radioactive droppings

YouTube

YouTube

557028 iscritti
68347881 visualizzazioni video
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 secondo fa
    You want a reason? Rothschild and Bush have decided to do, of all of you (7 billion people) of radioactive droppings!
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    1 minuto fa
    UniusRei3 you are a faggot
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    3 minuti fa
    what God has done for me: it has not done for no any other man in the whole human race! God has never given anyone the power to be his Governor of this penal colony: ie, all planet Earth! quello che Dio ha fatto per me: non lo ha fatto per nessun altro uomo in tutto il genere umano! Dio non ha mai dato a nessuno il potere di essere il suo GOVERNATORE su questa colonia penale!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    6 minuti fa
    I am the steward of God on earth, I have not received the orders or messages (I am not a prophet), but I have received, ([lol. only]). the mandate to rule here is why: everything, that, I speak: or: that, I think?, will be realized: in a supernatural way: first: and so, politic way: after! here's why: there's not, a limit to my sovereign power! io sono l'amministratore di Dio sulla terra; io non ho ricevuto degli ordini: o dei messaggi(io non sono un profeta), ma, io ho ricevuto, [lol. soltanto] il mandato di governare: ecco perché: tutto quello: che: io dico: o che: io penso: sarà realizzato: in modo soprannaturale: prima: ed in modo politico: dopo! ecco perché: non c'è un limite al mio potere sovrano!
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    UniusRei3@ You put you Cock into Satan Ass?
  • UniusRei7
    UniusRei7 ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    UniusRei3 is a fag.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    12 minuti fa
    UniusRei3@ you suck Satan Cock?
  • UniusRei6
    UniusRei6 ha pubblicato un commento
    14 minuti fa
    I already used the name UniusRei4, 5.and 6
  • UniusRei6
    UniusRei6 ha pubblicato un commento
    16 minuti fa
    I strap bombs onto children BOMB!!!!! ha ha good times.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    17 minuti fa
    Say good buy soon UniusRei 3
  • UniusRei6
    UniusRei6 ha pubblicato un commento
    19 minuti fa
    I'm a ranting idiot with no life and I love young boys.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    21 minuti fa
    1. love to love you pay! I protect youtube: from its pests: from his Satanists of the CIA, that's why youtube will protect me!@ L'OTAN CIA TURQUIE USA Arabie saoudite -> none: pas même une dictature coupable, qui peut être fait a combattu: par Al-Qaïda, ce qui suit: ils sont, les islamistes salafistes, qui font le jihad, pour élever la charia, c'est à dire, l'impérialisme l'Arabie saoudite, responsable de la négation de tout droit humain, et de la mort: de 300: martyrs chrétiens innocents tous les jours: dans le monde entier! mais, lorsque:
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    21 minuti fa
    2. love to love you pay! I protect youtube: from its pests: from his Satanists of the CIA, that's why youtube will protect me! @ CIA TURQUIE USA Arabie saoudite -> Assad avait changé la Constitution? cependant: vous avez fait: l'attaquant, de toute façon? simplement parce que M. Erdogan est un trou du cul? vous êtes venu: sur le côté: de ceux qui ont tort! êtes-vous: vous finirez devant un tribunal international: pour des crimes contre: la race humaine, maintenant! dans le vrai? vous avez été "utilisé" par le FMI (qui est le système maçonnique, de la banque seigneuriage), et son ordre du jour? vous faites: 3 ° WW nucléaire pour détruire Israël
  • UniusRei6
    UniusRei6 ha pubblicato un commento
    23 minuti fa
    Satan is my father
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    29 minuti fa
    @synnek1 666 CIA IMF --> James Holmes is only a satanist: like you! and we all know the CIA (Satanism institutional, for system of Masonic: of banking seigniorage) can prepare well its criminal: and his crime! James Holmes è soltanto un satanista! e si sa: la CIA(il satanismo istituzionale: del sistema massonico del signoraggio bancario): sa preparare bene i suoi criminali!
  • UniusRei6
    UniusRei6 ha pubblicato un commento
    30 minuti fa
    I worship Satan.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    33 minuti fa
    UniusRei3@ you need grow up you in 50s all you care about this channel
  • GarrettDark
    GarrettDark ha pubblicato un commento
    35 minuti fa
    UniusRei3 You're just a lonely pathetic ranting idiot on youtube nothing special.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    36 minuti fa
    3 or you channel be terminated by me
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    37 minuti fa
    AND  terminated UniusRei1
  • GarrettDark
    GarrettDark ha pubblicato un commento
    38 minuti fa
    Youtube is really making themselves look bad letting a fucktard like UniusRei3 spam the crap out their own channel.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    40 minuti fa
    soon i will terminated UniusRei3 and stopyouporntubesatan
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    41 minuti fa
    fools! But if Satan himself is inadequate against me: what you can do: or Rothschild, what he can do? you are going to meet your destruction! sciocchi! ma, se satana stesso è inadeguato contro di me: cosa potete fare voi o Rothscild? voi state andando incontro alla vostra rovina
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    46 minuti fa
    AttackYourTube -- too many children have lost their father, who made ​​suicide, because of the IMF( (.. recession disocuppazione, mortgage, insolvency inevitable)), or that were killed by the wars that the IMF has done: so my children are luckier of all orphans: I have taken the Holy Spirit to My services: as: tutor! if you you understood the humility of God? you would be very surprised troppi bambini hanno perso il loro padre: che, ha fatto suicidio: per colpa del FMI, o che sono stati uccisi dalle guerre che il FMI ha fatto: quindi i miei figli sono più fortunati degli orfani: io ho assunto lo Spirito Santo: a mio servizio: come tutore: precettore! se voi capiste l'umiltà di Dio? voi sareste molto sorpresi
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    46 minuti fa
    flag down he videos
  • GarrettDark
    GarrettDark ha pubblicato un commento
    49 minuti fa
    stopyouporntubesatan This satanist should be terminated.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    49 minuti fa
    DoYouPornTubeSatan



jeudi 11 février 2010

L'archevêque d'Alger, Mgr BADER demande l'abrogation de la loi de 2006
Publié par lalla jerjer le jeudi 11 février 2010 / 16:38 :: 2744 Vues ::Article Rating:: Informations
D'après le Soir d'Algérie, qui rapporte cette information:
Ghoulamallah [Ministre des affaires religieuses] qui organisait, hier, un colloque à travers lequel, il espérait montrer l’image d’une Algérie tolérante et ouverte aux autres religions, a dû écouter un discours plutôt nuancé de l’archevêque d’Alger. Ghaleb Bader, sans pour autant affirmer que l’exercice du culte autre que musulman en Algérie est soumis à des contraintes, a émis le souhait d’un «retour à une situation normale». L’archevêque d’Alger, qui estime que rien ne justifie que le civil s’invite sur le terrain du religieux, a affirmé, hier, que l’ordonnance de 2006 aurait pu être justifiée par une situation exceptionnelle, ce qui, selon son analyse, n’est pas le cas en Algérie. «Pourquoi ne pas revenir à une situation de normalité ? N’est-il pas temps de revoir cette ordonnance, voire l’annuler ?» s’est-il interrogé face à une assistance venue de plusieurs pays débattre justement de la question de la liberté d’exercice du culte.
Voirtout l'article

============ 19/02/2010 ================
Sur Radio Vatican, un reportage...
Et dans le journal l'Expression, nous avons d'autres infos; retenons cette liberté de parole, nouvelle, des évêques d'Algérie pour dire la vérité et la réalité. Soutenons les par notre prière. Voici un extrait:
<< Les musulmans accueillent des chrétiens convertis à l’Islam, pourquoi les chrétiens n’en feraient-ils pas de même? interroge-t-il. Tout le monde lui oppose une fin de non-recevoir. Le professeur Mustapha Chérif, présent à ce colloque en sa qualité d’islamologue, s’est étonné de cette demande de réciprocité.Ces soupçons de prosélytisme ont été relayés par plus d’un dans la salle de conférences de Dar El Imam, y compris des professeurs venus des facultés des sciences islamiques d’Oran, de Constantine et d’Alger. Cette attaque en règle a fortement déplu aux pasteurs chrétiens. Il y a des Algériens qui viennent nous voir pour nous dire qu’ils ont la foi en le Christ et nous vérifions la sincérité de leur déclaration pour être sûrs qu’elles n’émanent pas d’eux pour des considérations matérialistes, dit Paul Deforge, évêque de Constantine. >>
Commentaires
Par Muhend-Christophe Bibb le dimanche 14 février 2010 08:40
Voir à ce sujet la réponse du ministre algérien des Affaires religieuses, sur ce site: http://www.notredamedekabylie.net/Accueil/Informations/tabid/82/articleType/ArticleView/articleId/558/AGHRIBS-en-Kabylie-ne-veut-pas-du-Salafisme.aspx

Signalons également que certaines, des personnalités catholiques françaises invitées, se sont bien rendues à Alger. Sûrement pour rassurer les autorités du pays de tout le bien qu'elles pensent de la liberté religieuse pratiquée depuis l'affaire Habiba, dont on attend toujours le réglement.

mercredi 17 décembre 2008

ACHARNEMENT sur les COPTES en EGYPTE
Publié par lalla jerjer le mercredi 17 décembre 2008 / 16:54 :: 2770 Vues ::Article Rating:: Informations
Deux chrétiens égyptiens ont besoin de nous.
Leur avocat nous appelle à l’aide. Écrivons à l’ambassade d’Égypte, au Président de la république Française, relayons cette affaire sur les blogs, sur tous les forums, auprès des associations de défense des droits de l’homme, et par e-mail à nos amis et nos contacts ! Ils comptent sur nous ! Agissons !

Deux Coptes innocents, faussement accusés de meurtre sur la personne de l’un des Arabo-musulmans qui avaient attaqué le monastère « Abu Fana » en mai dernier, ont été injustement envoyés dans un camp de détention après avoir déjà connu la prison et la torture. Bien qu’ayant été libérés sous caution dans l’attente de leur procès la semaine dernière, les deux hommes n’ont pas été pour autant relâchés de prison.
Leur avocat, M. Zakary Kamal, adresse un SOS urgent à toutes les organisations de défense des droits de l’homme pour sauver ces deux innocents. Il craint pour leurs vies dans le camp de détention de ‘New Valley’ à la frontière du Soudan. Les familles des deux hommes ont organisé un sit-in au diocèse copte de Mallawi en Haute-Egypte.
Selon l’avocat, la police a déjà fait subir aux deux hommes des chocs électriques 8 heures par jour sur une période de trois jours, afin de les contraindre à faire un faux témoignage contre les moines du monastère « Abou Fana ». La police voulait leur faire dire que les moines étaient en possession d’armes dont ils se seraient servis au cours des attaques du mois de mai. Malgré la torture ininterrompue, les deux hommes ont refusé de témoigner de façon mensongère contre des moines innocents.
Les accusés Coptes, M. Refaat et son frère M. Ibrahim, qui travaillent comme entrepreneurs du bâtiment ont été faussement et injustement accusés d’avoir prémédité le meurtre d’un musulman arabe qui avait attaqué le monastère « Abu Fana » aux côtés d’une soixantaine d’autres assaillants. Le rapport du laboratoire criminel a confirmé que la balle qui a tué la victime est arrivée par l’arrière de l’épaule gauche et est sortie par son mamelon gauche. L’accusé conduisait à ce moment-là un tracteur qui arrivait de très loin dans la direction opposée, ce qui rend impossible le fait qu’il puisse être suspect. Son frère se trouvait, quant à lui, à des kilomètres de là. En outre, la balle mortelle provient d’un fusil qui a été trouvé dans les mains de M. Abdullah, le fils du cheikh Samir Abu Louly, le principal suspect dans l’incitation aux attaques contre le monastère.
Tous les assaillants arabes, bien qu’accusés au titre de multiples chefs - dont l’enlèvement et la torture de trois moines et d’une quatrième personne, l’attaque du monastère, et les dommages causés à l’Eglise - ont été libérés sans qu’aucune charge que ce soit ne soit retenue contre eux.
Alors même que les Arabes savent tous que le tueur n’est ni l’entrepreneur copte ni son frère, ils ont tenté d’extorquer 5 000 000 de livres égyptiennes à l’Église copte orthodoxe en échange de témoignages favorables aux deux Coptes. Ces demandes ont été faites au cours de réunions officieuses de ‘réconciliation arabe’. Certains membres du Parlement égyptien ont également assisté à ces réunions et ont exigé des frais d’intervention ! Ces réunions ont cependant échoué car l’Eglise n’était pas en mesure de céder à ce chantage.
La « Voix des Coptes » et Kamal, avocat de la défense, font appel à toutes les organisations de défense des droits de l’homme, les gouvernements et les hommes politiques qui croient aux droits de l’homme et au respect de l’être humain, afin qu’ils interviennent d’urgence pour sauver ces deux innocents, non seulement de la torture qui les attend au camp de détention, mais aussi des éventuelles atteintes à leurs vies que nous craignons.
Dott. Arch. Ashraf Ramelah,
Associate AIA
President
Commentaires
Par Ren' (blogren.over-blog.com) le samedi 20 décembre 2008 04:47
Modèle de lettre (1)

Monsieur l’Ambassadeur d’Égypte en France
56, avenue d’Iéna
75116 ParisMonsieur l’Ambassadeur,

Deux Coptes égyptiens innocents, M. Refaat et son frère M. Ibrahim, ont été injustement envoyés au camp de détention de ‘New Valley’ à la frontière du Soudan. Faussement accusés de meurtre sur la personne de l’un des assaillants du monastère « Abu Fana », ils ont déjà connu la prison et la torture. Ils devaient être libérés sous caution dans l’attente de leur procès. Au lieu de cela, ils ont été transférés dans ce nouveau centre de détention. Il est à craindre, non seulement qu’ils fassent l’objet de nouvelles tortures, mais également qu’il soit attenté à leurs vies.

La situation est urgente. Aussi, vous prie-je, Monsieur l’Ambassadeur, d’intervenir instamment auprès de votre gouvernement afin que les droits de MM. Refaat et Ibrahim soient respectés.

Dans cette attente, je n’aurai de cesse, avec un nombre croissant d’internautes, de relayer cette information le plus largement possible sur l’internet.

Je vous prie d’agréer, Monsieur l’Ambassadeur, l’expression de ma haute considération.

Par Ren' (blogren.over-blog.com) le samedi 20 décembre 2008 04:48
Modèle de lettre (2)

Monsieur le Président de la République
Palais de l’Elysée
55, rue du faubourg Saint-Honoré
75008 ParisMonsieur le Président,

Deux Coptes égyptiens innocents, M. Refaat et son frère M. Ibrahim, ont été injustement envoyés au camp de détention de ‘New Valley’ en Égypte à la frontière du Soudan. Faussement accusés de meurtre sur la personne de l’un des assaillants du monastère « Abu Fana », ils ont déjà connu la prison et la torture. Ils devaient être libérés sous caution dans l’attente de leur procès. Au lieu de cela, ils ont été transférés dans ce nouveau centre de détention. Il est à craindre, non seulement qu’ils fassent l’objet de nouvelles tortures, mais également qu’il soit attenté à leurs vies.

La situation est urgente. Leur avocat et l’association des coptes lancent un pressant appel au secours. Ces deux hommes ont besoin de vous, Monsieur le Président, pour intervenir auprès du gouvernement égyptien afin que leurs droits ne soient plus ainsi bafoués.

