Sataniści CIA usunięciu, mój poprzedni artykuł,

IsraelNationalTV

IsraelNational News TV

4624iscritti
3010580visualizzazioni video
my JHWH - tu lo puoi dire a tutti ... io non avrei mai voluto essere, e non vorrei mai essere Unius REI.. QUESTO è UN LAVORO TROPPO DURO, TROPPO ALTRUISTICO.. PERCHé IL MONDO POSSA SOPRAVVIVERE AI SATANISTI FARISEI SALAFITI ISLAMICI, MASSONI, E A TUTTE LE BESTIE DI SATANA CHE IL TALMUD SPA FMI, PERVERSO HA DIFFUSO PER IL MONDO!

i satanisti della CIA erano invidiosi che, io avevo trovato una spiritualmente matura collaboratrice tedesca, sulla pagina di youtube/user/youtube
https://www.youtube.com/user/MarlaMarleen/discussion così la hanno intimidita, questa ragazza, e hanno lei costretto al silenzio, ed io non so, se, lei è viva, o se lei è stata uccisa dai satanisti tedeschi, dove ogni anno fanno 30.000 sacrifici umani sull'altare di Merkel Satana!
 http://spazioweb.inwind.it/metafisica

    http://web.tiscali.it/martiri


    indice

    Aborto e prospettive (Approfondimento)
    Agnostico (Divertente)

    ACCANIMENTO

    Per accanimento terapeutico s’intende l’attitudine di prolungare l’esistenza terrena al di la delle potenzialità intrinseche all’organismo biologico. La società non ha il dovere di garantire l’accanimento terapeutico. L’accanimento terapeutico è un intrinseco male morale.
    Nessuno ha “diritto” a organi di riserva. La mancata donazione di organi non può essere motivo di responsabilità morale nei confronti di coloro che morissero per mancanza di trapianto. Con le garanzie e le disposizioni da noi proposte, la donazione di organi rimane un grande atto d’amore.

    ABORTO

         “Parlare della vita è difficile, come è difficile parlare di un qualsiasi mistero tanto grande e imperscrutabile.
    Quante volte ci siamo soffermati, anche un solo attimo, a pensare che in realtà questa vita non può essere altro che un grande, immenso dono d’amore?
         Altre volte, abbiamo considerato come, purtroppo, arbitri della vita si facciano spesso dei perversi o delle abiette ideologie di morte.
    Perché accade tutto questo? O meglio, a quale libertà l’uomo si riferisce?
         La vita è un dono e come tale va rispettata e donata a sua volta!
    Tuttavia siamo costretti continuamente dal tragico destino di donare o la vita o la morte. E’ la tragedia o il fascino della nostra libertà. Viviamo nelle parole dì Colui che la Vita l’ha donata per Amore. Perché solo chi ama è credibile. La coscienza si pone ora di fronte ad un problema delicato come quello della soppressione di una vita innocente...” Dott.sa Lorella Lamonica [liberamente tratto e sintetizzato da L’urlo muto, Casa Mariana, Santuario Madonna del Buon Consiglio 83040 Frigento (AV)]

    L’URLO MUTO. Dalla relazione «The silent scream» del prof. Bernard Nathanon, un tempo direttore della clinica di New York in cui vennero praticati 60.000 aborti:
     “... sono state (immagini) tutte riprese dal vero. Ora possiamo discernere l'agghiacciante urlo muto sul volto di questo bambino che si trova di fronte alla propria imminente distruzione... Mi chiamo Bernard Nathanson, sono un medico, specializzato in ostetricia e ginecologia e penso di avere una certa esperienza in questioni di aborto. Quando ero studente, nel '49, lo studio del feto in utero non esisteva come scienza. Ci insegnavano che il bambino non ancora nato, il feto, era un qualcosa nell'utero, ma se fosse davvero un essere umano oppure no e se quell'essere umano avesse delle qualità personali specifiche, era tutto sommato una questione di fede. Ma la storia non è più la stessa dopo gli anni 70, dopo che la “scienza del feto vivo” ha fatto irruzione nel mondo della medicina. Queste tecnologie, queste macchine e apparati, che ora usiamo quotidianamente, ci hanno convinto, al di là di ogni dubbio, che il bambino non ancora nato è effettivamente un essere umano, un membro della comunità umana, che non è per nulla diverso da ciascuno di noi. Adesso, per la prima volta, possediamo la tecnologia che ci permette di vedere l'aborto dal punto di vista della vittima. Le immagini ad ultrasuoni ci hanno permesso di osservare questo fatto e così, per la prima volta, guarderemo un bambino mentre viene dilaniato, smembrato, disarticolato, stritolato e distrutto dai gelidi strumenti d'acciaio dell'aborzionista. Non ci sono cambiamenti rivoluzionari nella forma o nella sostanza di questa persona nel corso di questo stadio pre-natale del suo sviluppo. Questa personcina, a 12 settimane, è un essere umano completamente formato, perfettamente riconoscibile, ha delle onde cerebrali da già almeno 6 settimane, il cuore funziona da forse 8 settimane e tutte le sue altre funzioni umane sono indistinguibili dalle nostre».

     La sedicesima edizione del «Williams_Obstctrics», scritto nell’80, è il testo fondamentale usato in tutte le facoltà di medicina, dice: «Per fortuna siamo entrati in un'era in cui il feto può, a giusto titolo, essere considerato e trattato come un nostro secondo paziente. Chi avrebbe mai immaginato, anche pochi anni fa, che avremmo potuto assistere il feto in quanto dottori?». L'etica e i precetti medici tradizionali ci ingiungono di non nuocere ai nostri pazienti. Ci dicono che abbiamo l'obbligo di preservare la loro vita.
       Ora vediamo cosa succede con l'aborto a questo nostro secondo paziente. Ecco dunque il bambino non ancora nato di dodici settimane. nell'utero.
         Quando l’aborzionista comincia l'operazione, in primo luogo introduce lo speculum nella vagina della paziente, poi lo apre per localizzare la cervice, cioè il collo dell'utero. Dopo aver trovato la cervice, l'aborzionista prende il tenaculum, e, facendolo passare attraverso lo speculum, aggancia il collo dell'utero chiudendo la tenaglia per afferrare saldamente la cervice. I dilatatori aprono la cervice. Poi introduce l’aspiratore; questo arnese verrà inserito attraverso la cervice dilatata nell'utero bucando il sacco che si trova attorno al bambino e lasciando uscire il liquido amniotico. Lo strumento viene poi in contatto diretto col bambino e con una pressione di circa 55 mm di mercurio comincerà a fare a pezzi il bambino. I brandelli del corpo vengono strappati via ad uno ad uno, finché rimangono soltanto dei lembi del corpo e la testa stessa. Questa è troppo grande per passare attraverso il tubo, per cui si dovrà introdurre il forcipe, l'aborzionista tenterà di afferrare la testa del bambino, che ora galleggia qua e là nell'utero, tra gli anelli di questo strumento. La testa viene poi stritolata e prima il contenuto e poi le ossa ne vengono asportati e l'aborto, a questo punto, è cosa fatta. Questo crimine orrendo è un peccato che grida vendetta al cospetto di Dio. Abbiamo visto l'aspetto del bambino di dodici settimane sullo schermo degli ultrasuoni. Abbiamo anche visto l'esecuzione, passo a passo, un aborto a dodici settimane. Tenete presente che questo non è un aborto consueto, fatto in fase avanzata, ma uno dei quattromila e più che vengono effettuati quotidianamente negli Stati Uniti. Questo film è stato girato in una clinica per aborti. Il medico che ha operato era un giovane, alla sua giovane età aveva già praticato quasi diecimila aborti. Quando gli è stato richiesto d'essere presente al montaggio del film, è rimasto così orripilato da quello che aveva fatto, che è uscito per un momento dalla stanza, poi è rientrato dentro per terminare il montaggio, ma non ha mai più fatto aborti. La giovane donna che ha accettato di essere ripresa dalle immagini ad ultrasuoni a tempo reale era una femminista e del tutto favorevole all'aborto. Ma anche lei è rimata così commossa da quello che ha visto durante il montaggio che non ha mai più osato toccare l'argomento dell'aborto.
         Vediamo ora il filmato vero e proprio: Ecco il cuore che batte nel petto del bambino. Il cuore ha circa  140 battiti al minuto. Possiamo vedere che il bambino si muove con una certa serenità nell'utero. Il bambino si muove piano, piano nel suo rifugio. L’aborzionista ora ha dilatato la cervice e sta introducendo la punta dell'aspiratore. Si noterà che man mano che la punta dell'aspiratore, si avvicina al bambino, questi se  n’allontana e si muove in modo molto più violento e agitato.
         Il bambino adesso si sta movendo in modo molto più deciso. La sua orientazione cambia ogni tanto. Ecco che indietreggia di nuovo. Ora la punta dell'aspiratore non ha ancora toccato il bambino benché questi sia estremamente agitato e si muova spasmodicamente.
    Il bambino adesso si è spostato all'indietro, e si vede di profilo ed ecco di nuovo la punta dell'aspiratore che si sposta su e giù sullo schermo. La bocca del bambino adesso è aperta e la rivedremo fra un istante in un'inquadratura fissa. La punta dell'aspiratore che si vede muoverti violentemente avanti e indietro è lo strumento mortifero che farà a pezzi il bambino e lo distruggerà. Solo dopo la rottura delle acque, dopo che il sacco è stato squarciato, la punta dell'aspiratore viene in contatto col bambino smembrandolo. Intanto vediamo la punta che si muove avanti e indietro, mentre l'aborzionista cerca il corpo del bambino. In quest'inquadratura fissa ecco di nuovo la bocca del bambino spalancata in un urlo muto: si tratta dell'urlo muto di un bambino minacciato di morte imminente. Adesso i battiti del cuore sono aumentati drammaticamente e i movimenti del bambino sono spasmodici: sente dì essere aggredito nel suo proprio rifugio. Si allontana, lo si vede spostarsi verso sinistra nell'utero in un tentativo, in un patetico tentativo, di sfuggire agli strumenti inesorabili di cui si serve l'aborzionista per mettere fine alla sua vita. Ora il cuore batte ancora più in fretta: circa 200 battiti al minuto. E non c'è dubbio che il bambino avverta il pericolo più mortale che si possa immaginare. La membrana è stata bucata e le acque sono uscite. Non si vede più la riserva di liquido che circondava il bambino. Ma ora che le acque se ne sono andate, la punta dell'aspiratore ha fatto presa sul corpo del bambino, che ora viene trascinato verso il basso dall'aspiratore dell'aborzionista tramite la pressione negativa che gli viene applicata, e il corpo viene ora sistematicamente portato via dalla testa. Gli arti inferiori sono già andati e si vede la punta dell'aspiratore apparire di tanto in tanto sullo schermo come un uragano di echi, mentre il bambino viene tirato a strattoni di qua e di là. Ora che la punta dell'aspiratore gli sta incollata addosso, l'aborzionista applica la trazione per staccare il corpo dalla testa, ecc...
    Il bambino non è l'unica vittima, le donne sono anch'esse delle vittime.
    Infatti ad esse, non viene mostrata la vera natura del bambino prima di nascere, non gli è stato fatto vedere come sia in realtà un aborto. Le donne, sempre più numerose, a centinaia, a migliaia, persino a decine di migliaia hanno avuto gli uteri perforati, infettati, distrutti, sono state sterilizzate e castrate. Il tutto in seguito ad un'operazione di cui non sapevano effettivamente nulla. Questo film ed altri film come questo devono entrare a far parte dell'informazione previa al consenso che ogni donna deve dare prima di sottomettersi ad una simile operazione. Accuso la «Lega nazionale per il diritto all'aborto», accuso il «Planning familiare» e gli altri complici dell'industria dell'aborto di aver fatto una cospirazione silenziosa per tenere le donne all'oscuro della vera natura dell'aborto. E sfido tutti questi procuratori di aborti a mostrare questo nastro-video in tempo reale, o uno simile a questo, a tutte le donne prima che esse acconsentano all'aborto. Sapete, credo di intendermi abbastanza di aborti, sono stato uno dei fondatori, nel '69, della N.A.R.A., cioè della «Lega nazionale per il diritto all'aborto». Per un periodo di due anni sono stato il direttore della più grossa clinica di aborti dell'occidente. Da allora si è formata una scienza dello studio del feto in utero che ci ha permesso di studiare il feto umano e questi studi hanno portato, senza eccezioni di sorta, alla conclusione che il bambino non ancora nato è un essere umano, indistinguibile da ciascuno di noi e facente parte integrante della società umana. Certo la distruzione di un essere umano vivente non è una soluzione a quello che in definitiva è un problema sociale e sono convinto che il ricorso a una tale violenza equivalga ad ammettere un impoverimento scientifico, peggio: etico. In qualche modo rifiuto di credere che gli americani, che hanno mandato degli uomini sulla luna, non trovino una soluzione migliore che il ricorso alla violenza. Sono convinto che sia nostro dovere, di tutti quanti, senza indugi, di dedicare tutti i nostri sforzi, senza posa, per trovare una soluzione migliore, una soluzione più umana, più giusta e più caritatevole, che tenga conto dei diritti improrogabili della vita umana. Per amore dell'umanità dobbiamo tutti, immediatamente, mettere fine a questo eccidio». Il pubblico americano è rimasto allibito dinanzi a quelle sequenze, anche se poi alcuni medici hanno contestato il documentario, affermando che un feto di 12 settimane non è in grado di sperimentare sensazioni di paura e di dolore. «Al più si può trattare di riflessi automatici» ha dichiarato un embriologo, al quale Nathanson ha replicato: «Anche il dolore è un riflesso. Non è certo un esercizio intellettuale». Quando il presidente Reagan lo ha visionato in una saletta, ha osservato: «Se ogni membro del Congresso potrà vedere questo film, sarà possibile mettere fine rapidamente per legge alla tragedia dell'aborto».
         (Carlo Fiore «Aborto, Questione Aperta», Elle DICi,n.77) [liberamente tratto e sintetizzato da L’urlo muto, Casa Mariana, Santuario Madonna del Buon Consiglio 83040 Frigento (AV)]

