirio en las batallas de Alepo. Esta: que: impulsa a estas personas a través de Asia y África del Norte, no lo es: el deseo de la democracia, pero el castigo ejemplar de "nusayrs" (herejes) nombre despectivo para definir los alauitas, la secta de chiítas: Bashar al-Assad. El recrudecimiento de los combates en la provincia septentrional de Alepo ha atraído a cientos de estos días: los jihadistas de Irak. La confirmación viene así: una reciente encuesta realizada por el gobierno iraquí que los militantes que operan en territorio sirio son parte del mismo grupo que: se ha cobrado los ataques: que: han sacudido Irak en los últimos meses. "Nuestras listas de: sospechoso - dijo: Izzar al-Shahbandar, asesor del Primer Ministro, (agencia del PIME y Agencias)
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudí [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mis Israel]] que tienen los mismos nombres - coinciden con los de las autoridades sirias "las imágenes. apareció en algunos foros relacionados con Al-Qaeda grupos también muestran de:. veteranos de la guerra en Libia Según Naharnet, la Agencia de Líbano, los hombres se visten de algunos de: negro: que: blandiendo una pancarta que decía: "Los revolucionarios de la . brigada de Trípoli "La confirmación de: algunas de las actividades frenéticas de los extremistas islámicos en suelo sirio proviene de la cantidad de:. los ataques reivindicados por Al Qaeda en sí de diciembre a tener al menos 35 atentados con coches bomba y 10 ataques suicidas ocurridos en el territorio sirio . de: estos 4 fueron reclamadas por el "Frente Nusra" de Al Qaeda La presencia de:. los grupos yihadistas entre el ejército sirio libre ha levantado muchas controversias en el plano diplomático Ayer, Serguéi Lavrov, ministro ruso de Exteriores, (agencia del PIME y organismos. )
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudí [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mi Israel]] ha acusado a los EE.UU. de: el apoyo con su política de lucha contra Assad, a favor de Los insurgentes islamistas. Criticó la posición de: Susan Rice, embajadora de EE.UU. ante la ONU que: no: condenó el bombardeo de Damasco el pasado 18 de julio que mató a varios miembros de: liderar el programa, llamando en cambio a la imposición de: nuevas sanciones. Mientras tanto, se está convirtiendo en los supuestos de: la intervención armada por: derrocar al presidente Assad. Un estudio realizado por el Royal United Services Institute (RUSI), una organización británica que se especializa en temas de: política internacional y la defensa, advierte de un probable enfrentamiento entre los grupos sunitas y el apoyo de Arabia Saudita: los estados árabes y otros: las milicias chiítas, incluyendo a Hezbolá y ejército sirio, respaldado por Irán. Además, la amenaza de armas químicas en las manos del régimen sirio. (AsiaNews / Agencias)
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudí [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mis Israel]] La presencia de: las armas químicas preocupa a Israel que: las máscaras de gas ya ha comenzado a distribuir en la ciudad en la frontera con Siria. En los últimos días, Shimon Peres, presidente israelí, dijo que: el uso probable de: armas no: por el sistema convencional de Damasco, pone en serio riesgo la seguridad de Israel. En el caso de: la caída del régimen, Peres teme la posible transferencia de armas: las armas pesadas de Siria o arsenal de armas químicas: a los fundamentalistas chiítas libaneses de Hezbolá:: o Irán, pero: también de robo por parte de: los grupos islámicos vinculados con al-Qaeda. (AsiaNews / Agencias)
[Al-Qaeda en Siria: son los esbirros de EE.UU. (Big Satan 666 del FMI) y Arabia Saudí [Pequeño Satán: la Sharia]: todo en contra de mi Israel]] Según Michael Clarke, jefe de Rusi, una intervención militar occidental es necesaria antes de que: la guerra degenerado. "Nosotros no somos eso: nos estamos moviendo hacia la intervención - dice -, pero que la cirugía en sí misma: se mueve de: nosotros". Clarke sostiene que: los acontecimientos de los últimos días han creado un cambio radical en la situación que: elimina la posibilidad de: una solución diplomática al conflicto. "El jefe de Rusi sugiere la intervención de: las fuerzas especiales en el territorio en apoyo de los grupos rebeldes, que ya se utilizan en Afganistán y en 2001:. Libia en 2011, estas operaciones también pueden incluir una foto de: Estado en contra: el régimen de (agencia del PIME. / Agencias)
Synnek1 ha publicado un comentario hace 7 horas: el amor puede hacer que te maten ... - RESPUESTA -> Todos los satanistas han miedo del amor! De hecho, el reino de Satanás es el reino del odio y el racismo! satanistas no conoce el amor.
UniusRei3 ha publicado un comentario hace 15 minutos[Usted no puede pagar, Eso, que puede un día convertirse en un trauma para ti] [No se puede permitir, que, puede un día convertirse en un trauma para ti] Si Jesús es Dios, el Hijo del Dios viviente, digno de Alabado sea: "Yo soy el Alfa y la Omega, principio y fin de la ... es quién y que era y que ha de venir, el Todopoderoso" (Ap 1,8). "Sí, vengo pronto" Amén. Hasta yo sé que Jesús es el Señor! (Ap 22, 20). Jesucristo es Dios, Él es el Hijo de Dios. Él es parte de la Santísima Trinidad. Dios el Padre, Dios Hijo y Dios el Espíritu Santo! Jesús no era más que hombre, era Dios en forma humana. (Es decir, un solo Dios)
[Usted no puede pagar, Eso, que puede un día convertirse en un trauma para ti] @ YHWH mi santo Dios, etc. .. -> Jesús es el Señor! Jesús es el Rey de la Gloria! Jesús es el Rey de Reyes! Esta es una canción muy hermosa. Este es el amor por Jesús. Toda la gloria a Jesucristo. Juan de 1:29 a 34. Si usted cree en Dios, no tratar de debatir este tema, pero muy curioso en cuanto a lo que Dios te refieres? Además no entiendo cómo el cristianismo es una religión de la ocupación. El término "cristiano" significa-como Cristo. Los cristianos se esfuerzan por ser como Cristo. Romanos 9.5 dice que Jesús es Dios, Hebrews1 dice que los ángeles lo alaban! y nosotros los "humanos" no se va a? Incluso si usted no wan't: a la palabra de Dios: dice que usted tiene: a la proa de un día de rodillas delante de Jesús
 
(Agencia Fides) [satanismo de Arabia Saudita en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] de Bernardo Cervellera por salir en la televisión abierta, con el peligro de que el reconocimiento y la persecución de "apostasía", reafirmó Mohammed Christophe la importancia de la conversión y el bautismo. En los países musulmanes, varios obispos y sacerdotes se niegan a bautizar a los musulmanes que quieren convertirse en cristiano. Sin embargo, la conversión implica una revolución en la relación con Dios, el Padre, y Jesús, que dio su vida, por una renuncia a todo lo que poner la propia vida en riesgo. (Agencia Fides) - Hace unos días, el sitio web de Notre Dame de Kabylie publicado una cinta en la que un ex musulmán, Mohammed Christophe Bilek, habló sobre su conversión al cristianismo.
 
(Agencia Fides) [Arabia satanismo en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] la emisión original, que se centró en la persecución de los cristianos, por primera vez en "Dieu Merci" (Gracias a Dios), un programa que se ocupa de la religión en Direct 8 , un canal de televisión francés. Mohammed Christophe Bilek nació en Argelia en 1950 y ha vivido en Francia desde 1961. Él es el autor de dos libros: Un pas très algérien Católica (A no muy católica de Argelia), publicado por Cerf (1999) y San Agustín Raconte à ma fille (San Agustín, como le dijo a mi hija), publicado por Éditions Qabel (2011 ). En la década de 1990, fundó la de Nuestra Señora de la Cabilia (en francés), un sitio web dedicado a la evangelización entre los musulmanes y el diálogo entre musulmanes y cristianos. En el video, Bilek pone de relieve el riesgo que enfrentan los musulmanes convertidos al ser acusado de apostasía, un delito que puede ser castigado con la muerte.
(Agencia Fides) [Arabia satanismo en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] Sin embargo, insiste en la importancia del bautismo, el encuentro con Jesucristo y su afiliación con la Iglesia. Sus puntos de vista va en contra de los sacerdotes y obispos en los países musulmanes, que prefieren para disuadir o incluso negar el bautismo a los musulmanes que quieren convertir el miedo de las consecuencias y las comunidades cristianas que podría enfrentar. Está prohibido bautizar? Hace unas semanas, un obispo en un país árabe en el Medio Oriente me dijo que la policía amenazó con cerrar una de sus comunidades porque sus miembros habían anunciado un encuentro entre cristianos y musulmanes en el diálogo. La policía teme que este podría ser el primer paso hacia la llamada proselitismo y la apostasía. "Si esta es la reacción a una reunión en el diálogo, imagínese lo que sería si tuviéramos una conversión", dijo un obispo amargado.
(Agencia Fides) [Arabia satanismo en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] No es de extrañar entonces que el prelado está en contra de las conversiones y bautismos por sólo esto parece ser el camino para preservar la poca libertad de culto que existe en el país en cuestión. En lugares como Marruecos, Argelia y hasta hace poco, la situación es tal que las diócesis recibieron instrucciones de no bautizar a los musulmanes que quieren convertirse al catolicismo porque "las leyes locales lo prohíben." P. Samir Khalil recuerda que hace unos años, conoció a un musulmán cuya solicitud para el bautismo fue rechazada por 13 años. El bautismo, se le dijo, le traería muchos problemas, lo obligan a emigrar para evitar ser ejecutado por apostasía, y poner en peligro el sacerdote que realiza el bautismo. Y, sin embargo, durante todo este tiempo, el aspirante a convertir estudió los Evangelios y el catecismo por su cuenta y llevó una vida de oración.
(Agencia Fides) [Arabia satanismo en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] En Egipto, el clero cristiano también tiende a evitar que los musulmanes bautizando, y sólo unos pocos sacerdotes lo han hecho en secreto. En declaraciones a la agencia del PIME, un religioso que ha estado en Egipto, durante décadas, dijo que bautizar a cualquier costo "está en contra del Concilio Vaticano II, porque el Consejo dijo que los no cristianos también pueden encontrar la salvación fuera de la Iglesia." Implícitamente, esto significa que el bautismo no es necesario y que los hombres encuentran la salvación en función de sus circunstancias. Este no es el lugar para comenzar un debate teológico acerca de la fe en Cristo y la salvación de los no cristianos. Basta con decir, que ambos Dominus Iesus y la Nota doctrinal sobre algunos aspectos de la evangelización reiterar la importancia de una afiliación "visible" y socialmente relevantes a Cristo ya la Iglesia.
(Agencia Fides) [satanismo de Arabia Saudita en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] Lo que es más, el bautismo es una experiencia que cambia la vida, que altera la percepción del converso de la vida. Los cambios se producen en el aquí y ahora, no en "eterno" un futuro la vida después de la muerte. Por esta razón, ofrecer a los demás el bautismo no es un hecho superficial, sino un don de la vida y la esperanza en el presente. Ser bautizado o no ser bautizados no son equivalentes. Dios, los cristianos '"solar" contra el Corán de Dios "lunar", la fe cambia el presente de una manera profunda y significativa. En Notre Dame de la Cabilia, Mohammed Christophe explica su conversión haciendo hincapié en su nueva comprensión de Dios. "Si el Dios del Corán es la misma que la de los cristianos, ¿por qué, Mahoma, se Christophe,"
(Agencia Fides) [satanismo de Arabia Saudita en la sharia: Un musulmán converso de conversaciones acerca de Cristo], se preguntó. "Después de haber vivido en el Islam, practicado sus preceptos entre las personas que aún están musulmana (su familia sigue siendo), sigo deslumbrado por el descubrimiento del Evangelio", dijo a modo de respuesta. "La luz que viene del Evangelio sugiere una comparación, que se basa en una premisa cierta. Cualquier persona que quiera hablar sobre el Dios del Islam debe hacer referencia a Corán. Si reemplazamos la palabra" Dios "con la" luz ", la luz del Corán es lunar, el del Evangelio es la solar. " "Si Dios es uno, es decir, el creador, sea cual sea el nombre que le hubiera dado, es algo que puedo aceptar. Si nos limitamos a esta premisa, no sería necesario dejar el Islam y convertirse al cristianismo."
(Agencia Fides) [Arabia satanismo en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] "Sin embargo, Jesús vino a revelar, en primer lugar a los Judios, y luego a todos los hombres, que" Dios es tu Padre, que Dios te ama y quiere que con él para dar su vida! " Tras esas palabras, no dudo un momento. Yo acepto la oferta, no una, sino dos veces. Yo sé que el Corán hace una oferta en la que puede merecer (pero eso no es cierto) un paraíso carnal y materialista ( Sura 38, 50-52) que me recuerda más a los anuncios de los lugares de vacaciones de desperdiciar el tiempo bajo el sol tropical que de la certeza de "saber" mi Dios y Señor. " ¿Qué pasa con las imágenes que tenemos de Cristo y Mahoma? Dos citas lo dicen todo de Mohammed Christophe.
(Agencia Fides) [satanismo de Arabia Saudita en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] En un caso, Jesús dijo: ". Yo soy el buen pastor El buen pastor da su vida por las ovejas", mientras que en la otra, Mahoma se le dice "¡Oh Profeta Hemos hecho lícitas para ti a tus esposas, a las que has dado a sus dotes;! y aquellos a quienes tu mano derecha posee". (Sura 33, 50) "" Seamos serios. Una cosa es decir 'no hay más que un solo Dios para todos, "y otra es decir que Él está interesado en mí, un gusano insignificante, en la medida en que" diviniza "yo en Jesús. [. . . La revelación] Tal era mi vocación. "Jesús, la libertad del hombre sin que se presente Mohammed Christophe también habla de la apostasía y la posibilidad de la muerte que viene de tras de él.
(Agencia Fides) [Arabia satanismo en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo] Cristo dice: "¿Estás listo para seguirme y dejar todo para mí Cuando uno se da cuenta de lo que Jesús pide, por amor, podemos ver lo difícil que? . es que lo siguiera También es una cosa que decir "sí" con los propios labios;. y otra es dejarlo todo por Él "Para aquellos de nosotros que vienen del Islam, esto significa romper con el pasado, la familia y la comunidad como así como las propias certezas morales o espirituales. "" Yo digo que es mucho más fácil seguir siendo un musulmán, no tomar una posición (ya que tenemos el mismo Dios). Hay muchas excusas fáciles para no hacer el descanso, de no aceptar esta transformación, no morir en uno mismo y no seguir a Cristo. La conversión es exigente y no se puede hacer sin su ayuda. "
(Agencia Fides) [satanismo de Arabia Saudita en la sharia: un musulmán convertido habla de Cristo]. "Esto es lo que el joven rico del Evangelio no podía hacer, porque, al menos al principio, una libertad deben estar de acuerdo a Jesús no impone en mí ninguna "presentación", pero sólo la libertad para amarlo ". "Esta es una diferencia importante ¿Dios nos creó como hombres libres o esclavos Dependiendo de nuestra respuesta, Dios no es el mismo en un caso, me arriesgo el castigo reservado para los apóstatas o incrédulos;.?. En el otro, yo soy el hijo pródigo espera por su padre, que llama a todos sus siervos, tan pronto lo ve en el horizonte. " "Abandonar el Islam es peligroso. Esto se hace a riesgo de su vida. Por lo tanto, queridos hermanos y hermanas en el Oeste, la bienvenida y ayudar a aquellos que lo hacen.". Insisto. Yo no estoy hablando del Dios de los musulmanes, sino del Dios del Corán. Los musulmanes son mis hermanos, quizá algún día, pueden ser mis hermanos y hermanas en Cristo "," Desde la década de 1990, esto no ha sido sólo una esperanza sino que también ha sido una realidad que me ha hecho alegrarse y alabar al Señor.. ¡Aleluya! Jesús ha venido a salvar a todos los hombres, incluidos los musulmanes ".


@ Erdogan Obama, Hillary, CIA IMF NATO: etc. .. till alla frimurare och Satanister ---> nu, som du ville fällningen: Syrien i detta folkmord? Jag har två frågor till er: 1). vill kan du: säg till Assad, efter att han har dödat: alla Salafi (av al-Qaida, att med Saudiarabien, har du infört) "Nu kan du göra: en regering: tillsammans med invändningen: det vill säga med Al Qaida "Om rätt! Assad hade också ändrat konstitutionen för att ha möjlighet att lämna regeringen: som en regim! 2). men om Al Qaida, vinner: du behöver inte tvinga Israel att börja: Nuclear World War III? lol. eller sett att al-Qaida är dina trupper: du kan alltid säga "ok du döda mig!? kristna martyrer (som vi alltid har tillåtit oss att göra med dig), men Israel du inte behöver röra"
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten Satan: Sharia]: allt mot min Israel] 26/07/2012: Syrien: Al-Qaida allierade islamiska rebel Sunni- Salafi: i kampen mot: Assad, bilder, videor och: fordringar: av: attacker: bekräfta närvaron av hundratals: militanta på syriskt territorium: [(utan en skugga av: tvekan, även om lögner i väst: inte : längre kan stödja detta makabra iscensättning)]. Mest: kommer från utlandet inklusive: Ryssland, Somalia och i Mali. Brittiska organisationen för: att försvara kastar antaganden om: ett skott av: statliga militär-ledda västländer. Damaskus. I nordväst om Syrien: rebellerna som: kamp: mot: regim: Assad fann en allierad: undantag: al-Qaida och hundratals: islamister kommer från utlandet. De mest representativa stater är Irak, Libyen, Egypten, Afghanistan. (AsiaNews eller organ)
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten satan: Sharia]: allt mot min Israel]] Men det finns också medlemmar från Ryssland (Tjetjenien), Ukraina och Mali: Somalia. Förekomsten av extremister bekräftas av flera videor dök: på jihadistiska hemsidor, att de visar män med täckta ansikten som: beröm det heliga kriget Visar: kulsprutor och bomber: viftar den svarta flaggan: av al-Qaida. I en film: dök upp i de senaste dagarna: och: ut på Youtube en voice-over skriker "vi bildar: celler: av: kamikaze för: fortsätter: Jihad: I Guds namn" Hittills: Oppositionen förnekar närvaro: av: islamiska extremistiska grupper: bland sina led, men: Enligt experter gränserna med Turkiet: och: har Irak (de kriminella) blir: en sann och: deras mittpunkter: insamling: för: milis: alla: den sunnitiska muslimska världen. Vissa har beskrivit scenariot Syrien "magnet" för al-Qaida och: dess dotterbolag (AsiaNews eller organ).
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten satan: Sharia]: allt mot mina Israel]] Vittnen säger att: Bab al-Hawa, i stället för: låsa turkiska gränsen hundratals: har främlingar in för dessa dagar: att stödja det fria syriska armén i slaget vid Aleppo. Detta: att driver dessa människor i Asien och Nordafrika, är det inte: önskan om demokrati, men exemplarisk bestraffning av "nusayrs" (kättare) nedsättande namn för att definiera Alawites, den sekt Shia: Bashar al-Assad. Ökningen i strider i den norra provinsen Aleppo har lockat hundratals av dessa dagar: jihadister från Irak. Bekräftelsen kommer också: en färsk undersökning från den irakiska regeringen att de militanta verksamma på syriskt territorium är en del av samma grupp som: har krävt attackerna: att ha skakat Irak de senaste månaderna. "Våra listor över: misstänkt - sade: Izzar al-Shahbandar, rådgivare till premiärministern, (AsiaNews eller organ)
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten Satan: Sharia]: allt mot mina Israel]] har vi samma namn - stämmer överens med de syriska myndigheterna "bilderna. ut på vissa forum med anknytning till al-Qaida-grupper visar också av. veteraner från kriget i Libyen Enligt Naharnet, byrån Libanon, är män klädda i några av: Svart: att svingar en banner som löd: "De revolutionärer i . brigad av Tripoli "Bekräftelse av: en frenetisk verksamhet islamiska extremister på syriska jorden kommer från antalet. attacker anspråk av al-Qaida sig från december till minst 35 bilbomber och 10 självmordsattacker som inträffade på syriskt mark . av: dessa 4 påstods av "Front Nusra" av al-Qaida närvaro av:. jihadistiska grupper bland fritt syriska armén har väckt många kontroverser på en diplomatisk nivå Igår Sergej Lavrov, Rysslands utrikesminister (AsiaNews och organ. )
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten Satan: Sharia]: allt mot min Israel]] har anklagat USA för: stöd med hennes politiska anti Assad, till förmån för islamistiska rebeller. Han kritiserade position: Susan Rice, USA: s ambassadör till FN, att inte: han fördömde bombningen av Damaskus i juli förra året 18 som dödade flera medlemmar av: leder systemet kräver istället för införandet av: nya sanktioner. Samtidigt blir det allt antaganden om: väpnad intervention för: depose president Assad. En studie av Royal United Services Institute (Rusi), en brittisk organisation som specialiserat sig på frågor om: internationell politik och försvar, varnar för en trolig konflikt mellan sunni grupper och stöds av Saudiarabien: arabiska och andra stater: shiitiska miliser, inklusive Hizbollah och syriska armén, som stöddes av Iran. Dessutom hotet av kemiska vapen i händerna på den syriska regimen. (AsiaNews / organ)
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten Satan: Sharia]: allt mot mina Israel]] Förekomsten av: kemiska vapen oroar Israel som: har redan börjat distribuera gasmasker i staden vid gränsen till Syrien. Under de senaste dagarna, sade Shimon Peres, Israels president, att den troliga användningen av: vapen inte: genom den konventionella system Damaskus sätter löper stor risk Israels säkerhet. I det fall att ett fall av regimen, fruktar Peres av potentiell överföring av vapen: att Syriens tunga vapen eller kemiska vapen arsenal: att de libanesiska shiitiska fundamentalisterna: Hizbollah: eller Iran, men: även för stöld av: islamiska grupper kopplade till al-Qaida. (AsiaNews / organ)
[Al-Qaida i Syrien: de är hantlangare i USA (stora satan 666 IMF) och Saudiarabien [liten Satan: Sharia]: allt mot min Israel]] Enligt Michael Clarke, chef för Rusi är en västerländsk militär intervention nödvändig innan att kriget urartade. "Vi är inte så: vi är på väg mot Intervention - säger han - men operationen själv att: drag av: us." Clarke menar att de senaste dagarnas händelser har skapat en radikal förändring i den situation som: tar bort möjligheten till: en diplomatisk lösning på konflikten. "Chefen för Rusi föreslog ingripande av: specialstyrkor på territorium för rebellgrupper, som redan används i Afghanistan och 2001. Libyen 2011 Dessa verksamheter kan också inkludera en bild av: State emot: regimen (AsiaNews. / organ)
Synnek1 har publicerat en kommentar 7 minuter sedan: love kan få dig dödad ... - Svar -> Alla Satanist har Be Afraid av kärlek! I själva verket är rike Satans rike av hat och rasism! Satanister vet inte kärleken.
UniusRei3 skrev en kommentar 15 minuter sedan[Du inte har råd att, det kan en dag bli ett trauma för dig] [Du har inte råd att, kan detta en dag bli ett trauma för dig] Ja Jesus är Gud, son till den levande Guden, är värdig att lovad "Jag är Alfa och Omega, begynnelsen och slutet ... som är och som var och vem som ska komma, den Allsmäktige" (Upp 1,8). "Visst jag kommer snabbt" Amen. Även jag vet att Jesus som Herre! (Upp 22, 20). Jesus Kristus är Gud, Han är Guds Son. Han är en del av den heliga treenigheten. Gud Fader, Gud Sonen och Gud den helige Ande! Jesus var inte bara människa, var han Gud i mänsklig form. (Dvs. om ett enda GUD)
[Du inte har råd att, det kan en dag bli ett trauma för dig] @ YHWH mitt heliga Gud, osv. .. -> Jesus är Herre! Jesus är kungen av Glory! Jesus är Konungarnas Konung! Detta är en mycket vacker sång. Detta är kärlek till Jesus. All ära till Jesus Kristus. John från 1:29 till 34. Om du tror på Gud, inte försöka debattera denna fråga, men väldigt nyfiken på vad Gud är du hänvisar till? Även jag förstår inte hur kristendomen är en religion av ockupation. Termen "kristen" betyder-Christ-like. Kristna strävar efter att vara Kristus-liknande. Romarna 9,5 säga att Jesus är Guds, säger Hebrews1 änglarna prisa honom! och oss "människor" inte kommer med? Även om du inte wan't inte: till Guds ord: säger att du kommer att ha: en dag fören till knäna innan Jesus
 