Je vous prie d’agréer, Monsieur le Président, l’expression de ma très haute considération.

Par Christian Bodin le lundi 29 décembre 2008 05:56
Prions pour nos frères d'Egypte, leur Foi est grande puisqu'ils font peur à tous ceux qui doutent du Christ...

lundi 25 mai 2009

WAJIHA, retenons le nom de cette Saoudienne
Publié par lalla jerjer le lundi 25 mai 2009 / 18:12 :: 2800 Vues ::Article Rating:: Informations
Elle ne manque pas de culot, Wajiha. Lisez plutôt sa réponse à ceux qui l'invitent à modérer ses critiques à l'égard du Royaume de la Grande Mosquée à ciel ouvert:
«J'arrêterai de revendiquer des droits pour la femme saoudienne : - Lorsque je verrai des femmes saoudiennes sans qualifications occuper de hautes fonctions, telles que gouverneur, ministre, ambassadrice, Premier ministre ou députée, ou tout autre poste politique élevé. Et de devoir ces positions au simple fait de bénéficier de relations influentes grâce aux liens du clan, de la tribu et du sang.
- Lorsque je verrai des tribunaux présidés par des femmes saoudiennes et qu'il sera interdit aux hommes saoudiens d'y occuper n'importe quelle fonction, ou d'être représentés autrement que par une femme exerçant la tutelle sur leur personne et sur leurs intérêts. L'homme ne sera autorisé à apparaître à l'audience que sur ordre de la juge. Il se présentera de façon anonyme, couvert de noir des pieds à la tête et ne parlera que sur injonction de sa tutrice. Son témoignage ne sera pris en considération que s'il est confirmé par un autre témoin masculin.
- Lorsque l'homme saoudien ressentira la peur tout au long de sa vie. Parce que son épouse pourra le changer ou le remplacer par un autre homme, par noce passagère ou de jouissance, ou par un second mariage visant à satisfaire la libido de la femme. Que cette femme justifiera alors cet avilissement en prétendant se conformer à la «Loi de Dieu».
- Lorsque je verrai une femme saoudienne mettre fin à la vie active d'un homme qui réussit en le privant de son travail d'un simple trait de plume.
- Lorsque je verrai des hommes saoudiens mûrs, majeurs et sages traînés vers les postes de police parce qu'ils étaient au volant de leur voiture. Qu'ils ne seront remis en liberté que sur promesse de leur tutrice qu'ils ne recommenceront pas.
- Lorsque la femme saoudienne portera des vêtements blancs, confortables alors que l'homme saoudien sera astreint à porter une écharpe noire, des gants noirs et un vêtement noir et à marcher sous un soleil brûlant qui fait fondre le métal. Il sera suivi de près par des femmes athlétiques et sauvages qui surveilleront ses mouvements au nom de la défense de la vertu et de la lutte contre le vice. Ainsi, l'homme saura qu'il n'a que deux endroits dans sa vie : la maison et le tombeau.
- Lorsque les femmes auront main-mise sur tous les rayons des centres commerciaux. Même les boutiques de dessous masculins seront tenues par des femmes. Elles proposeront leurs marchandises aux hommes avec effronterie et impudence.
- Lorsque la femme touchera le double de la part de l'homme sur l'héritage de son père, même si elle est riche et possède des biens immenses, en comparaison avec son frère réduit à une pauvreté extrême.
- Lorsque la femme saoudienne aura le droit de répudier, de le chasser de sa maison, de le priver de ses enfants et de ramener un mari plus jeune à sa place.
- Lorsqu'une religieuse saoudienne utilisera les colonnes de tous les journaux gouvernementaux pour autoriser à battre l'homme et à le gifler pour obtenir sa soumission et que la majorité des femmes la soutiendra.
- Lorsque 96% des cas de violence seront imputés à des femmes contre des hommes.
- Lorsque l'honneur s'incarnera dans le corps de l'homme et que celui-ci sera sujet à la violence et au meurtre si son corps est touché par une femme.
- Lorsque les femmes saoudiennes se seront emparées de toutes les tribunes religieuses, qu'elles les utiliseront pour écraser l'homme et resserrer l'étau autour de lui en exigeant, au nom de la religion, qu'il soit privé de ses droits fondamentaux et de ses libertés individuelles. - Lorsque se répandra dans la société saoudienne, par le biais du système éducatif et des médias, la culture réduisant l'homme à un être inférieur, ayant peu de cervelle et encore moins de religion. Une vision décrétant que la nation qui confie ses destinées à un homme ne doit espérer aucun bienfait.»

lire tout l'article dans le Soir d'Algérie

YouTube

YouTube

557012 iscritti
68347881 visualizzazioni video
 
@synnek1 666 CIA IMF -->
James Holmes is only a satanist: like you! and we all know the CIA (Satanism institutional, for system of Masonic: of banking seigniorage) can prepare well its criminal: and his crime!
I am the steward of God on earth, I have not received the orders or messages (I am not a prophet), but I have received, ([lol. only]). the mandate to rule here is why: everything, that, I speak: or: that, I think?, will be realized: in a supernatural way: first: and so, politic way: after! here's why: there's not, a limit to my sovereign power!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 secondo fa
    fools! But if Satan himself is inadequate against me: what you can do: or Rothschild, what he can do? you are going to meet your destruction! sciocchi! ma, se satana stesso è inadeguato contro di me: cosa potete fare voi o Rothscild? voi state andando incontro alla vostra rovina
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    5 minuti fa
    AttackYourTube -- too many children have lost their father, who made ​​suicide, because of the IMF( (.. recession disocuppazione, mortgage, insolvency inevitable)), or that were killed by the wars that the IMF has done: so my children are luckier of all orphans: I have taken the Holy Spirit to My services: as: tutor! if you you understood the humility of God? you would be very surprised troppi bambini hanno perso il loro padre: che, ha fatto suicidio: per colpa del FMI, o che sono stati uccisi dalle guerre che il FMI ha fatto: quindi i miei figli sono più fortunati degli orfani: io ho assunto lo Spirito Santo: a mio servizio: come tutore: precettore! se voi capiste l'umiltà di Dio? voi sareste molto sorpresi
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:15 "But if you ignore, 21, the Lord your God and are not careful to keep all his commandments and statutes I am giving you today, then all these curses will come upon you in full force: 22, 28:16, You will be cursed in the city and cursed in the field. 28:17 Your basket and your mixing bowl will be cursed. 28:18, Your children, 23, will be cursed, as well as the produce of your soil, the calves of your herds, and the lambs of your flocks. 28:19, You will be cursed when you come, in and cursed when you go out. 24, Curses by Disease and Drought
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:20 "The Lord will send on you a curse, confusing you and opposing you, 25, in everything you undertake, 26, until you are destroyed, and quickly perish because, of the evil of your deeds, in that, you have forsaken me. 27, 28:21, The Lord will plague you, with deadly diseases, 28, until he has completely removed, you, from the land you are about to possess. 28:22, He 29, will afflict you with weakness, 30, fever, inflammation, infection, 31, sword, 32 blight, and mildew; these will attack you until you perish.
  • AttackYourTube
    AttackYourTube ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    you are 52 old men you get you get a life and i Never know 50s old men spam YouTube channel you get a life have kids PS all you care SPAM This channel stopyouporntubesatan@
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:23 The 33, sky, 34, above your heads will be bronze and the earth beneath you iron. 28:24 The Lord will make the rain of your land powder and dust; it will come down on you from the sky until you are destroyed. Curses by Defeat and Deportation, 28:25, "The Lord will allow you to be struck down before your enemies; you will attack them from one direction but flee from them in seven directions and will become an object of terror, 35, to all the kingdoms of the earth.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    10 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:26, Your carcasses will be food for every bird of the sky and wild animal of the earth, and there will be no one to chase them off. 28:27, The Lord will afflict you with the boils of Egypt and with tumors, eczema, and scabies, all of which cannot be healed. 28:28, The Lord will also subject you to madness, blindness, and confusion of mind. 36, 28:29, You will feel your way along at noon like the blind person does in darkness and you will not succeed in anything you do; 37, you will be constantly oppressed and continually robbed, with no one to save you.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:30, You will be engaged to a woman and another man will rape 38 her. You will build a house but not live in it. You will plant a vineyard but not even begin to use it. 28:31, Your ox will be slaughtered before your very eyes but you will not eat of it. Your donkey will be stolen from you as you watch and will not be returned to you. Your flock of sheep will be given to your enemies and there will be no one to save you. 28:32 Your sons and daughters will be given to another people while you look on in vain all day, and you will be powerless to do anything about it.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:33 As for the produce of your land and all your labor, a people you do not know will consume it, and you will be nothing but oppressed and crushed for the rest of your lives. 28:34, You will go insane from seeing all this. 28:35, The Lord will afflict you in your knees and on your legs with painful, incurable boils -- from the soles of your feet to the top of your head. 28:36, The Lord will force you and your king, 40, whom you will appoint over you to go away to a people whom you and your ancestors have not known, and you will serve other gods of wood and stone there.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:37, You will become an occasion of horror, a proverb, and an object of ridicule to all the peoples to whom the Lord will drive you. 28:38 "You will take much seed to the field but gather little harvest, because locusts will consume it. 28:39, You will plant vineyards and cultivate them, but you will not drink wine or gather in grapes, because worms will eat them. 28:40 You will have olive trees throughout your territory but you will not anoint yourself with olive oil, because the olives will drop off the trees while still unripe. 41,
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:41, You will bear sons and daughters but not keep them, because they will be taken into captivity. 28:42, Whirring locusts, 42, will take over every tree and all the produce of your soil. 28:43, The foreigners 43, who reside among you will become higher and higher over you and you will become lower and lower. 28:44, They will lend to you but you will not lend to them; they will become the head and you will become the tail! 28:45, All these curses will fall on you, pursuing and overtaking you until you are destroyed,
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    11 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] because you would not obey the Lord your God by keeping his commandments and statutes that he has given, 44, you. 28:46, These curses, 45, will be a perpetual sign and wonder with reference to you and your descendants. 46, The Curse of Military Siege. 28:47 "Because you have not served the Lord your God joyfully and wholeheartedly with the abundance of everything you have, 28:48, instead in hunger, thirst, nakedness, and poverty, 47, you will serve your enemies whom the Lord will send against you.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    12 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] They, 48, will place an iron yoke on your neck until they have destroyed you. 28:49, The Lord will raise up a distant nation against you, one from the other side of the earth 49 as the eagle flies, 50 a nation whose language you will not understand, 28:50 a nation of stern appearance that will have no regard for the elderly or pity for the young. 28:51, They, 51, will devour the offspring of your livestock and the produce of your soil until you are destroyed. They will not leave you with any grain, new wine, olive oil, calves of your herds, 52, or lambs of your flocks 53, until they have destroyed you.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    12 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:52, They will besiege all of your villages 54, until all of your high and fortified walls collapse -- those in which you put your confidence throughout the land. They will besiege all your villages throughout the land the Lord your God has given you. 28:53, You will then eat your own offspring, 55, the flesh of the sons and daughters the Lord your God has given you, because of the severity of the siege 56 by which your enemies will constrict you. 28:54, The man among you who is by nature tender and sensitive will turn against his brother, his beloved wife, and his remaining children.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    12 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:55 He will withhold from all of them his children's flesh that he is eating (since there is nothing else left), because of the severity of the siege by which your enemy will constrict 57 you in your villages. 28:56 Likewise, the most 58 tender and delicate of your women, who would never think of putting even the sole of her foot on the ground because of her daintiness, 59 will turn against her beloved husband, her sons and daughters, 28:57 and will secretly eat her afterbirth 60 and her newborn children 61 (since she has nothing else),
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    13 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:55 He will withhold from all of them his children's flesh that he is eating (since there is nothing else left), because of the severity of the siege by which your enemy will constrict 57 you in your villages. 28:56 Likewise, the most 58 tender and delicate of your women, who would never think of putting even the sole of her foot on the ground because of her daintiness, 59 will turn against her beloved husband, her sons and daughters, 28:57 and will secretly eat her afterbirth 60 and her newborn children 61 (since she has nothing else),
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    13 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] because of the severity of the siege by which your enemy will constrict you in your villages. The Curse of Covenant Termination. 28:58, "If you refuse to obey, 63, all the words of this law, the things written in this scroll, and refuse to fear this glorious and awesome name, the Lord your God, 28:59, then the Lord will increase your punishments and those of your descendants -- great and long-lasting afflictions and severe, enduring illnesses. 28:60, He will infect you with all the diseases of Egypt, 64, that you dreaded, and they will persistently afflict you.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    14 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:61, Moreover, the Lord will bring upon you every kind of sickness and plague not mentioned in this scroll of commandments, 66, until you have perished. 28:62, There will be very few of you left, though at one time you were as numerous as the stars in the sky, 67, because you will have disobeyed, 68, the Lord your God. 28:63, This is what will happen: Just as the Lord delighted to do good for you and make you numerous, he 69, will take delight in destroying and decimating you. You will be uprooted from the land you are about to possess.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    14 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:64, The Lord will scatter you among all nations, from one end of the earth to the other. There you will worship other gods that neither you nor your ancestors have known, gods of wood and stone. 28:65, Among those nations you will have no rest nor will there be a place of peaceful rest for the soles of your feet, for there the Lord will give you an anxious heart, failing eyesight, and a spirit of despair. 28:66, Your life will hang in doubt before you; you will be terrified by night and day and will have no certainty of surviving from one day to the next.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    14 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 28:67, In the morning you will say, 'If only it were evening!' And in the evening you will say, 'I wish it were morning!' because of the things you will fear and the things you will see. 28:68, Then the Lord will make you return to Egypt by ship, over a route I said to you that you would never see again. There you will sell yourselves to your enemies as male and female slaves, but no one will buy you." Narrative Interlude. 29:1, These are the words of the covenant that the Lord commanded Moses to make with the people of Israel in the land of Moab, in addition to the covenant he had made with them at Horeb.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    14 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 29:2, The Exodus, Wandering, and Conquest Reviewed, 29:2 Moses proclaimed to all Israel as follows: "You have seen all that the Lord did, 3, in the land of Egypt to Pharaoh, all his servants, and his land. 29:3 Your eyes have seen the great judgments, 4, those signs and mighty wonders. 29:4 But to this very day the Lord has not given you an understanding mind, perceptive eyes, or discerning ears! 5 29:5 I have led you through the desert for forty years. Your clothing has not worn out 6 nor have your sandals 7 deteriorated.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    15 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 29:6 You have eaten no bread and drunk no wine or beer -- all so that you might know that I 8  am the Lord your God! 29:7 When you came to this place King Sihon of Heshbon and King Og of Bashan came out to make war and we defeated them. 29:8 Then we took their land and gave it as an inheritance to Reuben, Gad, and half the tribe of Manasseh. The Present Covenant Setting. 29:9 "Therefore, keep the terms 9 of this covenant and obey them so that you may be successful in everything you do.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    15 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 29:10 You are standing today, all of you, before the Lord your God -- the heads of your tribes, 10 your elders, your officials, every Israelite man, 29:11 your infants, your wives, and the 11 foreigners living in your encampment, those who chop wood and those who carry water -- 29:12 so that you may enter by oath into the covenant the Lord your God is making with you today. 12 29:13 Today he will affirm that you are his people and that he is your God, 13 just as he promised you and as he swore by oath to your ancestors 14 Abraham, Isaac, and Jacob.
  • stopyouporntubesatan
    stopyouporntubesatan ha pubblicato un commento
    15 minuti fa
    [Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: is curse for do Shoah! Deuteronomy] 29:14 It is not with you alone that I am making this covenant by oath, 29:15 but with whoever stands with us here today before the Lord our God as well as those not with us here today. 15, The Results of Disobedience: for masonic(occult) system of banking seigniorage: do Shaoah! 29:28 So the Lord has uprooted them from their land in anger, wrath, and great rage and has deported them to another land, as is clear today." 29:29 Secret things belong to the Lord our God, but those that are revealed belong to us and our descendants 37 forever, so that we might obey all the words of this law.
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    16 minuti fa
    if my Jewish people: still, not has given up: the powers of the occult and Masonic IMF? he will face the worst holocaust of his whole life! se il mio popolo ebraico: non rinuncia ai poteri occulti e massonici del FMI?; lui andrà incontro al peggiore olocausto di tutta la sua esistenza!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    30 minuti fa
    [can not be abolished free will of man: but those who commit crimes should die because I demand the observance of God's word] I am the star of the morning: jewish messiah: I am the true interpretation of the Word of God and not the Pharisees of the Talmud, which is why they are broken down too much suffering against the people of the Jews v
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    33 minuti fa
    May the "FORCE" have "mercy"...>;-)
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    35 minuti fa
    You can do anything you want...lol >;-)
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    57 minuti fa
    [KING]
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    57 minuti fa
    [GOLD]
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    57 minuti fa
    Golden eggs?
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    58 minuti fa
    Golden eggs?
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    58 minuti fa
    The "Golden Goose" will pay your IMF! lol >;-)
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    59 minuti fa
    Eagle Eggs?
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    use your magical powers...
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    This is BIGGER THAN THE IMF! WAKE-UP!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    Synnek1 has published a comment 4 minutes ago Start the "Clemency" process! - Answer-certainly, I have already started: the process: for all those who recognize my authority politics!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    As one can appeal: himself to the divine mercy: the predator, torturer, usurer jew? if he had no mercy for his brother? if it has not remedied: the evil done? if he did not free: the prisoners of their debts (mortgage, etc. ..) come uno può appellare: se stesso: alla divina misericordia: il predatore, aguzzino, usuraio ebreo? se lui non ha avuto misericordia: di suo fratello? se non ha rimediato: al male commesso? se non ha liberato: i prigionieri: dei loro debiti(mutuo, ecc..)
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    Start the "Clemency" process!
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    right...pay attention!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    [Faith is not magic! and the throne of God is the JUSTICE! ] Because, I do not have to listen the pain of the poor: that: they are fallen under oppression:of this synagogue of Satan, that: is the International Monetary Fund: the Masonic system of banking seigniorage: that: feeds itself: of the blood of all peoples? because, this system is perfect for the Jewish Pharisees Illuminati Satanists and Freemasons? but they themselves are cancer: the world! [ la fede non è magia! ed il trono di Dio è la GIUSTIZIA! ] perché io non devo ascoltare: il dolore dei miseri: che: sono caduti sotto oppressione: di questa sinagoga di satana: che: è il fondo monetario internazionale: il sistema massonico del signoraggio bancario: che: nutre se stesso: del sangue di tutti i popoli? perché questo sistema è perfetto per i satanisti ebrei Farisei Illuminati, e massoni? ma, proprio loro sono il cancro: del mondo!
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    [MASTER]
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    [PLAN]
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    YOU MUST: In Jesus Name...>;-)
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    SAVE: Brother: "James Holmes" from damnation...>;-)
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    Channel all your magical powers:
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    YOU MUST:
  • Synnek1
    Synnek1 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    Here's the deal, my friend!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    @Synnek1 666: CIA IMF 322 --> Today, I will shake the foundation of the abyss, a chasm will open: against all enemies of Christ, and into this abyss, with screaming, upside down: they will be precipitated: many men who thought they were powerful, the masters of the world: who have usurped the real rights of God! this is the right decision: for the traitors of the Kingdom of God! look! oggi, io farò tremare il fondamento degli abissi; aprirò una voragine: contro tutti i nemici di cristo; e dentro questa voragine: urlando, a testa in giu: saranno precipitati: molti uomini: che credevano di essere potenti, i padroni del mondo: che hanno usurpato i veri diritti di Dio! è la giusta sentenza: per i traditori del Regno di Dio! guarda!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    to my dearest friend: @Synnek1 666: the high priest of satan -> how I can bring to Heaven: a criminal cannibal: like you? Perhaps: the friendships and recommendations: may be appropriate: to enter the kingdom of God? only to die as a martyr, for the sake of the gospel: it may be the price of your ransom! al mio amico più caro: Synnek1 666 --> come io posso portare in Paradiso: un criminale come te? forse: le amicizie e le raccomandazioni: possono essere idonee: per entrare nel Regno di Dio? soltanto morire come un martire per amore del vangelo: può essere il prezzo del tuo riscatto!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    to my dearest friend: @Synnek1 666: the high priest of satan -> how I can bring to Heaven: a criminal cannibal: like you? Perhaps: the friendships and recommendations: may be appropriate: to enter the kingdom of God? only to die as a martyr, for the sake of the gospel: it may be the price of your ransom! al mio amico più caro: Synnek1 666 --> come io posso portare in Paradiso: un criminale come te? forse: le amicizie e le raccomandazioni: possono essere idonee: per entrare nel Regno di Dio? soltanto morire come un martire per amore del vangelo: può essere il prezzo del tuo riscatto!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    outlaw7671 posted a comment: 7 hours ago: said: "lucifer Molech" ---- ANSWER. --- @ Rothschild: 666: MFI 322 Bush freemasonry, as may: exist: These monstrosities: without: your consent? you have sprayed the fuel of hell: for your children! the curse: Brought you have: into your home! Against everyone is: that: They hate: the greatest love: Jesus: of Bethlehem: the Christ who: is seated: to the right hand: of the: Father! why hate love? why, you has hurt innocent: christian martyrs? how the time: of your death, will not Become: a drama: for you? You have made ​​yourself: the enemy: of the: Cross! lol. and tribulations of many: you has wanted to fill: the Few days: of this: your miserable: life: on earth?
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    1 ora fa
    outlaw7671 posted a comment: 7 hours ago: said: "lucifer Molech" ---- ANSWER --- @Rothscild 666 IMF; Bush 322 freemasonry, as may exist: these monstrosities: without your consent? you have sprayed the fuel of hell for your children! the curse you have brought into your home! is against everyone: that: they hate the greatest love: Jesus of Bethlehem: the Christ who is seated: to the right hand of the Father! why hate love? why, you has hurt innocent christian martyrs? how the time of your death, will not become: a drama for you? You have made yourself the enemy of the Cross! lol. and of many tribulations: you has wanted to fill: the few days: of this your miserable: life on earth?
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    @ youtube (I'm forced to arm my faith, but not TO strike these poor wretches, because I always point at the top: in fact, lol. the fish begins to stink: always on the head!) 84Ateo 23 hours ago, said: "even break the cock with her sermons? certainly will not stop, to us, our blasfemy, you fucking moralists "- ANSWER -> blasfemy, love of the Cross? is like throwing gasoline on the fire of its own misfortunes! you become, the proof of the existence of God, a tragic spectacle for the world! offend God who is innocent? spit in the face who loves you(Christ)? not smart! the fact that the surgeon makes you suffer? This does not mean that you're hurting! Who is so stupid as to think that God is evil? not we are all sick of spiritual? you put the fuel on the fire to worsen your condition!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    xXDama98Xx [Reply to Comment on: pio pio pork God] said, "and the gasoline, we'll know to you, if you take off the cock" - answer -> curse, blasfemy, the love of the Cross? is like throwing gasoline on the fire of its own misfortunes! xXDama98Xx [ Rispondi al commento su: pio pio porco dio ] said: "e la benzina te la faremo conoscere noi, se non ti levi dal cazzo" -- answer --> bestemmiare, l'amore della Croce? è come buttare benzina, sul fuoco delle proprie disgrazie!
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    2 ore fa
    GarrettDark has published a comment 6 hours ago @ UniusRei3 James 1:26 If anyone Thinks he is religious and does not bridle His tongue but deceives His heart, this person's religion is worthless. James 4:11-12 Do not speak evil Against one another, brothers. The one who speaks Against a brother or judges His brother, speaks evil Against the law and judges the law. But if you judge the law, you are not a doer of the law but a judge. There is only one Lawgiver and judge, he who is Able to save and to destroy. But who are you to judge your neighbor? - ANSWER -> you to be in the image and likeness of God? You have made yourself: in the likeness of a corpse for the hell! I can not do the brother, with the criminals, Satanists, Freemasons, sharia, etc. .. but, all the honest people? are my friend
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    3 ore fa
    @ NATO CIA TURKEY USA Saudi Arabia -> none: not even a guilty party dictatorship, can be done fought: by Al Qaeda, that: they are, Salafi Islamists, who do jihad, to raise the Sharia, ie, imperialism Saudi Arabia, responsible for denial of any human right, and of the death: of 300: Christian martyrs innocent every day: all over the world! but, when: Assad had changed the Constitution? however: you did: attacking him, anyway? just because Erdogan is an asshole? you have come: on the side: of those who did wrong! are you that: you'll end up before an international tribunal: for crimes against: the human race, now! in true? you have been "used" by the IMF (which is the Masonic system, of banking seigniorage), and his agenda? you do: 3 ° WW nuclear to destroy Israel
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    3 ore fa
    @ NATO CIA TURCHIA USA Arabia Saudita -> nessuno: neanche, una colpevole dittatura, può essere combattuta: attraverso, Al Qaeda, che: sono, gli islamisti salafiti, che, fare jihad, per sollevare la Sharia, cioè, l'imperialismo di Arabia Arabia, responsabile della negazione: di qualsiasi diritto umano, e della morte: di 300: martiri cristiani innocenti: ogni giorno: in tutto il mondo! ma, quando: Assad aveva cambiato la Costituzione? tuttavia: voi avete fatto: aggredire lui, comunque? solo perché Erdogan è uno stronzo? voi siete venuti, dalla parte: di chi ha sbagliato! siete voi, che: finirete davanti a un tribunale internazionale: per crimini, contro: la razza umana, adesso! siete stati "usati" dal FMI (che è il sistema massonico, del signoraggio bancario), e la sua agenda? è fare la: 3 ° WW nucleare: per distruggere Israele