    Onora il figlio: La Sacra Scrittura parla poco dell'aborto in quanto, questo è un peccato così manifestamente contro natura che ogni discorso dovrebbe essere inutile. S.Tommaso D'Aquino, nella Summa Teologica, si chiede come mai nella S. Scrittura ci sia solo il comandamento di onorare i genitori (IV com.), mentre non c'è per i genitori il comandamento di onorare i propri figli, e ne conclude che, essendo del tutto secondo natura questo amore, non c'era bisogno di un precetto positivo che lo codificasse. Persino le bestie infatti difendono fino all'estremo i loro cuccioli! Giovanni scrive: «Chi dice di essere nella luce e odia il suo fratello è ancora nelle tenebre »(1 Gv. 2,9). Che dire allora di chi, per egoismo toglie, estirpa e si fa assassino del proprio figlio? Non si può negare che molte volte gli abortisti hanno come retroterra culturale ideologie aberranti, quali quelle materialistica ed edonistica, vorrebbero celebrare la morte di Dio e quindi dell'uomo. Su tali ideologie si poggiano per commettere crimini orrendi quali l'aborto.
    Scrive a esempio il Marchese de Sade (dal quale deriva il termine «sadismo»): “Non temere: l’infanticidio è un delitto immaginario, saremmo pur padroni di ciò che portiamo in grembo! (anche le femministe hanno uno slogan, sadico che si rifà a questo principio). Dunque distruggendo questa specie di materia non facciamo più male che a liberarci di un'altra, quando abbiamo bisogno di purgarci. »
    (... L'uomo, immagine di Dio, per de Sade è dunque solo una specie di materia o sterco!)
         -Eugenia: «Ma se il bambino fosse già formato?
         -Saint-Ange: «Anche se fosse già nato saremmo sempre padroni di distruggerlo. Non c'è al mondo nessun diritto più certo e assoluto di quello delle madri sui loro figli..».
         -Dolmancé: «E’ un diritto naturale incontestabile... che non si può imporre a nessuno di diventare madre o padre se non ne ha voglia... noi siamo, in poche parole, padroni di quel pezzo di carne, per animato che sia, non diversamente da come siano le unghie che tagliamo dalle nostre dita... perché siamo incontestabilmente possessori di tutto ciò che è in noi, fa parte di noi, emana da noi» (de Sade, La filosofia del boudoir, dialogo 3°).

         C’è da rimanere allibiti e sconcertati dal progetto mostruoso e criminale di queste argomentazioni che per loro natura sono tipicamente diaboliche, ovvero agli antipodi del progetto naturale e soprannaturale dell’uomo quale identità e dignità umanizzata ed autocosciente della sua dignità. La libertà dell’uomo si perverte fino a divenire mostruosa, accetta la logica “dell’homo, homini lupus”, ossia nell’anarchico arbitrio di credere e di poter fare o non fare ciò che si vuole, ma nell’apertura totale di se a Dio Creatore o a quello che rappresenta:
    il valore è l’ideale assoluto e trascendente.
    Non si riescono però a capire varie tendenze della filosofia contemporanea, che ossessivamente affermano che solo negando Dio l'uomo può essere veramente libero. Alcuni di questi filosofi, scienziati, profeti, che si sono prodigati a celebrare la morte di Dio, non si sono mostrati né speculatori profondi né pensatori originali, ma piuttosto poveri uomini che dopo aver vissuto conflittualmente sono morti miseranente privi di speranza.

    FETI E COSMETOLOGIA: Questo è un capitolo raccapricciante, infamante e vergognoso, che la nostra generazione sta scrivendo nella storia dell'uomo. Mai, forse, come ora l'uomo sta vivendo, con stupefacente disinvoltura, la sua propria radicale abiezione, che viene spinta a tal punto da usare se stesso quale prodotto di cosmesi. Parallelamente si registra la nascita di vari movimenti quali quelli degli ecologisti e degli anti-vivisezionisti. Senza nulla togliere alla bontà di tali movimenti, non si può non considerare e ribadire vigorosamente che la vita stessa impone inequivocabilmente una gerarchia di valori che (rispecchia il disegno del Creatore e manifesta la divina dignità del creato) ponga l’uomo e la tutela della sua dignità, oggettivabile, all’apice di questa gerarchia.
         Quando l'uomo, immagine di Dio, viene privato della sua dignità essenziale: la vita, non possiamo non alzare la voce e batterci affinché questo crimine abbia immediata punizione.
    “Tutti noi sappiamo...”
         Il 2 gennaio 1982 infatti, un parlamentare belga, Geyseling, in un intervento al Parlamento del suo Paese presentò la seguente denuncia:
         « Tutti noi lo sappiamo: ci sono donne incinte che non desiderano il figlio, ma che vengono pagate per protrarre la loro gravidanza fino al sesto o addirittura al settimo mese in maniera da cedere il feto il più sviluppato possibile ai laboratori scientifici o alle industrie di cosmesi. Il commercio internazionale di feti è un dato di fatto ».

         Commenta Giovanni Testori su «Il Corriere» del 21 agosto 1984: “Per debuttare con "tutti noi lo sappiamo", il deputato belga doveva essere sicuro dell'oscena omertà che, fin lì, aveva coperto di silenzio uno dei più orrendi, atroci traffici che l'uomo abbia mai inventato. E inventato per staccare la ricerca (e l'onore) della scienza dal suo vero fine, che è l'umano sapere unito all'umano servizio...         
         “Tutti noi lo sappiamo...”; se non tutti - prosegue Testori - molti lo sapevano, allora; molti, e molto di più, lo sanno oggi. Ed è gran merito del magistrato Claude Jacquinot e del giornalista Jacques Delaye, ben noto per essere uno dei collaboratori più attivi e combattuti “dall'Antenne 2” di Francia, l'aver finalmente codificato in un libro tale traffico, anzi tale assassinio. Un assassinio stimolato, covato; una strage di vite umane, un turpe mercato, un turpe reddito, un turpe guadagno”.
         Il libro cui Testori appenna è uscito prima in Francia e poi in Svizzera col titolo «Les trafiquants des bébés à naitre», i trafficanti dei bambini nascituri. Sottotitolo: «Sì, feti umani ancora vivi vengono utilizzati per esperienze scientifiche e per la cosmetologia». Editore Pierre Marcevai Favre, Losanna, Svizzera, 1984.