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] av Bernardo Cervellera Genom att komma ut öppet på TV, med risk för erkännande och förföljelse för "apostasi", Mohammed Christophe återigen vikten av omvändelse och dop. I muslimska länder, olika biskopar och präster vägra att döpa muslimer som vill bli kristen. Ändå innebär ombyggnad en revolution i relationen med Gud, Fadern och Jesus, som gav sitt liv för en ger upp allt sätta livet på spel. (AsiaNews) - För några dagar sedan, postat hemsida Notre Dame de Kabylie ett band där en före detta muslim, Mohammed Christophe Bilek, talade om sin omvändelse till kristendomen.
 
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] den ursprungliga sändningen, som fokuserade på förföljelsen av kristna, först dök upp i "Dieu Merci (Tack Gud), en show som handlar om religion på Direct 8 , en fransk TV-kanal. Mohammed Christophe Bilek föddes i Algeriet 1950 och har bott i Frankrike sedan 1961. Han är författare till två böcker: Un Algerien pas très Catholique (En inte särskilt katolsk algeriska), utgiven av Cerf (1999) och Saint Augustin raconté à ma fille (Saint Augustine som sagt till min dotter), utgiven av Éditions Qabel (2011 ). Under 1990-talet grundade han Notre Dame de Kabylie (på franska), en webbplats för evangelisation bland muslimer och muslimer och kristna dialog. I videon visar Bilek risken muslimska konvertiter ansiktet när anklagas för apostasi, ett brott som kan straffas med döden.
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] Ändå insisterar han på vikten av dop, mötet med Jesus Kristus och anknytning till kyrkan. Hans åsikter går emot de präster och biskopar i muslimska länder, som föredrar att avskräcka eller ens förneka dopet till muslimer som vill konvertera av rädsla för konsekvenserna de och kristna samfund kan möta. Är döpa förbjudas? För några veckor sedan berättade en biskop i ett arabland i Mellanöstern mig att polisen hotade att stänga en av sina samhällen, eftersom medlemmarna hade annonserat en kristen muslimsk möte på dialog. Polisen var oroade över att detta kan vara ett första steg mot så kallade missionerande och avfall. "Om detta är reaktionen till ett möte på dialog, tänk hur det skulle vara om vi hade en omvandling", en förbittrad biskop sa.
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] Det är inte konstigt då att prelaten är emot omvandlingar och dop för endast detta verkar vara det sättet att bevara den lilla religionsfrihet som finns i det land fråga. På platser som Marocko, och fram till nyligen Algeriet, är situationen sådan att stiften instruerades att inte döpa muslimer som vill konvertera till katolicismen eftersom "lokala lagar förbjuda det." Fr Samir Khalil minns att för några år sedan träffade han en muslim vars begäran om dopet avslogs i 13 år. Dopet, fick han veta, skulle ge honom en massa problem, tvinga honom att emigrera för att undvika att avrättas för apostasi, och äventyra prästen utför dopet. Och ändå, för hela tiden, den blivande konvertera studerat evangelierna och katekesen på egen hand och ledde ett liv i bön.
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] I Egypten, det kristna prästerskapet tenderar också att undvika dopet muslimer, endast ett fåtal präster har gjort det i hemlighet. Tala till AsiaNews, en religiös som har varit i Egypten i årtionden, sade att döpa till varje pris "är mot Andra Vatikankonciliet eftersom rådet sagt att icke-kristna kan också finna frälsning utanför kyrkan." Underförstått innebär detta att dopet är onödigt och att människor finna frälsning utifrån deras förutsättningar. Detta är inte platsen att starta en teologisk debatt om tron ​​på Kristus och frälsning av icke-kristna. Räcker det att säga att både Dominus Iesus och Doktrinär notera om vissa aspekter av evangelisation upprepa vikten av en "synlig" och socialt relevanta tillhörighet till Kristus och kyrkan.
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] Vad är mer är dopet en livsförändrande upplevelse, en som förändrar konvertera uppfattning av livet. Förändringar sker i här och nu, inte i någon framtida "evigt" liv efter döden. Av denna anledning erbjuder andra dopet inte är en ytlig handling utan en gåva av liv och hopp i nuet. Bli döpt eller inte döpt inte är likvärdiga. Kristnas "solar" Gud vs Koranen: s "lunar" Gud, ändrar tro som finns i en djup och meningsfullt sätt. På Notre Dame de Kabylie, förklarar Mohammed Christophe sin omvändelse genom att betona sin nya förståelse av Gud. "Om Gud Koranen är densamma som för de kristna, varför jag, Mohammed, blir Christophe"
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: A muslimska konvertera talar om Kristus] frågade han sig själv. "Efter att ha bott i Islam, praktiserade dess föreskrifter bland människor som fortfarande muslim (hans familj fortfarande är), jag fortsätter att bli bländad av upptäckten av evangeliet", sa han med hjälp av svar. "Det ljus som kommer från evangeliet antyder en jämförelse, en baserad på en viss lokal. Den som vill tala om Gud i Islam måste referera till Koranen. Om vi ​​ersätta ordet" Gud "med" lätt ", Mot bakgrund av Koranen är lunar, nämligen evangeliet är sol. " "Oavsett om Gud är en, det vill säga skaparen, oavsett namn vi kunde ha gett honom, är något som jag kan acceptera. Om vi ​​fastnat i denna premiss, skulle det inte vara nödvändigt att lämna islam och bli kristen."
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] "Men, kom Jesus för att avslöja, först till judarna, sedan till alla män, att" Gud är din Fader, att Gud älskar dig och vill att du med honom att ge dig sitt liv! Vid sådana ord, tvekar jag inte ett ögonblick. Jag accepterar erbjudandet, inte en gång, utan två gånger. Jag vet att Koranen lägger bud som jag kan förtjäna (men det är inte säkert) en köttsliga och materialist himlen ( Sura 38, 50-52) som påminner mig mer annonser för semester fläckar på tomgång bort tiden under den tropiska solen än den säkerhet av "känna" min Gud och Herre. " Hur är det med de bilder vi har av Kristus och Mohammed? Två citat säger att det allt för Mohammed Christophe.
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] I ett fall, sade Jesus, ". Jag är den gode herden En bra herden ger sitt liv för fåren" medan det i den andra, är Mohammed sa "O profet Vi har gjort lagligt till dig dina fruar till vilka du har betalat sina dowers,! och de som din högra hand besitter". (Sura 33, 50) "" Låt oss vara allvarliga. Det är en sak att säga "det finns bara en Gud för alla," det är en annan att säga att han är intresserad av mig, obetydlig mask, i den mån att han gudomliggör "mig på Jesus. [. . .] Sådan uppenbarelse var mitt kall. "Jesus, människans frihet utan inlämnande Mohammed Christophe också talar om avfall och möjligheten av död som kommer från att följa honom.
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus] Kristus säger: "Är du redo att följa mig och lämna allt för mig när man inser vad Jesus frågar av kärlek, kan vi se hur svårt det? . är att följa honom är det också en sak att säga "ja" med sina läppar,. det är en annan att lämna allt bakom sig för honom "För dem av oss som kommer från islam, betyder det att bryta med sitt förflutna, familj och samhälle som liksom sina moraliska eller andliga övertygelser. "" Jag säger att det är mycket lättare att förbli en muslim, inte ta ställning (eftersom vi har samma Gud). Det finns många enkla ursäkter för att inte göra paus, att inte acceptera denna omvandling, inte att dö i sig själv och inte följa Kristus. Konvertering är krävande och kan inte göras utan hans hjälp. "
(AsiaNews) [Saudi satanism i sharia: En muslim konvertera talar om Kristus]. "Detta är vad de rika ungdomar i evangeliet inte kunde göra, eftersom åtminstone i början, måste man fritt komma överens Jesus inte ålägger mig något "underkastelse", men endast den fria att älska honom. " "Detta är en viktig skillnad Kan Gud skapa oss som fria män eller slavar Beroende på vårt svar är Gud inte densamma i ett fall, jag riskerar straffet reserveras för avfällingar eller otroende,.?. I den andra, jag är förlorade sonen förväntas av sin far, som kallar alla sina tjänare så fort han ser honom på horisonten. " "Att lämna islam är farligt. Det sker med risk för sitt liv. Således, kära bröder och systrar i väst, välkomna och hjälpa dem som gör det.". Jag insisterar. Jag talar inte om Gud muslimerna utan Gud Koranen. Muslimer är mina bröder, kanske en dag kan de vara mina bröder och systrar i Kristus "" Sedan 1990-talet har detta inte bara varit ett hopp, men det har också varit en verklighet som har gjort mig jubla och prisa Herren.. Halleluja! Jesus har kommit för att rädda alla män, inklusive muslimer.




  1. Notizie relative a siria al qaeda

    1. Gli Usa temono un ruolo di Al Qaeda in Siria
      Globalist.it‎ - 20 ore fa
      La Cia pensa che la rete jihadista dell'Iraq si sia spostata per combattere il regime di Damasco e appropriarsi della rivolta popolare contro ...
    1. La Voce della Russia‎ - 2 giorni fa
  2. SIRIA/ Wazne (Al Jazeera): Al Qaeda pronta a impadronirsi delle ...

    www.ilsussidiario.net/News/.../7/.../SIRIA...Al-Qaeda.../303572/
    19 lug 2012 – Per KAMEL WAZNE, il presidente Assad è ancora molto lontano dal capitolare ed entrambe le forze in campo combatteranno fino all'ultimo ...
  3. Al Qaeda Insinuating Its Way Into Syria's Conflict - NYTimes.com

    www.nytimes.com/.../al-qaeda-insinuating-its-... - Traduci questa pagina
    1 day ago – The terrorist network has helped to alter the Syrian revolution, injecting the weapon it perfected in Iraq — suicide bombings — into the battle ...
  4. Al Qaeda siriana e il complotto internazionale

    www.sirialibano.com/siria.../al-qaeda-siriana-e-il-complotto-internazi...
    2 giu 2012 – Ad ogni episodio di violenza che si registra in Siria, il regime di Damasco attribuisce la responsabilità a dei generici terroristi di al Qaeda.
  5. Al-Qaida affiliates operating in Syria, says William Hague | World ...

    www.guardian.co.uk › ... › World newsSyria - Traduci questa pagina
    11 Jun 2012 – Britain has for the first time raised the spectre of al-Qaida operating in Syria, while at the same time accusing Damascus of brutally targeting ...
  6. siria al qaeda - News

    www.lettera43.it/tag/siria+al+qaeda
    19 giu 2012 – siria al qaeda, leggi tutti gli articoli per il tag siria al qaeda, news e approfondimenti su Lettera43.it.
  7. Syria's al Qaeda boomerang – CNN Security Clearance - CNN.com ...

    security.blogs.cnn.com/.../syrias-al-qaeda-boomerang/16 lug 2012
    Since the start of the uprising in Syria there has been great concern about al Qaeda in Iraq infiltrating the ...
  8. AGI.it - Siria: Ban Ki-moon, "c'e' al Qaeda dietro le stragi di Damasco

    www.agi.it/.../201205181514-est-rt10179-siria_ban_ki_moon_c_e_a...
    18 mag 2012 – (AGI) - New York, 18 mag. - Secondo il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, 'deve esserci Al Qaeda dietro' le stragi del 10 ...
  9. Immagini relative a siria al qaeda

     - Segnala immagini non appropriate
  10. syria-al-qaeda-flag - Informare Per Resistere

    www.informarexresistere.fr/2012/...syrian.../syria-al-qaeda-flag/
    5 giorni fa – una brigata delle FSA con la bandiera nera di Al Qaeda 20120720.
  11. Successi in Siria rilanciano al Qaeda in Iraq - NENA News

    nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=31062
    2 giorni fa – Gli Usa temono un ruolo di Al Qaeda in Siria · Londra sotto accusa. In aula i file Wikileaks · Raffaella Fico nuda e col pancione vale 1 milione di ...
  12. Cristiani in Siria, al-Qaeda nello Yemen | Kelebek Blog

    kelebeklerblog.com/2012/05/.../cristiani-in-siria-al-qaeda-nello-yeme...
    3 mag 2012 – Due notizie da ciò che si conviene chiamare Medio Oriente. La Siria – che in senso ampio, comprende la Palestina – è il luogo in cui è nato il ...

  • [CRIMINAL MUSLIM REMOVE SHARIA][ Can one be Muslim and Christian?] I would like very much to be both Muslim and Christian, but it cannot be done, because on some points the two religions are not just different but they are opposed. And this is not something bad. As Muhammad said to the disbelievers in the Qur'an: "You shall have your religion and I shall have my religion." The important thing is the respect we have for one another. More than respect, it is affection and love. Dear Muslim brother, God loves you as he loves all other human creatures. Be faithful to your faith, and push me to be faithful to mine. I too have a duty to be faithful to my faith and to push you to be faithful to yours. But you cannot blackmail anyone by saying: "No churches should be permitted in Saudi Arabia, unless Pope Benedict XVI recognised the prophet Mohammed!"
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    4 secondi fa
    [CRIMINAL MUSLIM REMOVE SHARIA][ Can one be Muslim and Christian?] By the same token no one ought to be blackmailed, saying: 'If Muslims do not recognise the figure of Christ, Son of God, there shall be no mosque in the West." True tolerance means recognising the other as he or she is, not as one would like them to be! You cannot recognise the divinity of Christ (even though is an essential dogma for Christians) and I cannot recognise Muhammad's prophetic nature (even though it is an essential dogma for Muslims).
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    14 secondi fa
    [CRIMINAL MUSLIM REMOVE SHARIA][ Can one be Muslim and Christian?] I can however try to understand why it is fundamental for you that Muhammad be God's prophet, indeed the "seal of prophets", and for this reason respect the figure of Muhammad. And you could try to understand why it is fundamental for me that Christ be the "Son of God" and for this reason respect the figure of Jesus. Should this be the case we can live together as good friends or even as brothers, having recognised that we are different and yet happy about that difference.


Première « martyre chrétienne » en Arabie saoudite

Des enfants chrétiens sont crucifiés pour inciter leurs parents à quitter le pays

Persécution en Grande-Bretagne de musulmans devenus chrétiens

Harcèlement de la jeune Habiba Kouider

LE MESSIE ET SON PROPHETE...

Situation des Chrétiens en Algérie

SILENCE!!! On tue des chrétiens en Inde, en Irak et...

Père Avril: 60 ans de sacerdoce

Un fils du Hamas converti au christianisme

Le témoignage d'un missionnaire sur les convertis en terre d'islam

Le peuple de Lybie massacré par Kadhafi

ALGERIE : ENTREE EN APPLICATION DES LOIS SUR LES CULTES NON MUSULMANS

Mahomet n'aurait pas existé, selon Muhammad Sven Kalish

Attentat dans une église de Bagdad: 58 morts et 78 blessés

Soudan appel à l'aide: chrétiens enlevés et crucifiés

En religion pas de contrainte! (Coran sourate 2, 256)

AFP: Les conversions au christianisme crispent les islamistes

C'est pour rire : l'Algérie mieux que l'Enfer...

Saint Augustin de Pavie à Souk-Ahras…

Procès d'un Egyptien demandant d'être reconnu chrétien ce 2/09

Des voix s'élèvent pour dénoncer la persécution des chrétiens

Le rabbin et le Messie

Ce qu'a vraiment dit le pape en Afrique

Nouvel archevêque pour ALGER, en remplacement de Mgr Teissier

La Sharia et la loi Anglaise: Une Europe Affaiblie abandonne l’humanisme

La Croix est-elle sur le point d'être mangée par le Croissant en Orient?

Merci à Marie, en cette veille de l'Assomption!

L’évangélisation, appel à la liberté, le prosélytisme, contraire au christianisme

Le Pape va baptiser un musulman

Loué sois-Tu Seigneur pour frère Charles

« Pais mes agneaux… Pais mes brebis ! »

Après la mort de Jean-Paul II ...

EGLISE BRÛLEE A TIZI-OUZOU (Algérie)

La Kabylie est punie...

Un dialogue de sourds…

Le nouvel archevêque d'Alger

Culte chrétien empêché à TIZI OUZOU

Nomination du nouvel évêque de Constantine et d'Hippone

Soutien intellectuel envers les chrétiens d'Algérie

Ali Agça dit avoir abjuré l'Islam

Le Hamas saccage une église, une école et un couvent à Gaza

Les chrétiens de Gaza

Le Vatican insiste sur la réciprocité dans le dialogue islamo-chrétien

Au Sri-Lanka qui persécute-t-on, au Maroc qui expulse-t-on?

Le Dieu de la Bible est-Il celui du Coran?

TUTTSRA INEM FELLANEGH !

Chers amis et frères en Christ,

Bienvenu au Président Barack Obama...

L'Islamisme, l'évangélisation, le geste du Pape du 22/03 et l'Algérie

Au Maroc évangéliser est un délit

Un notable chiite dit tout haut ce que beaucoup pense tout bas

Homélie de Mgr Rey sur les attaques médiatiques contre l'Eglise

Incroyable: la peste noire en Kabylie!

Traduisez donc le Coran en berbère!

Le Vatican répond aux critiques concernant le baptême de Magdi Allam

Le nouveau Forum est arrivé !! Venez vite le découvrir ...

Les 4 chrétiens devant le juge ce 28/11 en Algérie

Rencontrer Jésus… cœur à cœur !

Aman d laman, la foi passe par l'eau

L'Algérie et la liberté de culte

ALLELUIA!!! pour Noël et pour cette bonne nouvelle:

Bonnes fêtes de Pâques!!!