    [la LEGA ARABA ha condannato a morte, la civiltà ebraico-cristiana, ed il sistema massonico bildenberg, Onu, Fmi, esultano! Si ricorderanno però, quando, sarà arrivato il momento, per loro, di fare la guerra mondiale, per colpa degli islamici ,ogni religione, sarà spazzata via, e finalemte satana sarà tutto in tutti! ] 2014-01-28 L’Osservatore Romano. La furia di Boko Haram, è tornata ad abbattersi sul nord-est della Nigeria: in due distinti raid, in altrettanti villaggi, i terroristici islamici hanno provocato la morte di settantaquattro persone. Decine i feriti. I miliziani hanno attaccato, con bombe e armi pesanti, una chiesa dove erano radunati i fedeli per la messa domenicale, uccidendo ventidue cristiani, e il mercato di un altro villaggio, dal quale si sono allontanati dopo aver lasciato dietro di loro cinquantadue vittime. L’intero abitato è stato poi messo a ferro e fuoco, secondo quanto hanno riferito testimoni oculari. I due massacri sono avvenuti domenica, ma le tragiche notizie su quanto accaduto sono arrivate solo ieri. Si tratta di un altro terribile capitolo della storia di un Paese segnato da violenze e massacri. In cinque anni di aspri combattimenti non si è riusciti ad arginare con efficacia la violenza scatenata dagli estremisti islamici. Si stima che dal 2009 siano state più di 1.200 le persone rimaste uccise. Le violenze si concentrano soprattutto nelle regioni remote del vasto e popoloso nord, a maggioranza musulmana, e soprattutto negli Stati dove Boko Haram ha le proprie roccaforti dalle quali lancia i suoi attacchi, sia contro la minoranza cristiana, sia contro le forze di sicurezza federali. Obiettivo della furia di Boko Haram, gli Stati nord-orientali di Adamawa e di Borno, teatro dei massacri di domenica.

    Per colpa del Fondo monetario Internazionale, io credevo, come Hitler, che, tutti gli ebrei dovevano essere, i miei nemici, ma, poi, lo Spirito Santo, mi ha convinto, del contrario, i veri nemici degli ebrei, sono i farisei, ed il loro sistema massonico, Spa, che, loro hanno fondato, in realtà, la guerra ebraica, di Caino ed Abele, continua ancora, allo interno della loro famiglia.. quindi, a noi, i goym spetta, il ruolo, di far vincere: l'una o l'altra fazione.