    Scambi di feti e tessuti embrionali
    Già sulla fine del 1983 il problema era stato portato di fronte alla Commissione per l'energia del Parlamento europeo da un deputato DC Alberto Chergo, che aveva presentato una documentata e agghiacciante relazione sull'uso dei feti umani, vivi e morti, a scopi di ricerca scientifica e di sfruttamento per prodotti di bellezza. Le dimensioni assunte dall'utilizzazione dei feti umani vivi e morti sono oggi tali da imporre la considerazione del fenomeno... - aveva detto Ghergo - L'utilizzazione dei feti ha fatto nascere una fitta rete di interessi economici che vanno dal commercio, con misure di incentivazione finanziaria per favorire la disponibilità della madre donatrice, alla manipolazione in laboratorio. Risulta - prosegue il deputato D.C. - che si verificano scambi di feti e tessuti embrionali tra i Paesi comunitari, nonché tra questi ultimi e Paesi terzi... Risulta inoltre che esistono banche di tessuti fetali che riforniscono numerosi laboratori.... Questi embrioni - conclude Ghergo - vengono sezionati per il prelievo di alcuni organi (pancreas, timo, cervello, ecc.) che successivamente sono congelati con vapore di azoto liquido alla temperatua di -160 °C. Altri embrioni vengono congelati all'atto dell'estrazione dall'utero materno per essere poi destinati a usi diversi».
    Questo orrendo mercato
       Concepiti, uccisi, venduti: così intitolava uno dei suoi servizi su questo problema «Il Sabato» del 1° settembre 1984... Solo «Il Corriere della Sera» insieme a «L'Avvenire», si era fatto portavoce, sfidando il silenzio conformista dell'altra stampa, di tale denuncia. E «L'Osservatore Romano» del 24 agosto li ringraziava per il coraggio dimostrato, aggiungendo una riflessione: «Neanche la fantasia talvolta cupa, degli scrittori di fantascienza, ha potuto immaginare una così allucinante degradazione delle creature umane... Già da tempo erano giunte notizie di questa turpitudine, ma noi abbiamo voluto pensare che fossero soltanto supposizioni. Non potevamo credere che si potesse giungere a tanto. Ora non più: la denuncia è precisa e circostanziata e indica i riferimenti internazionali di questo satanico mercato che, come tutti i mercati, ha le sue centrali di produzione, i suoi listini e i suoi consumatori. Consumismo di vita umana!».
    A Vienna: feti a 300 scellini
       E’ ancora «Il Sabato» del 16 marzo 1985 a riaprire il discorso, riferendo di un caso scoppiato a Vienna e pubblicato dalla rivista «Ikarus» del 24 febbraio 1985 sotto il titolo «Kleine Sàrge», piccole bare. Un giornalista austriaco, Alexander Geringer viene a sapere che esiste a Vienna un mercato di feti in grande stile e decide di vederci chiaro. Sa che uno dei luoghi più chiacchierati è il Policlinico di Vienna, dove avvengono regolarmente interruzioni di gravidanza. In una clinica viennese, la direttrice gli confessa: «Due cose sono certe: che il traffico di feti esiste e che bisogna fare di tutto per tenerlo nascosto». Appuntati alcuni nomi che è riuscito a ottenere, il giornalista, si presenta al Policlinico sotto il falso nome di Rudolf Galli, rappresentante di una ditta di cosmetici francese che cerca di acquistare feti abortiti per la sua produzione. Chiede del signor Stojan Bobdanovic, gli si presenta un’infermiere. “La mia azienda mi ha incaricato di cercare feti umani per la nostra produzione di cosmetici. So che qui si può combinare qualcosa o sbaglio?». «Dipende dal prezzo» risponde l'infermiere. Bobdanovic chiama un suo collega, il signor Ackermann, «Sì, abbiamo molto lavoro in questo campo» conferma Ackermann. Si parla del prezzo, si fissa a 300 scellini, circa 30.000 lire per ogni feto. ... (Inoltre) si può contare su un rifornimento praticamente continuo di feti umani... Ecco i più poveri e i più infesi esseri umani del mondo: bambini rinnegati dai loro genitori.

    Il traffico tra Corea del Sud e Stati Uniti
       Il giornalista austriaco ora ha in mano le prove di quanto cercava e vuole allargare l'inchiesta. «I feti umani sono sempre a disposizione, ecco perché costituiscono una fonte inesauribile. E’ un mercato che ha avanti a sé un futuro di grandi sviluppi “gli confida il dr. Bachmeier, che lavora a un'importante ditta farmaceutica. Vengono fuori altri nomi, altri indirizzi, tra cui quello di Zoltan Szabo, che... rappresenta in Austria la multinazionale americana Flow Laboratories. ... Tra l'altro il nome della Flow Laboratoies era venuto fuori alcuni anni fa quando un giornale giapponese aveva denunciato un incredibile mercato tra la Corea del Sud e gli Stati Uniti. Gli aerei delle linee giapponesi avevano trasportato qualcosa come 433 contenitori stipati di feti umani per uso industriale...
    Dieci anni fa, un'inchiesta Inglese
    A volerci veder chiaro ci si sono messi, dieci anni fa, due giovani giornalisti inglesi; Michael Litchfield e Susan Kentish, rispettivamente 35 anni e 28 anni. Due free lances, cioè giornalisti indipendenti... Ne uscì un libro sconvolgente, intitolato «Babies for burning», presentato in Italia dalle edizioni Paoline col titolo «Bambini da bruciare», 1974. Oltre a documentare l'estrema facilità di ottenere l'aborto in Gran Bretagna, il libro affrontava, in un capitolo intitolato «Bambini per uso industriale», il problema dell'utilizzo dei feti abortiti per l'industria dei cosmetici, citando ampiamente scottanti interviste. ... Per quanto attaccati da vari giornali, tra cui il «Sunday Times », l'inchiesta dei due giornalisti inglesi non fu smontata e rimase un documento inoppugnabile...

    L'inchiesta francese
    A distanza esatta di dieci anni, l'inchiesta di Claude Jacquinot e Jacques Delaye riprende e approfondisce l'argomento, che intanto si è fatto più scottante. Perché mentre nell'inchiesta del 1974 non si faceva parola di sperimentazioni scientifiche sui feti, in questa, la ricerca scientifica riveste un'importanza particolarissima. Vedremo perché. ... Delaye ha al suo attivo una lunga carriera giornalistica che lo porta ad Antenne 2, la combattiva rete televisiva parigina, dove dirige il settore Grandes réportages. Jacquinot è un magistrato, di 54 anni, entrato nella magistratura nel 1957, ed è presidente dell'Associazione internazionale contro lo sfruttamento dei feti umani. Intervistato alla radio svizzera italiana, Delaye ha così spiegato l'origine del suo libro: «L'inchiesta è nata nel momento in cui io e Jacquinot ci siamo accorti che il pubblico era informato male. Anzi, non ne sapeva niente.
          Il potere medico, in Francia, lascia nell'ignoranza totale la donna che sta per subire un aborto circa la sorte incombente del suo feto. Si sono cambiante le parole, per cui invece di parlare di «prelevamento di organi dai feti » si dice «ricerche embrionali»; invece di «feto» si parla, di «tessuti fetali». ... Jacquinot è stato pubblico accusatore in due processi, a Lione e a Bordeaux, contro medici che usavano feti. In entrambi i casi, la difesa ha parlato di feti morti. E’ assurdo! Non è possibile compiere esperimenti scientifici su feti estratti dal corpo materno per aspirazione; si usa invece il taglio cesareo che lascia il feto intatto e vivo. Proprio così: intatto e vivo.
    I problemi, infatti, sono due; l'utilizzo di feti morti e il ricorso a feti estratti ancora vivi dal corpo della madre. Se nel primo caso, il trasformare tessuti fetali in prodotti di bellezza o in materiale da ricerca, può provocare già un senso di ripulsa, nel secondo caso quando si interviene su un feto ancora in vita, la ripulsa diventa orrore per un assassinio voluto e procurato. Qualche ricercatore dice, come a cercare una scusante: «Tanto questi feti sono socialmente morti», nel senso che le madri li hanno destinati alla morte. Ciò non toglie che siano esseri umani clinicamente vivi, - e che la loro soppressione sia un omicidio, tanto più odioso quanto più grande è l'impotenza del feto impossibilitato a difendersi, silenzioso nella sua fragilità estrema. Ma il vero problema sorge in un altro caso. Quando cioè i medici stessi inducono una donna decisa ad abortire, a prolungare la gravidanza, dietro compenso, per ottenere un feto più sviluppato e maturo e poter così contare su un «materiale» più idoneo. Non è neppure troppo difficile convincere una donna, dietro una buona cifra di denaro supportata da ragioni umanitarie - « Signora, noi potremo così salvare la vita di un altro bambino in pericolo ed è come se il suo bambino sopravvivesse»... - a prolungare l'intervento di qualche settimana. Poi i medici procedono all'intervento col taglio cesareo, per avere il feto intatto e vivo, e gli esperimenti possono aver luogo coperti a metà dalla legittimità dell'intervento, sia pur tardivo, e a metà dal silenzio della madre comprato con ragioni finanziarie e affettive, facendo leva sul senso di colpa che sempre accompagna un aborto. Sono stati così estratti feti di 20-21 settimane, perfettamente vivi e vitali.
         Quando è stato dimostrato che una bambina di 22 settimane - neppure sei mesi - nel New Jersey, negli Stati Uniti, è sopravvissuta e si è sviluppata regolarmente. Un intervento cesareo è pur sempre un intervento chirurgico. E l'Ordine nazionale dei medici francesi, il l marzo 1983 dichiarava in riferimento a tali pratiche: «Un'interruzione di gravidanza per via cesarea, senza altra indicazione che quella di ottenere un feto intatto è inammissibile ed è condannabile un'interruzione di gravidanza praticata al solo scopo di ottenere tessuti fetali», ovviamente per sperimentazioni.