Avec les saints qui nous ont précédés

Appel pour nos frères chrétiens du Maroc

Mais on tue aussi des Algériens en Afrique du Sud

Les chrétiens, ex-musulmans, ne veulent plus se cacher

Les BRÛLEURS algériens

MISE AU POINT à "la christianophobie algérienne"

Une fondation contre l’évangélisation

Sa Sainteté Benoît XVI défend l’universalité des droits humains à l’ONU.

Un deuxième otage chrétien tué par les Talibans

Aux visiteurs de bonne volonté.

Malaisie: l'usage du mot "Allah" interdit aux non-musulmans et à l'Eglise catholique...

Pakistan: persécutions (Complément à l'article du 02/08/09)

L'ALGERIE épinglée pour les libertés religieuses

Mil Mougenot en concert le 26/05/07

Association "le 3ème jour"

Le SYNODE AFRICAIN a pris fin hier

Je pleure avec vous...

Bonne nouvelle!

PITIE SEIGNEUR !!!

À LINDA

AGHRIBS, en Kabylie, ne veut pas du Salafisme

Le COURAGE et la honte

Le père Ghislain Mulumbu nous a quitté.

SACRILEGE: Profanation de l’Eucharistie en Malaisie

Il y a ceux qui découragent et ceux qui encouragent.

L'Arabie Saoudite veut expulser les travailleurs Coptes

Congratulations, espérances et prières !

INVITATION À LA MEDITATION

20000 musulmans assiègent une église en Égypte

Pakistan: Viol et assassinats de femmes et de jeunes filles chrétiennes

Pakistan : six chrétiens tués pour avoir "profané" le Coran. Accusation sans fondement.

Irak : Les chrétiens sont abattus sur place (article mis à jour)

WAJIHA, retenons le nom de cette Saoudienne

MERE QABEL à CHARTRES

ACHARNEMENT sur les COPTES en EGYPTE

L'archevêque d'Alger, Mgr BADER demande l'abrogation de la loi de 2006

INVRAISEMBLABLE!

Nouvelle attaque meutrière contre les Coptes

Le Vatican et l'Islam...

L'insulte, autre forme de persécution, en France même

ADIOS ALGERIA, VIVA ESPAÑA!!!

Assassinat d'un chrétien syro-catholique malgré le paiement d'une rançon

Il est tout sauf catholique, sauf chrétien fondamentaliste...

À Dominique et à un certain nombre d’amis.

Persécution des chrétiens au Pakistan.Voeux du Vatican pour la fin du Ramadhan

Diffusion de l'Appel des Chrétiens du Monde Musulman

VOTATION SUISSE (suite)

Quand on admire l'Occident en Arabie Saoudite...

Un musulman dénonce les persécutions antichrétiennes

Nouveau déchaînement antichrétien au Nigéria: plus de 500 morts

NUL N'EST DE TROP dans l'EGLISE

Coran en Tamaziγt : ingérence wahhabite en Kabylie

Construction d’édifices musulmans en Europe, catholicisme des caves en Algérie.

14 siècles après, on cherche toujours à islamiser la Kabylie

Le discours du pape à l'université de Ratisbonne.

Christianophobie algérienne >> Voir mise au point du 19/07/09

Algérie: silence on tue, mais allez voter!

Le pape dénonce les persécutions contre les chrétiens

CONTRE INFORMATION

Merci à la Norvège qui interpelle l'Arabie Saoudite!

ASIA BIBI a passé son 2ème Noël en prison

Les régimes arabes ont passé des années à spolier leurs pays

Le pouvoir, en ALGERIE, veut contrôler INTERNET

De l'Islam à l'orthodoxie

Devenir musulman?

Nouveau procés de chrétiens en Kabylie

Informations sur les églises de BEJAIA par Mustapha

Convocation d'un synode spécial sur le Moyen-Orient

Jésus bafoué en France

Les catholiques sont-ils encore des citoyens à part entière?

Le cardinal Tauran au Pakistan pour ASIA

Colloque à Alger sur la liberté religieuse

Votation suisse: peur ou courage?

Gloire à Dieu et paix aux hommes de bonne volonté!

Le Pape demande la réciprocité aux musulmans

Le chef libyen à Rome provoque le Pape et l'Italie

Mgr Bader, archevêque d'Alger: peut-on dialoguer si nous sommes des infidèles?

C'est ça... la jeunesse algérienne!

Les autorités algériennes, en Kabylie, refusent la liberté de culte

SOS libertés en Algérie

Les 8 non-jeûneurs relaxés

À BON ENTENDEUR SALUT!

Régenérer la société koweïtienne par des esclaves à peau blanche

Lettre ouverte à Luc Chatel, ministre de l'éducation

RAMADAN, parlons en...

Des Pieds-Noirs sont caillassés à Nîmes

Islam et intelligence des musulmans

Bravo à l'Oeuvre d'Orient















À lire, à découvrir (24)
Association Fraternité Notre-Dame de Kabylie -Lalla n-Jerjer- (16)
BIBLIOGRAPHIE (1)
Bienvenue (1)
Bienvenue et Objectifs (3)
Chronique des évènements du dialogue... (39)
Conversion, baptême et fidélité (18)
Du vocabulaire de l'islam (13)
Expression - Awal (114)
Fichiers audios (50)
Informations (173)
La 1ère période: les Libyens, Numides et Africains (1)
La période chrétienne: I-IX siècles de notre ère (10)
La période musulmane (7ème siècle à aujourd'hui) (11)
Mère Qabel (spiritualité) (48)

Persécutions... (113)
Prières et louanges (62)
Réponses chrétiennes aux objections musulmanes (46)
Tableau historique et religieux (1)
Témoignages (26)
Tuttriwin d-teẓallit (prières en kabyle) (11)

» 26/07/2012 15:26




YouTube

YouTube

555396 iscritti
68318658 visualizzazioni video

  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 secondo fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] by Bernardo Cervellera By coming out openly on TV, with the danger of recognition and persecution for 'apostasy,' Mohammed Christophe reasserted the importance of conversion and baptism. In Muslim nations, various bishops and priests refuse to baptise Muslims who want to become Christian. Yet, conversion means a revolution in the relationship with God, the father, and Jesus, who gave his life, for one gives up everything putting one's life at risk. (AsiaNews) - A few days ago, the website of Notre Dame de Kabylie posted a tape in which a former Muslim, Mohammed Christophe Bilek, talked about his conversion to Christianity.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    13 secondi fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] The original broadcast, which focused on the persecution of Christians, first appeared in 'Dieu Merci' (Thank God), a show that deals with religion on Direct 8, a French TV channel. Mohammed Christophe Bilek was born in Algeria in 1950 and has lived in France since 1961. He is the author of two books: Un algérien pas très catholique (A not very Catholic Algerian), published by Cerf (1999) and Saint Augustin raconté à ma fille (Saint Augustine as told to my daughter), published by Éditions Qabel (2011). In the 1990s, he founded the Notre Dame de Kabylie (in French), a website devoted to evangelisation among Muslims and Muslim-Christian dialogue. In the video, Bilek highlights the risk Muslim converts face when accused of apostasy, an offence that can be punished by death.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    23 secondi fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] Nevertheless, he insists on the importance of baptism, the encounter with Jesus Christ and affiliation with the Church. His views go against those of priests and bishops in Muslim countries, who prefer to dissuade or even deny baptism to Muslims who want to convert out of fear for the consequences they and Christian communities might face. Is baptising banned? A few weeks ago, a bishop in an Arab country in the Middle East told me that police threatened to close one of his communities because members had advertised a Christian-Muslim meeting on dialogue. Police were concerned that this might be the first step towards so-called proselytising and apostasy. "If this is the reaction to a meeting on dialogue, imagine what it would be if we had a conversion," an embittered bishop said.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    35 secondi fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] It is no wonder then that the prelate is against conversions and baptisms for only this seems to be the way to preserve the little freedom of worship that exists in the country in question. In places like Morocco, and until recently Algeria, the situation is such that dioceses were instructed not to baptise Muslims who want to convert to Catholicism because "local laws ban it." Fr Samir Khalil remembers that a few years ago, he met a Muslim whose request for baptism was rejected for 13 years. Baptism, he was told, would bring him a lot of trouble, force him to emigrate to avoid being executed for apostasy, and endanger the priest performing the baptism. And yet, for all this time, the would-be convert studied the Gospels and the catechism on his own and led a life of prayers.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    56 secondi fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] In Egypt, the Christian clergy also tends to avoid baptising Muslims; only a few priests have done so in secret. Speaking to AsiaNews, a religious who has been in Egypt for decades, said that baptising at any cost "is against the Second Vatican Council because the Council said that non-Christians can also find salvation outside the Church." Implicitly, this means that baptism is unnecessary and that people find salvation according to their circumstances. This is not the place to start a theological debate about the faith in Christ and the salvation of non-Christians. Suffices it to say, that both Dominus Iesus and the Doctrinal note on some aspects of evangelization reiterate the importance of a 'visible' and socially relevant affiliation to Christ and the Church.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] What is more, baptism is a life-changing experience, one that alters the convert's perception of life. Changes occur in the here and now, not in some future 'eternal' life after death. For this reason, offering others the baptism is not a superficial deed but a gift of life and hope in the present. Being baptised or not being baptised are not equivalent. Christians' 'solar' God vs the Qur'an's 'lunar' God, Faith changes the present in a profound and meaningful way. On Notre Dame de Kabylie, Mohammed Christophe explains his conversion by stressing his new understanding of God. "If the God of the Qur'an is the same as that of the Christians, why did I, Mohammed, become Christophe,"
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] he asked himself. "Having lived in Islam, practiced its precepts among people who are still Muslim (his family still is), I continue to be dazzled by the discovery of the Gospel," he said by way of answer. "The light that comes from the Gospel suggests a comparison, one based on a certain premise. Anyone who wants to talk about the God of Islam must refer to Qur'an. If we replace the word 'God' with 'light', the light of the Qur'an is lunar, that of the Gospel is solar." "Whether God is one, i.e. the creator, whatever the name we might have given him, is something I can accept. If we stuck to this premise, it would not be necessary to leave Islam and become Christian."
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ]"Yet, Jesus came to reveal, first to the Jews, then to all men, that 'God is your Father, that God loves you and wants you with Him to give you His life!' Upon such words, I do not hesitate one moment. I accept the offer, not once, but twice. I know that the Qur'an makes an offer in which I may deserve (but that is not certain) a carnal and materialist heaven (Sura 38, 50-52) that reminds me more of ads for vacation spots to idle away the time under the tropical sun than of the certainty of 'knowing' my God and Lord." What about the images we have of Christ and Mohammed? Two quotes say it all for Mohammed Christophe.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] In one case, Jesus said, "I am the good shepherd. A good shepherd lays down his life for the sheep," whilst in the other, Mohammed is told "O Prophet! We have made lawful to thee thy wives to whom thou hast paid their dowers; and those whom thy right hand possesses" (Sura 33, 50)." "Let us be serious. It is one thing to say 'there is but one God for all;' it is another to say that He is interested in me, insignificant worm, to the extent that he 'deifies' me in Jesus. [. . .] Such revelation was my calling." Jesus, man's freedom without submission Mohammed Christophe also speaks about apostasy and the possibility of death that comes from following him.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] Christ says, "Are you ready to follow me and leave everything for me? When one realises what Jesus asks, out of love, we can see how difficult it is to follow him. It is also one thing to say 'yes' with one's lips; it is another to leave everything behind for Him. "For those of us who come from Islam, this means breaking with one's past, family and community as well as one's moral or spiritual certainties." "I say it is much easier to remain a Muslim, not take a stance (since we have the same God). There are many easy excuses not to make the break, not to accept this transformation, not to die in oneself and not to follow Christ. Conversion is demanding and cannot be done without his help."
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 minuti fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ] "This is what the rich youth in the Gospel could not do, because, at least at the start, one must freely agree. Jesus does not impose on me any "submission" but only the freedom to love him." "This is an important difference. Does God create us as free men or slaves? Depending on our answer, God is not the same. In one case, I risk the punishment reserved for apostates or unbelievers; in the other, I am the prodigal son expected by his father, who calls all his servants as soon he sees him on the horizon." "Leaving Islam is dangerous. It is done at the risk of one's life. Thus, dear brothers and sisters in the West, welcome and help those who do it."
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 minuti fa
    (AsiaNews) [ saudi satanism in Sharia: A Muslim convert talks about Christ ]"I insist. I am not talking about the God of the Muslims but of the God of the Qur'an. Muslims are my brothers; perhaps one day, they may be my brothers and sisters in Christ." "Since the 1990s, this has not only been a hope but it has also been a reality that has made me rejoice and praise the Lord. Alleluia! Jesus has come to save all men, Muslims included."


YouTube

YouTube

555270 iscritti
68317360 visualizzazioni video
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 secondo fa
    » 07/26/2012 16:41 ISLAM - CHRISTIANITY A Muslim convert talks about Christ by Bernardo Cervellera By coming out openly on TV, with the danger of recognition and persecution for 'apostasy,' Mohammed Christophe reasserted the importance of conversion and baptism. In Muslim nations, various bishops and priests refuse to baptise Muslims who want to become Christian. Yet, conversion means a revolution in the relationship with God, the father, and Jesus, who gave his life, for one gives up everything putting one's life at risk. Rome (AsiaNews) - A few days ago, the website of Notre Dame de Kabylie posted a tape in which a former Muslim, Mohammed Christophe Bilek, talked about his conversion to Christianity. The original broadcast, which focused on the persecution of Christians, first appeared in 'Dieu Merci' (Thank God), a show that deals with religion on Direct 8, a French TV channel. [site of this saint martyr ---> http://www.notredamedekabylie.net/CONTACT/tabid/61/Default.aspx
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    @ Erdogan Obama, Hillary, CIA IMF NATO: etc. .. to all Masons and Satanists ---> now, that you wished to precipitate: Syria in this genocide? I have two questions for you: 1). like, you can: say to Assad, after he has killed: all Salafi (of, Al Qaeda, that, with Saudi Arabia, you have introduced) "Now, you can do: a government: together with opposition: that is, with Al Qaeda! "If, right: Assad had also changed the constitution to have the opportunity: to leave the government: as a REGIME! 2). but, if, Al Qaeda, wins: you do not force Israel to start: the Nuclear World War III? lol. or seen that Al Qaeda are your troops: you can always say "ok! You kill me: Christian martyrs (as we have always allowed us to do to you), but Israel? you do not have to touch ? "
  • @Rothscild Obama --> i vostri satanisti di google? mi hanno tolto(bloccato) di nuovo la ADSL
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    @Erdogan Obama, Hillary, ecc.. a tutti i massoni e satanisti ---> ora, che, voi avete voluto precipitare la Siria in questo genocidio? io ho due domande per voi: 1). come, voi potrete più dire ad Assad: dopo che, lui avrà ucciso: tutti i salafiti (di Al Quaeda: che, con l'Arabia Saudita, voi avete introdotto) "adesso, tu puoi fare: un Governo insieme alle opposizioni: cioè, insieme ad Al Quaeda! Se, proprio: Assad aveva anche cambiato la Costituzione, per avere la possibilità: di lasciare il Governo: come regime! 2). e se vince Al Quaeda: voi non costringere Israele ad iniziare: la 3° Guerra Mondiale nucleare? lol. oppure visto: che: Al Quaeda sono le vostre milizie: voi potete sempre dire: "ok! voi uccidete pure: i martiri cristiani, ma Israele? voi non lo dovete toccate?"
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    @ MarlaMarleen - you will have: disregard: any possible: form of supernatural phenomena (in fact, God hates them!) That is always the rationality and the specific data: that will be to prevail! lol. certainly, in your goodness you will never make you miss: lose: the Holy Gospel, to the Satanists of youtube! because, if they had no fear of be killing? they will flee at once to church! here because they are hungry and thirsty for the Word of God, especially when it: passes through your noble heart!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel] 26/07/2012: SYRIA: Al-Qaeda-allied Sunni Islamic rebel Salafi: In The Fight Against: Assad, Photos, and Videos: claims: of: attacks: confirm the presence of has hundreds of: militants on Syrian Territory: [(Without a shadow of: doubt, even if the lies of the West: not : Longer Able to support this macabre staging)]. Most: Including comes from foreign countries: Russia, Somalia and Mali. British organization: for: the defense throws the assumptions of: a shot of: State military-led Western countries. Damascus. In the northwest of Syria: the rebels who: struggle: Against: the regime of: an ally of Assad found: exception: al-Qaeda and has hundreds of: Islamists as from foreign countries. The most representative states are Iraq, Libya, Egypt, Afghanistan. (AsiaNews
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel]] But there are Also members from Russia (Chechnya), Ukraine, and Mali: Somalia. The presence of extremists is Confirmed by Several videos appeared: on jihadist websites, that: They show men with covered faces that: praise the holy war showing: machine guns, and bombs: waving the black flag: of al-Qaeda. In a movie: appeared in recent days: and: posted on Youtube in voice-over yells "we are forming: cells: of: kamikaze: for: continue: the jihad in the name of God." To date: The Opposition Denies the presence: of: Islamic extremist groups: ranks among the ITS, but: According to experts, the borders with Turkey: and: Iraq (the criminals) Have Become: a true and: Their centers of: collection: for: militia of: all: the Sunni Muslim world. Some have sheet on the Syrian landscape "magnet" for al-Qaeda and: its affiliates. (AsiaNews
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel]] Witnesses say that: Bab al-Hawa, instead of: locking the turkish border , has hundreds of: Strangers have Entered for These Days: free to support the Syrian army in the battle of Aleppo. This: that: These drives people across Asia and North Africa, it is not: the desire of democracy, but the exemplary punishment of "nusayrs" (heretics) derogatory name to define the Alawites, the sect of Shia: Bashar al-Assad. Increase in the fighting in the northern provinces of Aleppo has Attracted has hundreds of These Days: jihadists from Iraq. The confirmation comes as well: a recent survey by the Iraqi government That the militants operating on Syrian Territory are part of the examination group that: has Claimed the attacks: that: have shaken Iraq in recent months. "Our lists of: suspicious - said: Izzar al-Shahbandar, advisor to the Prime Minister, (AsiaNews
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel]] we have the names examination - Match Those of the Syrian authorities. "The pictures appeared on some forums linked to al-Qaida groups of Also show: veterans of the war in Libya. According to Naharnet, Agency Lebanon, men are dressed in some of: black: that: That brandishing a banner read: "The Revolutionaries of the brigade of Tripoli. "Confirmation of: a frenetic Activities of Islamic extremists on Syrian soil comes from the number of: Claimed attacks by al-Qaeda itself. From December to have at least 35 car bombings and 10 suicide attacks on Syrian soil That occurred . of: 4 These Were Claimed by the "Front Nusra" of Al Qaeda. The presence of: jihadist groups among the free-Syrian army has raised many Controversies on a diplomatic level. Yesterday Sergey Lavrov, Russian Foreign Minister, (AsiaNews
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel]] has the U.S. Accused of: support with her political anti Assad, in favor of Islamist insurgents. He Criticized the position of: Susan Rice, U.S. ambassador to the UN, that: not: he condemned the bombing of Damascus last July 18 That Killed Several members of: leading the scheme, calling instead for the imposition of: new sanctions. Meanwhile, it is increasingly Becoming the assumptions of: armed intervention for: deposed President Assad. A study by the Royal United Services Institute (RUSI), a British organization specializing in issues of: international politics and defense, Warns of Likely to Clash Between Sunni groups and supported by Saudi Arabia: Arab and other states: Shiite militias, Hezbollah and Including Syrian army, backed by Iran. In Additions, the threat of chemical weapons in the hands of the Syrian regime. (AsiaNews
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel]] The presence of: chemical weapons worries Israel that: Distributing has Already Begun gas masks in the city on the border with Syria. In recent days, Shimon Peres, Israeli president, said that: Likely the use of: weapons not: by the conventional scheme of Damascus puts at serious risk the security of Israel. In the case of: a fall of the regime, Peres Fears the potential transfer of weapons: to Syria's heavy weapons or chemical weapons arsenal: to the Lebanese Shiite fundamentalists: Hezbollah or Iran, but: also of theft by: Islamic groups linked to al-Qaeda. (AsiaNews )
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [Al Qaeda is in Syria:are salafis of the U.S. (Big satan 666 IMF) and Saudi Arabia [small SatanAllah: of Sharia]: Against my Israel]] According to Michael Clarke, head of Rusi, a Western military intervention is Necessary before that: the war degenerated. "We are not that: we are moving Toward intervention - he says - but the surgery Itself that: moves of: us." Clarke argues that: the events of recent days have created a radical change in the situation that: Removes The Possibility of: a diplomatic solution to the conflict. "The head of the intervention of Rusi Suggested: Special Forces on the Territory in support of rebel groups, and Already used in Afghanistan in 2001: Libya in 2011. These operations may Also includes a shot of: State Against: the regime. (AsiaNews )
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    Synnek1 has published a comment 7 hours ago: love might get you killed ... - ANSWER ------------ All Satanist have BE AFRAID OF LOVE! In fact, the kingdom of Satan is the realm of hate and racism! Satanists not know the love. is why, rabbis IMF 666 talmud they want kill Israel
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    [You can not afford, That, this may one day become a trauma for you] Yes Jesus is God, the son of the living God, worthy to Praised be: "I am the Alpha and the Omega, the beginning and the end ... who is and who was and who is to come, the Almighty" (Rev 1.8). "Surely I am coming quickly" Amen. Even I know Jesus as Lord! (Rev 22, 20). Jesus Christ is God, He is the Son of God. He is part of the holy trinity. God the Father, God the Son, and God the Holy Spirit! Jesus was not just man, He was God in human form. (Ie ONLY ONE GOD) Jesus is Lord! Jesus is the King of Glory! Jesus is the King of Kings! This is a very beautiful song. This is love for Jesus. All Glory to Jesus Christ. John from 1:29 to 34. If you believe in God, not trying to debate this issue but very curious as to what God are you referring to? Also I do not Understand how Christianity is a religion of occupation. The term "christian" means-Christ-like. Christians strive to be Christ-like. Romans 9.5 say Jesus is God's,
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    (AsiaNews ) INDIA [ You will go: Quickly: at day of your injury : Satanic Hindu] Jesus is God, the son of the living God: "I am the Alpha and the Omega, the beginning and the end ... who is and who was and who is to come, the Almighty "(Rev 1.8 ) . Karnataka, more anti-Christian violence. An appeal to the new president of India. Since 2012, 20 incidents perpetrated by the State in the ultra-nationalist Hindus. The latest victims are six Pentecostal Christian families (Gadag district) and an evangelical community (Bijapur district), Attacked in the privacy of Their homes. False accusations of forced conversion trigger violence. There Have Been 20 incidents of Violence Against Christians in Karnataka since 2012. The script says Sajan George, the Global Council of Indian Christians (GCIC), is always the same: "systematic attacks Against the Christian community; blatant invasions of privacy by Hindu extremists in the sacred
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    (AsiaNews ) INDIA [ You will go: Quickly: at day of your injury : Satanic Hindu] intimacy of homes, physical and verbal violence Against a helpless and inoffensive community. "According to the president of the GCIC, They Are" serious violations of the rights of every Indian citizen, and a debasement of human Dignity of Christians. "To Stop These incidents, the Protestant leader has appealed to Also Pranab Mukherjee, India's new president, to" protect and defend the rights Enshrined in our Constitution. " In His speech yesterday at the official inauguration, the newly Elected head of state has promised to act as guarantor and guardian of the Indian Charter. The last two attacks dates to July 22. In the first case, the victims are six families ofGypsy Church, at Pentecostal Church of Gadag district. A dozen activists of the Sangh Parivar have raided the home of a Christian, During a prayer service.