    L’OSSERVATORE ROMANO, pagina 6, giovedì 30 gennaio 2014 [ questo delirio, islamico, che, vede, apparentemente, i Governi della LEGA ARABA, schierati, contro, il terrorismo, è soltanto, una truffa, perché, i terroristi: combattono: muoiono e uccidono, soprattuto innocenti, laici, cristiani, sempre, in nome della sharia, che è la stessa legge, che, sostiene la LEGA ARBA, nel suo progetto di guerra di civiltà, quindi, i terroristi islamici, sono soltanto, i servizi segreti della LEGA ARABA. ] Una fiaccolata a Islamabad in ricordo delle vittime delle stragi terroristiche
    Cristiani. per la pace in Pakistan, IsLAMABAD. «Siamo stati testimoni di veri e propri bagni di sangue in passato, sono state colpite, anche chiese e scuole. Abbiamo perso i nostri cari e amati nella guerra, contro il terrore. Tuttavia, restiamo, saldi e vicini alle nostre forze armate che combattono in prima linea. Siamo vicini alle autorità che oppongono resistenza alla violenza e al terrore». Con queste parole il vescovo di Islamabad/Rawalpindi, monsignor Rufin Anthony, si è rivolto alla comunità cristiana, che, domenica scorsa in tutto il Pakistan ha osservato una giornata di preghiera per la pace. L’iniziativa, lanciata nei giorni scorsi dai cattolici, è una risposta alla crescente ondata di terrorismo che, ha investito la nazione e che nelle prime settimane del 2014 ha
    già fatto registrare una lunga serie di episodi violenti. La giornata di: preghiera contro il terrorismo è stata anche, un tributo alla memoria di due cittadini, Aitzaz Hassan, uno studente di Hangu, e Chaudhry Aslam Khan, poliziotto di Karachi, fra i massimi esperti di antiterrorismo, assassinati entrambi da estremisti islamici. Migliaia di persone nella capitale, hanno aderito alla fiaccolata per la pace, durante la quale monsignor Anthony ha ricordato padre Anwar, Patras, sacerdote pakistano rapito la scorsa settimana e il cui corpo è stato poi rinvenuto nel distretto di Mianwali. Il religioso ha servito a lungo le diocesi di Islamabad/Rawalpindi promuovendo iniziative nel settore dell’istruzione e sensibilizzando la popolazione nella campagna di vaccinazione contro la poliomelite. D all’inizio dell’anno, riferisce, l’agenzia AsiaNews, si sono verificati nel Paese almeno una decina di gravissimi attentati per mano degli estremisti islamici e dei talebani pakistani. La maggior parte dei cittadini chiede risposte urgenti, fra cui una decisa campagna militare volta, a sradicare il terrorismo “alla radice”. «Le persone — ha sottolineato, padre Riaz John, sacerdote a Rawalpindi — vivono nella paura e si respira profonda incertezza per il futuro, mentre qui la gente chiede solo pace e sicurezza. Preghiamo per la pace nella regione perché, vogliamo un futuro per le nuove generazioni. Un futuro libero dalla paura». La comunità cristiana della provincia di Khyber Pukthunkhawa è da un secolo presente nelle aree tribali, sebbene a distanza di tempo
    non goda ancora di alcuno status rinosciuto e non facendo parte di alcuna tribù. Un abitante della zona, Arshad John, conferma «la lealtà alle leggi della tribù in cui viviamo, ma non siamo mai stati accettati e, nessun cristiano può essere parte di una jirga (l’assemblea che riunisce gli anziani). Viviamo come alieni nella nostra stessa terra, che abbiamo protetto per oltre cento anni».
    Ai cristiani non è permesso costruire chiese, pastori e sacerdoti, evitano di avventurarsi in quelle zone per il pericolo di venire sequestrati o assassinati. Di recente un sacerdote è stato rapito e successivamente rilasciato dietro pagamento, di una ingente somma di denaro. Padre Ilyas James, della diocesi di Peshawar, già teatro nel settembre, scorso di un duplice sanguinoso attacco contro una chiesa protestante, giudica con amarezza il fatto che, nemmeno nelle aree tribali la minoranza cristiana «sia riconosciuta come tribù a dispetto della sua riconosciuta “lealtà”. La Chiesa — ha detto, il sacerdote — continua a pregare, per le popolazioni perseguitate». Con più di centottanta milioni di abitanti (di cui il 97 per cento professa la religione ’islamica), il Pakistan è la sesta nazione più popolosa, al mondo ed è il secondo fra i Paesi, musulmani dopo l’Indonesia. Circa, l’80 per cento della popolazione è musulmana sunnita, mentre gli sciiti, sono il circa 20 per cento del totale. seguono per numero le presenze di indù (1,85 per cento), cristiani (1,6 per cento) e sikh (0,4 per cento). Le violenze contro le minoranze etniche o religiose si verificano in tutto il territorio nazionale, ma negli ultimi anni si è registrata una vera e propria escalation che ha investito, soprattutto i musulmani sciiti e i cristiani. Decine gli episodi di violenze, fra, attacchi mirati contro intere comunità — come avvenuto a Gojra nel 2009 o alla Joseph Colony di Lahore nel marzo scorso, o abusi contro singoli individui, spesso perpetrati col pretesto delle leggi sulla
    blasfemia che finiscono per colpire, vittime innocenti, come nel caso della minorenne cristiana Rimsha Masih.

    [ L’OSSERVATORE ROMANO. Pagina 8. giovedì 30 gennaio 2014. L’usura è disumana. Con gli operai e le vittime degli strozzini] L’OSSERVATORE ROMANO. pagina 8. giovedì 30 gennaio 2014. All’udienza generale Papa Francesco parla dell’importanza della Cresima nell’iniziazione cristiana. Un cammino da non lasciare a metà. Nei saluti ai gruppi il Pontefice esprime solidarietà ai lavoratori in crisi. L’usura è disumana. Con gli operai e le vittime degli strozzini. Messa del cardinale Comastri per la Consulta antiusura. Come buoni samaritani. La condanna «chiara, esplicita, senza ambiguità» dell’usura e del gioco d’azzardo, che sfruttano «la fragilità delle persone per derubarle e incatenarle», è stata ribadita dal cardinale Angelo Comastri nella messa celebrata con i membri della Consulta nazionale antiusura nel pomeriggio di mercoledì 29 gennaio, all’altare della Cattedra della basilica di San Pietro. Occorre avere il coraggio, ha sottolineato il porporato, per dichiarare che l’usura «è una autentica bestemmia, un oltraggio a Dio, una prostituzione della dignità umana», è «usare il denaro per crocifiggere le persone in difficoltà». Rivolgendosi direttamente ai membri delle fondazioni e alle associazioni impegnate su questo terreno, il cardinale li ha definiti come «buoni samaritani che soccorrete i fratelli derubati dai nuovi briganti». All’offertorio sono stati consegnati alcuni segni concreti, di carità perché Papa Francesco li destini ai poveri. Con il porporato, hanno concelebrato tra gli altri monsignor Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto, nel cui territorio c’è la sede della Consulta, e il nuovo segretario generale ad interim della Conferenza episcopale italiana, il vescovo Nunzio Galantino, che ha accompagnato il gruppo antiusura della sua diocesi di Cassano all’Ionio dedicato a san Matteo apostolo Vittime dell’usura e operai che, stanno perdendo il lavoro sono venuti stamani a incontrare il Papa «per fare il pieno di speranza e solidarietà», per sentirsi «meno soli, farsi coraggio e trovare anche la forza di combattere per una vita migliore». I rappresentanti della Consulta italiana antiusura e gli operai della Shelbox di Castelfiorentino hanno presentato al Pontefice, gli uni accanto agli altri, le loro «drammatiche storie, vissute alla periferia di una società che considera le persone in difficoltà come scarti da emarginare». Sono venuti dal Pontefice, dicono insieme, «per riaffermare la loro dignità». Lo stesso pensiero ha mosso anche i giornalisti italiani
    dell’associazione Carta di Roma, che hanno consegnato a Papa Francesco il testo del codice
    deontologico — firmato dal Consiglio nazionale dell’ordine e, dalla Federazione della stampa italiana — studiato «per incidere sul linguaggio che i mass media usano presentando le questioni degli immigrati e dei rifugiati politici» spiega il presidente Giovanni Maria Bellu. A dare voce al capillare servizio. della Consulta nazionale antiusura sono giunti in piazza San Pietro in, oltre duemilacinquecento. Con i sacerdoti e i volontari che animano le ventotto federazioni e i centri di ascolto in tutta Italia, c’erano molte, persone vittime dell’usura o a rischio di cadere nelle mani degli usurai: si parla di quattro milioni di famiglie in Italia. E con loro tante vittime delle estorsioni, ex giocatori, di azzardo e «persone che vivono sotto la tutela dello Stato, lontano dalle loro famiglie perché, minacciate dalla criminalità organizzata» spiega monsignor Alberto D’Urso, vice presidente e, segretario generale della consulta. «Al Papa abbiamo chiesto di incoraggiarci — aggiunge, soprattutto in un tempo di crisi che, aggrava situazioni già difficili». E «vogliamo riaffermare che è possibile uscire dalla morsa, dell’usura e liberarsi dalla dipendenza del gioco purché ci sia più prevenzione, più sobrietà, p solidarietà, più lealtà e soprattutto, un accompagnamento spirituale e pratico per chi è finito in povertà». E proprio per testimoniare «la vicinanza della Chiesa ai problemi concreti della gente» il cardinale arcivescovo di Firenze, Giuseppe, Betori, stamani ha voluto essere, accanto alla delegazione degli operai dell’azienda Shelbox di Castelfiorentino, venuti a presentare, al Pontefice la loro drammatica situazione. «Non abbiamo prospettive lavorative perché l’azienda si sta spegnendo». spiegano. E «la chiusura definitiva di questa realtà provocherà ulteriori drammi, nel tessuto sociale della zona» confermano il presidente della Camera di commercio di Firenze, Vasco Galgani, il sindaco di Castelfiorentino Giovanni Occhipinti e il responsabile dell’ufficio pastorale sociale e del lavoro dell’arcidiocesi fiorentina don Giovanni Momigli. «Oggi, con Papa Francesco, ci sentiamo meno soli e torniamo a casa con più coraggio per, combattere per il futuro delle nostre famiglie» dicono i rappresentanti, degli operai che, per questa ragione, sono «venuti dal Papa soprattutto, con tutti i nostri bambini». Il Pontefice ha poi salutato i trecento circensi giunti dal Triveneto e in particolare da, Bergantino, in provincia di Rovigo, conosciuto anche come «il paese della giostra». Un artista ha anche, presentato un bellissimo e grande esemplare di pappagallo carioca al Papa che lo ha tenuto sulla mano per qualche istante. Ad accompagnare il gruppo il cardinale Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio Consiglio per i Migranti e gli Itineranti, e gli operatori della fondazione Migrantes, con il direttore generale monsignor Giancarlo Perego. In piazza San Pietro c’era inoltre, una folta delegazione dell’associazione culturale cristiana italo-ucraina «per esprimere la speranza di un futuro di pace e di riconciliazione per il Paese.

    L’OSSERVATORE ROMANO. pagina 8
    giovedì 30 gennaio 2014. All’udienza generale Papa Francesco parla dell’importanza della Cresima nell’iniziazione cristiana. Un cammino da non lasciare a metà. Nei saluti ai gruppi il Pontefice esprime solidarietà ai lavoratori in crisi L’usura è disumana [] Salutando i diversi gruppi presenti in
    piazza San Pietro per partecipare all’udienza generale, il Papa ha espresso solidarietà ai lavoratori di
    una fabbrica fiorentina in crisi e ha auspicato il deciso intervento delle istituzioni per stroncare l’usura , drammatica piaga sociale che — ha detto — ferisce la dignità umana. Questi i saluti rivolti ai fedeli. Saluto cordialmente i pellegrini di: lingua francese, specialmente i giovani venuti dal Belgio e dalla Francia, particolarmente i latinisti del Collegio Santa Teresa d’Avila, di Lille. Vi invito a invocare spesso lo Spirito Santo perché la sua azione trasformi tutta la vostra vita. Buon pellegrinaggio e buon soggiorno a tutti! Saluto tutti i pellegrini di lingua inglese presenti a questa Udienza, specialmente quelli provenienti da Scozia, Irlanda e Stati Uniti. Rivolgo un saluto particolare ai pellegrini della Diocesi di Rapid City, accompagnati dal Vescovo Robert Gruss. Su tutti voi e sulle vostre famiglie invoco la gioia e la pace del Signore! Un cordiale benvenuto ai pellegrini e partecipanti di lingua tedesca. Ringraziamo il Signore per il Sacramento della Cresima che è compimento del Battesimo. Nella Cresima Cristo ci dona in aiuto lo Spirito Santo. E in questo modo vuole operare nel mondo: attraverso, di noi, sarà Lui a perdonare, a pregare, a infondere speranza e a farsi vicino ai bisognosi. Lo Spirito Santo vi colmi di sapienza e di forza. Saludo con afecto a los peregrinos de lengua española, venidos de España, Chile, Argentina, Chile, México y otros países latinoamericanos. Invito a todos a recordar que hemos recibido la Confirmación, a dar gracias a Dios por él y apedirle que nos ayude a vivir como verdaderos cristianos y a caminar siempre con alegría, según el Espíritu Santo que hemos recibido. Cari pellegrini di lingua portoghese, rivolgo un cordiale benvenuto a tutti. Ricordatevi di ringraziare, il Signore per il dono del sacramento della Cresima, chiedendogli che vi aiuti a vivere sempre da veri cristiani, per confessare dappertutto il nome di Cristo! Scenda su di voi la Benedizione del Signore! Cari fratelli e sorelle di lingua araba, specialmente quelli provenienti dal Medio Oriente. Quando, apriamo la porta del nostro cuore allo Spirito Santo e lo lasciamo agire nella nostra vita, Cristo stesso si rende presente in noi e, attraverso, di noi sarà Lui a pregare, a perdonare, a infondere speranza e consolazione, a servire i fratelli, a farsi vicino ai bisognosi e agli ultimi, a creare comunione, a seminare pace. Il Signore vi custodisca e vi doni il coraggio di accoglie della Pontificia Facoltà di Teologia; i Silenziosi Operai della Croce; e i rappresentanti dello Spettacolo, Viaggiante di Bergantino, esortandoli ad essere testimoni gioiosi dei valori cristiani della solidarietà e dell’ospitalità. Saluto inoltre il gruppo dei Cuochi fiorentini e toscani, come pure le Associazioni:
    “Carta di Roma” e “Casa Alessia”, incoraggiando ciascuno a proseguire l’impegno verso i bisognosi e i rifugiati. Saluto le famiglie degli operai della Shelbox di Castelfiorentino con il Cardinale Giuseppe Betori e, mentre esprimo la mia vicinanza, formulo voti che si faccia, ogni sforzo possibile da parte delle competenti istanze, perché il lavoro, che è sorgente di dignità, sia preoccupazione centrale di tutti. Che non manchi il lavoro. È sorgente di dignità! Saluto le Fondazioni Associate alla Consulta Nazionale Antiusura con l’Arcivescovo di Bari, Mons. Francesco Cacucci, ed auspico che le Istituzioni possano intensificare il loro impegno al fianco delle vittime dell’usura, drammatica, piaga sociale. Quando una famiglia non ha da mangiare, perché deve pagare il mutuo agli usurai, questo non è cristiano, non è umano! E questa drammatica piaga sociale ferisce la dignità inviolabile della persona umana. Un pensiero speciale rivolgo ai giovani, agli ammalati e agli sposi novelli. Venerdì prossimo celebreremo la memoria di San Giovanni Bosco. Cari giovani, la sua figura di padre e maestro vi accompagni, negli anni di studio e formazione. Cari ammalati, non perdete la speranza anche nei momenti più duri, della sofferenza. E voi, cari sposi novelli, ispiratevi al modello salesiano dell’amore preventivo nel dono reciproco che santifica e salva.