    Risultati scientificamente discutibili
    Oggi poi ci si comincia a interrogare sulla validità scientifica di queste sperimentazioni. Si era ricorso a pancreas fetali per la cura del diabete. E siccome tali organi nel feto sono molto piccoli si dovevano trapiantare fino a 21 pancreas per solo paziente. I risultati sono stati moltO discutibili e oggi il trattamento del diabete con trapianto di pancreas fetali è abbandonato.

    Dodici piccoli feti decapitati.
    L'orrore è però ancora da sondare. E lo si è toccato in una serie di esperienze svolte parallelamente in due luoghi differenti: uno a Cleveland, (Ohio, Stati Uniti) e l'altra all'ospedale infantile di Helsinki (Finlandia). Dodici piccoli feti sono stati decapitati vivi e le loro teste sono state tenute artificialmente in vita per studi chimici. Sono affermazioni pesanti che occorre provare. La prima testimonianza è data dal prof. JeCheymol ed è apparsa sul «Bullettin de l'Académie de médecine», 1979, n. 6, Masson Paris. «Che dire - dice il clinico francese - del lavoro amencano-finlandese pubblicato nel 1975, nel quale si vedono dei feti di 12-21 settimane decapitati dopo l'arresto cardiaco, le teste isolate e irrorate artificialmente allo scopo di studiare il metabolismo cerebrale dei glucidi?». Si parla, è vero, di arresto cardiaco, come a dire che i feti sono stati decapitati dopo la loro morte. Ma è notorio che oggi per morte si definisce la «morte cerebrale». Del resto, per studiare il metabolismo cerebrale dei glucidi in un cervello irrorato, era necessario che il cervello fosse vivo, diversamente non era possibile alcun metabolismo. Lo dichiara il dr. Michel du Guibert, specialista, a Jacquinot e Delaye.
        
         Un altro rapporto su esperimenti con teste di feti decapitati è riportato nell'inchiesta di due autori francesi: si intitola «Oxydation of glucose and D.B. OH - Butyrate by early human fetal brain» ed è firmato dai dr. A. J. Adam, Wiels Raiha, Eva-Lisa Rahiala, Martti Kekomaki. Lo risparmiamo ai nostri lettori.

    ---------------
    Quando l'uomo perde il suo valore trascendente e la sua dignità, tutto è mostruosamente possibile. Per questo occorre riaffermare con sempre maggior forza, che la vita umana è intoccabile, sacra, indisponibile, nel senso che nessuno di essa può disporre. Dio solo ne è il padrone, come ne è il garante. Il celebre dr. Paul Chauchard lo ripete a tutti noi: «Non dobbiamo temere di lottare contro l'orgoglioso senso prometeico di questi uomini di scienza che si atteggiano a padroni della vita e non sono affatto i padroni rispettosi del progresso, perché non c’è progresso senza umanità.


    Domandiamo scusa a Hitler
    Lo scienziato rischia dunque di non essere per nulla rispettoso del progresso. La scienza e la tecnica devono essere al servizio della persona umana; infatti, «essendo ordinate all'uomo da cui traggono origine e incremento, attingono dalla persona e dai suoi valori morali l'indicazione delle loro finalità e la consapevolezza dei loro limiti». Perciò «sarebbe illusorio rivendicare la neutralità morale della ricerca scientifica e delle sue azioni», anche perché «la scienza senza la coscienza ad altro non può portare che alla rovina dell'uomo» (cfr. Testimoni, 6/3/87). Per questo motivo su alcuni striscioni, per la manifestazione di protesta contro l'aborto, Ai 22/1/85 nelle grandi città americane, in occasione de 12° anniversario della legalizzazione dell'aborto, era stato scritto: «Dal 1973 negli USA sono stati uccisi 15 milioni di bambini. Dobbiamo chiedere scusa a Hitler». Altri striscioni portano la scritta «Basta con l'aborto, l'olocausto americano», «Siate madri, non assassine». Reagan si mostrò solidale con i dimostranti e disse: Sono con voi. Anche la storia è dalla nostra parte. Bisogna mettere fine a questa tragedia nazionale.[liberamente tratto e sintetizzato da L’urlo muto, Casa Mariana, Santuario Madonna del Buon Consiglio 83040 Frigento (AV)]

         CR 533/09 ATTI PARLAMENTARI: proposta di legge per ristabilire l'illiceità dell'aborto.
    Il 16 maggio scorso è stata presentata alla Camera dei Deputati (primo firmatario l'on. Adriana Poli Bortone di AN) una proposta di legge che mira a ristabilire il principio che l'aborto è da ritenersi illecito e che lo Stato deve prevenire con tutti i mezzi, creando strutture di sostegno alla famiglia ed incoraggiando la maternità, pur prevedendo alcune cause di non punibilità a favore della donna.

         Ma a circa diciotto anni dall'applicazione della legge 22 maggio 1978, n. 194, occorre riflettere sul se e come i propositi proclamati al primo comma dell'art. 1 della legge (Lo stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio) abbiano trovato concreta realizzazione.

         Nella relazione allegata alla proposta di legge, il relatore presenta una serie di dati che dimostrano che gli aborti clandestini (cavallo di battaglia per la legalizzazione dell'interruzione volontaria della gravidanza), non solo non sono diminuiti ma negli ultimi anni sono aumentati; che si registra una pratica abortiva capillare;  che esiste una recidività diffusa delle gestanti che hanno fatto ricorso all'aborto; che è mancata qualsiasi tutela per le maternità difficili; che la legge 194 ha contribuito ad incrementare il terribile calo della natalità e che dieci anni di aborto "legale" in Italia hanno significato quasi 2 milioni e mezzo di omicidi "legali" e sovvenzionati col denaro pubblico". Da queste considerazioni, si legge ancora nella relazione, "occorre ristabilire con fermezza e senza ambiguità il principio che l'aborto è da ritenersi illecito e che lo Stato deve prevenirlo con tutti i mezzi creando strutture di sostegno alla famiglia ed incoraggiando la maternità. Tra le norme salienti della proposta di legge segnaliamo: l'art. 1, secondo il quale lo Stato riconosce e tutela la vita umana fin dal suo inizio, cioè dal momento del concepimento; protegge e promuove la maternità come valore ed evento di grande rilevanza personale e sociale. Lo stesso articolo e gli art. 2, 3 e 4, stabiliscono aiuti, da parte dello Stato, delle regioni e degli enti locali, alle donne che si trovino in difficoltà, sia prima che dopo il parto, ed allo stesso neonato. Vengono quindi reintrodotte le pene (da uno a quattro anni) per "chiunque cagiona l'interruzione della gravidanza con il consenso della donna" (art. 7), ma il giudice "può astenersi dall'infliggere la pena nei confronti della donna, se essa, al momento del fatto, si trovava in una situazione di speciale difficoltà.... Viene data la facoltà al personale sanitario di astenersi dal prendere parte alle procedure di interruzione della gravidanza anche nel caso in cui questa non sia punibile in base all'art. 9.
          Infine, l'art. 11 contempla l'abrogazione della legge 22 maggio 1978, n. 194. (5 luglio 1997, n.533    Corrispondenza romana)

         CR 508/07 ABORTO: perseguitato negli USA chi lo critica,
    Bob Schenck, pastore protestante americano impegnato sul fronte antiabortista, la vigilia di Natale si è avvicinato al presidente Bil Clinton in un tempio di Washington e, riferendosi all'appoggio dato dal presidente ai movimenti abortisti, gli ha sussurrato:
    "Ne dovrete rendere conto a Dio". Clinton, visibilmente scosso, ha avvertito gli agenti del servizio segreto, che hanno bloccato il pastore all'uscita del tempio e, impossessatisi del suo portafoglio, dopo un interrogatorio di un quarto d'ora, lo hanno accusato di aver "minacciato la vita del presidente". Quando ho chiesto un avvocato, mi hanno risposto di no - ha detto Schenck - Mi hanno trattato come un criminale. (CR 508/071NB96)

         CR 490104 ANTI-ABORTISMO: successo del convegno a Cincinnati
    “Bullding Bridges for Life”, cioè la costruzione di legami con gli altri movimenti per la vita: è stato questo il tema della  conferenza del movimento mondiale pro-lite organizzata a Cincinnati dalla Human Lite Intemational(HLI) dal 10 al 14 aprile. Se una della principali caratteristiche di quella che Giovanni Paolo II ha definito "cultura della morte" è la costante creazione di intese e alleanze, argomentano i massimi dirigenti della HLI padre Paul Marx e padre Maflhew Habiger, lo stesso devono fare i paladini della vita. In tal senso le iniziative più recenti hanno interessato i seguenti fronti: apertura di due uffici a Mosca e Kiev; intensificazione dei rapporti con gli evangelici per quanto riguarda la lotta all'aborto, infanticidio e eutanasia; un'alleanza con la componente cattolica della Christian Coalition guidata dal pastore Pat Robertson; assistenza al pastore nero Johnny Hunter nella sua battaglia per la vita in seno alla comunità di colore non solo negli USA, ma anche fuori e specialmente in Sudafrica; la formazione di un'alleanza tra ebrei e cristiani. Resta chiaro che la ricerca di queste collaborazioni non implica alcun compromesso o rinuncia ai principi cattolici che sono alla base della HLI. Con dovizia i relatori hanno dimostrato come un'efficace battaglia in difesa della vita non può limitarsi solo ad un'azione strettamente anti-abortista, ma deve abbracciare tutto il fronte della difesa dei valori familiari, naturali e cristiani, dalla lotta contro l'eutanasia a quella contro l'omosessualismo e per finire alla denuncia dei gravi rischi dell’educazione sessuale in età scolare. Uno dei maggiori esponenti pro-lite al Congresso americano, Chris Smith, ha bollato Bil Clinton come "presidente dell'aborto", denunciando la sua politica persecutoria ai danni dei paladini della vita. L’attuale copresidente del gruppo parlamentare pro-vita, Smìth è anche presidente della commissione Operazioni Internazionali e Diritti Umani ed in quest'ultima veste, grazie alla documentazione ricevuta dalla HLI, è riuscito a far tagliare di un terzo i finanziamenti alle agenzie che si occupano delle politiche di denatalità. E questo è solo l'inizio. (CR 490/041GF96)