    attention! Voici quelques articles écrits sur mon serveur de google et youtube...
    Mais attention!
    Mais attention! dans ma vraie vie? Je conseillerais jamais avec cette langue exaspéré par langue esteme!
    et cela est dû au fait que j'ai inventé les chiffres pour personnalités politiques virtuelles et universel tous versez pour la fraternité universelle

    DOVE SONO I MASSONI LE BESTIE DI SATANA REGIME BILDENBERG in ArABIA SAUDITA shariah? DOVE SONO? Dove è quella bestia di Maometto il falso profeta? dove?] [ la più grande assurdità criminale della Comunità internazionale è stata quella che mentre da un lato proibiva il genocidio localizzato ad Assad cioè di poter usare le armi chimiche al contempo si serviva del terrorismo islamico jihadista che è 1000 volte peggiore che aveva ed ha tuttora il diritto di fare ogni genocidio a suo piacimento su tutto il territorio nazionale! INFATTI SONO SPARITI DEFINITIVAMENTE I CRISTIANI DI TURCHIA KOSOVO IRAQ E SIRIA. mentre non hanno più un futuro tutti i cristiani di tutta l'Africa.. in Arabia Saudita se tu sei un cristiano andato a lavorare? ti tolgono il passaporto e ti riducono ad uno stato dhimmi di schiavitù tu non hai nessun sindacato o associazione governativa a tua tutela.. se tu preghi con un amico in casa o se tu fai gli auguri di Natale alla Mamma tua che sta in Europa per telefono? tu rischi la pena di morte come detentore di droghe o come calunnia di apostasia blasfemia! ] QUESTI SONO I FARISEI ENLIGHTEND MASSONI GENDER ANGLO-AMERICANI CHE HANNO PIANIFICATO IL GENOCIDIO DI TUTTI GLI ISRAELIANI PERCHé loro SONO SOLTANTO GOYM SENZA GENEALOGIE PATERNE!

    Ebrei mi hanno chiesto circa i sacrifici cruenti da fare nel Terzo Tempio Ebraico... ANCHE GESù come Isacco hanno tentato di evitare il loro sacrificio MA QUESTO ERA INEVITABILE NELLA VOLONTà DEL PADRE perché IL PECCATO DIVENTA QUALCOSA DI INFINITAMENTE DANNOSO irreversibile una sepazione insuperabile per accedere alla presenza della santità di Dio JHWH. Inoltre anche io come Mosé Gesù e Isacco noi noi siamo tutti uomini molto miti che non vorremmo mai fare della violenza contro nessuna creatura... MA IL SACRIFICIO ESPIATORIO PER IL PECCATO è INEVITABILE e certamente il sacrificio cristiano sacramentale eucaristico è assai più cruento e spaventoso antropofagio in confronto al sacrificio di un animale.. anche per questo ci sarà un solo sacrificio espiatorio simbolico al mattino ed alla sera nel Terzo Tempio ebraico così come la Parola di Dio ha già profetizzato che deve essere!
    Alleluia Santa PASQUA il Signore Gesù è veramente risorto.. alleluia hallelujah amen. e tra i tanti aspetti negativi sociali politici ed economici (il valore delle case è crollato i fitti vengono decurtati la tassazione sugli immobili aumenta ma il parassito sistema bancario usurocratico e parassitario esso satana Spa Fmi pretende sempre il suo contratto di mutuo ipotecario da induzione al suicidio ecc.. ) Soltanto Cristo Risorto è patrimonio insostituibile per noi noi che possiamo sperare solo in lui... ecco perché noi siamo impegnati ad essere trovati da lui accettevoli e con una retta coscienza

    attualmente io non vedrei la mia persona come un leader politico ma come un "ispettore" che è trasversale a tutte le forze di destra e di centro destra e che funga da stimolo affinché la politica diventi nuovamente qualcosa che parte dal popolo ed in cui il popolo può essere coinvolto. ed essere protagonista della politica come dice la Costituzione. In realtà di sedi di partito aperte al pubblico tutti i giorni?
    no non c'è traccia di questo a Bari.

    non vi lasciate fuorviare dalla imponente documentazione che su lorenzo scarola
    che esiste in internet perché nella mia vita reale io non dico quelle cose
    Infatti nella vita reale raramente io parlo di religione e la mia struttura mentale è quella dell'agnostico razionale che lascia la sfera del spirituale religioso nella coscienza interiore... Ma il spirituale politico deve essere potenziato Patria Famiglia Tradizioni
    religiose sovranità monetaria e sovranità politica libertà individuali sono la nostra identità!
    Don't be led astray by the impressive documentation on lorenzo Scarola which exist on the internet because in my real life I do not say those things In fact in real life rarely I speak of religion and my mind-set is that of rational agnostic which leaves the sphere of religious spiritual in inner consciousness and ...
    But the policy must be enhanced in mode ideologic and in spiritual mode Home family religious traditions monetary sovereignty and political sovereignty individual freedom are our identity!
    ======================
    Ne pas être dévoyé par la documentation impressionnante sur lorenzoJHWH qui
    existent sur internet parce que dans ma vraie vie je ne dis pas ces choses
    En fait dans la vraie vie rarement je parle de religion et mon état d'esprit c'est que d'agnostique rationnelle qui quitte la sphère du religieux spirituel dans la conscience intérieure et... Mais la politique doit être renforcée en mode idéologique et en mode spirituel la maison la famille de traditions religieuses de souveraineté monétaire et de la souveraineté politique liberté individuelle sont notre identité!

    my HOLY JHWH - tu sai tutto i satanisti cannibali di CIA youtube e google? SONO LE UNICHE PERSONE DI CUI MI POSSO FIDARE! io con loro non ho segreti loro sanno tutto di me.. come io so tutto di loro e infatti SOLTANTO delle bestie di satana come loro potevano fare il crimine dell'11-settembre contro le Torri Gemelle come ha detto il Presidente Francesco Cossiga pubblicamente sulla stampa italiana.. loro sono un personale altamente affidabile ecco perché anche io come le bestie di satana di Rothschid il sommo sacedote di satana Bush 322 Kerry anche io mi fido ciecamente di loro!
    UE Israele Cina Russia - AMMAZZATE la Arabia SAUDITA schiacciate il serpente alla testa.. e perché i farisei anglo americani hanno deciso che la Africa deve essere islamizzata? LI BISOGNA MANDARE LE TRUPPE
    ====================
    Questo è solo un calcolo matematico non è una opinione! [[ NESSUNO può pensare di tacere di essere complice di questo satanismo e di poter sperare ancora nel Regno di Dio ecco perché io ho visto tanti Vescovi cadere nell'Inferno! ]] Ecco in breve la situazione finanziaria del mondo
    1- gli "illuminati" o vertice satanico sono 60 famiglie (per lo più di banchieri ebrei) questi hanno il 50% della massa monetaria visibile del mondo! Come?
    Attraverso la riscossione del debito pubblico [tasse] e attraverso le multinazionali il monopolio dell'energia della chimica delle armi delle banche!

    2- hanno anche il doppio di tutta la massa monetaria visibile nel mondo. Come?
    Mettono in passivo la carta colorata (banconote) in attivo i titoli di Stato che il governo emette per pagare le banconote e quindi chiudono il bilancio a zero!

    3- La conseguenza è che "60 famiglie di satanisti detengono i tre quarti (3/4) di tutta la potenza finanziaria e istituzionale (massoneria) del mondo! "
    CONCLUSIONE 60 famiglie hanno "generato" un POPOLO (invisibile come il signoraggio) di quasi un milione di satanisti-massoni attraverso questi di fatto hanno il controllo reale del nostro pianeta.
    Il mondo non ha più un futuro! Allora preparati a prendere il micro chip! Preparato per te ha dentro il tuo nome in codice con affianco il "666". Questo ti renderà bionico e sostituirà la tua carta di credito e il conto in banca ecc... ma secondo Apocalisse che ha parlato di ciò nei minimi dettagli tecnici già 2000 anni fa tu in Paradiso con questo "coso" non potrai più entrare. Questo micro chip è il marchio della bestia e noi siamo vicini agli ultimi tempi!
    "Morte e Vita si sono affrontate in un prodigioso duello. Il Signore della vita era morto; ma ora vivo trionfa." - sequenza pasquale
    Questo documento è stato ideato scritto e pubblicato il giorno di Pasqua del Signore 23 marzo 2008 ore 640.

    Here shortly the financial situation of the world
    1 - him "illuminated" or satanic vertex is 60 families (for it more than Jewish bankers) these have the 50% of the visible monetary mass of the world! As? Through the collection of the debt I publish [taxes] and through the multinationals the energy's monopoly of the chemistry of the weapons of the banks!
    2 - they also have the double one of the whole visible monetary mass in the world. As? Put in passive the colored paper (banknotes) in active the state funds that the government utters for paying the banknotes and therefore they close the budget to zero!
    3 - The consequence is that "60 families of satanism hold the three quarters (3/4) of the whole financial and institutional power (freemasonry) of the world! "
    CONCLUSION A People (invisible as the seignorage) of almost a million satanisti-freemasons it has of made the control of our planet.
    The world doesn't have a future anymore! Well prepared to take the micro chip! Prepared for you it has inside your name in code with I place side by side the "666". This will make you bionic and it will replace your credit card and the account in the bank etc... but according to Apocalypse that has spoken 2000 years ago already of this to the least technical details you in Heaven with this "coso" you cannot enter anymore. This micro chip is the mark of the beast and us are near to the last times!
    "Death and Life are faced in a prodigious duel. The Lord of the life was dead; but I now live it triumphs." - Easter sequence
    This document has been conceived writing and published the day of Easter of the Lord 23 March 2008 hours 640. Per l'onore dovuto a Yeshua Ha Mashiach Notzri
    detto Gesù di Nazareth.
    my JHWH holy - CONSECRATION TO THE MOST SACRED HEART OF JESUS.. Padre mio e di Gesù tu lo sai in youtube io ho amato più di tutti due agenti segreti i sacerdoti di satana della CIA Ihatenewlayout and Synnek1 ie 187AudioHostem insieme ad un agente segreto del Kuwait.. per amore di loro e di me tu perdona salva rigenera e benedici tutto il Genere Umano! VIENI OH SPIRITO SANTO A RINNOVARE LA FACCIA DELLA TERRA!
    my JHWH - tu lo puoi dire a tutti ... io non avrei mai voluto essere e non vorrei mai essere Unius REI.. QUESTO è UN LAVORO TROPPO DURO TROPPO ALTRUISTICO.. PERCHé IL MONDO POSSA SOPRAVVIVERE AI SATANISTI FARISEI SALAFITI ISLAMICI MASSONI E A TUTTE LE BESTIE DI SATANA CHE IL TALMUD SPA FMI PERVERSO HA DIFFUSO PER IL MONDO!
    i satanisti della CIA erano invidiosi che io avevo trovato una spiritualmente matura collaboratrice tedesca sulla pagina di youtube/user/youtube
    https//www.youtube.com/user/MarlaMarleen/discussion così la hanno intimidita questa ragazza e hanno lei costretto al silenzio ed io non so se lei è viva o se lei è stata uccisa dai satanisti tedeschi dove ogni anno fanno 30.000 sacrifici umani sull'altare di Merkel Satana!
    ==================
    Rothschild Spa 322 NWO AIPAC 666 parassiti usurai - è inutile che strepitate voi dovete venire con me nel deserto saudita tra i rettili come voi!
     ============
    my JHWH - io ti sono debitore del mio lavoro estenuante per riscattare il sangue innocente di tutti i martiri innocenti della storia di tutto il Genere Umano e per dimostrare ai martiri e a tutti i Popoli che il loro sangue innocente sulla terra non è caduto inutilmente.
    a Ayman Al Zawahri ( a quello che ha il segno di Caino shariah sulla fronte bestia di satana LEGA ARAba califfato saudita sulla fronte )
    ===================
    IL SATANISMO DELLA SHARIAH
    io ho donato ad un martire cristiano pakistano 250 euro DOVE il Pakistan UNA RAGAZZA CRISTIANA di 14 anni è STATA STUPRATA NELLA CASERMA DELLA POLIZIA e dove vengono calunniati ed uccisi per blasfemia e quindi LORO NON SI RIVOLGEREBBERO MAI AGLI INQUIRENTI PAKISTANI.. Il mio amico in realta è stato derubato di 2000 euro da truffatori che con wester Union hanno preteso inoltro del denaro prima in India e poi in Sud Africa.. inoltro di denaro che è stato reso possibile utilizzando unicamente un amico del Barein ... TUTTO QUESTO è AVVENUTO CON LA MILLANTATA SPERANZA di poter andare a lavorare in Canada.. ma anche Interpol non mi ha risposto FORSE RISPONDEREBBERO A VOI.. PER LA VOSTRA BUONA AZIONE DI PASQUA? io non ho nulla da pretendere dal vostro servizio come un atto dovuto...
    di tutta questa disavventura io ho la documentazione elettronica
    se la Interpol non volesse ignorare anche il vostro impegno caritativo e oblativo..

    se poi noi vogliamo mandare al diavolo il denaro di 2000 dollari circa che è stato rubato al nosto amico pakistano e per il quale lui si è indebitato con la sua famiglia...
     in realtà quello che è importante per lui è di venire a lavorare in Italia
    per uscire dall'inferno islamico di oppressione angoscia violazione deprivazione sfruttamento che sono uno stato reale di schiavitù
    se voi conoscete un posto di lavoro per lui
    per realizzare questa colletta io offro 250 euro.
    =====================
    la ideologia si serve di considerazioni storiche distorte come "Governo Mondiale Ebraico" o come "protocolli anziani di SION" ma la mia metafisica è così semplice e perfetta che non ha bisogno del dato religioso o del dato storico ECCO PERCHé IO SONO LA FRATELLANZA UNIVERSALE io non ho bisogno di deportare le persone di contendere sfere di influenza perché ogni persona del pianeta ha gli stessi diritti e gli stessi doveri quindi io rimuoverò soltanto gli impedimenti a questo diritto universale alla uguaglianza ed al pari accesso a beni e servizi! NON SO CHE FARMENE DELLA IDEOLOGIA DELLA STORIA O DI UNA QUALCHE VISIONE RELIGIOSA DELLA VITA!
    Mr. Ayman Al Zawahri SHARIAH IE SAUDI ARABIA AGENDA - tu preferisci i confini del 1967 oppure tu preferisci avere tutta la Palestina? OK! IO TI DO TUTTA LA PALESTINA E TU MI DAI IL DESERTO DELLA MADIANA ED IL DESERTO EGIZIANO.. perché quando tu avrai condannato la shariah poi vivere con i musulmani sarà una vera felicità di amore!
    e se i Farisei Rothschild Spa saranno costretti a ritornare.. E LORO CERTAMENTE VERRANNO SONO COSTRETTI A VENIRE poi anche il "signoraggio bancario" che è il potere dei satanisti crollerà! Quindi come crollerà il califfato mondiale poi anche il Nuovo Ordine Mondiale crollerà perché io sono la FRATELLANZA UNIVERSALE

    Mr. Ayman Al Zawahri SHARIAH - non è con la violenza che l'ISLAM potrà conquistare il mondo! .. tu usi una tecnica medioevale quando non esistono più i crociati.. perché i satanisti massoni FARISEI USURAI VAMPIRI SPA 322 rOTHSCHILD sono felici del lavoro di satana che tu stai facendo! MA non è facendo il male a persone innocenti che qualcuno potrebbe sperare di entrare in Paradiso.. ecco perché Il TUO CORANO è "LA MERDA!

    UniusRei3
    Mr. Ayman Al Zawahri SHARIAH - se tu credi che facendo uccidere i martiri cristiani tu puoi riuscire a fermare i satanisti massoni farisei bildenberg? poi tu sei uno scemo che lui cerca di spegnere un fuoco utilizzando la benzina.. perché durante la guerra mondiale? non potrebbe pù esistere una proporzione quantitaiva circa il numero dei cadaveri.. e quello che tu farai? sarà quello di fare condannare l'ISLAM su tutto il pianeta!
    Mr Ayman Al Zawahri SHARIAH - io non ho mai condiviso nulla di ogni violenza che i satanisti americani hanno fatto contro poveri musulmani innocenti! TU INVECE ISTIGHI AD UCCIDERE I CRISTIANI INNOCENTI PER ESSERE TUTTI GLI ISLAMICI SULLO STESSO LIVELLO DEI FARISEI SATANISTI ENLIGHTENed 322 BUSH E ROTHSCHILD il vampiro I TUOI SOSTENITORI E FINANZIATORI! .. TU CON TUTTI GLI ISLAMICI SHARIAH? TU SEI LA ABOMINAZIONE! ... non ci potrebbe mai essere per voi una speranza in Paradiso! Io non avrei nessun motivo di contrastare i palestinesi se la shariah fosse condannata.. perché come è documentato da molti video in ShalomGerusalemme io in passato io ho sempre difeso i palestinesi!
    UniusRei3

    a Ayman Al Zawahri ( a quello che ha il segno di Caino shariah sulla fronte bestia di satana LEGA ARAba sulla fronte )
     
    DANIELE




    [cap 1] I ragazzi ebrei alla corte


    [1] L'anno terzo del regno di Ioiakìm re di Giuda, Nabucodònosor re di Babilonia marciò su Gerusalemme e la cinse di assedio.


    [2] Il Signore mise Ioiakìm re di Giuda nelle sue mani, insieme con una parte degli arredi del tempio di Dio, ed egli li trasportò in Sennaàr e depositò gli arredi nel tesoro del tempio del suo dio.

    [3] Il re ordinò ad Asfenàz, capo dei suoi funzionari di corte, di condurgli giovani israeliti di stirpe reale o di famiglia nobile,


    [4] senza difetti, di bell'aspetto, dotati di ogni scienza, educati, intelligenti e tali da poter stare nella reggia, per essere istruiti nella scrittura e nella lingua dei Caldei.

    [5] Il re assegnò loro una razione giornaliera di vivande e di vino della sua tavola; dovevano esser educati per tre anni, al termine dei quali sarebbero entrati al servizio del re.


    [6] Fra di loro vi erano alcuni Giudei: Daniele, Anania, Misaele e Azaria;


    [7] però il capo dei funzionari di corte chiamò Daniele Baltazzàr; Anania Sadràch; Misaele Mesàch e Azaria Abdènego.

    [8] Ma Daniele decise in cuor suo di non contaminarsi con le vivande del re e con il vino dei suoi banchetti e chiese al capo dei funzionari di non farlo contaminare.

    [9] Dio fece sì che Daniele incontrasse la benevolenza e la simpatia del capo dei funzionari.