    La polemica storiografica sul questore di Fiume Giovanni Palatucci

    L'eroe disobbediente



    È in libreria la quarta edizione, riveduta e ampliata, del libro del gesuita Piersandro Vanzan e di Mariella Scatena Giovanni Palatucci il Questore "giusto" (Roma, Pro sanctitate Edizioni, 2009, pagine 288, euro 13). Pubblichiamo l'introduzione.
    di Anna Foa
    La vicenda di Giovanni Palatucci, che solo negli anni Ottanta era quasi sconosciuta in Italia, è negli ultimi dieci anni divenuta nota non solo agli specialisti ma ad un largo pubblico, grazie alle associazioni che sono nate a perpetuarne la memoria, agli scritti che si sono moltiplicati intorno alla sua figura, allo sceneggiato televisivo a lui dedicato, e più in generale all'interesse suscitato dalla riscoperta dell'opera dei salvatori, dei Giusti. Tutto ciò in corrispondenza da una parte dell'apertura nel 2002 del processo di beatificazione di Palatucci, dall'altra dell'opera di divulgazione della sua immagine intrapresa dalla Polizia di Stato italiana, di cui Palatucci era stato funzionario. Un forte impulso alla conoscenza della sua figura è venuto anche dall'apertura nel 2008 a Campagna, in provincia di Salerno, di un Museo, "Itinerario della memoria e della pace", nel convento di San Bartolomeo, il luogo che fra il 1940 e il 1943 ospitò un campo di internamento per ebrei stranieri, e dove Giovanni Palatucci riuscì a far inviare numerosi ebrei da Fiume, fidando sulla rete di protezione creata dallo zio Giovanni Maria Palatucci, all'epoca vescovo di Campagna. Un percorso della memoria a scoppio ritardato, potremmo dire, come tanti altri che riguardano questi anni drammatici della nostra storia, che vale forse la pena di ripercorrere insieme, a meglio comprenderne il formarsi e il consolidarsi.
    In realtà è fin dagli anni del dopoguerra che il ruolo del giovane questore di Fiume nell'opera di salvataggio degli ebrei a Fiume fu messa in evidenza da molti degli ebrei da lui aiutati a scampare alla deportazione. Le prime testimonianze appartengono ai primi anni Cinquanta, testimonianze che trovate in questo libro, come quella dell'ebrea croata Olga Hamburger, fuggita nel 1941 da Zagabria, a cui Palatucci consentì di rimanere a Fiume fino al 1942, e che poi fu trasferita a Modena come internata libera, o come quella delle sorelle Ferber, che anch'esse, con i loro famigliari, riuscirono a restare a Fiume fino al 1942 e poi inviate a Sarnico, sul lago d'Iseo, sempre in internamento libero, e molte altre analoghe.
    Dall'azione spontanea dei sopravvissuti ai riconoscimenti ufficiali delle istituzioni ebraiche, il passo non fu lungo. Nel 1953, a Ramat Gan, presso Tel Aviv, una strada e un parco furono dedicati al questore Palatucci; nel 1955, nel decimo anniversario della sua morte, un'altra iniziativa memoriale fu realizzata in Israele, la dedica di un bosco nella Foresta dei martiri a Yad Vashem. Infine, il 17 aprile 1955 l'Unione delle Comunità Israelitiche gli conferiva la medaglia d'oro alla memoria "per la sua opera in favore degli ebrei e degli altri perseguitati". Iniziative di ebrei salvati, uniti nella volontà di ricordare, quindi, che trovarono sbocco tanto nell'attività memoriale iniziata in Israele intorno a Yad Vashem quanto nel riconoscimento pubblico del mondo ebraico italiano.
    Sottolineo questo aspetto perché abbiamo assistito recentemente a tentativi di porre seri dubbi sull'opera di salvataggio messa in atto da Giovanni Palatucci a Fiume, o perlomeno ad una sorta di revisione della sua immagine di salvatore, come nel recente volume di uno studioso per altro serio e preparato come Marco Coslovich. Ma come conciliare questi dubbi con questo precoce riconoscimento degli ebrei di Fiume, compiuto in un momento in cui la memoria dello sterminio degli ebrei era ancora patrimonio quasi esclusivo del mondo ebraico, e in cui la società esterna viveva nella rimozione e nell'oblio tanto dello sterminio degli ebrei che degli orrori della guerra? In epoca quindi non sospetta di volere salvaguardare, attraverso l'immagine di Palatucci, un'immagine in chiave giustificazionista degli italiani. Sappiamo, certo, che l'opera di Palatucci non fu l'unica compiuta dagli italiani a proteggere gli ebrei dalla deportazione. È vero che, come ricorda Coslovich, tale fu tra il 1940 e il 1943 la politica del governo italiano nelle zone di occupazione in Iugoslavia e in Francia. Ma è anche vero che non mancano le testimonianze dell'aiuto portato da Palatucci agli ebrei anche dopo l'8 settembre 1943, dopo la carta di Verona del novembre, che imponeva l'arresto come nemici di tutti gli ebrei, italiani e stranieri, ai funzionari che, come Palatucci, avevano aderito dopo l'8 settembre alla Repubblica di Salò. Tanto che la sua adesione al regime di Salò si configura come un vero e proprio doppio gioco in cui Palatucci salva da una parte gli ebrei che le leggi gli imporrebbero dall'altra di arrestare, fino all'arresto e alla deportazione a Dachau, dove il giovane questore morì di tifo il 10 febbraio 1945. Siamo, nel caso di Palatucci, di fronte ad un personaggio che agisce per proteggere gli ebrei non solo quando è un funzionario dello Stato fascista ma anche quando rappresenta a Fiume le istituzioni repubblicane e antisemite di Salò, la cui opera attraversa trasversalmente cioè gli anni, per usare un'espressione calzante di Michele Sarfatti, tanto della persecuzione dei diritti che della persecuzione delle vite. Un personaggio, inoltre, sulla cui adesione alla Resistenza ci sono testimonianze difficili da mettere in dubbio. Uno sguardo ampio alla storia complessa della Shoah in Italia, sia in rapporto al periodo tra le leggi razziste del 1938 e il 1943, sia in rapporto alla memoria mitologica dei "buoni italiani", non può che far risaltare l'opera di Palatucci come quella di una consapevole disubbidienza ad una normativa considerata ingiusta.
    Ma allora, perché di fronte a questo riconoscimento del mondo ebraico le istituzioni italiane non soltanto tacquero, bensì negarono a lungo al giovane questore morto a Dachau ogni titolo di merito, alimentando anzi sospetti e dubbi sul suo operato alla questura di Fiume? Credo che si debba innanzi tutto considerare qual era il clima politico degli anni Cinquanta, quale la memoria che istituzioni e organi dello Stato avevano degli anni del fascismo, e di quelli ancora più terribili seguiti all'armistizio dell'8 settembre. L'idea stessa di Shoah non era ancora emersa sullo sfondo delle disastrose perdite della guerra, una guerra, ricordiamolo, totale, rivolta contro i civili tutti. La ricerca dei Giusti non era ancora nemmeno iniziata, mentre l'amnistia volta a riconciliare il paese si estendeva a coprire i reati dei collaborazionisti. Poco si parlava delle leggi del 1938, la cui ferita era considerata una ferita inferta agli ebrei soli, non ai principi stessi della civiltà. Quanto alla Chiesa, essa era ancora ben lontana dall'affrontare il nodo, che sarebbe diventato centrale soltanto dopo il Concilio Vaticano ii, del ruolo dell'antigiudaismo nella persecuzione razzista e nazifascista. La tradizione di ostilità agli ebrei, con il suo corollario della spinta verso la loro conversione, era ancora ben viva e legittima. In quel clima generale, in cui non erano poche le voci che si levavano, come quella di Cesare Merzagora, ad attribuire agli ebrei stessi parte della responsabilità della persecuzione che li aveva colpiti, come pensare che proprio il ministero degli Interni e gli organi della polizia avrebbero levata alta la voce per esaltare un loro funzionario per la sua disubbidienza agli ordini? e questo mentre il criterio dell'ubbidienza agli ordini ricevuti veniva usato in tutti i tribunali come attenuante giuridicamente valida dei peggiori atti dei collaborazionisti e dei nazisti stessi? No, non stupisce che Giovanni Palatucci si sia visto negare in quegli anni ogni riconoscimento dallo Stato italiano, avrebbe semmai stupito il contrario. In quegli anni, la memoria della sua opera appartenne ai soli ebrei.
    Più tardi, molto più tardi, quando ormai il clima era radicalmente cambiato, la memoria dell'opera di salvataggio compiuta da Palatucci cominciò a prendere forza. Nel 1990, Yad Vashem lo riconobbe come Giusto di Israele, e credo che sia qui superfluo richiamare il rigore della commissione abilitata a riconoscere questa etichetta di Giusto, le ricerche d'archivio, le testimonianze necessarie ad essere riconosciuto come tale.
    Ed è da allora che ha cominciato infine a dare i suoi frutti l'opera di paziente ricostruzione della sua vicenda e di sollecitazione del suo riconoscimento che già da molti anni veniva compiuta senza esito all'interno delle istituzioni italiane, nella polizia in particolare, che riconosceva infine in Palatucci, in quel suo funzionario disubbidiente che salvava gli ebrei che avrebbe dovuto arrestare, non un imbarazzante eccezione, ma un uomo retto che obbediva alla sua coscienza e sapeva distinguere il giusto dall'ingiusto. Il 19 marzo 1995 il governo italiano gli conferiva la medaglia d'oro al merito civile. Ed intanto la Chiesa apriva il suo processo di canonizzazione, ad indagare le motivazioni cristiane dei suoi atti, a sottolineare la fede che ne aveva animato l'agire. Il 10 febbraio 2004, la prima fase del processo si chiudeva e Palatucci era dichiarato "venerabile".
    Per gli ebrei che Palatucci aveva salvato e che si muovevano negli anni Cinquanta per ritrovare le sue tracce nel marasma del dopoguerra, per quanti in Israele ne riconoscevano i meriti, Palatucci era stato un uomo, un uomo Giusto. Non il solo, certo, ma uno dei Giusti. Giusti da identificare, da riconoscere, proprio perché solo una minoranza lo furono. Ma a ciascuno di essi, proprio perché responsabile dei suoi atti, proprio perché riconosciuto in quanto individuo, deve spettare il riconoscimento. Non per giustificare il resto, gli spettatori indifferenti, i complici, quelli insomma che tacquero, ma per riconoscere i meriti di coloro che seppero opporsi al male e all'ingiustizia. Perché riconoscere un giusto vuol dire riconoscere anche che, attorno a lui, troppi non lo furono e piegarono il capo per viltà, per conformismo, per semplice acquiescenza.


    (©L'Osservatore Romano 4 giugno 2009)



    Come nel 1943 il parroco romano Giovanni Gregorini salvò cinque famiglie di ebrei ·



    28 gennaio 2014



    La chiesa romana di San Benedetto, presso il Gazometro, è affollata nel pomeriggio del 26 gennaio, non per la messa ma per ascoltare quanto verrà detto su don Giovanni Gregorini, che di questa chiesa fu parroco dal 1942 al 1984, per oltre quarant’anni. Mi ha invitata il parroco di oggi, don Fabio Bartoli, a parlare, insieme a monsignor Andrea Lonardo, del mio libro Portico d’Ottavia 13 in cui la figura di don Gregorini emerge viva.



    Perché don Gregorini, il 16 ottobre 1943, ha accolto nella Chiesa quattro o cinque famiglie di ebrei dando loro protezione e cibo, con una calda e affettuosa accoglienza che le parole dei pochi sopravvissuti ricreano con vivezza. A parlare sono Deborah Di Veroli e Costanza Fatucci, allora due bambine di dieci anni circa, adesso due anziane signore ancora piene di vita. I Di Veroli e i Fatucci abitavano in via Portico d’Ottavia 13 e riuscirono a sfuggire tutti alla razzia nazista. I Di Veroli si recarono subito nella parrocchia di San Benedetto, dove il padre, Attilio, conosceva già il parroco, che lo accolse dicendogli: «Entra, abbiamo avuto or ora disposizione di farvi entrare».



    Dopo i bombardamenti della guerra la chiesa di San Benedetto venne ricostruita, e don Gregorini continuò a esserne il parroco. Fu un sacerdote noto, riconosciuto per i suoi meriti pastorali, ma dei suoi meriti come salvatore degli ebrei braccati non sembra abbia raccontato molto. Forse, gli sembrava, come ad altri salvatori, di aver fatto il giusto e di non doversi vantare. Ma i riconoscimenti sono importanti, perché rappresentano un esempio per il resto del mondo oltre che una gratificazione per chi li riceve. Così, la comunità ebraica gli dedicò una targa, che è dentro la chiesa, in anni non troppo lontani, su sollecitazione di coloro che erano stati salvati. Ma nessuno ha finora posto il problema dell’attribuzione a questo sacerdote umano e coraggioso dell’etichetta di “Giusto delle nazioni” che pure dovrebbe essergli data. Credo che bisogni percorrere questa strada e che colui che parlava di religione con i suoi amici ebrei e confortava il dolore dei famigliari delle vittime debba avere il suo riconoscimento accanto agli altri Giusti del mondo. Mi sembra dovuto e necessario. Per lui e per coloro che ha accolto e salvato.



    Il patriarca Bartolomeo a Parigi parla della libertà religiosa, Molto più
    della semplice tolleranza. La libertà religiosa è molto di più che la semplice tolleranza delle differenze. È quanto, in sostanza, ha sottolineato il patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo, nel primo dei suoi interventi in programma nel corso della visita di tre giorni - dal 28 al 30 gennaio - a Parigi, dove riceverà la laurea honoris causa presso l'Institut catholique. Parlando, appena arrivato nella capitale transalpina, all'Accademia delle scienze morali e politiche, il patriarca ha pronunciato un discorso sulla libertà religiosa in occasione del diciassettesimo centenario dell'editto di Milano. Ricordando il contesto di diffusa secolarizzazione che caratterizza in particolare la società occidentale e la contemporanea, e solo in apparenza contraddittoria, rivalutazione del ruolo della religione nel campo antropologico, spirituale, culturale e sociale, il patriarca ha sottolineato come quella dei "diritti umani sia verosimilmente la questione centrale posta alle religioni". Infatti, "tra i diritti umani, quello della libertà religiosa costituisce la più grande sfida che le religioni hanno affrontato".









    Con gli operai e le vittime degli strozzini. vittime dell'usura e operai che stanno perdendo il lavoro sono venuti stamani a incontrare il Papa "per fare il pieno di speranza e solidarietà", per sentirsi "meno soli, farsi coraggio e trovare anche la forza di combattere per una vita migliore". I rappresentanti della Consulta italiana antiusura e gli operai della Shelbox di Castelfiorentino hanno presentato al Pontefice, gli uni accanto agli altri, le loro "drammatiche storie, vissute alla periferia di una società che considera le persone in difficoltà come scarti da emarginare".
    A dare voce al capillare servizio della Consulta nazionale antiusura sono giunti in piazza San Pietro in oltre duemilacinquecento. Con i sacerdoti e i volontari che animano le ventotto federazioni e i centri di ascolto in tutta Italia, c'erano molte persone vittime dell'usura o a rischio di cadere nelle mani degli usurai: si parla di quattro milioni di famiglie in Italia. E con loro tante vittime delle estorsioni, ex giocatori di azzardo e "persone che vivono sotto la tutela dello Stato, lontano dalle loro famiglie perché minacciate dalla criminalità organizzata" spiega monsignor Alberto D'Urso, vice presidente e segretario generale della consulta. "Al Papa abbiamo chiesto di incoraggiarci - aggiunge - soprattutto in un tempo di crisi che aggrava situazioni già difficili". E "vogliamo riaffermare che è possibile uscire dalla morsa dell'usura e liberarsi dalla dipendenza del gioco purché ci sia più prevenzione, più sobrietà, più solidarietà, più lealtà e soprattutto un accompagnamento spirituale e pratico per chi è finito in povertà".
    E proprio per testimoniare "la vicinanza della Chiesa ai problemi concreti della gente" il cardinale arcivescovo di Firenze, Giuseppe Betori, stamani ha voluto essere accanto alla delegazione degli operai dell'azienda Shelbox di Castelfiorentino, venuti a presentare al Pontefice la loro drammatica situazione. "Oggi, con Papa Francesco, ci sentiamo meno soli e torniamo a casa con più coraggio per combattere per il futuro delle nostre famiglie".