         CR 490105 ANTI-ABORTISMO: il divorzio, radice di tutti i mali.
    Tra gli innumerevoli interventi quello che ha destato forse più impressione è stata la durissima requisitoria di Steve Wood, direttore del St Joseph's Covenant Keepers, contro il divorzio.
    Premettendo che l'aborto è "diretto e immediato frutto della rivoluzione sessuale", il movimento antiabortista continuerà ad andare incontro a cocenti delusioni se rifiuta di affrontare alla radice il problema della rottura del vincolo matrimoniale, in quanto è l'adulterio che conduce necessariamente all'aborto. Troppi difensori della vita, sia cattolici che protestanti, tollerano all'interno del loro ambiente che ci si risposi; in tal modo, asserisce Wood, contribuiscono inconsciamente a quello stesso giro mentale che essi cercano di eliminare. “Secondo Nostro Signore Gesù Cristo divorziare da un matrimonio lecito e poi risposarsi significa vivere in un continuo stato di adulterio”.
         Bibbia alla mano, Wood ha dimostrato come il peccato contro il VI comandamento, ora come in passato, porti inevitabilmente al versamento di sangue innocente, tanto che il peccato di adulterio porta al peccato di aborto". E' dì fondamentale importanza quindi, sostiene Wood, "costruire i nostri matrimoni e le nostre famiglie sulla roccia", cioè sull'insegnamento della Chiesa cattolica in materia. Non per niente, ha ammesso Wood, è stato proprio questo il catalizzatore che mi ha fatto diventare cattolico. (CR 490/0510F96)

         CR 490106 ABORTISMO: gli errori dei nemici della vita
    E' evidente che i militanti della "cultura della morte non potevano permettere che la HLI tenesse tranquillamente il suo congresso con la partecipazione di 2.000 delegati. Ma non tutto è andato secondo i loro piani. Per zelo anti-vita si distingueva in modo particolare la famigerata Planned Parenthood, che in un inserto a piena pagina sul locale Cincinnati Enquirer e in una conferenza stampa ricorreva al solito campionario di accuse: intolleranza, violenza, anti-semitismo, antiislamismo, omofobia e via discorrendo. In tal modo i media, che inizialmente non sembravano molto inclini a parlare del convegno, sono stati costretti loro malgrado a dare uno spazio sempre più ampio alle relazioni del convegno.

         CR 470/01 PARLAMENTO EUROPEO: proiettato documentario contro l'aborto. Per la prima volta nella storia, un documentario contro l'aborto è stato proiettato all'interno del Parlamento europeo. E' avvenuto mercoledì 17 gennaio 1996, proprio il giorno in cui l'euroassemblea raggiungeva il suo plenum per il discorso con cui il ministro degli Esteri Susanna Agnelli apriva il semestre di presidenza italiano. Un selezionato pubblico, composto soprattutto da parlamentari e giornalisti, ha seguito con grande attenzione, in una delle grandi sale attigue all'emiciclo di Strasburgo, le immagini de L'urlo silenzioso del don Bernard Nathanson, un noto clinico statunitense che, sotto il peso dell'evidenza scientifica, abbandonò le posizioni abortiste, per diventare un attivo difensore della vita. Al termine del filmato l'On. Roberto Mezzaroma (FI), promotore dell'iniziativa, ha detto: “Al di là delle divergenze politiche e religiose che possono separare le diverse posizioni presenti nel Parlamento (e che configurano il problema dell'aborto come un indubbio problema di coscienza individuale) la proiezione del filmato sarà un primo dato obiettivo sulla pratica abortistica. Ognuno poi trarrà le proprie conclusioni sia circa la 'speranza di vita' che viene distrutta dal medico, sia circa la responsabilità di chi si coinvolge a vario titolo in tale pratica”. E' seguito quindi un vivace dibattito, con l'intervento di numerosi parlamentari, tra i quali gli onorevoli Spalato Belleré, Ombretta Colli, Marie France Stirbois, Carlo Casini, Antonio Tajani, Bernard Antony. Uno sparuto gruppetto di area verde-socialista, tra i quali Elena Marinucci nota per aver proposto la deflorazione di massa delle bambine (cfr. CR 125-12617, 10 agosto 1988), dopo aver tentato di contestare l'iniziativa, si è allontanato e rapidamente disperso. "Oggi è un giorno storico in cui a partire dal Parlamento Europeo, inizia un processo europeo di riconquista dei diritti del bambino" ha detto, a conclusione dell'incontro, l'on. de Villiers, proponendo la redazione di una risoluzione che impegni il Parlamento Europeo a favorire la creazione di centri di accoglienza per la vita in ogni Stato e regione europea. La proposta è stata accolta all'unanimità, con l'impegno da parte dei presenti di tornare ad incontrarsi nuovamente per discutere un tema di tanta attualità e rilevanza. (CR 470/011GA96)

         CR 489/05 ANTI-ABORTISMO: due cardinali americani scendono in piazza contro l'aborto. Si alza il livello dello scontro tra abortisti a anti-abortisti negli USA, con la scesa in campo dei cardinali a fianco dei movimenti pro-life. L'avvenimento risale al lunedì di Pasqua, ma la notizia è giunta solo ora per la solita "disattenzione" dei media internazionali; ne fa menzione lo speciale bollettino di maggio della Human Life International (HLI), probabilmente la maggiore associazione del mondo a difesa della famiglia e della vita con base negli USA. Per la prima volta due alti prelati, il cardinale di Boston Bernard Law e quello di Washington James Hickey, hanno partecipato ad una veglia di preghiera a lume di candela di fronte alla Casa Bianca il lunedì di Pasqua.
         Sotto una pioggia battente i 500 manifestanti, con in testa i due uomini di chiesa, intendevano protestare contro la manifesta intenzione del presidente Bil Clinton, di apporre il veto ad un progetto di legge varato dal Congresso mirante a mettere fuorilegge il cosiddetto partial-birth abortion, termine alquanto ambiguo che starebbe ad indicare la facoltà di abortire anche in prossimità della nascita.  (22 giugno 1996, n. 489   Corrispondenza romana) 

         CR 537/04 ABORTO: sensibile incremento tra le adolescenti nel Regno Unito.
    L'ufficio nazionale delle statistiche inglesi ha reso noto i dati riguardanti gli aborti legali effettuati in Inghilterra e Galles nel 1996, aborti che hanno raggiunto il numero di 177.225 feti soppressi con un incremento di 13.587 rispetto al 1995, 18,3% in più, percentuale che però raddoppia nella fascia d'età compresa tra i 16 e i l9anni. Mrs. Nuala Scarisbrick, responsabile della Life, associazione di volontariato in difesa della vita, in proposito ha dichiarato alla stampa (cir. Dally Telegraph, 23 luglio 1997) che: "Ciò che il Governo dovrebbe ripensare è l'insieme delle teorie sulla educazione sessuale (...) non versando soldi per profilattici e uffici di promozione dell'aborto. Per iniziare si dovrebbe chiudere le cliniche di 'aborto rapido' aperte dalla Marie Stopes Internationar. Marie Stopes ha infatti lanciato cliniche con il servizio di aborti rapidi detti lunchtime, che si effettuano nella pausa-pranzo, usando anestetici locali. (Fa. Ber.)

         CR 525102 ABORTO: la Cassazione sancisce il diritto di obiezione.
    Con una sentenza “senza rinvio”, la Corte di Cassazione ha definitivamente assolto, perché il “fatto non sussiste” il Don. Carlo Aletti, medico obiettore anti-abortista milanese, dalla condanna inflittagli dalla Corte di Appello di Milano nell'aprile dell'anno scorso. il Don. Aletti, 51 anni, aiuto-primario nella clinica ginecologica "Mangiagalli" di Milano, cattolico noto per le sue posizioni di obiezione alla legge 194, fu accusato di violenza privata perché aveva convinto una donna peruviana, che voleva abortire per motivi terapeutici, a desistere dal compiere il suo gesto. La bambina, però, morì poche ore dopo il parto e sul dott. Aletti si scatenò una campagna di odio condotta dagli ambienti femministi milanesi. L'avvocato Enrica Domeneghetti, esponente di rilievo del PdS lombardo, denunciò il medico per violenza privata. In primo grado, Aletti fu assolto, ma la Corte di Appello ribaltò la sentenza e lo condannò a sei mesi di reclusione e sei di interdizione dalla professione medica. Ora la Cassazione ha posto la parola fine alla vicenda, sancendo la legittimità e la deontologia professionale dell'operato del medico. / CR 494105 ABORTO: continua la strage degli innocenti. I recenti dati sull'aborto in Italia forniti dal ministro della Sanità, hanno fornito l'occasione al noto teologo padre Gino Concetti di scrivere un chiaro articolo apparso sull'Osservatore Romano del 27 luglio 1996, di cui riportiamo ampi stralci. Continua la strage degli innocenti. Questo è il 'succo' della relazione del ministro della Sanità alle Camere. La conferma viene dai dati ufficiali. Nel 1995 e nella prima parte del 1996 le interruzioni volontarie della gravidanza sono state 138.379 nelle strutture e 45.000 in strutture illegali. Complessivamente la cifra è enorme. Ad essa c'è da aggiungere il numero di aborti clandestini non recensiti. In breve in Italia, in poco più di un anno, è stato eliminato volontariamente un numero di esseri umani pari agli abitanti di una città media. (...) La legge che lo ha reso legale, la 194, si è rivelata fallimentare. Suo scopo era l’eliminazione degli aborti clandestini e di aiutare la donna a gestire con responsabilità la propria maternità. Esplicitamente era stato ribadito che l'aborto non doveva essere un mezzo per il controllo delle nascite. Dopo quasi vent’anni si prende atto che la legge non ha raggiunto gli obiettivi prefissati. L'aborto continua ad essere praticato sia nelle strutture private 'in modo clandestino, sia nelle strutture pubbliche. Non esiste più alcun alibi sul piano scientifico. Tanto meno su quello morale e sociale. L'aborto è la distruzione della vita nascente. Su questo non può tollerarsi alcun dubbio.(...) Un delitto troppo grave che non può non essere ritenuto tale anche in sede di valutazione etica. L'eclissi dei valori, l'esaltazione dell’autonomia e della libertà della donna, l'oscuramento della coscienza non valgono a scalfire il principio della inviolabilità della vita di qualunque essere umano e in qualunque stadio.(...). Il paradossale è che l'aborto continua ad essere praticato in quote alte nonostante che i demografi lancino l'allarme della diminuzione delle nascite e dell'invecchiamento della popolazione. (...) L'equilibrio demografico è necessario per assicurare la continuità fra le varie generazioni. Ma è pure necessario per garantire uno sviluppo economico basato sulla sicurezza sociale e sul benessere. L'allarme che oltre il duemila i pensionati non avranno chi li manterrà, se il numero dei lavoratori attivi non aumenterà, è la prova più evidente che l'aborto non è solo un mezzo contro la vita umana, ma anche contro la civiltà e il progresso".