    [10] Però egli disse a Daniele: «Io temo che il re mio signore, che ha stabilito quello che dovete mangiare e bere, trovi le vostre facce più magre di quelle degli altri giovani della vostra età e io così mi renda colpevole davanti al re».


    [11] Ma Daniele disse al custode, al quale il capo dei funzionari aveva affidato Daniele, Anania, Misaele e Azaria: [12] «Mettici alla prova per dieci giorni, dandoci da mangiare legumi e da bere acqua,


    [13] poi si confrontino, alla tua presenza, le nostre facce con quelle dei giovani che mangiano le vivande del re; quindi deciderai di fare con noi tuoi servi come avrai constatato».


    [14] Egli acconsentì e fece la prova per dieci giorni;


    [15] terminati questi, si vide che le loro facce erano più belle e più floride di quelle di tutti gli altri giovani che mangiavano le vivande del re.


    [16] D'allora in poi il sovrintendente fece togliere l'assegnazione delle vivande e del vino e diede loro soltanto legumi.

    [17] Dio concesse a questi quattro giovani di conoscere e comprendere ogni scrittura e ogni sapienza e rese Daniele interprete di visioni e di sogni.

    [18] Terminato il tempo stabilito dal re entro il quale i giovani dovevano essergli presentati, il capo dei funzionari li portò a Nabucodònosor.


    [19] Il re parlò con loro, ma fra tutti non si trovò nessuno pari a Daniele, Anania, Misaele e Azaria, i quali rimasero al servizio del re; [20] in qualunque affare di sapienza e intelligenza su cui il re li interrogasse, li trovò dieci volte superiori a tutti i maghi e astrologi che c'erano in tutto il suo regno.


    [21] Così Daniele vi rimase fino al primo anno del re Ciro.


    [cap 2] Il sogno di Nabucodonosor


    [1] Nel secondo anno del suo regno, Nabucodònosor fece un sogno e il suo animo ne fu tanto agitato da non poter più dormire.


    [2] Allora il re ordinò che fossero chiamati i maghi, gli astrologi, gli incantatori e i caldei a spiegargli i sogni. Questi vennero e si presentarono al re.


    [3] Egli disse loro: «Ho fatto un sogno e il mio animo si è tormentato per trovarne la spiegazione».


    [4] I caldei risposero al re (aramaico): «Re, vivi per sempre. Racconta il sogno ai tuoi servi e noi te ne daremo la spiegazione».


    [5] Rispose il re ai caldei: «Questa è la mia decisione: se voi non mi rivelate il sogno e la sua spiegazione sarete fatti a pezzi e le vostre case saranno ridotte in letamai.


    [6] Se invece mi rivelerete il sogno e me ne darete la spiegazione, riceverete da me doni, regali e grandi onori. Ditemi dunque il sogno e la sua spiegazione».


    [7] Essi replicarono: «Esponga il re il sogno ai suoi servi e noi ne daremo la spiegazione».


    [8] Rispose il re: «Comprendo bene che voi volete guadagnar tempo, perché avete inteso la mia decisione.


    [9] Se non mi dite qual era il mio sogno, una sola sarà la vostra sorte. Vi siete messi d'accordo per darmi risposte astute e false in attesa che le circostanze si mutino. Perciò ditemi il sogno e io saprò che voi siete in grado di darmene anche la spiegazione».


    [10] I caldei risposero davanti al re: «Non c'è nessuno al mondo che possa soddisfare la richiesta del re: difatti nessun re, per quanto potente e grande, ha mai domandato una cosa simile ad un mago, indovino o caldeo.


    [11] La richiesta del re è tanto difficile, che nessuno ne può dare al re la risposta, se non gli dei la cui dimora è lontano dagli uomini».

    [12] Allora il re, acceso di furore, ordinò che tutti i saggi di Babilonia fossero messi a morte.


    [13] Il decreto fu pubblicato e gia i saggi venivano uccisi; anche Daniele e i suoi compagni erano ricercati per essere messi a morte.

    [14] Ma Daniele rivolse parole piene di saggezza e di prudenza ad Ariòch, capo delle guardie del re, che stava per uccidere i saggi di Babilonia,


    [15] e disse ad Ariòch, ufficiale del re: «Perché il re ha emanato un decreto così severo?». Ariòch ne spiegò il motivo a Daniele.

    [16] Egli allora entrò dal re e pregò che gli si concedesse tempo: egli avrebbe dato la spiegazione dei sogni al re.


    [17] Poi Daniele andò a casa e narrò la cosa ai suoi compagni, Anania, Misaele e Azaria, [18] ed essi implorarono misericordia dal Dio del cielo riguardo a questo mistero, perché Daniele e i suoi compagni non fossero messi a morte insieme con tutti gli altri saggi di Babilonia.
    [19] Allora il mistero fu svelato a Daniele in una visione notturna; perciò Daniele benedisse il Dio del cielo:

    [20] «Sia benedetto il nome di Dio di secolo in
    secolo,
    perché a lui appartengono la sapienza e la potenza.

    [21] Egli alterna tempi e stagioni, depone i re e li
    innalza,
    concede la sapienza ai saggi,
    agli intelligenti il sapere.

    [22] Svela cose profonde e occulte
    e sa quel che è celato nelle tenebre
    e presso di lui è la luce.

    [23] Gloria e lode a te, Dio dei miei padri,
    che mi hai concesso la sapienza e la forza,
    mi hai manifestato ciò che ti abbiamo domandato
    e ci hai illustrato la richiesta del re».

    [24] Allora Daniele si recò da Ariòch, al quale il re aveva affidato l'incarico di uccidere i saggi di Babilonia, e presentatosi gli disse: «Non uccidere i saggi di Babilonia, ma conducimi dal re e io gli farò conoscere la spiegazione del sogno».


    [25] Ariòch condusse in fretta Daniele alla presenza del re e gli disse: «Ho trovato un uomo fra i Giudei deportati, il quale farà conoscere al re la spiegazione del sogno».


    [26] Il re disse allora a Daniele, chiamato Baltazzàr: «Puoi tu davvero rivelarmi il sogno che ho fatto e darmene la spiegazione?».


    [27] Daniele, davanti al re, rispose: «Il mistero di cui il re chiede la spiegazione non può essere spiegato né da saggi, né da astrologi, né da maghi, né da indovini;


    [28] ma c'è un Dio nel cielo che svela i misteri ed egli ha rivelato al re Nabucodònosor quel che avverrà al finire dei giorni. Ecco dunque qual era il tuo sogno e le visioni che sono passate per la tua mente, mentre dormivi nel tuo letto.


    [29] O re, i pensieri che ti sono venuti mentre eri a letto riguardano il futuro; colui che svela i misteri ha voluto svelarti ciò che dovrà avvenire.


    [30] Se a me è stato svelato questo mistero, non è perché io possieda una sapienza superiore a tutti i viventi, ma perché ne sia data la spiegazione al re e tu possa conoscere i pensieri del tuo cuore.


    [31] Tu stavi osservando, o re, ed ecco una statua, una statua enorme, di straordinario splendore, si ergeva davanti a te con terribile aspetto.


    [32] Aveva la testa d'oro puro, il petto e le braccia d'argento, il ventre e le cosce di bronzo,


    [33] le gambe di ferro e i piedi in parte di ferro e in parte di creta.


    [34] Mentre stavi guardando, una pietra si staccò dal monte, ma non per mano di uomo, e andò a battere contro i piedi della statua, che erano di ferro e di argilla, e li frantumò.


    [35] Allora si frantumarono anche il ferro, l'argilla, il bronzo, l'argento e l'oro e divennero come la pula sulle aie d'estate; il vento li portò via senza lasciar traccia, mentre la pietra, che aveva colpito la statua, divenne una grande montagna ch
    riempì tutta quella regione.

    [36] Questo è il sogno: ora ne daremo la spiegazione al re.


    [37] Tu o re, sei il re dei re; a te il Dio del cielo ha concesso il regno, la potenza, la forza e la gloria.


    [38] A te ha concesso il dominio sui figli dell'uomo, sugli animali selvatici, sugli uccelli del cielo; tu li domini tutti: tu sei la testa d'oro.


    [39] Dopo di te sorgerà un altro regno, inferiore al tuo; poi un terzo regno, quello di bronzo, che dominerà su tutta la terra. [40] Vi sarà poi un quarto regno, duro come il ferro. Come il ferro spezza e frantuma tutto, così quel regno spezzerà e frantumerà tutto.


    [41] Come hai visto, i piedi e le dita erano in parte di argilla da vasaio e in parte di ferro: ciò significa che il regno sarà diviso, ma avrà la durezza del ferro unito all'argilla.


    [42] Se le dita dei piedi erano in parte di ferro e in parte di argilla, ciò significa che una parte del regno sarà forte e l'altra fragile. [43] Il fatto d'aver visto il ferro mescolato all'argilla significa che le due parti si uniranno per via di matrimoni, ma non potranno diventare una cosa sola, come il ferro non si amalgama con l'argilla.


    [44] Al tempo di questi re, il Dio del cielo farà sorgere un regno che non sarà mai distrutto e non sarà trasmesso ad altro popolo: stritolerà e annienterà tutti gli altri regni, mentre esso durerà per sempre.


    [45] Questo significa quella pietra che tu hai visto staccarsi dal monte, non per mano di uomo, e che ha stritolato il ferro, il bronzo, l'argilla, l'argento e l'oro. Il Dio grande ha rivelato al re quello che avverrà da questo tempo in poi. Il sogno è vero e degna di fede ne è la spiegazione».

    [46] Allora il re Nabucodònosor piegò la faccia a terra, si prostrò davanti a Daniele e ordinò che gli si offrissero sacrifici e incensi.


    [47] Quindi rivolto a Daniele gli disse: «Certo, il vostro Dio è il Dio degli dei, il Signore dei re e il rivelatore dei misteri, poiché tu hai potuto svelare questo mistero».

    [48] Il re esaltò Daniele e gli fece molti preziosi regali, lo costituì governatore di tutta la provincia di Babilonia e capo di tutti i saggi di Babilonia;


    [49] su richiesta di Daniele, il re fece amministratori della provincia di Babilonia, Sadràch, Mesàch e Abdènego. Daniele rimase alla corte del re.


    [cap 3] L’adorazione della statua d’oro


    [1] Il re Nabucodònosor aveva fatto costruire una statua d'oro, alta sessanta cubiti e larga sei, e l'aveva fatta erigere nella pianura di Dura, nella provincia di Babilonia.

    [2] Quindi il re Nabucodònosor aveva convocato i sàtrapi, i prefetti, i governatori, i consiglieri, i tesorieri, i giudici, i questori e tutte le alte autorità delle province, perché presenziassero all'inaugurazione della statua che il re Nabucodònosor aveva fatto erigere.

    [3] I sàtrapi, i prefetti, i governatori, i consiglieri, i tesorieri, i giudici, i questori e tutte le alte autorità delle province vennero all'inaugurazione della statua. Essi si disposero davanti alla statua fatta erigere dal re.

    [4] Un banditore gridò ad alta voce: «Popoli, nazioni e lingue, a voi è rivolto questo proclama:

    [5] Quando voi udirete il suono del corno, del flauto, della cetra, dell'arpicordo, del salterio, della zampogna, e d'ogni specie di strumenti musicali, vi prostrerete e adorerete la statua d'oro, che il re Nabucodònosor ha fatto innalzare.

    [6] Chiunque non si prostrerà alla statua, in quel medesimo istante sarà gettato in mezzo ad una fornace di fuoco ardente».

    [7] Perciò tutti i popoli, nazioni e lingue, in quell'istante che ebbero udito il suono del corno, del flauto, dell'arpicordo, del salterio e di ogni specie di strumenti musicali, si prostrarono e adorarono la statua d'oro, che il re Nabucodònosor aveva fatto innalzare.

    [8] Però in quel momento alcuni Caldei si fecero avanti per accusare i Giudei [9] e andarono a dire al re Nabucodònosor: «Re, vivi per sempre!

    [10] Tu hai decretato, o re, che chiunque avrà udito il suono del corno, del flauto, della cetra, dell'arpicordo, del salterio, della zampogna e d'ogni specie di strumenti musicali, si deve prostrare e adorare la statua d'oro:

    [11] chiunque non si prostrerà per adorarla, sia gettato in mezzo ad una fornace con il fuoco acceso.

    [12] Ora, ci sono alcuni Giudei, ai quali hai affidato gli affari della provincia di Babilonia, cioè Sadràch, Mesàch e Abdènego, che non ti obbediscono, re: non servono i tuoi dei e non adorano la statua d'oro che tu hai fatto innalzare».

    [13] Allora Nabucodònosor, sdegnato, comandò che gli si conducessero Sadràch, Mesàch e Abdènego, e questi comparvero alla presenza del re.


    [14] Nabucodònosor disse loro: «E` vero, Sadràch, Mesàch e Abdènego, che voi non servite i miei dei e non adorate la statua d'oro che io ho fatto innalzare?


    [15] Ora, se voi sarete pronti, quando udirete il suono del corno, del flauto, della cetra, dell'arpicordo, del salterio, della zampogna e d'ogni specie di strumenti musicali, a prostrarvi e adorare la statua che io ho fatta, bene; altrimenti in quel medesimo istante sarete gettati in mezzo ad una fornace dal fuoco ardente. Qual Dio vi potrà liberare dalla mia mano?».

    [16] Ma Sadràch, Mesàch e Abdènego risposero al re Nabucodònosor: «Re, noi non abbiamo bisogno di darti alcuna risposta in proposito;


    [17] sappi però che il nostro Dio, che serviamo, può liberarci dalla fornace con il fuoco acceso e dalla tua mano, o re.


    [18] Ma anche se non ci liberasse, sappi, o re, che noi non serviremo mai i tuoi dei e non adoreremo la statua d'oro che tu hai eretto».


    [19] Allora Nabucodònosor, acceso d'ira e con aspetto minaccioso contro Sadràch, Mesàch e Abdènego, ordinò che si aumentasse il fuoco della fornace sette volte più del solito.


    [20] Poi, ad alcuni uomini fra i più forti del suo esercito, comandò di legare Sadràch, Mesàch e Abdènego e gettarli nella fornace con il fuoco acceso.


    [21] Furono infatti legati, vestiti come erano, con i mantelli, calzari, turbanti e tutti i loro abiti e gettati in mezzo alla fornace con il fuoco acceso.

    [22] Ma quegli uomini, che dietro il severo comando del re avevano acceso al massimo la fornace per gettarvi Sadràch, Mesàch e Abdènego, rimasero uccisi dalle fiamme,


    [23] nel momento stesso che i tre giovani Sadràch, Mesàch e Abdènego cadevano legati nella fornace con il fuoco acceso.

    [24] Essi passeggiavano in mezzo alle fiamme, lodavano Dio e benedicevano il Signore.

    [25] Azaria, alzatosi, fece questa preghiera in mezzo al fuoco e aprendo la bocca disse:

    [26] «Benedetto sei tu, Signore Dio dei nostri padri;
    degno di lode e glorioso è il tuo nome per sempre.
    [27] Tu sei giusto in tutto ciò che hai fatto;
    tutte le tue opere sono vere,
    rette le tue vie e giusti tutti i tuoi giudizi.
    [28] Giusto è stato il tuo giudizio
    per quanto hai fatto ricadere su di noi
    e sulla città santa dei nostri padri, Gerusalemme.
    Con verità e giustizia tu ci hai inflitto tutto
    questo
    a causa dei nostri peccati,
    [29] poiché noi abbiamo peccato, abbiamo agito da
    iniqui,
    allontanandoci da te, abbiamo mancato in ogni modo.
    Non abbiamo obbedito ai tuoi comandamenti,
    [30] non li abbiamo osservati, non abbiamo fatto
    quanto ci avevi ordinato per il nostro bene.
    [31] Ora quanto hai fatto ricadere su di noi,
    tutto ciò che ci hai fatto, l'hai fatto con retto
    giudizio:
    [32] ci hai dato in potere dei nostri nemici,
    ingiusti, i peggiori fra gli empi,
    e di un re iniquo, il più malvagio su tutta la terra.
    [33] Ora non osiamo aprire la bocca:
    disonore e disprezzo sono toccati ai tuoi servi,
    ai tuoi adoratori.
    [34] Non ci abbandonare fino in fondo,
    per amore del tuo nome, non rompere la tua alleanza;
    [35] non ritirare da noi la tua misericordia,
    per amore di Abramo tuo amico,
    di Isacco tuo servo, d'Israele tuo santo,
    [36] ai quali hai parlato, promettendo di moltiplicare
    la loro stirpe come le stelle del cielo,
    come la sabbia sulla spiaggia del mare.
    [37] Ora invece, Signore,
    noi siamo diventati più piccoli
    di qualunque altra nazione,
    ora siamo umiliati per tutta la terra
    a causa dei nostri peccati.
    [38] Ora non abbiamo più né principe,
    né capo, né profeta, né olocausto,
    né sacrificio, né oblazione, né incenso,
    né luogo per presentarti le primizie
    e trovar misericordia.
    [39] Potessimo esser accolti con il cuore contrito
    e con lo spirito umiliato,
    come olocausti di montoni e di tori,
    come migliaia di grassi agnelli.
    [40] Tale sia oggi il nostro sacrificio davanti a te
    e ti sia gradito,
    perché non c'è confusione per coloro che confidano
    in te.
    [41] Ora ti seguiamo con tutto il cuore,
    ti temiamo e cerchiamo il tuo volto.
    [42] Fa con noi secondo la tua clemenza,
    trattaci secondo la tua benevolenza,
    secondo la grandezza della tua misericordia.
    [43] Salvaci con i tuoi prodigi,
    da gloria, Signore, al tuo nome.
    [44] Siano invece confusi quanti fanno il male ai tuoi
    servi,
    siano coperti di vergogna con tutta la loro potenza;
    e sia infranta la loro forza!
    [45] Sappiano che tu sei il Signore,
    il Dio unico e glorioso su tutta la terra».

    [46] I servi del re, che li avevano gettati dentro, non cessarono di aumentare il fuoco nella fornace, con bitume, stoppa, pece e sarmenti.


    [47] La fiamma si alzava quarantanove cubiti sopra la fornace [48] e uscendo bruciò quei Caldei che si trovavano vicino alla fornace.


    [49] Ma l'angelo del Signore, che era sceso con Azaria e con i suoi compagni nella fornace, allontanò da loro la fiamma del fuoco [50] e rese l'interno della fornace come un luogo dove soffiasse un vento pieno di rugiada. Così il fuoco non li toccò affatto, non fece loro alcun male, non diede loro alcuna molestia.

    [51] Allora quei tre giovani, a una sola voce, si misero a lodare, a glorificare, a benedire Dio nella fornace dicendo:

    [52] «Benedetto sei tu, Signore, Dio dei padri nostri,
    degno di lode e di gloria nei secoli.
    Benedetto il tuo nome glorioso e santo,
    degno di lode e di gloria nei secoli.
    [53] Benedetto sei tu nel tuo tempio santo glorioso,
    degno di lode e di gloria nei secoli.
    [54] Benedetto sei tu nel trono del tuo regno,
    degno di lode e di gloria nei secoli.
    [55] Benedetto sei tu che penetri con lo sguardo gli
    abissi
    e siedi sui cherubini,
    degno di lode e di gloria nei secoli.
    [56] Benedetto sei tu nel firmamento del cielo,
    degno di lode e di gloria nei secoli.
    [57] Benedite, opere tutte del Signore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [58] Benedite, angeli del Signore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [59] Benedite, cieli, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [60] Benedite, acque tutte, che siete sopra i cieli, il
    Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [61] Benedite, potenze tutte del Signore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [62] Benedite, sole e luna, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [63] Benedite, stelle del cielo, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [64] Benedite, piogge e rugiade, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [65] Benedite, o venti tutti, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [66] Benedite, fuoco e calore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [67] Benedite, freddo e caldo, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [68] Benedite, rugiada e brina, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [69] Benedite, gelo e freddo, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [70] Benedite, ghiacci e nevi, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [71] Benedite, notti e giorni, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [72] Benedite, luce e tenebre, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [73] Benedite, folgori e nubi, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [74] Benedica la terra il Signore,
    lo lodi e lo esalti nei secoli.
    [75] Benedite, monti e colline, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [76] Benedite, creature tutte
    che germinate sulla terra, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [77] Benedite, sorgenti, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [78] Benedite, mari e fiumi, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [79] Benedite, mostri marini
    e quanto si muove nell'acqua, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [80] Benedite, uccelli tutti dell'aria, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [81] Benedite, animali tutti, selvaggi e domestici, il
    Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [82] Benedite, figli dell'uomo, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [83] Benedica Israele il Signore,
    lo lodi e lo esalti nei secoli.
    [84] Benedite, sacerdoti del Signore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [85] Benedite, o servi del Signore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [86] Benedite, spiriti e anime dei giusti, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [87] Benedite, pii e umili di cuore, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
    [88] Benedite, Anania, Azaria e Misaele, il Signore,
    lodatelo ed esaltatelo nei secoli,
    perché ci ha liberati dagl'inferi,
    e salvati dalla mano della morte,
    ci ha scampati di mezzo alla fiamma ardente,
    ci ha liberati dal fuoco.
    [89] Lodate il Signore, perché egli è buono,
    perché la sua grazia dura sempre.
    [90] Benedite, fedeli tutti, il Dio degli dei,
    lodatelo e celebratelo, perché la sua grazia dura
    sempre».