    (©L'Osservatore Romano 30 gennaio 2014)



    Durante la catechesi dedicata al sacramento della confermazione il Papa rivolge un appello per i lavoratori in crisi, Il lavoro sorgente di dignità. Il lavoro non deve mancare. È "sorgente di dignità". Dunque deve essere la "preoccupazione centrale di tutti", soprattutto delle "competenti istanze", far sì che non manchi a nessuno. È il nuovo pressante appello di Papa Francesco in difesa dei lavoratori lanciato questa mattina, mercoledì 29 gennaio, durante l'udienza generale in Piazza san Pietro. L'occasione gli è stata offerta dalla presenza di alcune famiglie di operai dipendenti di una fabbrica toscana in serie difficoltà. Difficoltà che non di rado finiscono per trascinare proprio le famiglie nel drammatico vortice dell'usura.
    Un pericolo, questo, che si è casualmente manifestato in tutta la sua drammaticità con la presenza all'udienza di un gruppo di vittime degli usurai. È così sembrato quasi naturale il collegamento delle parole rivolte da Papa Francesco alle famiglie degli operai in crisi con la dura condanna dell'usura. "Quando una famiglia non ha da mangiare - ha detto il Pontefice - perché deve pagare il mutuo agli usurai" ci troviamo dinanzi a qualcosa che "non è cristiano, non è umano!" ma che è piuttosto "una drammatica piaga sociale che ferisce la dignità inviolabile della persona umana".
    Poco prima il Santo Padre aveva sviluppato una riflessione sul sacramento della confermazione. Un sacramento, ha detto, al quale forse si dà poca importanza. Invece "è tanto importante nella vita cristiana" perchè "ci dà la forza per andare avanti", ha ribadito. Con la cresima, unita al battesimo e all'Eucaristia, ha spiegato, si completa quell'unico evento salvifico "che si chiama "iniziazione cristiana"" attraverso il quale "diventiamo nuove creature e membra della Chiesa". Un evento al quale non è estranea la presenza dello Spirito Santo e dei suoi doni. E a questo proposito Papa Francesco ha annunciato che proprio ai sette doni dello Spirito Santo dedicherà le riflessioni proposte durante le udienze generali, non appena concluderà quelle dedicate ai sacramenti.






    martedì 28 gennaio 2014
    "Operazione di salvataggio". Nascosti nell’istituto di San Giuseppe di Chambéry









    Il mio personale omaggio nel "Giorno della Memoria" per onorare tutti quegli uomini e quelle donne che, a rischio della propria vita, non hanno esitato un solo istante a tendere la loro mano ai fratelli in pericolo
    * * *






    Nascosti nell’istituto di San Giuseppe di Chambéry. Operazione di salvataggio.
    di Giovanni Preziosi
    L'Istituto delle Suore di S. Giuseppe di Chambéry in via del Casaletto
    A cavallo tra la fine del 1943 e l’inizio del 1944 Roma era ormai saldamente nelle mani delle forze d’occupazione tedesche che subito si resero protagoniste di rastrellamenti ai danni degli ebrei. Leontina Segre e la direttrice della scuola ebraica «Vittorio Polacco», Elena Ravenna, persuase che la loro sorte fosse ormai segnata e notando che molti conventi avevano spalancato le loro porte per accogliere quanti erano braccati dai nazi-fascisti, all’indomani dell’armistizio, decisero di rivolgersi alle suore di San Giuseppe di Chambéry per chiedere di nascondere i loro figli e nipoti all’interno del loro istituto in via del Casaletto.
    Sr. Emerenziana Bolledi
    «Infatti in quei terribili giorni, il Santo Padre Pio XII — scrive sul filo della memoria suor Ferdinanda — aveva chiesto a tutte le comunità religiose di Roma di aprire le porte a questi fratelli perseguitati. Le nostre superiore accolsero quelli che si presentavano». Le principali artefici di questa operazione di salvataggio furono l’allora novizia suor Emerenziana Bolledi e la direttrice della scuola, suor Ferdinanda Corsetti: entrambe, per quanto fatto in quegli anni, nel 1997 sono state riconosciute dallo Yad Vashem Giuste tra le Nazioni.
    Il pericolo di improvvise ispezioni naziste era sempre in agguato, considerato che proprio a poca distanza, all’interno di Villa Coen, i tedeschi avevano allestito una base di mezzi corazzati. Spesso, approfittando della vicinanza, alcuni militari facevano visita alle suore e qualcuno, come un capitano di nome Sigmund, s’intratteneva persino a suonare l’armonium in chiesa, gettando nel panico i rifugiati che si nascondevano nelle aule del primo piano trasformate per l’occasione in alloggi di fortuna.
    Questo si ripeteva ogni qual volta dal centro di Roma giungeva la telefonata di suor Anna Maria con la parola d’ordine «i fratelli di suor Guglielmina si trovano vicino a noi»; a quel punto immediatamente la portinaia, suor Anastasia Palombi, era costretta ad adottare speciali misure di sicurezza perché nei dintorni dell’istituto si aggiravano delle pattuglie tedesche. A un segno convenzionale gli uomini correvano a nascondersi nel canneto mentre le donne si travestivano da suore fingendosi a letto malate oppure «addette ai lavori di cucina, dell’orto, vestite con grembiule e fazzoletto intorno alla testa». Alle bambine ebree, invece, le suore avevano consegnato i documenti di alcune alunne meridionali che ancora non erano rientrate nella capitale, in modo tale che potessero frequentare la scuola senza il timore che potessero essere riconosciute.
    Una sera si presentarono all’uscio dell’istituto due ufficiali armati che dissero a suor Clotilde e a suor Ferdinanda di aver visto ebrei all’interno del convento. Prese alla sprovvista le suore, senza opporre resistenza, li accompagnarono a ispezionare i locali, badando di non farli accedere ai piani superiori dov’erano nascosti gli ebrei: non avevano infatti avuto il tempo di avvisarli della visita improvvisa. L’angoscia delle suore aumentò allorché i due militari furono sul punto di salire al piano superiore; tuttavia, dopo qualche istante di esitazione, andarono via.
    Card. Vicario Francesco Marchetti Selvaggiani
    Ai principi di novembre due militari tedeschi chiesero di requisire l’intera casa per alloggiarvi i loro commilitoni malati. «Giunsero in macchina — scrive la madre superiora — e si fermarono davanti all’Istituto parlando fra loro e consultando una carta topografica. Intanto tornavano a casa due delle sfollate ricoverate all’orfanotrofio; furono fermate dai tedeschi che domandarono loro di chi fosse quel fabbricato. Risposero che era delle suore di San Giuseppe alla dipendenza della Santa Sede. (...) Domandarono allora quale fosse la via per andare al Vaticano, il che ci fa supporre — rileva la religiosa — che volesse- ro domandare il permesso di requisire la casa o di perquisirla». Per scongiurare il pericolo, la superiora provinciale, suor Giacinta Salustri-Galli, tramite il cardinale vicario di Roma, Francesco Marchetti Selvaggiani, il 5 dicembre 1943, decise di rivolgersi direttamente alla Segreteria di Stato della Santa Sede per chiedere consiglio al cardinale Maglione perché la responsabilità era grande «data la qualità e la quantità delle persone ricoverate nell’Istituto» e, a quel punto, bisognava usare tutta la possibile prudenza.
    Padre Pancrazio Pfeiffer
    Per sbrogliare l’intricata vicenda, fu incaricato il superiore generale dei salvatoriani, padre Pancrazio Pfeiffer, al quale fu raccomandato di «fare i possibili passi per scongiurare il temuto provvedimento», sfruttando le conoscenze che aveva nelle alte sfere del comando militare tedesco. Evidentemente tutto andò a buon fine considerato che, nel breve volgere di qualche settimana, il 25 dicembre, monsignor Montini scriveva a suor Giacinta per rassicurarla che la Segreteria di Stato si era già attivata per «rendere meno precaria la tranquillità del benemerito Istituto».
    Del resto il ruolo di primo piano svolto dalla Santa Sede in questa rete assistenziale è suffragato anche dalla lettera che, il 17 gennaio 1944, il cardinale Maglione indirizzò alla superiora delle suore di San Giuseppe per esprimere la gratitudine del Papa implorando «su cotesti così diletti figli le ineffabili ricompense della divina Misericordia, affinché, abbreviati i giorni di tanto dolore, conceda ad essi il Signore un sereno, tranquillo e prospero avvenire. Intanto, in pegno di particolare benevolenza, la santità Sua, riconoscente anche verso codeste dilette Suore (...) per l’opera di misericordia che esercitano con tanto cristiana comprensione, invia ad esse e ai cari rifugiati la Confortatrice Benedizione Apostolica».


    #Tony #Blair -- tu non hai dato un grande valore, al tuo battesimo, per essere andato, a soddisfare la tua libidine, di adultero, proprio nella casa del fariseo. ma, tu non sai nulla del suo modo di ragionare, perché, tu non conosci la Bibbia a memoria!. e perché, sei andato nella casa, del padrone del mondo, a fare questa offesa? forse perché,lui è così vecchio, che, il demone della gelosia, non dovrebbe controllarlo? non sai tu, che tu sei lo "spettalo" "teatrino", della politica, e che, tu sei un suo burattino? non sai tu, che soltanto, i farisei Illuminati, hanno la verità della storia, e che, noi siamo virtuali, dei cartoni animati.. senza signoraggio bancario, senza sovranità monetaria?, noi siamo delle figure oleografiche, nella loro giostra mortale! #JHWH -- è vero! i cristiani, che, non sono biblici, fondamentalisti, e, nati i nuovo?, non hanno un grande valore!
    #Israele -- così, i farisei Illuminati, hanno ordinato, ai loro imbianchini 322 Bush, portaborse 666 Kerry, di fare, un accordo segreto, con, l'Iran, è poi, hanno ordinato, alla Arabia Saudita, di poter rivelare il loro accordo segreto, con l'Iran, ... ma, questo è vero, non c'è migliore nemico mortale, di colui che è ritenuto, un fedele alleato.. soltanto, che, il lupo (sharia nazi), non potrà mai essere amico, dell'agnello (democrazia) .. ti stanno giocando bene!
    #Herman #Achille #Van #Rompuy è un politico belga, Presidente del Consiglio europeo dal 2009. -- chi non ti conosce, pensa, che, tu sei un uccello malato, senza piume! e chi ti vede operare, e parlare, capisce subito, che, tu sei il lecchino, il servo fedele, di Rothschild, il figlio di Albert Pike. Albert Pike è stato un generale, avvocato, scrittore, massone statunitense del 33°. Pike è l'unico militare confederato, ad essere commemorato, con una statua a Washington. [ma, lui non è stato un satanista? un pericoloso assassino, finito in galera? in questo modo, gli ameri-cani, dichiarano da soli, di essere i figli del demonio] per fare, la nuova Torre di Babele. --answer --- SE, I FARISEI ILLUMINATI, NON CAPIVANO, CON LA KABBALAH, CHE, IO ERO IL LORO RE?, IL RE DI ISRAELE? IO SAREI GIÀ STATO UCCISO! #Herman #Achille #Van #Rompuy LA TUA CAROGNA È ANDATA A MALE, E SE, TI DO IN PASTO, AGLI ALIENI, TI SPUTERANNO, PER NON RIMARE AVVELENATI! SE, IO NON OTTERRÒ, 300.000 KMQ, DEL DESERTO SAUDITA, per realizzare la patria per tutti gli ebrei del mondo? LA GUERRA MONDIALE NON POTRÀ ESSERE EVITATA, ed Israele andrà perduto! ma, se io sarò soddisfatto? poi, il potere degli Illuminati passerà a te! Perché se non aiuto io, il tuo Anticristo (per come tu sei un incapace), poi, lui non potrà mai sorgere, e poi, il mio Cristo, non potrebbe mai venire ad ucciderlo, per fare finire, questo tuo mondo di merda!
    @ComunitaEbraicaRoma, 2628342- io sono un sionista per il Regno di Israele e non vogliamo essere volgari a pensare che io ho interesse a fare il Re! Poiché, questo trono di Israele e Palestina è determinante per tutto il destino del genere umano? Io sarei orgoglioso se io avessi dato soltanto un contributo "culturale" poiché per chi non è incosciente? questo è un incarico di terribile responsabilità ! .. e forse, voi dovreste pensare a qualcuno, che sia migliore di me(Dio permettendo). Non credete che è alquanto grottesco il fatto che io per difendere la speranza di Israele e dei nostri Patriarchi io devo lottare anche contro di voi? Poiché anche voi e soprattutto voi siete il satanisti del signoraggio bancario! In questa mia lotta contro il sionismo di Rothschild? io sto facendo qualcosa di pericoloso anche per le future generazioni di ebrei innocenti(questo ha fatto capire a me la METAFISICA) ma il mio è un effetto collaterale inevitabile.. visto che fare capire qualcosa ad un mulo? è più facile che farlo capire a voi!
    [warning] youtube is not responsible for all what is happening! Rather him as a Satanist youtube is another one my victim only! In fact, my authority does not come from youtube that with its service it could save many lives instead, because "God does not enjoy the destruction of the sinner but that he convert and live!" in fact also in all the world, even men who do not know youtube? can have the premonition, that, they will die so early in mode premature.. " This is going to have as an impulsive thought all these? actually die so early in mode premature.. why they are considered accomplices or have the benefits of banking seigniorage (the rich, the immoral, the selfish, the pornographers, politicians, journalists, etc. ...),but I and the Holy Spirit only, we we are responsible only for the death premature of these millions of criminals, that the State law can not identify Since every State is criminal ie, in violation of the Constitution it is a criminal trend for to buy, of the banker jew, the your money at interest for 270% of his value! that is why all Nations are indebted up for their destruction! Since God has given the sovereignty to the people but these men deceived by Satan, they have betrayed God, losing the image and likeness of God, losing the right to reside in the Garden of Eden, and assuming the image of Satan, here's the why of Sharia, communism, Zionism, Nazism, wear, unemployment, recession, etc.. why, they transferred their sovereignty to the Jew parasite moneylender ie, banker enlightened of the banking seigniorage [warning] called "enlightened" the destroyer of the hope of Israel that is for destroy the biblical monotheism for having already raised a new Tower of Babel ie New Age, evolutionism fake, ecc.. or IMF-New World Order. for the reduction in slavery of the whole human race. Therefore, the 3 rd Jewish Temple and the Third World War Nuclear represent for these criminals of Satanists, international the final realization of their project The Illuminati, are the fathers of Freemasonry and of Satanism are the controllers, of all monopoly of each and every corporation, SpA, programmers of all time, for any holocaust against my Jewish people, why, their wealth and power, born from the destruction of all peoples.
    @enlightened-- if God came down for to liberate you in Egypt How HIM not will come now to free us from your banking seigniorage? But if God did an act of force against you? In addition to Israel, even the Jewish religion would be lost since your Talmud is like the Koran Satanism is it is a threat to the survival of all mankind .. I know the goodness of some of you who know how to historicize certain pages of the Talmud BUT, who controls the IMF that is, who is the true representative of Judaism he then interprets IN MODE literally the Talmud, because Ovadia IS NOT ALONE why and given the banking seigniorage against all peoples.. like, you can not see this trap? is true even your father could not see her before the rise of Hitler will be because of the blood that someone has done drinking to you!