         CR 470/05 ABORTO: Prodi evita di prendere posizione.
         In un'intervista apparsa su Famiglia Cristiana del 10 gennaio 1996, il presidente del Movimento per la Vita Carlo Casini aveva criticato il programma politico dello schieramento dell'Ulivo, rimproverando al prof. Romano Prodi di aver taciuto sulla fondamentale questione del diritto alla vita, evitando di prendere posizione sia contro l'aborto che contro la fecondazione artificiale.(“Famiglia Cristiana”, 27 gennaio 1996, (n. 470Corrispondenza romana)

         CR 510103 ABORTO: Giovanni Paolo II chiede il rispetto della vita
    al primo ambasciatore sudafricano presso la Santa Sede. “Il rispetto per la vita di ogni essere umano, senza escludere i non nati, gli anziani e gli infermi, resta la vera misura della grandezza di ogni società”. Ha detto Giovanni Paolo II al primo ambasciatore sudafricano in Vaticano ricevendo dalle sue mani le lettere credenziali. "Infatti il diritto alla vita resta a fondamento di ogni altro diritto umano", ha continuato, "ed è fattore essenziale nel sostegno e promozione del valore e dignità della persona umana (cfr. Osservatore Romano,13 dicembre 1996). Non è apparsa casuale ai commentatori la singolare coincidenza tra queste parole e la firma con cui il 1 dicembre, il presidente sudatricano Nelson Mandela aveva trasformato in definitiva legge dello stato il disegno di legge sulla scelta di porre termine alla gravidanza. Il varo di questa controversa legge ha profondamente diviso l'opinione pubblica sudafricana e internazionale; mentre da un lato l'intera Heraìd Tribune l’ha definita "una delle leggi abortiste più liberali del mondo", la Hutnan Lite Interna (HLI), una delle maggiori organizzazioni pro-life del mondo, non ha esitato a parlare di peggiore legge abortista del mondo ad eccezione della Cina comunista. La nuova legge consente di abortire su semplice richiesta entro le prime 12 settimane, o entro le prime 20 in particolari circostanze; la legge precedente, varata nel 1975 sotto l'apartheid, permetteva l'aborto solo in caso di violenza o incesto, o quando era in pericolo la vita della madre. Inoltre in base alla nuova legge il personale medico è obbligato a consigliare la minorenne di consultarsi con i genitori, ma non può negarle l'aborto se si rifiutasse di informarli. Stando ai sondaggi d'opinione, la maggioranza dei sudafricani (l'80% secondo la HLI) appare nettamente contraria all'aborto e non si esclude che una delle vie legali per ribaltare la situazione sia proprio quella di ricorrere al referendum.  (AI.Gar.) (CR 510A)3/AG97)

         CR 476/05 DEMOCRAZIA TOTALITARIA: raddoppiata in appello la pena contro Dom Gérard.
    La Corte d'Appello di Grenoble alla fine di febbraio ha condannato l'abate benedettino Dom Gérard Calvet ed altre otto persone alla pena di 6 mesi di arresto con la condizionale ed a 5.000 franchi di ammenda, raddoppiando così la pena inflitta in primo grado. L'abate benedettino era accusato di "violenze" per essersi opposto all'aborto, occupando pacificamente alla testa di un gruppo di antiabortisti francesi, il 24 ottobre 1994, l'ospedale Michallon di Grenoble, dove si praticavano, al tempo, 1.400 aborti all'anno (cfr. CR 418/2, 30 novembre 1994). Nel corso del processo d'appello (cfr. CR 473102, 24febbraio 1996), l'avvocato generale dello Stato francese,  Christiane Dumas, aveva chiesto la condanna degli imputati a sei mesi di prigione, di cui tre duri e il presidente della Corte, Costantin, aveva sostanzialmente anticipato il suo giudizio chiedendo a Dom Gerard perché gli antiabortisti “sostituivano la violenza a un dibattito di idee, rompendo così il patto repubblicano”. (CR 4761051G C96)


    LA MIA ESPERIENZA:
         Ho osservato con amore, delle care amiche, delle care colleghe e delle care parenti che hanno praticato l’aborto. A causa delle turbe più o meno nascoste, più o meno consapevoli esse vivono un insopprimibile e a volte non consapevole senso di colpa. Questo getta un senso di amarezza diffusa in tutta la loro vita interiore e in tutta la loro esistenza. Inoltre ho potuto constatare come la donna sia stata programmata per custodire, preservare e difendere la vita.
         Quando purtroppo essa va contro questo imperativo della legge naturale che è la dimensione costitutiva del suo essere, essa si ritrova irrimediabilmente ferita.
    Tutto nella donna è preordinato per l’amore e per la vita.
         L’aborto diviene, in essa, un dramma senza possibilità di riscatto, una forma di maledizione ontologica che la trasforma nella vera vittima dell’atto abortivo. Una donna consapevole dei rischi ontologici a cui va incontro, potrà rifiutare la maternità cedendo suo figlio alla società, ma non praticherà mai l’aborto.

    DICHIARIAMO E PROCLAMIAMO:

    1 - Al di fuori della farmacologia, nessun prodotto del corpo umano sia utilizzato per scopi di qualsiasi natura commerciale.
     Altresì per evitare ulteriori crudeltà sugli animali e per rispetto verso le convinzioni etiche di ognuno, chiediamo la pubblicazione sui prodotti cosmetici di derivati umani.

    2 - Che al feto sia riconosciuto a qualsiasi titolo lo status di corpo umano.

    3 - Che tutti coloro che usano feti o organi umani o materiale organico umano al di fuori da ciò che viene espressamente permesso dalla legge siano incriminati per minaccia all’umanità.

    4 - L’ABORTO è sempre illecito, tranne i casi disciplinati dalla legge. Mai l’aborto può essere utilizzato come metodo contraccettivo.

    5 - Ogni società non abbrutita tutela e protegge la vita umana con tutti i mezzi a sua disposizione.      (back)Indietro =[alt]+[Ü]

    AGIRE

    IL BISOGNO DI AGIRE. Una delle caratteristiche essenziali degli uomini coscienti dei problemi del nostro tempo, è la convinzione di doversi sforzare di prendere in pugno la trasformazione del mondo e per orientarla verso quegli obiettivi che avranno deliberatamente scelto. Ci vuole azione. Non c'è niente che sia  dannoso quanto l'intellettualismo e lo sproloquio. E chi c'è che non affermi ad alta voce di volere la promozione dell'uomo e di tutti gli uomini? I politici che si impelagano nel dettaglio, si ubriacano di parole, ma poi si rivelano incapaci di prevedere il pericolo e di preparare l'avvenire, meritano qualcosa più del disprezzo con cui li copriamo! E questo non è vero anche per la fede? La fede autentica è quella animata dalla carità che si concretizza nel servizio effettivo di Dio e del prossimo! Ma quante barricate e sommosse e scioperi hanno favorito lo sfruttamento degli uomini invece della loro liberazione perché non erano stati "pensati" abbastanza seriamente? E che mostruosa aberrazione fu l'Inquisizione agli occhi della fede malgrado la dedizione e l'onestà di cui diedero prova tanti funzionari? L'azione, per essere azione dell'uomo, suppone la lucidità. e questa suppone la "riflessione" o "meditazione" o "preghiera" tutto alla luce dei propri ideali, di tutto ciò che è giusto e vero. L'autentica maturazione tra la fede e la politica è un'impresa difficile che non si può assolutamente compiere nella confusione e nel vuoto sproloquio, come spesso avviene. Un'impresa che richiede rigore, precisione, coerenza. Perché queste qualità che tutti ritengono indispensabili al linguaggio scientifico e tecnologico, dovrebbero disertare il discorso filosofico, politico, teologico o ecclesiale? A che cosa servirebbe la teologia se non fosse opera di intelligenza a servizio della fede? Dobbiamo respirare a pieni polmoni nel confronto spirituale con il mondo. Rinunciamo al linguaggio religioso in politica e poniamo un problema più modesto, più francamente laico, quello del controllo democratico dello Stato. La democrazia che si va creando da due secoli, si è preoccupata di evitare gli scogli politico-religiosi. E' solo così che potremo vivere autenticamente la fede nell'impegno politico: "demistificare la politica e renderla interamente laica"(P. Ricoeur, in "Le Monde", 14 aprile, 1971). Dobbiamo persuadercene. L'esperienza democratica è ancora agli inizi: "La vera democrazia è davanti a noi, non dietro: deve essere creata" (A. Malraux, Les chénes..., Gallimard, Parigi 1971, p.228).