    [91] Allora il re Nabucodònosor rimase stupito e alzatosi in fretta si rivolse ai suoi ministri: «Non abbiamo noi gettato tre uomini legati in mezzo al fuoco?». «Certo, o re», risposero.

    [92] Egli soggiunse: «Ecco, io vedo quattro uomini sciolti, i quali camminano in mezzo al fuoco, senza subirne alcun danno; anzi il quarto è simile nell'aspetto a un figlio di dei».

    [93] Allora Nabucodònosor si accostò alla bocca della fornace con il fuoco acceso e prese a dire: «Sadràch, Mesàch, Abdènego, servi del Dio altissimo, uscite, venite fuori». Allora Sadràch, Mesàch e Abdènego uscirono dal fuoco.

    [94] Quindi i satrapi, i prefetti, i governatori e i ministri del re si radunarono e, guardando quegli uomini, videro che sopra i loro corpi il fuoco non aveva avuto nessun potere; che neppure un capello del loro capo era stato bruciato e i loro mantelli non erano stati toccati e neppure l'odore del fuoco era penetrato in essi.

    [95] Nabucodònosor prese a dire: «Benedetto il Dio di Sadràch, Mesàch e Abdènego, il quale ha mandato il suo angelo e ha liberato i servi che hanno confidato in lui; hanno trasgredito il comando del re e hanno esposto i loro corpi per non servire e per non adorare alcun altro dio che il loro Dio.

    [96] Perciò io decreto che chiunque, a qualsiasi popolo, nazione o lingua appartenga, proferirà offesa contro il Dio di Sadràch, Mesàch e Abdènego, sia tagliato a pezzi e la sua casa sia ridotta a un mucchio di rovine, poiché nessun altro dio può in tal maniera liberare».

    [97] Da allora il re promosse Sadràch, Mesàch e Abdènego a cariche pubbliche nella provincia di Babilonia.


    [98] Il re Nabucodònosor a tutti i popoli, nazioni e lingue, che abitano in tutta la terra: Pace e prosperità!

    [99] M'è parso opportuno rendervi noti i prodigi e le meraviglie che il Dio altissimo ha fatto per me.

    [100] Quanto sono grandi i suoi prodigi
    e quanto straordinarie le sue meraviglie!
    Il suo regno è un regno eterno
    e il suo dominio di generazione in generazione.


    [cap 4] Nabucodonosor racconta il suo sogno


    [1] Io Nabucodònosor ero tranquillo in casa e felice nella reggia,


    [2] quando ebbi un sogno che mi spaventò. Le immaginazioni che mi vennero mentre ero nel mio letto e le visioni che mi passarono per la mente mi turbarono.


    [3] Feci un decreto con cui ordinavo che tutti i saggi di Babilonia fossero condotti davanti a me, per farmi conoscere la spiegazione del sogno.
    [4] Allora vennero i maghi, gli astrologi, i caldei e gli indovini, ai quali esposi il sogno, ma non me ne potevano dare la spiegazione.


    [5] Infine mi si presentò Daniele, chiamato Baltazzàr dal nome del mio dio, un uomo in cui è lo spirito degli dei santi, e gli raccontai il sogno [6] dicendo: «Baltazzàr, principe dei maghi, poiché io so che lo spirito degli dei santi è in te e che nessun segreto ti è difficile, ecco le visioni che ho avuto in sogno: tu dammene la spiegazione».
    [7] Le visioni che mi passarono per la mente, mentre stavo a letto, erano queste:

    Io stavo guardando
    ed ecco un albero di grande altezza in mezzo alla
    terra.
    [8] Quell'albero era grande, robusto,
    la sua cima giungeva al cielo
    e si poteva vedere fin dall'estremità della terra.
    [9] I suoi rami erano belli e i suoi frutti abbondanti
    e vi era in esso da mangiare per tutti.
    Le bestie della terra si riparavano alla sua ombra
    e gli uccelli del cielo facevano il nido fra i suoi
    rami;
    di lui si nutriva ogni vivente.
    [10] Mentre nel mio letto stavo osservando
    le visioni che mi passavano per la mente,
    ecco un vigilante, un santo, scese dal cielo
    [11] e gridò a voce alta:
    «Tagliate l'albero e stroncate i suoi rami:
    scuotete le foglie, disperdetene i frutti:
    fuggano le bestie di sotto e gli uccelli dai suoi
    rami.
    [12] Lasciate però nella terra il ceppo con le radici,
    legato con catene di ferro e di bronzo
    fra l'erba della campagna.
    Sia bagnato dalla rugiada del cielo
    e la sua sorte sia insieme con le bestie sui prati.
    [13] Si muti il suo cuore e invece di un cuore umano
    gli sia dato un cuore di bestia:
    sette tempi passeranno su di lui.
    Così è deciso per sentenza dei vigilanti
    e secondo la parola dei santi.

    Così i viventi sappiano che l'Altissimo domina sul regno degli uomini e che egli lo può dare a chi vuole e insediarvi anche il più piccolo degli uomini».

    [15] Questo è il sogno, che io, re Nabucodònosor, ho fatto. Ora tu, Baltazzàr, dammene la spiegazione. Tu puoi darmela, perché, mentre fra tutti i saggi del mio regno nessuno me ne spiega il significato, in te è lo spirito degli dei santi.

    [16] Allora Daniele, chiamato Baltazzàr, rimase per qualche tempo confuso e turbato dai suoi pensieri. Ma il re gli si rivolse: «Baltazzàr, il sogno non ti turbi e neppure la sua spiegazione». Rispose Baltazzàr: «Signor mio, valga il sogno per i tuoi nemici e la sua spiegazione per i tuoi avversari.
    [17] L'albero che tu hai visto, grande e robusto, la cui cima giungeva fino al cielo e si poteva vedere da tutta la terra [18] e le cui foglie erano belle e i suoi frutti abbondanti e in cui c'era da mangiare per tutti e sotto il quale dimoravano le bestie della terra e sui cui rami facevano il nido gli uccelli del cielo,


    [19] sei tu, re, che sei diventato grande e forte; la tua grandezza è cresciuta, è giunta al cielo e il tuo dominio si è esteso sino ai confini della terra.

    [20] Che il re abbia visto un vigilante, un santo che scendeva dal cielo e diceva: Tagliate l'albero, spezzatelo, però lasciate nella terra il ceppo delle sue radici legato con catene di ferro e di bronzo fra l'erba della campagna e sia bagnato dalla rugiada del cielo e abbia sorte comune con le bestie della terra, finché sette tempi siano passati su di lui, [21] questa, o re, ne è la spiegazione e questo è il decreto dell'Altissimo, che deve essere eseguito sopra il re, mio signore: [22] Tu sarai cacciato dal consorzio umano e la tua dimora sarà con le bestie della terra; ti pascerai d'erba come i buoi e sarai bagnato dalla rugiada del cielo; sette tempi passeranno su di te, finché tu riconosca che l'Altissimo domina sul regno degli uomini e che egli lo dá a chi vuole.

    [23] L'ordine che è stato dato di lasciare il ceppo con le radici dell'albero significa che il tuo regno ti sarà ristabilito, quando avrai riconosciuto che al Cielo appartiene il dominio.


    [24] Perciò, re, accetta il mio consiglio: sconta i tuoi peccati con l'elemosina e le tue iniquità con atti di misericordia verso gli afflitti, perché tu possa godere lunga prosperità».

    [25] Tutte queste cose avvennero al re Nabucodònosor.

    [26] Dodici mesi dopo, passeggiando sopra la terrazza della reggia di Babilonia,


    [27] il re prese a dire: «Non è questa la grande Babilonia che io ho costruito come reggia per la gloria della mia maestà, con la forza della mia potenza?».
    [28] Queste parole erano ancora sulle labbra del re, quando una voce venne dal cielo: «A te io parlo, re Nabucodònosor: il regno ti è tolto!


    [29] Sarai cacciato dal consorzio umano e la tua dimora sarà con le bestie della terra; ti pascerai d'erba come i buoi e passeranno sette tempi su di te, finché tu riconosca che l'Altissimo domina sul regno degli uomini e che egli lo dá a chi vuole».

    [30] In quel momento stesso si adempì la parola sopra Nabucodònosor. Egli fu cacciato dal consorzio umano, mangiò l'erba come i buoi e il suo corpo fu bagnato dalla rugiada del cielo: il pelo gli crebbe come le penne alle aquile e le unghie come agli uccelli.

    [31] «Ma finito quel tempo, io Nabucodònosor alzai gli occhi al cielo e la ragione tornò in me e benedissi l'Altissimo; lodai e glorificai colui che vive in eterno, la cui potenza è potenza eterna e il cui regno è di generazione in generazione.
    [32] Tutti gli abitanti della terra
    sono, davanti a lui, come un nulla;
    egli dispone come gli piace delle schiere del cielo
    e degli abitanti della terra.
    Nessuno può fermargli la mano e dirgli: Che cosa fai?

    [33] In quel tempo tornò in me la conoscenza e con la gloria del regno mi fu restituita la mia maestà e il mio splendore: i miei ministri e i miei prìncipi mi ricercarono e io fui ristabilito nel mio regno e mi fu concesso un potere anche più grande.


    [34] Ora io, Nabucodònosor, lodo, esalto e glorifico il Re del cielo: tutte le sue opere sono verità e le sue vie giustizia; egli può umiliare coloro che camminano nella superbia».


    [cap 5] Il banchetto di Baltassar


    [1] Il re Baldassàr imbandì un gran banchetto a mille dei suoi dignitari e insieme con loro si diede a bere vino.


    [2] Quando Baldassàr ebbe molto bevuto comandò che fossero portati i vasi d'oro e d'argento che Nabucodònosor suo padre aveva asportati dal tempio, che era in Gerusalemme, perché vi bevessero il re e i suoi grandi, le sue mogli e le sue concubine.


    [3] Furono quindi portati i vasi d'oro, che erano stati asportati dal tempio di Gerusalemme, e il re, i suoi grandi, le sue mogli e le sue concubine li usarono per bere;


    [4] mentre bevevano il vino, lodavano gli dei d'oro, d'argento, di bronzo, di ferro, di legno e di pietra.

    [5] In quel momento apparvero le dita di una mano d'uomo, le quali scrivevano sulla parete della sala reale, di fronte al candelabro. Nel vedere quelle dita che scrivevano,


    [6] il re cambiò d'aspetto: spaventosi pensieri lo assalirono, le giunture dei suoi fianchi si allentarono, i ginocchi gli battevano l'uno contro l'altro.

    [7] Allora il re si mise a gridare, ordinando che si convocassero gli astrologi, i caldei e gli indovini. Appena vennero, il re disse ai saggi di Babilonia: «Chiunque leggerà quella scrittura e me ne darà la spiegazione sarà vestito di porpora, porterà una collana d'oro al collo e sarà il terzo signore del regno».

    [8] Allora entrarono nella sala tutti i saggi del re, ma non poterono leggere quella scrittura né darne al re la spiegazione.

    [9] Il re Baldassàr rimase molto turbato e cambiò colore; anche i suoi grandi restarono sconcertati.

    [10] La regina, alle parole del re e dei suoi grandi, entrò nella sala del banchetto e, rivolta al re, gli disse: «Re, vivi per sempre! I tuoi pensieri non ti spaventino né si cambi il colore del tuo volto.


    [11] C'è nel tuo regno un uomo, in cui è lo spirito degli dei santi. Al tempo di tuo padre si trovò in lui luce, intelligenza e sapienza pari alla sapienza degli dei. Il re Nabucodònosor tuo padre lo aveva fatto capo dei maghi, degli astrologi, dei caldei e degli indovini.


    [12] Fu riscontrato in questo Daniele, che il re aveva chiamato Baltazzàr, uno spirito superiore e tanto accorgimento da interpretare sogni, spiegare detti oscuri, sciogliere enigmi. Si convochi dunque Daniele ed egli darà la spiegazione».

    [13] Fu quindi introdotto Daniele alla presenza del re ed egli gli disse: «Sei tu Daniele un deportato dei Giudei, che il re mio padre ha condotto qua dalla Giudea?


    [14] Ho inteso dire che tu possiedi lo spirito degli dei santi e che si trova in te luce, intelligenza e sapienza straordinaria.


    [15] Poco fa sono stati condotti alla mia presenza i saggi e gli astrologi per leggere questa scrittura e darmene la spiegazione, ma non sono stati capaci.


    [16] Ora, mi è stato detto che tu sei esperto nel dare spiegazioni e sciogliere enigmi. Se quindi potrai leggermi questa scrittura e darmene la spiegazione, tu sarai vestito di porpora, porterai al collo una collana d'oro e sarai il terzo signore del regno».

    [17] Daniele rispose al re: «Tieni pure i tuoi doni per te e dá ad altri i tuoi regali: tuttavia io leggerò la scrittura al re e gliene darò la spiegazione.

    [18] O re, il Dio altissimo aveva dato a Nabucodònosor tuo padre regno, grandezza, gloria e magnificenza.


    [19] Per questa grandezza che aveva ricevuto, tutti i popoli, nazioni e lingue lo temevano e tremavano davanti a lui: egli uccideva chi voleva, innalzava chi gli piaceva e abbassava chi gli pareva.

    [20] Ma, quando il suo cuore si insuperbì e il suo spirito si ostinò nell'alterigia, fu deposto dal trono e gli fu tolta la sua gloria.

    [21] Fu cacciato dal consorzio umano e il suo cuore divenne simile a quello delle bestie; la sua dimora fu con gli ònagri e mangiò l'erba come i buoi; il suo corpo fu bagnato dalla rugiada del cielo, finché riconobbe che il Dio altissimo domina sul regno degli uomini, sul quale innalza chi gli piace.


    [22] Tu, Baldassàr suo figlio, non hai umiliato il tuo cuore, sebbene tu fossi a conoscenza di tutto questo.


    [23] Anzi tu hai insolentito contro il Signore del cielo e sono stati portati davanti a te i vasi del suo tempio e in essi avete bevuto tu, i tuoi dignitari, le tue mogli, le tue concubine: tu hai reso lode agli dei d'oro, d'argento, di bronzo, di ferro, di legno, di pietra, i quali non vedono, non odono e non comprendono e non hai glorificato Dio, nelle cui mani è la tua vita e a cui appartengono tutte le tue vie.


    [24] Da lui fu allora mandata quella mano che ha tracciato quello scritto, [25] di cui questa è la lettura: mene, tekel, peres,


    [26] e questa ne è l'interpretazione:

     Mene: Dio ha computato il tuo regno e gli ha posto fine.

    [27] Tekel: tu sei stato pesato sulle bilance e sei stato trovato mancante.

    [28] Peres: il tuo regno è diviso e dato ai Medi e ai Persiani».


    [29] Allora, per ordine di Baldassàr, Daniele fu vestito di porpora, ebbe una collana d'oro al collo e con bando pubblico fu dichiarato terzo signore del regno.

    [30] In quella stessa notte Baldassàr re dei Caldei fu ucciso: [31] Dario il Medo ricevette il regno, all'età di circa sessantadue anni.


    [cap 6] Daniele nella fossa dei leoni


    [1] Volle Dario costituire nel suo regno centoventi sàtrapi e ripartirli per tutte le province.


    [2] A capo dei sàtrapi mise tre governatori, di cui uno fu Daniele, ai quali i sàtrapi dovevano render conto perché nessun danno ne [3] soffrisse il re. Ora Daniele era superiore agli altri governatori e ai sàtrapi, perché possedeva uno spirito eccezionale, tanto che il re pensava di metterlo a capo di tutto il suo regno.


    [4] Perciò tanto i governatori che i sàtrapi cercavano il modo di trovar qualche pretesto contro Daniele nell'amministrazione del regno.


    [5] Ma non potendo trovare nessun motivo di accusa né colpa, perché egli era fedele e non aveva niente da farsi rimproverare,


    [6] quegli uomini allora pensarono: «Non possiamo trovare altro pretesto per accusare Daniele, se non nella legge del suo Dio».

    [7] Perciò quei governatori e i sàtrapi si radunarono presso il re e gli dissero: «Re Dario, vivi per sempre!


    [8] Tutti i governatori del regno, i magistrati, i sàtrapi, i consiglieri e i capi sono del parere che venga pubblicato un severo decreto del re secondo il quale chiunque, da ora a trenta giorni, rivolga supplica alcuna a qualsiasi dio o uomo all'infuori di te, o re, sia gettato nella fossa dei leoni.


    [9] Ora, o re, emana il decreto e fallo mettere per iscritto, perché sia irrevocabile, come sono le leggi di Media e di Persia, che non si possono mutare».


    [10] Allora il re Dario fece scrivere il decreto.


    [11] Daniele, quando venne a sapere del decreto del re, si ritirò in casa. Le finestre della sua stanza si aprivano verso Gerusalemme e tre volte al giorno si metteva in ginocchio a pregare e lodava il suo Dio, come era solito fare anche prima.

    [12] Allora quegli uomini accorsero e trovarono Daniele che stava pregando e supplicando il suo Dio.


    [13] Subito si recarono dal re e gli dissero riguardo al divieto del re: «Non hai tu scritto un decreto che chiunque, da ora a trenta giorni, rivolga supplica a qualsiasi dio o uomo, all'infuori di te, re, sia gettato nella fossa dei leoni?». Il re rispose: «Sì. Il decreto è irrevocabile come lo sono le leggi dei Medi e dei Persiani».

    [14] «Ebbene - replicarono al re - Daniele, quel deportato dalla Giudea, non ha alcun rispetto né di te, re, né del tuo decreto: tre volte al giorno fa le sue preghiere».

    [15] Il re, all'udir queste parole, ne fu molto addolorato e si mise in animo di salvare Daniele e fino al tramonto del sole fece ogni sforzo per liberarlo.

    [16] Ma quegli uomini si riunirono di nuovo presso il re e gli dissero: «Sappi, re, che i Medi e i Persiani hanno per legge che qualunque decreto firmato dal re è irrevocabile».

    [17] Allora il re ordinò che si prendesse Daniele e si gettasse nella fossa dei leoni. Il re, rivolto a Daniele, gli disse: «Quel Dio, che tu servi con perseveranza, ti possa salvare!».


    [18] Poi fu portata una pietra e fu posta sopra la bocca della fossa: il re la sigillò con il suo anello e con l'anello dei suoi grandi, perché niente fosse mutato sulla sorte di Daniele.


    [19] Quindi il re ritornò alla reggia, passò la notte digiuno, non gli fu introdotta alcuna donna e anche il sonno lo abbandonò.


    [20] La mattina dopo il re si alzò di buon'ora e sullo spuntar del giorno andò in fretta alla fossa dei leoni.


    [21] Quando fu vicino, chiamò: «Daniele, servo del Dio vivente, il tuo Dio che tu servi con perseveranza ti ha potuto salvare dai leoni?».

    [22] Daniele rispose: «Re, vivi per sempre.


    [23] Il mio Dio ha mandato il suo angelo che ha chiuso le fauci dei leoni ed essi non mi hanno fatto alcun male, perché sono stato trovato innocente davanti a lui; ma neppure contro di te, o re, ho commesso alcun male».

    [24] Il re fu pieno di gioia e comandò che Daniele fosse tirato fuori dalla fossa. Appena uscito, non si riscontrò in lui lesione alcuna, poiché egli aveva confidato nel suo Dio.


    [25] Quindi, per ordine del re, fatti venire quegli uomini che avevano accusato Daniele, furono gettati nella fossa dei leoni insieme con i figli e le mogli. Non erano ancor giunti al fondo della fossa, che i leoni furono loro addosso e stritolarono tutte le loro ossa.

    [26] Allora il re Dario scrisse a tutti i popoli, nazioni e lingue, che abitano tutta la terra: «Pace e prosperità.


    [27] Per mio comando viene promulgato questo decreto: In tutto l'impero a me soggetto si onori e si tema il Dio di Daniele,

    perché egli è il Dio vivente,
    che dura in eterno;
    il suo regno è tale che non sarà mai distrutto
    e il suo dominio non conosce fine.

    [28] Egli salva e libera,
    fa prodigi e miracoli in cielo e in terra:
    egli ha liberato Daniele dalle fauci dei leoni».

    [29] Questo Daniele prosperò durante il regno di Dario e il regno di Ciro il Persiano.


    [cap 7] Le quattro bestie


    [1] Nel primo anno di Baldassàr re di Babilonia, Daniele, mentre era a letto, ebbe un sogno e visioni nella sua mente. Egli scrisse il sogno e ne fece la relazione che dice:

    [2] Io, Daniele, guardavo nella mia visione notturna ed ecco, i quattro venti del cielo si abbattevano impetuosamente sul Mar Mediterraneo [3] e quattro grandi bestie, differenti l'una dall'altra, salivano dal mare.


    [4] La prima era simile ad un leone e aveva ali di aquila. Mentre io stavo guardando, le furono tolte le ali e fu sollevata da terra e fatta stare su due piedi come un uomo e le fu dato un cuore d'uomo.