    1. il sangue cristiano.pdf
    2. Grande rabbino Neofito - Il sangue cristiano nei riti erraci della moderna Sinagona.pdf
    3. Talmud e cristiani - Pranaitis.pdf

    29 novembre, #BAGHDAD, #BEIRUT, Sono almeno 43 le persone uccise nelle violenze di oggi in #Iraq, tra le quali 26 rapite e 'giustiziate' sommariamente, secondo fonti di sicurezza. Tra le vittime vi sono 18 persone sequestrate, da uomini in uniforme militare i cui cadaveri sono stati, poi trovati a nord di #Baghdad, in una zona agricola vicino a #Tarmiya. I corpi di altri cinque uomini sono stati trovati decapitati, in varie parti della citta' di #Tikrit, 180 chilometri a nord della capitale. --answer -- #king #saudi #arabia -- come, tu sai godere bene, di tutto questo? Se volessi, che, la tua religione non fosse più, uno strumento di satana, tu dovresti, semplicemente, riconoscere Unius REI. I musulmani in Italia, hanno chiesto, la rimozione del simpolo "passivo", del Crocifisso, dai luoghi pubblici! e questo è coerente, con i 300 martiri cristiani, che, voi fate ogni giorno, e, tutti i giorni dell'anno. mi dispiace, che, #Emma #Bonino #Bildenberg, #Herman #Achille #Van #Rompuy, #Onu, degli anticristi, non lo hanno capito! questi atei, ci stanno mettendo, sull'abisso della disperazione.. Perché, questa è la strategia dei musulmani (che, hanno dimostrato, nel caso del Crocifisso, in ItAlia, di essere, ipocriti, islamici, nazisti) loro aspettano, soltanto, di essere una maggioranza per imporre la sharia anche a Roma! ecco perché di quello che pensa Dio veramente? a voi non interessa nulla! voi siete un imperialismo! ma, se Dio fossse un imperialismo a quest'ora, qualcuno avebbe già conquistato il mondo! questa è la verità: "voi siete delle anime dannate, senza speranza"

    [3] #google+ -- vi maledico, TUTTI, nel nome di Gesù! molti dei MIEI commenti, di questo canale (quasi 80%) sono visibili, soltanto, accedendo da questo canale! voi siete, i satanisti, che, 1. avete distrutto l'umanesimo, 2. voi siete i nazisti! 3. voi avete distrutto la libertà di pensiero e di informazione -ANSWER - POTENTI FILTRI, DI GOOGLE+, INIBISCONO, LA VISUALIZZAZIONE DI ARTICOLI, POLITICI SENSIBILI, E CONTRARI, AL FMI-NWO, FED, IMF, BCE, SPA, BILDENBERG... SE, ADESSO VI FARÒ DEL MALE? E CERTAMENTE LO FARÒ!, IO NON SARÒ STATO IL RESPONSABILE!

    WakeUpUSAxRonPaul
    [2] #google+ --- perché per me è impossibile mandare un invito gmail a questo canale?
    https://www.google.com/adsense/app?hl=it#manageUsers
    Accesso e autorizzazione
    Autorizzazione dei siti
    Gestione utenti
    Accesso del crawler
    Accesso di terze parti
    Integrazione di Google Analytics
    cioè, da gestione utenti, io non riesco a mandare un invito a questo mio canale
    /user/WakeUpUSAxRonPaul/discussion
    WakeUpUSAxRonPaul

    [1] È DIVENTATO IMPOSSIBILE PER ME, COMUNICARE CON LE PERSONE IN GOOGLE+
    Jimmy Karahalios ha pubblicato un commento sul tuo canale:
    שלום אחי
    Questo commento richiede la tua approvazione. Puoi approvarlo o rifiutarlo dalla tua pagina dei commenti.




    BRUNEI
    Il Brunei è uno degli stati più ricchi dell'Asia e il suo re è considerato l'uomo più facoltoso del mondo. Il petrolio è l'unica fonte di ricchezza, ma si prevede che le riserve si esauriranno entro il 2020.
    Popolazione:
    328.080 (2000)
    Religione:
    musulmani 64,39%, cristiani 11,25%, buddisti 9,09%, etnica tradizionale 7,60%, cinesi 5,31%, non religiosi e altri 1,22%, induisti 0,84%, bahai 0,30%. I musulmani fanno proseliti tra le tribù locali e gli immigranti e controllano il sistema educativo della nazione.
    Governo:
    sultanato costituzionale: il sultano governa come monarca assoluto del Brunei, che è stato dichiarato stato islamico.
    Capo del governo:
    sultano Hassanal Bolkiah
    Persecuzione:
    Le garanzie costituzionali di libera pratica della religione hanno sempre meno peso. I leader cristiani sono stati espulsi nel 1991 e l'anno seguente la letteratura cristiana e la celebrazione del Natale sono stati messi fuori legge. La conversione al cristianesimo è limitata perché è proibito evangelizzare i musulmani.
    Opportunità missionarie:
    Ci sono tre chiese registrate, ma molte domande di registrazione vengono ignorate e i cristiani devono riunirsi clandestinamente.

    Nel Brunei si parlano sedici lingue. Otto di esse hanno la Bibbia, un'altra il Nuovo Testamento.
    Brunei
    POPOLAZIONE: 308.000
    RELIGIONE: islam 67.2%; buddismo 12.8%; cristianesimo 10%
    Cattolici 30.500
    Prefettura apostolica
    L'islam è la religione di Stato.
    La Costituzione però afferma che tutti gli altri culti devono essere praticati in pace e armonia con le persone che li professano.

    Queste garanzie si sono ridotte col tempo. Il governo ha proibito la predicazione, la conversione, ha negato a volte il visto ai sacerdoti, ai vescovi, ha bandito l'importazione di materiale religioso, si è rifiutato di concedere i permessi per la costruzione di chiese e templi.

    Nel 1991 alcuni cristiani sono stati espulsi ed è stata proibita la celebrazione del Natale.

         Una corrispondenza dell'agenzia di stampa "Asia news" (giugno/luglio 1996) traccia alcune linee della storia religiosa dei cattolici.

    Il sultanato faceva parte ecclesiasticamente della diocesi di Miri, nello Stato di Sarawak; la prima scuola cattolica risale al 1929.

         Nel 1991 il governo nega il prolungamento del visto di soggiorno a tre missionari cattolici. Rimane solo Padre Cornelius Sim, primo sacerdote originario del Brunei, che deve prendersi cura di 8.000 fedeli distribuiti in tre parrocchie. Nel 1992 viene inviato padre Ivan Fang. Nel 1996 i cattolici bruneiani sono l'1,16 per cento, con 3 parrocchie e 2 altri centri pastorali.

         Alla fine del 1997 il Santo Padre istituisce nel Brunei una diocesi indipendente, staccata da quella di Miri, nominando prefetto apostolico Padre Cornelius Sim.

         Su trecentomila abitanti il 10 per cento sono cristiani e inoltre vivono nel Paese circa 27mila cattolici immigrati dalle Filippine.
     

    Burkina Faso

    POPOLAZIONE: 10.891.000
    RELIGIONE: animisti 45%; islam 43%; cattolicesimo 10%
    Cattolici: 1.089.924
    Diocesi: Ouagadougou - 285.000; Bobo-Dioulasso - 80.082; Diébougou - 95.183; Fada N'Gourma - 39.290; Kaya - 45.338; Koudougou - 166.529; Koupéla - 169.194; Manga - 40.000; Nouna-Dédougou - 110.315; Ouahigouya - 58.993

    Raggiunta l'indipendenza dalla Francia nel 1960, la nazione del Burkina-Faso ha dovuto affrontare tra gli anni Settanta e Ottanta gravi carestie, dovute in gran parte alla desertificazione del Sahel.


    Dal punto di vista politico il Paese è stato teatro di un susseguirsi di colpi di Stato che hanno portato prima all'instaurazione di un regime di tipo socialista e poi, con l'avvento dell'attuale presidente Blaise Compaoré, a una svolta in senso democratico culminata nel 1991 con il varo di una nuova Costituzione laica.

         Agitazioni di matrice islamista si sono verificate nel Paese a partire dal 1989, nonostante la politica di vigilanza e repressione adottata già dal presidente Sankara e proseguita dal suo successore Compaoré.

         Le relazioni tra la Chiesa e l'islam sono state pacifiche fino alla Guerra del Golfo; in seguito, anche per l'influenza della Libia e dell'Iran si sono avute difficoltà. La testimonianza di Suor Elisabetta, missionaria a Bobo Doulasso - dal "Deutsche Tagepost" del 18 gennaio 1992 - traccia un quadro della situazione del Paese.

         Insegna, ma lo fa su modello francese, non esiste la lezione di religione, nelle ore libere però parla a coloro che vogliono stare a sentire. Qualcuno si ferma per curiosità, altri per convinzione.

    Bobo è una città in crescita continua, ha circa un milione di abitanti, di cui 340mila sono musulmani, 600mila appartengono a sette indigene e 60mila sono cattolici.
    Il lavoro dei missionari è intenso e non viene disturbato.

    Più complessa la situazione nel nord, dove l'influsso islamico è più forte che al sud, e dove l'appartenenza a religioni diverse ha la caratteristica dell'anormalità.

         La testimonianza viene da Emmanuel Sebgho, figlio del primo catechista di Ouahigouya, luogo in cui su 260mila abitanti 210mila sono musulmani, 4mila cattolici e 3mila ortodossi e protestanti.

         I missionari presenti in Burkina Faso, dove è stato loro permesso, hanno costruito chiese, scuole, ospedali.
     
    Amnesty International - Pubblicazioni

    Rapporto Annuale 2003
    Map of Burundi (the Republic of)

    Burundi (the Republic of)

    Repubblica di Burundi
    Capo di stato e del governo: Pierre Buyoya
    Pena di morte: mantenitore
    Statuto di Roma della Corte penale internazionale: firmato

    Il conflitto nel Paese ha infuriato per la maggior parte dell'anno. Sono aumentate in maniera allarmante le violazioni dei diritti umani, in particolare le esecuzioni extragiudiziali di civili disarmati da parte di forze armate governative. Gruppi politici armati hanno commesso un gran numero di abusi contro la popolazione civile, incluse uccisioni illegali. Tutte le parti hanno distrutto e saccheggiato proprietà. Sono stati segnalati casi di arresti arbitrari o per motivi politici, tortura e “sparizioni” ad opera delle forze di sicurezza dello Stato. Migliaia di persone sono rimaste in detenzione prolungata senza processo. Sono state comminate almeno 52 condanne a morte. Centinaia di migliaia di persone sono state sfollate allinterno del Paese, senza alcuna assistenza umanitaria. Altre migliaia sono fuggite in Paesi confinanti. I conflitti nella Repubblica democratica del Congo (Rdc) hanno continuato ad avere influenze sulla situazione politica e dei diritti umani in Burundi.

    Contesto
    È continuata, sebbene in maniera incerta, l’attuazione dellAccordo di pace e riconciliazione dell'agosto 2000, nonostante lintensificarsi del conflitto e le divisioni politiche allinterno del governo di transizione e delle sue istituzioni. Sono stati registrati alcuni progresso riguardo all’attuazione dei provvedimenti in favore dei diritti umani, soprattutto in relazione all'impunità e alla giustizia. Diversi politici e leader di partiti politici sono ritornati dallesilio. È stata passata una nuova legisl’azione riguardo la registrazione di partiti politici.

    Nel corso dell'anno il conflitto si è ulteriormente inasprito ed entrambe le parti hanno commesso gravi violazioni del diritto umanitario internazionale. Tra gli abusi perpetrati, vi sono state uccisioni deliberate di civili disarmati e di altri non-combattenti, tali da costituire crimini di guerra.

    A ottobre, sono stati firmati accordi di cessate-il-fuoco tra il governo di transizione e le frange dissidenti dei due principali gruppi politici armati, ma ha avuto scarso poco impatto sul conflitto. Tuttavia, ai primi di dicembre, è stato firmato un accordo di cessate-il-fuoco con il Conseil national pour la Défense de la Démocratie-Forces pour la Défense de la Démocratie (Cndd-Fdd), Consiglio nazionale per la difesa della democrazia-Forze per la difesa della democrazia, il quale ha anche delineato un gran numero di importanti questioni militari e politiche da trattare, così come alcuni problemi attuativi. Il Cndd-Fdd non è firmatario dellAccordo di pace e riconciliazione. Laltro gruppo politico armato principale, il Parti pour la libération du peuple Hutu-Forces nationales de libération (Palipehutu-Fnl), Partito per la liberazione del popolo hutu-Forze nazionali di liberazione, ha dichiarato la propria intenzione di proseguire le ostilità.

    Si è intensificata la crisi economica. Decine di migliaia di persone hanno sofferto di malnutrizione grave. A causa della crescente privatizzazione del sistema sanitario, decine di persone sono state detenute da ospedali privati per mancato pagamento delle spese mediche.

    Uccisioni di civili da parte di forze governative
    Sono aumentate in maniera significante le uccisioni indiscriminate di civili hutu disarmati da parte di forze governative, spesso per rappresaglia contro operazioni di gruppi politici armati. Più di 500 civili hanno subito esecuzioni extragiudiziali, incluse decine di bambini, molti al di sotto dei dieci anni. Le uccisioni sembrano aver subito un aumento in seguito a una dichiarazione di un portavoce dell'esercito, trasmessa alla radio nazionale, secondo la quale i civili che si trovavano nelle zone di conflitto sarebbero stati trattati come ribelli. Molte delle uccisioni non sono state condannate dal governo di transizione.

    *A luglio e agosto, nei comuni di Rutegama e Kiganda, nella provincia di Muramvya, 30 civili disarmati, tra cui 23 bambini, sono stati uccisi extragiudizialmente dalle forze governative. Le vittime erano parenti di tre uomini sospettati di appartenere al Cndd-Fdd. Nessuno è stato arrestato in relazione a queste uccisioni.

    *Il 9 settembre, nel comune di Itaba, nella provincia di Gitega, le forze governative hanno ucciso almeno 174 civili disarmati (potrebbero anche essere 267) . Molti sono stati uccisi con colpi sparati a bruciapelo. Il governo e le forze armate hanno ammesso responsabilità ma hanno falsamente sostenuto che si trattava di un episodio isolato. Due funzionari sono stati arrestati e a fine anno rimanevano detenuti, ma non sono stati incriminati.

    Abusi da parte di gruppi politici armati
    Vi sono state gravi violazioni dei diritti umani: sia il Palipehutu-Fnl sia il Cndd-Fdd hanno ucciso illegalmente civili non armati, funzionari del governo e sospetti collaboratori. In diverse occasioni, i combattenti del Cndd-Fdd hanno bombardato indiscriminatamente la capitale, Bujumbura. Decine di civili disarmati sono stati uccisi in agguati su mezzi di trasporto pubblico. La popolazione, già impoverita, è stata più volte depredata e costretta a consegnare denaro e altri contributi. Entrambi i gruppi hanno continuato a impiegare bambini, alcuni come portatori, pastori e cuochi, e altri come combattenti attivi. Secondo quanto riferito, i combattenti avrebbero stuprato molte ragazze.

    A maggio, molti combattenti e funzionari di Palipehutu-Fnl sono stati uccisi, spesso dopo essere stati torturati. Ciò è avvenuto in seguito ad un presunto complotto per assassinare Agathon Rwasa, leader del Palipehutu-Fnl che ha visto coinvolti alti funzionari del governo e il partito politico dominato dagli hutu, il Front pour la Démocratie au Burundi (Frodebu), Fronte per la democrazia in Burundi. Sono anche aumentate le uccisioni di persone sospettate dal Palipehutu-Fnl di collaborare con il governo. In seguito all'intervento di comandanti locali del Palipehutu-Fnl in controversie e altri affari normalmente trattati da ufficiali di basso rango o dai tribunali, sono state segnalate ulteriori punizioni con pestaggi e, a volte, uccisioni.