    AGNOSTICISMO

    L'agnosticismo è una conseguenza del materialismo nichilista. Non si ha uno scopo, ne si sa dove si è diretti. E' il camminare incerto di un ubriaco che ha perso coscienza della sua identità, non sa dove si trova  e  non sa dove è diretto. Ma per l'avvenimento cristiano ogni uomo è figlio di Dio ed esprime la sua realtà nel sacerdozio, cioè nell'essere mediatore tra il Creatore e la creazione. Il sacerdozio è la preghiera più bella che dal basso, attraverso il cuore del credente-amante, sale verso Dio, mentre da Dio scende verso il basso come benedizione vivificare e a dare compimento, affinchè tutto sia in armonia.

    AGRARIA


    CR 543/05 "RIFORMA AGRARIA": l’organismo legato alla Conferenza episcopale brasiliana incita a forme di lotta più radicali. Nel corso dell'Assemblea è stato votato un documento con il quale si incita a forme di lotta più radicali, criticando la già confiscatoria "Riforma agraria" voluta dal governo brasiliano, che consente, secondo la CPT, l'espropriazione delle sole terre considerate incolte. "Il Brasile e tutta la nostra America” - si legge nel manifesto. Reagiscono a partite dalle basi popolari con innumerevoli azioni di lotta e di organizzazione, in una proposta alternativa di società giusta, ugualitaria e pluralista. Alla luce della fede cristiana, che alimenta la nostra mistica e sostiene il nostro cammino, annunciamo e assumiamo la causa della Terra come Promessa, Diritto, Conquista e Utopia. Tra "le altre linee e priorità di azione" la CPT auspica il primato dei diritti sulla legge - non legittima se ingiusta - e la legittimità della conquista di tali diritti, anche proprio attraverso il contributo inerente al processo democratico e "la legittimità della pressione popolare attraverso le occupazioni nella rivendicazione della funzione sociale della proprietà della terra, tanto in ambito rurale quanto in ambito urbano. Il neo-presidente della CPT rivendica la legittimità delle occupazioni delle terre brasiliane, anche di quelle produttive, organizzate dal movimento paracomunista dei "Senza Terra". Grazie a Dio - afferma dom Balduino - C'e' stata l'occupazione della terra. Non si può chiudere gli occhi di fronte al furto, al grande furto che ha generato il latifondo, il massacro e la distruzione degli indios. Se condanniamo l'occupazione canonizzeremo l'opposto, il latifondo".
    DEFINIAMO E PROCLAMIAMO: La terra è un diritto naturale di ogni uomo, il suo possesso non può mai essere pieno ed assoluto. Il possesso e concesso dallo Stato, il quale può al giusto prezzo di mercato espropriare il latifondo per offrirlo, sempre al giusto prezzo di mercato, a qualsiasi contadino che non possieda quella superficie che la legge ritiene necessaria per poter vivere dignitosamente con tutta la sua famiglia.
      

    AIDS - HIV

    Un libro sulla storia dei movimenti omosessuali francesi sta suscitando molte polemiche in quanto mette in luce le responsabilità di questi movimenti nella diffusione dell'AIDS in Occidente. L'autore è Frédéric Martel, docente universitario, socialista ed ex presidente dell'Associazione Giovani Omosessuali francesi; il libro s'intitola Le rose et le noir, ossia il rosa e il nero, alludendo al passaggio dalle speranze di liberazione sessuale al dramma mortale dell'AIDS. Lo studio descrive l'irresponsabile e suicida comportamento tenuto dall'omosessualista militante di fronte al nascente pericolo dell'AIDS. Dapprima la stessa esistenza del virus era stata negata per una sorta di rifiuto psicologico; essa infatti era considerata come un ostacolo alla libertà di godimento contro natura. Sul finire degli anni Ottanta - scrive lo studioso - gli omosessuali si sentivano liberati. S'era creato attorno a loro, con l'arrivo di Mitterrand e dei socialisti che avevano messo fine alle discriminazioni legislative, una specie di grande business gay con discoteche, bar, saune, sexy-shop, camere nere a sessualità multipla. E così, il messaggio di una malattia che li coinvolgeva venne respinto". Gli scienziati che mettevano in guardia dal pericolo del contagio venivano derisi dagli intellettuali e propagandisti omosessuali, come il noto Michel Foucault che di lì a poco era anch'egli destinato a soccombere allo stesso male.
    Il comitato francese.
    Il comitato francese contro le discriminazioni agli omosessuali respinse sdegnosamente gli avvertimenti e le proposte avanzate dai medici per arginare il fenomeno. Successivamente, col dilagare dell'epidemia, non si potè più negare l'evidenza; allora i circoli omosessuali reagirono con ostinato fatalismo, preferendo la morte alla castità: nel 1984, la rivista omosessualista Masque giungeva a proclamare: "Meglio morire di AIDS che di noia". Solo recentemente l'ambiente omosessuale ha preso in considerazione l'opportunità di prendere precauzioni sanitarie; ma era ormai troppo tardi: la falce del virus aveva già decimato gli invertiti francesi, che contavano il maggior numero di morti in Europa. Più tardi i movimenti omosessuali accuseranno il governo, e in particolare il primo ministro Fabius, di non aver preso le precauzioni necessarie; ma in realtà, conclude Martel, è stata proprio l'irresponsabilità degli ambienti omosessuali a favorire il dilagare dell'epidemia, pur di non rinunciare al loro "stile di vita" e nel timore di perdere la "libertà sessuale" da poco ottenuta.

    CR 475/07 AIDS: secondo Dario Bellezza è una punizione di Dio    

    "Il mio Aids, una punizione di Dio". Così titolava con grande rilievo, il Corriere della Sera dell’aprile 1995 commentando la notizia della morte del poeta Dario Bellezza, avvenuta il giorno avanti. "Da un mese Dario aveva appeso a capo del suo letto un rosario" racconta Renzo Paris, amico dello scomparso, ed aggiunge,  "un pomeriggio, venti giorni fa, Dario mi ha chiesto se pregavo, se dicevo le novena E' stata proprio questa parola novene che non udivo forse dalla mia adolescenza, a colpirmi e a farmi capire che qualcosa stava cambiando in un artista che non aveva mai fatto mistero del suo narcisismo e della sua omosessualità. Dieci minuti dopo Dario ha aggiunto che la sua malattia era stata una punizione di Dio. (cit. Corriere della Sera,). Romano, 52 anni, Bellezza aveva frequentato le lezioni universitarie di Giacomo De Benedetti ed aveva partecipato alla contestazione universitaria del '68. Esponente di quella cultura radicale e progressista che tanta parte ha avuto nello scardinamento dei valori tradizionali e cristiani italiani, proprio per questa sua militanza aveva avuto grande spazio sulla stampa italiana.In politica aveva avuto un atteggiamento sempre un poco defilato, preferendo l'impegno culturale alla battaglia politica. Si era schierato prima con i radicali ed ultimamente aveva accettato di candidarsi alle elezioni politiche per i "verdi". (CR 478107/E D96)

    ALGERIA
    E’ l’islam che genera quelle mostruose e orribili carneficine di donne e bambini in Algeria?
    E’ l’islam che porta l’orrore tra gli stessi fedeli musulmani? Noi sappiamo bene chi finanzia, addestra e protegge gli estremisti islamici. Vergognatevi! Voi non sfuggirete alla giustizia divina, non illudetevi, Dio non vi approva!

    AMORE

     Si sono santificati non malgrado il loro matrimonio ma attraverso il loro matrimonio, anche quando liberamente ad un certo momento della loro vita hanno fatto voto di castità (astensione assoluta dai rapporti sessuali). (Chi matura spontaneamente questa esigenza, lo fa per una forma di evoluzione spirituale e non per qualche attenuazione dell’istinto). L’atto, in chi lo compie, non ha tanto un ruolo di sacrificio, pur rappresentandolo, quanto quello di spontaneità. Le coppie che vivono così, se pur poche, sono molto più di quel che si possa immaginare, ricordiamo Gandi. Attualmente io non riesco a concepirne la utilità, anche se suppongo che chi giunge a maturare e a comprendere una forma di astensione assoluta, può farlo esclusivamente per un dono soprannaturale. Costoro, dovrebbero sperimentare una nuova fase “romantico-spiritule”, come contemplazione e innamoramento, come una superiore unione qualitativa.