    [5] Poi ecco una seconda bestia, simile ad un orso, la quale stava alzata da un lato e aveva tre costole in bocca, fra i denti, e le fu detto: «Su, divora molta carne».

    [6] Mentre stavo guardando, eccone un'altra simile a un leopardo, la quale aveva quattro ali d'uccello sul dorso; quella bestia aveva quattro teste e le fu dato il dominio.

    [7] Stavo ancora guardando nelle visioni notturne ed ecco una quarta bestia, spaventosa, terribile, d'una forza eccezionale, con denti di ferro; divorava, stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava: era diversa da tutte le altre bestie precedenti e aveva dieci corna.

    [8] Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro corno più piccolo, davanti al quale tre delle prime corna furono divelte: vidi che quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che parlava con alterigia.

    [9] Io continuavo a guardare,
    quand'ecco furono collocati troni
    e un vegliardo si assise.
    La sua veste era candida come la neve
    e i capelli del suo capo erano candidi come la lana;
    il suo trono era come vampe di fuoco
    con le ruote come fuoco ardente.

    [10] Un fiume di fuoco scendeva dinanzi a lui,
    mille migliaia lo servivano
    e diecimila miriadi lo assistevano.
    La corte sedette e i libri furono aperti.

    [11] Continuai a guardare a causa delle parole superbe che quel corno proferiva, e vidi che la bestia fu uccisa e il suo corpo distrutto e gettato a bruciare sul fuoco.

    [12] Alle altre bestie fu tolto il potere e fu loro concesso di prolungare la vita fino a un termine stabilito di tempo.

    [13] Guardando ancora nelle visioni notturne,
    ecco apparire, sulle nubi del cielo,
    uno, simile ad un figlio di uomo;
    giunse fino al vegliardo e fu presentato a lui,

    [14] che gli diede potere, gloria e regno;
    tutti i popoli, nazioni e lingue lo servivano;
    il suo potere è un potere eterno,
    che non tramonta mai, e il suo regno è tale
    che non sarà mai distrutto.

    [15] Io, Daniele, mi sentii venir meno le forze, tanto le visioni della mia mente mi avevano turbato;


    [16]  mi accostai ad uno dei vicini e gli domandai il vero significato di tutte queste cose ed egli me ne diede questa spiegazione: [17] «Le quattro grandi bestie rappresentano quattro re, che sorgeranno dalla terra;


    [18] ma i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per secoli e secoli».

    [19] Volli poi sapere la verità intorno alla quarta bestia, che era diversa da tutte le altre e molto terribile, che aveva denti di ferro e artigli di bronzo e che mangiava e stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava;


    [20] intorno alle dieci corna che aveva sulla testa e intorno a quell'ultimo corno che era spuntato e davanti al quale erano cadute tre corna e del perché quel corno aveva occhi e una bocca che parlava con alterigia e appariva maggiore delle altre corna.


    [21] Io intanto stavo guardando e quel corno muoveva guerra ai santi e li vinceva,


    [22] finché venne il vegliardo e fu resa giustizia ai santi dell'Altissimo e giunse il tempo in cui i santi dovevano possedere il regno.

    [23] Egli dunque mi disse: «La quarta bestia significa che ci sarà sulla terra un quarto regno diverso da tutti gli altri e divorerà tutta la terra, la stritolerà e la calpesterà.

    [24] Le dieci corna significano che dieci re sorgeranno da quel regno e dopo di loro ne seguirà un altro, diverso dai precedenti: abbatterà tre re [25] e proferirà insulti contro l'Altissimo e distruggerà i santi dell'Altissimo; penserà di mutare i tempi e la legge; i santi gli saranno dati in mano per un tempo, più tempi e la metà di un tempo. [26] Si terrà poi il giudizio e gli sarà tolto il potere, quindi verrà sterminato e distrutto completamente.


    [27] Allora il regno, il potere e la grandezza di tutti i regni che sono sotto il cielo saranno dati al popolo dei santi dell'Altissimo, il cui regno sarà eterno e tutti gli imperi lo serviranno e obbediranno».

    [28] Qui finisce la relazione. Io, Daniele, rimasi molto turbato nei pensieri, il colore del mio volto si cambiò e conservai tutto questo nel cuore.


    [cap 8] Il montone e il capro


    [1] Il terzo anno del regno del re Baldassàr, io Daniele ebbi un'altra visione dopo quella che mi era apparsa prima.

    [2] Quand'ebbi questa visione, mi trovavo nella cittadella di Susa, che è nella provincia dell'Elam, e mi sembrava, in visione, di essere presso il fiume Ulai.

    [3] Alzai gli occhi e guardai; ecco un montone, in piedi, stava di fronte al fiume. Aveva due corna alte, ma un corno era più alto dell'altro, sebbene fosse spuntato dopo.


    [4] Io vidi che quel montone cozzava verso l'occidente, il settentrione e il mezzogiorno e nessuna bestia gli poteva resistere, né alcuno era in grado di liberare dal suo potere: faceva quel che gli pareva e divenne grande.

    [5] Io stavo attento ed ecco un capro venire da occidente, sulla terra, senza toccarne il suolo: aveva fra gli occhi un grosso corno.


    [6] Si avvicinò al montone dalle due corna, che avevo visto in piedi di fronte al fiume, e gli si scagliò contro con tutta la forza.


    [7] Dopo averlo assalito, lo vidi imbizzarrirsi e cozzare contro di lui e spezzargli le due corna, senza che il montone avesse la forza di resistergli; poi lo gettò a terra e lo calpestò e nessuno liberava il montone dal suo potere.
    [8] Il capro divenne molto potente; ma quando fu diventato grande, quel suo gran corno si spezzò e al posto di quello sorsero altre quattro corna, verso i quattro venti del cielo.
    [9] Da uno di quelli uscì un piccolo corno, che crebbe molto verso il mezzogiorno, l'oriente e verso la Palestina: [10] s'innalzò fin contro la milizia celeste e gettò a terra una parte di quella schiera e delle stelle e le calpestò.

    [11] S'innalzò fino al capo della milizia e gli tolse il sacrificio quotidiano e fu profanata la santa dimora.

    [12] In luogo del sacrificio quotidiano fu posto il peccato e fu gettata a terra la verità; ciò esso fece e vi riuscì.

    [13] Udii un santo parlare e un altro santo dire a quello che parlava: «Fino a quando durerà questa visione: il sacrificio quotidiano abolito, la desolazione dell'iniquità, il santuario e la milizia calpestati?».


    [14] Gli rispose: «Fino a duemilatrecento sere e mattine: poi il santuario sarà rivendicato».

    [15] Mentre io, Daniele, consideravo la visione e cercavo di comprenderla, ecco davanti a me uno in piedi, dall'aspetto d'uomo; [16] intesi la voce di un uomo, in mezzo all'Ulai, che gridava e diceva: «Gabriele, spiega a lui la visione».


    [17] Egli venne dove io ero e quando giunse, io ebbi paura e caddi con la faccia a terra. Egli mi disse: «Figlio dell'uomo, comprendi bene, questa visione riguarda il tempo della fine».

    [18] Mentre egli parlava con me, caddi svenuto con la faccia a terra; ma egli mi toccò e mi fece alzare.

    [19] Egli disse: «Ecco io ti rivelo ciò che avverrà al termine dell'ira, perché la visione riguarda il tempo della fine.


    [20] Il montone con due corna, che tu hai visto, significa il re di Media e di Persia; [21] il capro è il re della Grecia; il gran corno, che era in mezzo ai suoi occhi, è il primo re.


    [22] Che quello sia stato spezzato e quattro ne siano sorti al posto di uno, significa che quattro regni sorgeranno dalla medesima nazione, ma non con la medesima potenza di lui.

    [23] Alla fine del loro regno, quando l'empietà avrà raggiunto il colmo, sorgerà un re audace, sfacciato e intrigante.


    [24] La sua potenza si rafforzerà, ma non per potenza propria; causerà inaudite rovine, avrà successo nelle imprese, distruggerà i potenti e il popolo dei santi.


    [25] Per la sua astuzia, la frode prospererà nelle sue mani, si insuperbirà in cuor suo e con inganno farà perire molti: insorgerà contro il principe dei prìncipi, ma verrà spezzato senza intervento di mano d'uomo.


    [26] La visione di sere e mattine, che è stata spiegata, è vera. Ora tu tieni segreta la visione, perché riguarda cose che avverranno fra molti giorni».

    [27] Io, Daniele, rimasi sfinito e mi sentii male per vari giorni: poi mi alzai e sbrigai gli affari del re: ma ero stupefatto della visione perché non la potevo comprendere.


    [cap 9] Settanta settimane


    [1] Nell'anno primo di Dario figlio di Serse, della progenie dei Medi, il quale era stato costituito re sopra il regno dei Caldei, [2] nel primo anno del suo regno, io Daniele tentavo di comprendere nei libri il numero degli anni di cui il Signore aveva parlato al profeta Geremia e nei quali si dovevano compiere le desolazioni di Gerusalemme, cioè settant'anni. [3] Mi rivolsi al Signore Dio per pregarlo e supplicarlo con il digiuno, veste di sacco e cenere [4] e feci la mia preghiera e la mia confessione al Signore mio Dio: «Signore Dio, grande e tremendo, che osservi l'alleanza e la benevolenza verso coloro che ti amano e osservano i tuoi comandamenti,

    [5] abbiamo peccato e abbiamo operato da malvagi e da empi, siamo stati ribelli, ci siamo allontanati dai tuoi comandamenti e dalle tue leggi!


    [6] Non abbiamo obbedito ai tuoi servi, i profeti, i quali hanno in tuo nome parlato ai nostri re, ai nostri prìncipi, ai nostri padri e a tutto il popolo del paese.


    [7] A te conviene la giustizia, o Signore, a noi la vergogna sul volto, come avviene ancor oggi per gli uomini di Giuda, per gli abitanti di Gerusalemme e per tutto Israele, vicini e lontani, in tutti i paesi dove tu li hai dispersi per i misfatti che hanno commesso contro di te.


    [8] Signore, la vergogna sul volto a noi, ai nostri re, ai nostri prìncipi, ai nostri padri, perché abbiamo peccato contro di te;


    [9] al Signore Dio nostro la misericordia e il perdono, perché ci siamo ribellati contro di lui,


    [10] non abbiamo ascoltato la voce del Signore Dio nostro, né seguito quelle leggi che egli ci aveva date per mezzo dei suoi servi, i profeti.


    [11] Tutto Israele ha trasgredito la tua legge, s'è allontanato per non ascoltare la tua voce; così si è riversata su di noi l'esecrazione scritta nella legge di Mosè, servo di Dio, perché abbiamo peccato contro di lui.

    [12] Egli ha messo in atto quelle parole che aveva pronunziate contro di noi e i nostri governanti, mandando su di noi un male così grande quale mai, sotto il cielo, era venuto a Gerusalemme.

    [13] Tutto questo male è venuto su di noi, proprio come sta scritto nella legge di Mosè. Tuttavia noi non abbiamo supplicato il Signore Dio nostro, convertendoci dalle nostre iniquità e seguendo la tua verità.


    [14] Il Signore ha vegliato sopra questo male, l'ha mandato su di noi, poiché il Signore Dio nostro è giusto in tutte le cose che fa, mentre noi non abbiamo ascoltato la sua voce.


    [15] Signore Dio nostro, che hai fatto uscire il tuo popolo dall'Egitto con mano forte e ti sei fatto un nome, come è oggi, noi abbiamo peccato, abbiamo agito da empi.


    [16] Signore, secondo la tua misericordia, si plachi la tua ira e il tuo sdegno verso Gerusalemme, tua città, verso il tuo monte santo, poiché per i nostri peccati e per l'iniquità dei nostri padri Gerusalemme e il tuo popolo sono oggetto di vituperio presso quanti ci stanno intorno.

    [17] Ora ascolta, Dio nostro, la preghiera del tuo servo e le sue suppliche e per amor tuo, o Signore, fà risplendere il tuo volto sopra il tuo santuario, che è desolato.


    [18] Porgi l'orecchio, mio Dio, e ascolta: apri gli occhi e guarda le nostre desolazioni e la città sulla quale è stato invocato il tuo nome! Non presentiamo le nostre suppliche davanti a te, basate sulla nostra giustizia, ma sulla tua grande misericordia.

    [19] Signore, ascolta; Signore, perdona; Signore, guarda e agisci senza indugio, per amore di te stesso, mio Dio, poiché il tuo nome è stato invocato sulla tua città e sul tuo popolo».

    [20] Mentre io stavo ancora parlando e pregavo e confessavo il mio peccato e quello del mio popolo Israele e presentavo la supplica al Signore Dio mio per il monte santo del mio Dio,


    [21] mentre dunque parlavo e pregavo, Gabriele, che io avevo visto prima in visione, volò veloce verso di me: era l'ora dell'offerta della sera.
    [22] Egli mi rivolse questo discorso: «Daniele, sono venuto per istruirti e farti comprendere.
    [23] Fin dall'inizio delle tue suppliche è uscita una parola e io sono venuto per annunziartela, poiché tu sei un uomo prediletto. Ora stá attento alla parola e comprendi la visione:

    [24] Settanta settimane sono fissate
    per il tuo popolo e per la tua santa città
    per mettere fine all'empietà,
    mettere i sigilli ai peccati, espiare l'iniquità,
    portare una giustizia eterna,
    suggellare visione e profezia e ungere il Santo dei
    santi.

    [25] Sappi e intendi bene,
    da quando uscì la parola
    sul ritorno e la ricostruzione di Gerusalemme
    fino a un principe consacrato,
    vi saranno sette settimane.
    Durante sessantadue settimane
    saranno restaurati, riedificati piazze e fossati,
    e ciò in tempi angosciosi.

    [26] Dopo sessantadue settimane,
    un consacrato sarà soppresso senza colpa in lui;
    il popolo di un principe che verrà
    distruggerà la città e il santuario;
    la sua fine sarà un'inondazione e, fino alla fine,
    guerra e desolazioni decretate.

    [27] Egli stringerà una forte alleanza con molti
    per una settimana e, nello spazio di metà settimana,
    farà cessare il sacrificio e l'offerta;
    sull'ala del tempio porrà l'abominio della
    desolazione
    e ciò sarà sino alla fine,
    fino al termine segnato sul devastatore».


    [cap 10] La visione dell’uomo


    [1] L'anno terzo di Ciro re dei Persiani, fu rivelata una parola a Daniele, chiamato Baltazzàr. Vera è la parola e la lotta è grande. Egli comprese la parola e gli fu dato d'intendere la visione.

    [2] In quel tempo io, Daniele, feci penitenza per tre settimane,


    [3] non mangiai cibo prelibato, non mi entrò in bocca né carne né vino e non mi unsi d'unguento finché non furono compiute tre settimane.


    [4] Il giorno ventiquattro del primo mese, mentre stavo sulla sponda del gran fiume, cioè il Tigri,


    [5] alzai gli occhi e guardai ed ecco un uomo vestito di lino, con ai fianchi una cintura d'oro di Ufàz;


    [6] il suo corpo somigliava a topazio, la sua faccia aveva l'aspetto della folgore, i suoi occhi erano come fiamme di fuoco, le sue braccia e le gambe somigliavano a bronzo lucente e il suono delle sue parole pareva il clamore di una moltitudine.

    [7] Soltanto io, Daniele, vidi la visione, mentre gli uomini che erano con me non la videro, ma un gran terrore si impadronì di loro e fuggirono a nascondersi.


    [8] Io rimasi solo a contemplare quella grande visione, mentre mi sentivo senza forze; il mio colorito si fece smorto e mi vennero meno le forze.

    [9] Udii il suono delle sue parole, ma, appena udito il suono delle sue parole, caddi stordito con la faccia a terra.

    [10] Ed ecco, una mano mi toccò e tutto tremante mi fece alzare sulle ginocchia, appoggiato sulla palma delle mani.


    [11] Poi egli mi disse: «Daniele, uomo prediletto, intendi le parole che io ti rivolgo, alzati in piedi, poiché ora sono stato mandato a te». Quando mi ebbe detto questo, io mi alzai in piedi tutto tremante.

    [12] Egli mi disse: «Non temere, Daniele, poiché fin dal primo giorno in cui ti sei sforzato di intendere, umiliandoti davanti a Dio, le tue parole sono state ascoltate e io sono venuto per le tue parole. [13] Ma il principe del regno di Persia mi si è opposto per ventun giorni: però Michele, uno dei primi prìncipi, mi è venuto in aiuto e io l'ho lasciato là presso il principe del re di Persia;


    [14] ora sono venuto per farti intendere ciò che avverrà al tuo popolo alla fine dei giorni, poiché c'è ancora una visione per quei giorni».


    [15] Mentre egli parlava con me in questa maniera, chinai la faccia a terra e ammutolii.

    [16] Ed ecco uno con sembianze di uomo mi toccò le labbra: io aprii la bocca e parlai e dissi a colui che era in piedi davanti a me: «Signor mio, nella visione i miei dolori sono tornati su di me e ho perduto tutte le energie.


    [17] Come potrebbe questo servo del mio signore parlare con il mio signore, dal momento che non è rimasto in me alcun vigore e mi manca anche il respiro?».


    [18] Allora di nuovo quella figura d'uomo mi toccò, mi rese le forze [19] e mi disse: «Non temere, uomo prediletto, pace a te, riprendi forza, rinfrancati». Mentre egli parlava con me, io mi sentii ritornare le forze e dissi: «Parli il mio signore perché tu mi hai ridato forza».

    [20] Allora mi disse: «Sai tu perché io sono venuto da te? Ora tornerò di nuovo a lottare con il principe di Persia, poi uscirò ed ecco verrà il principe di Grecia.


    [21] Io ti dichiarerò ciò che è scritto nel libro della verità. Nessuno mi aiuta in questo se non Michele, il vostro principe, (11,1) e io, nell'anno primo di Dario, mi tenni presso di lui per dargli rinforzo e sostegno.


    [cap 11] Prime guerre


    [2] Ed ora io ti manifesterò la verità. Ecco, vi saranno ancora tre re in Persia: poi il quarto acquisterà ricchezze superiori a tutti gli altri e dopo essersi reso potente con le ricchezze, muoverà con tutti i suoi contro il regno di Grecia.


    [3] Sorgerà quindi un re potente e valoroso, il quale dominerà sopra un grande impero e farà ciò che vuole;


    [4] ma appena si sarà affermato, il suo regno verrà smembrato e diviso ai quattro venti del cielo, ma non fra i suoi discendenti né con la stessa forza che egli possedeva; il suo regno sarà infatti smembrato e dato ad altri anziché ai suoi discendenti.

    [5] Il re del mezzogiorno diverrà potente e uno dei suoi capitani sarà più forte di lui e il suo impero sarà grande.


    [6] Dopo qualche anno faranno alleanza e la figlia del re del mezzogiorno verrà al re del settentrione per fare la pace, ma non potrà mantenere la forza del suo braccio e non resisterà né lei né la sua discendenza e sarà condannata a morte insieme con i suoi seguaci, il figlio e il marito.


    [7] In quel tempo, da un germoglio delle sue radici sorgerà uno, al posto di costui, e verrà con un esercito e avanzerà contro le fortezze del re del settentrione, le assalirà e se ne impadronirà.


    [8] Condurrà in Egitto i loro dei con le loro immagini e i loro preziosi oggetti d'oro e d'argento, come preda di guerra, poi per qualche anno si asterrà dal contendere con il re del settentrione.


    [9] Questi muoverà contro il re del mezzogiorno, ma se ne ritornerà nel suo paese.

    [10] Poi suo figlio si preparerà alla guerra, raccogliendo una moltitudine di grandi eserciti, con i quali avanzerà come una inondazione: attraverserà il paese per attaccare di nuovo battaglia e giungere sino alla sua fortezza.

    [11] Il re del mezzogiorno, inasprito, uscirà per combattere con il re del settentrione, che si muoverà con un grande esercito, ma questo cadrà in potere del re del mezzogiorno,


    [12] il quale dopo aver disfatto quell'esercito si gonfierà d'orgoglio, ma pur avendo abbattuto decine di migliaia, non per questo sarà più forte.


    [13] Il re del settentrione di nuovo metterà insieme un grande esercito, più grande di quello di prima, e dopo qualche anno avanzerà con un grande esercito e con grande apparato.

    [14] In quel tempo molti si alzeranno contro il re del mezzogiorno e uomini violenti del tuo popolo insorgeranno per adempiere la visione, ma cadranno.


    [15] Il re del settentrione verrà, costruirà terrapieni e occuperà una città ben fortificata. Le forze del mezzogiorno, con truppe scelte, non potranno resistere, mancherà loro la forza per opporre resistenza. [16] L'invasore farà ciò che vuole e nessuno gli si potrà opporre; si stabilirà in quella magnifica terra e la distruzione sarà nelle sue mani.


    [17] Quindi si proporrà di occupare tutto il regno del re del mezzogiorno, stipulerà un'alleanza con lui e gli darà sua figlia per rovinarlo, ma ciò non riuscirà e non raggiungerà il suo scopo.

    [18] Poi volgerà le mire alle isole e ne prenderà molte, ma un comandante straniero farà cessare la sua arroganza, facendola ricadere sopra di lui.