    Decine di civili sono stati presi in ostaggio da combattenti del Cndd-Fdd, a volte dopo essere stati costretti a fare da portatori. La maggior parte sono stati rilasciati dopo aver pagato una somma. A maggio, i combattenti del Cndd-Fdd hanno sequestrato il vescovo di Ruyigi mentre era in viaggio per Bujumbura, sostenendo che era per proteggerlo. I combattenti hanno ucciso lautista mentre il vescovo è stato rilasciato illeso dopo cinque giorni.

    Più di 20 funzionari governativi locali di basso rango sono stati uccisi illegalmente da entrambi i gruppi politici, almeno 12 nella provincia di Bubanza, nella quale operano sia il Cndd-Fdd che il Palipehutu-Fnl. A settembre, il capo di Bujumbura, nel distretto di Kamenge, è stato ucciso da uomini armati che pare appartenessero al Palipehutu-Fnl.

    “Sparizioni”
    Secondo quanto riferito, diverse persone sarebbero “scomparse” dopo il loro arresto, e si teme che siano morte.

    *Il 4 settembre, Dieudonné Nzisabira, Rénovat Mvuyekure e Léopold Bucumi sono stati arrestati da soldati dellappostamento militare di Kamesa, nel comune di Nyabiraba, nella zona rurale di Bujumbura, e accusati di appartenere ad un gruppo politico armato. Sarebbero stati poi trasferiti ad un vicino appostamento militare a Gisovu, ma da allora non sono stati più visti.

    Tortura e maltrattamenti
    Almeno due persone sono morte in detenzione in conseguenza delle torture subite.


    *A luglio, il sergente Paterne Mpfukamensabe, arrestato in seguito a una controversia con un altro soldato, è stato picchiato a morte nella caserma militare di Ngagara, a Bujumbura. Inizialmente, il comandante della caserma ha dichiarato che lufficiale era morto a causa di gravi disturbi di stomaco. Tuttavia, il corpo mostrava segni di lesioni al viso, alla testa e alla schiena. È stata aperta un’inchiesta giudiziaria militare, ma a fine anno questa non aveva sortito progressi.

    Decine di persone sono state torturate o maltrattate dopo larresto. A gennaio, 13 persone sono state arrestate nel comune di Songa, nella provincia di Bururi, in quanto sospettate di collegamenti con un gruppo politico armato. Almeno quattro delle persone arrestate sono state maltrattate in un appostamento militare; tra queste, due donne anziane sono state picchiate sulle mani con una sbarra di ferro.

    Frequenti sono stati i casi di stupro. Membri delle forze governative e di gruppi politici armati sono stati molto spesso accusati di stuprare donne. Ad aprile, a Gihanga, nella provincia di Bubanza, una donna è morta dopo essere stata stuprata ripetutamente da soldati. Sono state stuprate anche molte ragazze giovani, spesso da civili, ma raramente questi casi sono stati perseguiti.

    Amministrazione della giustizia
    Decine di persone sono state arrestate perché sospettate di appartenere a gruppi politici armati o di minacciare la sicurezza dello Stato. Alcuni arresti sono apparsi motivati da corruzione e estorsione da parte di autorità locali, polizia o magistrati. Diversi oppositori politici e critici del processo di transizione sono stati arrestati o detenuti.

    *A novembre, l'ex presidente Jean-Baptiste Bagaza, ritornato dallesilio a luglio, è stato accusato di complottare lassassinio del presidente Buyoya, e posto agli arresti domiciliari. Più di dieci membri e sostenitori del suo Parti pour le redressement national (Parena), Partito per il recupero nazionale, sono stati arrestati e detenuti in incommunicado perché sospettati di essere coinvolti nel complotto e in altre attività di destabilizzazione, inclusa le violenze a Bujumbura. Almeno uno degli arrestati ha subito maltrattamenti. Lo stesso Parena è stato sospeso per sei mesi. A fine anno, sette sospetti erano ancora detenuti senza accuse.

    Detenzione prolungata senza processo
    Su una popolazione carceraria di circa 8.300 persone, più di 4.500 erano in attesa di processo. Alcuni, principalmente sospettati di essere coinvolti nei massacri di civili tutsi del 1993, avvenuti in seguito allassassinio dellunico presidente del Burundi eletto democraticamente, sono detenuti dal 1994. Altri sono stati trattenuti per reati che comprendono lappartenenza a gruppi politici armati.

    A fine anno, decine di soldati e diversi civili, detenuti perché sospettati di coinvolgimento nei tentativi di colpo di Stato dell'aprile e luglio 2001, non erano ancora stati incriminati. Nella prigione di Ngozi un sospettato è stato ucciso in circostanze controverse.

    A ottobre, sei persone sono state accusate dellomicidio del rappresentante del Burundi dellOrganizzazione mondiale della sanità (Oms), avvenuto nel novembre 2001. Uno degli imputati, un collega dellOms residente allestero, ha lasciato il Paese. Gli altri cinque sono stati detenuti senza accusa per quasi un anno. Almeno una delle persone sospettate è stata torturata durante linterrogatorio effettuato dai servizi segreti nazionali. A fine anno, nessuno era stato portato in giudizio.

    *A giugno, sei persone sono state assolte dallaccusa di coinvolgimento in un attentato attribuito al Palipehutu-Fnl ad un aereo civile internazionale atterrato a Bujumbura. La maggior parte degli imputati sono detenuti dal gennaio 2001. Nelle fasi iniziali delle indagini, molte persone sospettate sono state torturate e una sarebbe “scomparsa”. Non sono state intraprese indagini relative alle denunce di tortura.

    Bambini
    Le forze governative hanno ucciso, torturato e detenuto arbitrariamente bambini. Altri bambini sono stati uccisi da gruppi politici armati, soprattutto in imboscate. I bambini costituiscono una minoranza carceraria, ma non è loro risparmiato alcuno degli abusi inflitti ai detenuti adulti. Secondo la legge del Burundi, nessun bambino al di sotto dei 13 anni dovrebbe essere detenuto.

    *Gilbert Ndabarushimana, di 11 anni, è stato detenuto per circa due mesi dopo essere stato arrestato a gennaio da un miliziano governativo. Alexandre Nzeyimana, presumibilmente delletà di 12 anni, è stato arrestato ad aprile e a fine anno era ancora detenuto.

    Libertà di espressione
    La libertà di espressione è stata nuovamente attaccata. Le forze di sicurezza e le autorità hanno sottoposto giornalisti a maltrattamenti ed intimidazioni. Un giornalista è stato convocato per essere interrogato e un altro è stato maltrattato per un servizio su una manifestazione. A maggio, il ministro della Difesa ha proibito ai giornalisti di mandare in onda interviste a membri di gruppi politici armati. I difensori dei diritti umani che hanno continuato a monitorare e condannare le violazioni dei diritti umani, hanno corso gravi rischi.

    Sfollati
    Il conflitto ha costretto alcune famiglie ad abbandonare ripetutamente case e raccolti. In Burundi, il numero degli sfollati allinterno del Paese si attesta intorno ai 450.000, di cui alcuni sono sfollati dal 1993. Circa 200.000 bambini vivono nei campi profughi e migliaia di altri lontano dalle loro case, ma non nei campi.

    Linsicurezza cronica ha limitato laccesso ad alcuni sfollati, aggravando dunque la crisi umanitaria. Alcuni campi profughi sono stati saccheggiati e attaccati da gruppi politici armati. È stato spesso segnalato che funzionari locali corrotti o comandanti dell'esercito hanno impedito ad alcuni sfollati di tornare alle loro terre se non dopo aver pagato una somma di denaro.

    Pare che almeno 40.000 profughi siano ritornati dalla Tanzania, ma molti altri hanno continuato a fuggire dal Paese. Nel corso dell'anno, più di 20.000 persone sono fuggite in Tanzania, andando ad aggiungersi ai circa 550.000 profughi del Burundi.

    ***Profughi congolesi in Burundi
    Il conflitto della Rdc ha provocato la fuga di migliaia di congolesi in Burundi. Un campo profughi nella provincia di Cibitoke, situato al confine settentrionale, è stato chiuso a giugno, in seguito allapertura di un nuovo campo, più lontano dal confine congolese. Tuttavia, i profughi banyamulenge congolesi che si trovavano a Cibitoke e Bujumbura hanno rifiutato di spostarsi, citando come motivo la preoccupazione per la loro sicurezza. Diverse centinaia hanno scelto di ritornare nella Rdc.

    ***Rimpatrio forzato
    Le autorità del Burundi hanno arrestato e rimpatriato forzatamente almeno 13 rifugiati banyamulenge congolesi nella zona orientale della Rdc controllata dal Ruanda, e altri otto a luglio ed agosto. Sono stati tutti detenuti senza accusa nella Rdc, e alcuni hanno subito maltrattamenti. Altri banyamulenge, compresi rifugiati, sono stati detenuti a Bujumbura per un breve periodo e alcuni sono stati picchiati.

    A gennaio, più di 300 rifugiati del Burundi, alcuni dei quali vivevano nella Rdc da quasi 30 anni, sono stati rimpatriati forzatamente in Burundi. Al loro arrivo a Rumonage, nella parte meridionale del Burundi, non hanno ricevuto adeguata assistenza umanitaria.

    Pena di morte
    Almeno 450 persone sono state condannate a morte, in maggioranza al termine di processi iniqui; non è stata eseguita alcuna condanna. Almeno 50 condanne capitali sono state comminate in seguito a processi presso la Corte d'Appello ed almeno due condanne a morte sono state emesse da tribunali militari. Lunica possibilità di ricorso per i condannati dalla Corte d'Appello è presentare una richiesta di clemenza per questioni procedurali alla Cassazione presso la Corte Suprema. Ciò costituisce una violazione al diritto di appello.

    *Zamda Bagurikunda, una donna daffari sospettata di avere collegamenti con il Cndd-Fdd, e Dieudonné Niyonsaba, un membro delle forze armate, sono stati condannati a morte da una corte militare dopo essere stati dichiarati colpevoli di passare al Cndd-Fdd munizioni rubate all'esercito. Altri tre imputati hanno ricevuto condanne minori. Nessuno degli imputati ha ricevuto assistenza legale. Zamda Bagurikunda si è appellata alla Corte militare d'Appello. A fine anno, il suo appello non era ancora stato esaminato.

    Rapporti e missioni di AI
    Burundi: Punishing the population reprisal killings escalate (AI Index: AFR 16/006/2002)
    Poverty, isolation and ill-treatment: Juvenile justice in Burundi (AI Index: AFR 16/011/2002)

    Nel mese di marzo, delegati di AI hanno visitato il Burundi per intraprendere ricerche. A settembre, una delegazione, di cui faceva parte la Segretaria Generale di AI, si è incontrata con il presidente della Repubblica e con i ministri del governo, gruppi di attivisti per i diritti umani e di assistenza ai rifugiati, e ha lanciato un rapporto sulla giustizia minorile in Burundi.




    © Amnesty International - Sezione Italiana
    per maggiori informazioni: info@amnesty.it
     



    BHUTAN
    Le autorità civili ai cristiani: abiurate o lasciate il paese!
    Roma (Fides) - I cristiani in Bhutan affrontano la più aspra persecuzione della loro storia.

    In un dispaccio inviato a Fides, Christian Solidarity Worldwide afferma che i credenti in Cristo (circa 65.000, lo 0,33 % della popolazione) sono terrorizzati e minacciati: "Abbandonate la vostra religione, o lasciate il paese!".

         Il Bhutan, l'unico regno buddista nel mondo, non ha una costituzione che garantisce i diritti dei cittadini.

    Non vi è nel paese nessuna garanzia legale per la libertà di religione. Il Buddismo è la religione di stato e i non buddisti soffrono discriminazioni politiche e sociali.

    Il 70,1 % della popolazione (1,8 milioni di persone) è costituito da buddisti lamaisti, il 24% è indù, il 5% musulmana, lo 0,6% animista, lo 0,33% cristiana.

         La persecuzione contro i cristiani è ora estesa e sistematica, villaggio per villaggio.

    La Domenica della Palme, l'8 aprile scorso, autorità civili e agenti di polizia hanno rastrellato le chiese per registrare i nomi dei credenti.

    Molti pastori protestanti sono stati arrestati, hanno subito interrogatori e minacce di lunga detenzione. Altri fedeli sono fuggiti per paura di essere identificati.

    La campagna persecutoria è scattata nel 2000, quando il governo ha inviato a impiegati pubblici e privati speciali moduli da compilare. I moduli chiedevano ai cristiani di sottoscrivere "norme e regole che sovrintendono la pratica della religione".

    Le pene per i credenti di religione cristiana sono: impossibilità di una libera educazione per i bambini, nessuna assistenza medica, divieto di viaggi all'estero e altre sanzioni.

         Un cristiano del Bhutan afferma: "E' in atto nel paese una persecuzione molto dura.

         Ai cristiani si impone di abiurare o lasciare il paese. La libertà di religione è stata spazzata via.

    In alcune città i cristiani sono malmenati a causa della loro fede e non possono più riunirsi.

    Non hanno promozioni sul lavoro, subiscono licenziamenti immotivati, espulsione dal paese, revoca della licenze commerciali e diniego di tutti i benefici dell'assistenza pubblica".      (Fides 20/04/2001)


    BHUTAN
    Il Bhutan è stato un paese isolato dal resto del mondo fino al 1949, quando l'avvento al potere dei comunisti in Cina costrinse il paese a smettere di fare affari esclusivamente con il Tibet.
    Popolazione:
    2.123.979 (2000)
    Religione:
    buddisti 72,04%, induisti 23%, musulmani 4%, etnica tradizionale 0,50%, cristiani 0,46%.

         La politica isolazionista del governo contribuisce a rafforzare i legami del buddismo tantrico con il demoniaco e l'occulto.

    Governo:
    Il Bhutan è una monarchia autocratica buddista con un docile parlamento prevalentemente Dzongkha. Attualmente ha luogo un lento processo di democratizzazione.
    Capo del governo:
    re Jigme Singye Wangchuk

    Persecuzione:

    Il paese è rimasto aperto per oltre due decenni dal 1965, finché il cristianesimo non ha cominciato a far progressi. Allora ha preso piede una nuova atmosfera restrittiva e alle missioni è stato concesso di proseguire i progetti umanitari ma non l'evangelizzazione. Poiché il più grande problema del Bhutan, la lebbra, è stato quasi risolto, questi ministeri vengono gradualmente rimossi. L'adorazione pubblica e l'evangelizzazione da parte di non buddisti sono illegali.
    Opportunità missionarie:
    Uno tra i paesi meno evangelizzati del mondo, il Bhutan ha attualmente alcune congregazioni riconosciute legalmente. Dal 1970 c'è stata una decisa crescita del numero dei credenti tra i nepalesi del Bhutan. I credenti indiani delle regioni di confine dell'India sono attivi nell'evangelizzazione e distribuiscono letteratura cristiani ai visitatori provenienti dal Bhutan. Uno dei bisogni primari del Bhutan è la Bibbia in lingua Dzongkha.