    [19] Si volgerà poi verso le fortezze del proprio paese, ma inciamperà, cadrà, scomparirà.


    [20] Sorgerà quindi al suo posto uno che manderà esattori nella terra perla del suo regno, ma in pochi giorni sarà stroncato, non nel furore di una rivolta né in battaglia.

    [21] Gli succederà poi un uomo abbietto, privo di dignità regale: verrà di nascosto e occuperà il regno con la frode.


    [22] Le forze armate saranno annientate davanti a lui e sarà stroncato anche il capo dell'alleanza.


    [23] Non appena sarà stata stipulata un'alleanza con lui, egli agirà con la frode, crescerà e si consoliderà con poca gente.


    [24] Entrerà di nascosto nei luoghi più fertili della provincia e farà cose che né i suoi padri né i padri dei suoi padri osarono fare; distribuirà alla sua gente preda, spoglie e ricchezze e ordirà progetti contro le fortezze, ma ciò fino ad un certo tempo.

    [25] La sua potenza e il suo ardire lo spingeranno contro il re del mezzogiorno con un grande esercito e il re del mezzogiorno verrà a battaglia con un grande e potente esercito, ma non potrà resistere, perché si ordiranno congiure contro di lui: [26] i suoi stessi commensali saranno causa della sua rovina; il suo esercito sarà travolto e molti cadranno uccisi.


    [27] I due re non penseranno che a farsi del male a vicenda e seduti alla stessa tavola parleranno con finzione, ma senza riuscire nei reciproci intenti, perché li attenderà la fine, al tempo stabilito.

    [28] Egli ritornerà nel suo paese con grandi ricchezze e con in cuore l'avversione alla santa alleanza: agirà secondo i suoi piani e poi ritornerà nel suo paese.


    [29] Al tempo determinato verrà di nuovo contro il paese del mezzogiorno, ma quest'ultima impresa non riuscirà come la prima.

    [30] Verranno contro lui navi dei Kittìm ed egli si sentirà scoraggiato e tornerà indietro. Si volgerà infuriato e agirà contro la santa alleanza, e nel suo ritorno se la intenderà con coloro che avranno abbandonato la santa alleanza.


    [31] Forze da lui armate si muoveranno a profanare il santuario della cittadella, aboliranno il sacrificio quotidiano e vi metteranno l'abominio della desolazione.

    [32] Con lusinghe egli sedurrà coloro che avranno apostatato dall'alleanza, ma quanti riconoscono il proprio Dio si fortificheranno e agiranno.


    [33] I più saggi tra il popolo ammaestreranno molti, ma cadranno di spada, saranno dati alle fiamme, condotti in schiavitù e saccheggiati per molti giorni.


    [34] Mentre così cadranno, riceveranno un pò di aiuto: molti però si uniranno a loro ma senza sincerità.


    [35] Alcuni saggi cadranno perché fra di loro ve ne siano di quelli purificati, lavati, resi candidi fino al tempo della fine, che dovrà venire al tempo stabilito.

    [36] Il re dunque farà ciò che vuole, s'innalzerà, si magnificherà sopra ogni dio e proferirà cose inaudite contro il Dio degli dei e avrà successo finché non sarà colma l'ira; poiché ciò che è stato determinato si compirà.

    [37] Egli non si curerà neppure delle divinità dei suoi padri né del dio amato dalle donne, né di altro dio, poiché egli si esalterà sopra tutti.


    [38] Onorerà invece il dio delle fortezze: onorerà, con oro e argento, con gemme e con cose preziose, un dio che i suoi padri non hanno mai conosciuto.


    [39] Nel nome di quel dio straniero attaccherà le fortezze e colmerà di onori coloro che lo riconosceranno: darà loro il potere su molti e distribuirà loro terre in ricompensa.

    [40] Al tempo della fine il re del mezzogiorno si scontrerà con lui e il re del settentrione gli piomberà addosso, come turbine, con carri, con cavalieri e molte navi; entrerà nel suo territorio invadendolo. [41] Entrerà anche in quella magnifica terra e molti paesi soccomberanno. Questi però scamperanno dalla sua mano: Edom, Moab e gran parte degli Ammoniti.

    [42] Metterà così la mano su molti paesi; neppure l'Egitto scamperà.


    [43] S'impadronirà di tesori d'oro e d'argento e di tutte le cose preziose d'Egitto: i Libi e gli Etiopi saranno al suo seguito.


    [44] Ma notizie dall'oriente e dal settentrione lo turberanno: egli partirà con grande ira per distruggere e disperdere molti.


    [45] Pianterà le tende del suo palazzo fra il mare e il bel monte santo: poi giungerà alla fine e nessuno verrà in suo aiuto.


    [cap 12] Fine del persecutore


    [1] Or in quel tempo sorgerà Michele, il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo. Vi sarà un tempo di angoscia, come non c'era mai stato dal sorgere delle nazioni fino a quel tempo; in quel tempo sarà salvato il tuo popolo, chiunque si troverà scritto nel libro.

    [2] Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno: gli uni alla vita eterna e gli altri alla vergogna e per l'infamia eterna.


    [3] I saggi risplenderanno come lo splendore del firmamento; coloro che avranno indotto molti alla giustizia risplenderanno come le stelle per sempre.

    [4] Ora tu, Daniele, chiudi queste parole e sigilla questo libro, fino al tempo della fine: allora molti lo scorreranno e la loro conoscenza sarà accresciuta».

    [5] Io, Daniele, stavo guardando ed ecco altri due che stavano in piedi, uno di qua sulla sponda del fiume, l'altro di là sull'altra sponda.


    [6] Uno disse all'uomo vestito di lino, che era sulle acque del fiume: «Quando si compiranno queste cose meravigliose?».


    [7] Udii l'uomo vestito di lino, che era sulle acque del fiume, il quale, alzate la destra e la sinistra al cielo, giurò per colui che vive in eterno che tutte queste cose si sarebbero compiute fra un tempo, tempi e la metà di un tempo, quando sarebbe finito colui che dissipa le forze del popolo santo.

    [8] Io udii bene, ma non compresi, e dissi: «Mio Signore, quale sarà la fine di queste cose?».


    [9] Egli mi rispose: «Và, Daniele, queste parole sono nascoste e sigillate fino al tempo della fine.


    [10] Molti saranno purificati, resi candidi, integri, ma gli empi agiranno empiamente: nessuno degli empi intenderà queste cose, ma i saggi le intenderanno.


    [11] Ora, dal tempo in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà eretto l'abominio della desolazione, ci saranno milleduecentonovanta giorni.


    [12] Beato chi aspetterà con pazienza e giungerà a milletrecentotrentacinque giorni.


    [13] Tu, và pure alla tua fine e riposa: ti alzerai per la tua sorte alla fine dei giorni».


    [cap 13] Susanna e il giudizio di Daniele


    [1] Abitava in Babilonia un uomo chiamato Ioakìm, [2] il quale aveva sposato una donna chiamata Susanna, figlia di Chelkìa, di rara bellezza e timorata di Dio.


    [3] I suoi genitori, che erano giusti, avevano educato la figlia secondo la legge di Mosè.


    [4] Ioakìm era molto ricco e possedeva un giardino vicino a casa ed essendo stimato più di ogni altro i Giudei andavano da lui.


    [5] In quell'anno erano stati eletti giudici del popolo due anziani: erano di quelli di cui il Signore ha detto: «L'iniquità è uscita da Babilonia per opera di anziani e di giudici, che solo in apparenza sono guide del popolo».


    [6] Questi frequentavano la casa di Ioakìm e tutti quelli che avevano qualche lite da risolvere si recavano da loro.


    [7] Quando il popolo, verso il mezzogiorno, se ne andava, Susanna era solita recarsi a passeggiare nel giardino del marito.


    [8] I due anziani che ogni giorno la vedevano andare a passeggiare, furono presi da un'ardente passione per lei: [9] persero il lume della ragione, distolsero gli occhi per non vedere il Cielo e non ricordare i giusti giudizi.


    [10] Eran colpiti tutt'e due dalla passione per lei,


    [11] ma l'uno nascondeva all'altro la sua pena, perché si vergognavano di rivelare la brama che avevano di unirsi a lei.


    [12] Ogni giorno con maggior desiderio cercavano di vederla. Un giorno uno disse all'altro: [13] «Andiamo pure a casa: è l'ora di desinare» e usciti se ne andarono.


    [14] Ma ritornati indietro, si ritrovarono di nuovo insieme e, domandandosi a vicenda il motivo, confessarono la propria passione. Allora studiarono il momento opportuno di poterla sorprendere sola.

    [15] Mentre aspettavano l'occasione favorevole, Susanna entrò, come al solito, con due sole ancelle, nel giardino per fare il bagno, poiché faceva caldo.


    [16] Non c'era nessun altro al di fuori dei due anziani nascosti a spiarla.


    [17] Susanna disse alle ancelle: «Portatemi l'unguento e i profumi, poi chiudete la porta, perché voglio fare il bagno». [18] Esse fecero come aveva ordinato: chiusero le porte del giardino ed entrarono in casa dalla porta laterale per portare ciò che Susanna chiedeva, senza accorgersi degli anziani poiché si erano nascosti.


    [19] Appena partite le ancelle, i due anziani uscirono dal nascondiglio, corsero da lei e le dissero: [20] «Ecco, le porte del giardino sono chiuse, nessuno ci vede e noi bruciamo di passione per te; acconsenti e datti a noi.


    [21] In caso contrario ti accuseremo; diremo che un giovane era con te e perciò hai fatto uscire le ancelle».


    [22] Susanna, piangendo, esclamò: «Sono alle strette da ogni parte. Se cedo, è la morte per me; se rifiuto, non potrò scampare dalle vostre mani. [23] Meglio però per me cadere innocente nelle vostre mani che peccare davanti al Signore!».


    [24] Susanna gridò a gran voce. Anche i due anziani gridarono contro di lei [25] e uno di loro corse alle porte del giardino e le aprì.

    [26] I servi di casa, all'udire tale rumore in giardino, si precipitarono dalla porta laterale per vedere che cosa stava accadendo.


    [27] Quando gli anziani ebbero fatto il loro racconto, i servi si sentirono molto confusi, perché mai era stata detta una simile cosa di Susanna.

    [28] Il giorno dopo, tutto il popolo si adunò nella casa di Ioakìm, suo marito e andarono là anche i due anziani pieni di perverse intenzioni per condannare a morte Susanna.


    [29] Rivolti al popolo dissero: «Si faccia venire Susanna figlia di Chelkìa, moglie di Ioakìm». Mandarono a chiamarla [30] ed essa venne con i genitori, i figli e tutti i suoi parenti. [31] Susanna era assai delicata d'aspetto e molto bella di forme;


    [32] aveva il velo e quei perversi ordinarono che le fosse tolto per godere almeno così della sua bellezza.


    [33] Tutti i suoi familiari e amici piangevano.

    [34] I due anziani si alzarono in mezzo al popolo e posero le mani sulla sua testa.


    [35] Essa piangendo alzò gli occhi al cielo, con il cuore pieno di fiducia nel Signore.


    [36] Gli anziani dissero: «Mentre noi stavamo passeggiando soli nel giardino, è venuta con due ancelle, ha chiuse le porte del giardino e poi ha licenziato le ancelle.


    [37] Quindi è entrato da lei un giovane che era nascosto, e si è unito a lei.


    [38] Noi che eravamo in un angolo del giardino, vedendo una tale nefandezza, ci siamo precipitati su di loro e li abbiamo sorpresi insieme.


    [39] Non abbiamo potuto prendere il giovane perché, più forte di noi, ha aperto la porta ed è fuggito.


    [40] Abbiamo preso lei e le abbiamo domandato chi era quel giovane, ma lei non ce l'ha voluto dire. Di questo noi siamo testimoni».


    [41] La moltitudine prestò loro fede poiché erano anziani e giudici del popolo e la condannò a morte.


    [42] Allora Susanna ad alta voce esclamò: «Dio eterno, che conosci i segreti, che conosci le cose prima che accadano,


    [43] tu lo sai che hanno deposto il falso contro di me! Io muoio innocente di quanto essi iniquamente hanno tramato contro di me». [44] E il Signore ascoltò la sua voce.

    [45] Mentre Susanna era condotta a morte, il Signore suscitò il santo spirito di un giovanetto, chiamato Daniele,


    [46] il quale si mise a gridare: «Io sono innocente del sangue di lei!».

    [47] Tutti si voltarono verso di lui dicendo: «Che vuoi dire con le tue parole?».


    [48] Allora Daniele, stando in mezzo a loro, disse: «Siete così stolti, Israeliti? Avete condannato a morte una figlia d'Israele senza indagare la verità!


    [49] Tornate al tribunale, perché costoro hanno deposto il falso contro di lei».

    [50] Il popolo tornò subito indietro e gli anziani dissero a Daniele: «Vieni, siedi in mezzo a noi e facci da maestro, poiché Dio ti ha dato il dono dell'anzianità».


    [51] Daniele esclamò: «Separateli bene l'uno dall'altro e io li giudicherò».


    [52] Separati che furono, Daniele disse al primo: «O invecchiato nel male! Ecco, i tuoi peccati commessi in passato vengono alla luce,


    [53] quando davi sentenze ingiuste opprimendo gli innocenti e assolvendo i malvagi, mentre il Signore ha detto: Non ucciderai il giusto e l'innocente.


    [54] Ora dunque, se tu hai visto costei, dì: sotto quale albero tu li hai visti stare insieme?». Rispose: «Sotto un lentisco».


    [55] Disse Daniele: «In verità, la tua menzogna ricadrà sulla tua testa. Gia l'angelo di Dio ha ricevuto da Dio la sentenza e ti spaccherà in due».


    [56] Allontanato questo, fece venire l'altro e gli disse: «Razza di Canaan e non di Giuda, la bellezza ti ha sedotto, la passione ti ha pervertito il cuore!

    [57] Così facevate con le donne d'Israele ed esse per paura si univano a voi. Ma una figlia di Giuda non ha potuto sopportare la vostra iniquità.


    [58] Dimmi dunque, sotto quale albero li hai trovati insieme?». Rispose: «Sotto un leccio».


    [59] Disse Daniele: «In verità anche la tua menzogna ti ricadrà sulla testa. Ecco l'angelo di Dio ti aspetta con la spada in mano per spaccarti in due e così farti morire».

    [60] Allora tutta l'assemblea diede in grida di gioia e benedisse Dio che salva coloro che sperano in lui.


    [61] Poi insorgendo contro i due anziani, ai quali Daniele aveva fatto confessare con la loro bocca di aver deposto il falso, fece loro subire la medesima pena alla quale volevano assoggettare il prossimo [62] e applicando la legge di Mosè li fece morire. In quel giorno fu salvato il sangue innocente.


    [63] Chelkìa e sua moglie resero grazie a Dio per la figlia Susanna insieme con il marito Ioakìm e tutti i suoi parenti, per non aver trovato in lei nulla di men che onesto.


    [64] Da quel giorno in poi Daniele divenne grande di fronte al popolo.


    [cap 14] Bel e il drago


    [1] Il re Astiage si riunì ai suoi padri e gli succedette nel regno Ciro il Persiano.


    [2] Ora Daniele viveva accanto al re, ed era il più onorato di tutti gli amici del re.


    [3] I Babilonesi avevano un idolo chiamato Bel, al quale offrivano ogni giorno dodici sacchi di fior di farina, quaranta pecore e sei barili di vino.


    [4] Anche il re venerava questo idolo e andava ogni giorno ad adorarlo. Daniele però adorava il suo Dio e perciò il re gli disse: «Perché non adori Bel?».


    [5] Daniele rispose: «Io non adoro idoli fatti da mani d'uomo, ma soltanto il Dio vivo che ha fatto il cielo e la terra e che è signore di ogni essere vivente».


    [6] «Non credi tu - aggiunse il re - che Bel sia un dio vivo? Non vedi quanto beve e mangia ogni giorno?».


    [7] Rispose Daniele ridendo: «Non t'ingannare, o re: quell'idolo di dentro è d'argilla e di fuori è di bronzo e non ha mai mangiato né bevuto».


    [8] Il re s'indignò e convocati i sacerdoti di Bel, disse loro: «Se voi non mi dite chi è che mangia tutto questo cibo, morirete; se invece mi proverete che è Bel che lo mangia, morirà Daniele, perché ha insultato Bel».


    [9] Daniele disse al re: «Sia fatto come tu hai detto». Isacerdoti di Bel erano settanta, senza contare le mogli e i figli.


    [10] Il re si recò insieme con Daniele al tempio di Bel [11] e i sacerdoti di Bel gli dissero: «Ecco, noi usciamo di qui e tu, re, disponi le vivande e mesci il vino temperato; poi chiudi la porta e sigillala con il tuo anello. Se domani mattina, venendo, tu riscontrerai che tutto non è stato mangiato da Bel, moriremo noi, altrimenti morirà Daniele che ci ha calunniati». [12] Essi però non se ne preoccuparono perché avevano praticato un passaggio segreto sotto la tavola per il quale passavano abitualmente e consumavano tutto.

    [13] Dopo che essi se ne furono andati, il re fece porre i cibi davanti a Bel: [14] Daniele ordinò ai servi del re di portare un pò di cenere e la sparsero su tutto il pavimento del tempio alla presenza soltanto del re; poi uscirono, chiusero la porta, la sigillarono con l'anello del re e se ne andarono.


    [15] I sacerdoti vennero di notte, secondo il loro consueto, con le mogli, i figli, e mangiarono e bevvero tutto.


    [16] Di buon mattino il re si alzò, come anche Daniele.


    [17] Il re domandò: «Sono intatti i sigilli, Daniele?». «Intatti, re» rispose.


    [18] Aperta la porta, il re guardò la tavola ed esclamò: «Tu sei grande, Bel, e nessun inganno è in te!».


    [19] Daniele sorrise e, trattenendo il re perché non entrasse, disse: «Guarda il pavimento ed esamina di chi sono quelle orme».


    [20] Il re disse: «Vedo orme d'uomini, di donne e di ragazzi!».


    [21] Acceso d'ira, fece arrestare i sacerdoti con le mogli e i figli; gli furono mostrate le porte segrete per le quali entravano a consumare quanto si trovava sulla tavola.


    [22] Quindi il re li fece mettere a morte, consegnò Bel in potere di Daniele che lo distrusse insieme con il tempio.

    [23] Vi era un gran drago e i Babilonesi lo veneravano.


    [24] Il re disse a Daniele: «Non potrai dire che questo non è un dio vivente; adoralo, dunque».


    [25] Daniele rispose: «Io adoro il Signore mio Dio, perché egli è il Dio vivente; se tu me lo permetti, o re, io, senza spada e senza bastone, ucciderò il drago».


    [26] Soggiunse il re: «Te lo permetto». [27] Daniele prese allora pece, grasso e peli e li fece cuocere insieme, poi ne preparò focacce e le gettò in bocca al drago che le inghiottì e scoppiò; quindi soggiunse: «Ecco che cosa adoravate!».

    [28] Quando i Babilonesi lo seppero, ne furono molto indignati e insorsero contro il re, dicendo: «Il re è diventato Giudeo: ha distrutto Bel, ha ucciso il drago, ha messo a morte i sacerdoti».


    [29] Andarono da lui dicendo: «Consegnaci Daniele, altrimenti uccidiamo te e la tua famiglia!».


    [30] Quando il re vide che lo assalivano con violenza, costretto dalla necessità consegnò loro Daniele.

    [31] Ed essi lo gettarono nella fossa dei leoni, dove rimase sei giorni.


    [32] Nella fossa vi erano sette leoni, ai quali venivano dati ogni giorno due cadaveri e due pecore: ma quella volta non fu dato loro niente perché divorassero Daniele.

    [33] Si trovava allora in Giudea il profeta A`bacuc il quale aveva fatto una minestra e spezzettato il pane in un recipiente e andava a portarlo nel campo ai mietitori.


    [34] L'angelo del Signore gli disse: «Porta questo cibo a Daniele in Babilonia nella fossa dei leoni».


    [35] Ma A`bacuc rispose: «Signore, Babilonia non l'ho mai vista e la fossa non la conosco».


    [36] Allora l'angelo del Signore lo prese per i capelli e con la velocità del vento lo trasportò in Babilonia e lo posò sull'orlo della fossa dei leoni.


    [37] Gridò A`bacuc: «Daniele, Daniele, prendi il cibo che Dio ti ha mandato».


    [38] Daniele esclamò: «Dio, ti sei ricordato di me e non hai abbandonato coloro che ti amano».


    [39] Alzatosi, Daniele si mise a mangiare, mentre l'angelo di Dio riportava subito A`bacuc nel luogo di prima.

    [40] Il settimo giorno il re andò per piangere Daniele e giunto alla fossa guardò e vide Daniele seduto.


    [41] Allora esclamò ad alta voce: «Grande tu sei, Signore Dio di Daniele, e non c'è altro dio all'infuori di te!».


    [42] Poi fece uscire Daniele dalla fossa e vi fece gettare coloro che volevano la sua rovina ed essi furono subito divorati sotto i suoi occhi.