    ANARCHIA

    CR 498104 -ANARCHIA-: chi sono i "maitres à penser” del gruppo anarchico terrorista? Il capo dell'Organizzazione rivoluzionaria anarchica insurrezionalista (Ctr. CR 498103) non può essere considerato come una “scheggia impazzita”, bensì come uno degli esponenti di un'ampia corrente del pensiero anarchico individualista, denominata, alla fine del secolo scorso, “dell’illegalità”. Anarchici come Marius Jacob e Achille Vittorio Pini, esponenti di questa corrente, “sostennero brillantemente la causa dell'illegalità, tanto con le loro azioni (svaligiando le banche, le chiese e le abitazioni di lusso, e attaccando così le tre categorie di beneficiari delle ingiustizie sociali i ricchi il clero e i potenti), che con la pubblicità da essi fatta alle idee anarchiche durante i loro processi”(Ctr. Roger Boussinot, Piccola enciclopedia dell'anarchia, Garzanti, Milano 1978, p.104). A questo indirizzo si richiamò anche la famigerata “banda Bonnot” che, nei primi anni del nostro secolo, terrorizzò la Francia, godendo della “simpatizzante neutralità” della rivista L'Anarchie (op.cit, p.53). Prima di costoro la valenza anarchica della criminalità era stata teorizzata, alla metà dell'Ottocento, dal filosofo Max Stirner, secondo il quale la libertà individuale la si ottiene solo abbattendo lo Stato, e “siccome lo Stato è il dominio della legge, (...) 'l'uomo libero' potrà soddisfarsi solo prendendo la via del delitto" (cfr. Enrico Ferri, L'antigiuridismo di Max Stirner, Giuffré, Milano 1992, p.97). In questo secolo, il poeta surrealista André Breton, movimento del quale sono note le simpatie per le tesi anarchiche, nel primo Manifesto del Surrealismo (1924) qualificò "l'istigazione all'omicidio, alla violenza etc." come “atti delittuosi di cui non possa essere messo in dubbio il carattere surrealista” (cf r. André Breton, Manifesti del Surrealismo, Einaudi, Torino, p.66)   Un’altro esponente del Surrealismo, lo psicanalista Georges Bataille, oggi molto caro alla nuova Sinistra, attribuisce “al crimine il valore energetico necessario alla messa in gioco del movimento d'insieme sociale" (cfr.AA.VV.,il Collegio di Sociologia (1937-1939), Bollati Boringhieri, Torino 1991, p.152). Negli anni Sessanta, sono gli anarchici situazionisti (cfr. CR479/02-04,13 aprile 1996) ad esaltare "il disprezzo della legge leggeTM (cir. Guy Debord, La società dello spettacolo, Firenze, Vallecchi, 1979, p.8) e ad affermare che "La voluttà del crimine e della crudeltà, il lampo convulso della perversità sono sentieri in cui conviene perdersi senza esitazioni" (cfr. Raoul Vaneigem, Taitré de savoir vivre à l'usage des ieunes generations, Gallimard, Paris 1978, p.125).(28/sett/1996, n.498 -Corrispondenza romana)
    Al giorni nostri i gruppi anarchici stampano libri in cui si propone come modello sociale "la gang di ragazzini o la banda di rapinatori" (cfr. Hakim Bey, T.A.Z: zone temporaneamente autonome, Milano, Shake Edizioni Underground, 1993, p.160) mentre complessi musicali come la Lion Horse Posso (LHP), nati dagli ambienti del Centro Sociale Autogestito "Leoncavallo", inneggiano ai rapimenti di persona a scopo di estorsione (cfr. Decoder, n.0, II semestre 1992, p.539). (CR 4981041LB96)
    CR 498103  ANARCHIA: smantellata organizzazione anarchica terrorista   Alla conclusione di una lunga inchiesta giudiziaria durata due anni,sono stati arrestati venti appartenenti ad un gruppo anarchico denominato “Organizzazione rivoluzionaria anarchica insurrezionalista. Altri nove sono sfuggiti alla cattura, mentre sono state 70 le richieste di rinvio a giudizio a carico di militanti anarchici sparsi in tutt’Italia. Le accuse vanno dalla banda armata all' associazione sovversiva, per diversi omicidi, sequestri di persona, rapine, attentati contro tralicci dell'ENEL e contro installazioni militari attribuiti agli anarchici negli ultimi otto anni. Particolarmente ripugnanti le vicende legate al sequestro di Mirella Silocchi, mai più restituita alla famiglia. Capo del gruppo anarchico è Alfredo Maria Bonanno, di anni 59, arrestato a Catania. “La struttura facente capo a Bonanno - ha detto il PM dottor Marini - tra la metà degli Anni Settanta e i primi Anni dell'Ottanta si è resa responsabile di una sede di attentati sulla base di un Indefinito programma di eversione dell'ordine democratico, assumendo così i connotati specifici della banda armata con finalità di terrorismo” (cfr. La Stampa, 18 settembre 1996). Bonanno, fondatore e direttore dei periodici Anarchismo e Provocazione, nel 1984 scriveva. "Siamo per la distruzione dello Stato, ciò significa che siamo per la distruzione fisica (non verbale) di quelle istituzioni e di quelle persone che lo Stato rappresentano e realizzano (...) Non siamo soltanto contro il controllo poliziesco, contro la giustizia borghese, contro la tecnoburocrazia, contro il sindacalismo, contro il capitalismo: siamo, proprio in forma concreta, contro quelle persone e quelle cose che, nella realtà di tutti i giorni, realizzano le strutture, facendole diventare strumenti di repressione. E' questo nostro essere contro deve tradursi in atti precisi, in atti di attacco, non solo verbali, ma nei fatti. (cfr. Alfredo M. Bonanno, La rivoluzione illogica, Ed. Anarchismo, Catania, 1984, p.39). Lo stesso Bonanno definiva l'aggressività come "qualcosa di cui siamo profondamente affascinati e gelosi” (cfr. idem, Irrazionalità e rivoluzione, in AA.VV., Irrazionalità e rivoluzione, Ed. Anarchismo, Catania 1990 p.10) (CR 498/03/LB96) (28 settentre 1996, n. 498 Corrispondenza romana)

    ANALISI

    di Giuseppe Capograssi  - Milano dott. A. Giuffré ed. – 1995 La filosofia non ha altro dato che la vita, di rendere alla vita una chiara consapevolezza di se stessa. Ma il pensiero contemporaneo si allontana dalla vita. Nelle sue correnti più profonde la speculazione moderna è tutta una negazione della individualità umana come realtà sostanziale. Essenziale è solo la coscienza collettiva. L’individuo empirico non esiste. Egli non vive per se, ma per quello che lo supera. Ma il male è la sopravvalutazione o la distruzione dell’individualità. Ma senza verità la vita non è vita, così bisogna costruirsi una verità a proprio uso e consumo. Tutto se ne è andato con lo sparire della individualità... Ma quella segreta e potente spinta verso la Verità, che la vita ha in se / circolare dentro la creazione con lo Spirito stesso della creazione / un vivere come vita infinita. Tutto se ne è andato con lo sparire dell’individualità , non ha avuto il coraggio di stare di fronte al contrasto tra l’alto fine e la inevitabile finitezza dell’io. / Mentre nulla rinnega, non accetta la morte. / L’elemento divino della conoscenza, in una speciale unificazione, nella certezza di un patrimonio comune, di una coscienza comune. / Distinguere quello che è da quello che appare, discernere quello che è universale da quello che è particolare, / la realtà totale, un ordine di principi in cui tutta l’esperienza è riportata, come comprensibile o possibile. / Lo spirito malvagio pone se stesso come unica verità e pone tutte le altre realtà al servizio del proprio godimento.

    ANTICONCEZIONALI

    Tutto si può usare purché si eviti l’aborto. Ma la  spirale che impedisce l’attecchimento dell’ovulo fecondato e la pillola del giorno dopo sono aborto. Se la donna sapesse a quale devastazione e abbrutimento si sottopone con l’aborto, nessuna donna mai lo commetterebbe. Piuttosto si offrano alla società i figli che non si possono avere. Certo, la dove è possibile, uno dei metodi naturali rappresenta la più alta forma di maturità e di rispetto reciproco che una coppia può esprimere nell’equilibrio della sua sessualità e affettività non degradata dall’egoismo.
    Riguardo agli anticoncezionali, voi vi immaginate un amore chimico o di plastica?
    Non è certo la più nobile forma di amore che conosciamo!

    APPELLO

    In questo secolo di confusione nazionale e mondiale, desideriamo rivolgerLe un pressante appello. Siamo convinti che la radice profonda dei mali che affliggono l’umanità, nascono da un processo di dissoluzione morale. E’ finita l’epoca del compromesso. Crediamo che la politica vada intesa come servizio al bene comune e che non vi sia altro bene politico per l’uomo che i valori naturali e  trascendenti della Giustizia e della Verità. La persona umana va tutelata dal concepimento fino alla morte, va tutelata la famiglia cellula primaria della società... Operiamo sul piano politico e legislativo per una autentica rinascita spirituale e morale di tutta l’umanità, al di là delle etichette: degli interessi di parte, personali o di partito. Lottiamo sotto la bandiera comune dei valori eterni, assoluti e trascendenti, comune patrimonio dell’umanità. Tanti problemi finora irrisolti troveranno soluzione. Accendiamo nel mondo una nuova luce di speranza e di vittoria, squarciamo il buio presente.

    APOLOGIA

    "Non c'è ideale al quale possiamo sacrificarci, perché di tutti noi conosciamo le menzogne, noi che non sappiamo che cosa sia la verità". (André Malraux, La tentation de l'Occident, Paris 1926) Stiamo vivendo momenti terribili, tutto ciò che è bene ed è giusto sembra fortemente ostacolato. Tutto ciò che è veramente umano è in crisi, disprezzato, ritenuto segno di debolezza, fonte di pericolo. Si fa spazio una umanità fredda, burocratica, diffidente, cinica. Chi porrà un termine a questo vomitò ontologico sarà solo il Signore Dio, solo Lui può farlo. Fallo, muoviti a pietà di noi! Anche i preti, i ministri delle varie religioni sono vittime di questa situazione, di questa patologia mondiale. Partendo dal presupposto che nessuno vuol essere ammalato, neppure spiritualmente, rimane il grave problema come tutta l'umanità sia preda di gravi malattie spirituali, ed è per questo che sono così numerose le malattie fisiche, infatti molte di esse sono la manifestazione di malattie interiori. La sincerità è sempre punita, la si teme perché smaschera l'ipocrisia e l'illegalità su cui si fonda il nostro equilibrio sociale. La sincerità non è più tollerata, perché comunque l'altro deve essere rispondente alle mie aspettative, non deve essere sincero, non deve essere se stesso. Gesù a proposito dei ministri della religione disse: "se il sale perde il sapore, non serve più a nulla se non ad essere calpestato dagli uomini", questa è una davvero brutta condizione, perché molti uomini rimangono lontani da chi non si può e non si deve rimanere lontano: da Dio. L'indifferenza ed il sospetto servono a nascondere la paura, la paura di soffrire per la Verità, di essere delle vittime innocenti e perdenti. Ma la Verità ha una forza intrinseca ed eterna. Chi ha investito solo nel tempo cosa si troverà per dell'Eternità? Così chi teme di soffrire per la Verità, vive continuamente nella paura della paura, una angoscia esistenziale e non sempre sommersa. Il senso del nulla, della fatalità, del capriccio, dell'occulto aprono sempre più alla superstizione, all'oroscopo, allo spiritismo ed al satanismo.

    ASCOLTO

    Educazione all’ascolto. Se riuscissi a svuotare la mia mente da qualsiasi pensiero; se riuscissi a svuotare il mio cuore da qualsiasi passione, allora si che potrei ascoltarLo, potrei udirLo e vederLo in tutte le cose. In quel momento cadrebbero tutte le illusioni, in quel momento conoscerei la realtà: DIO.

    ATEISMO

    Ateismo significa negazione di tutto ciò che è al di là dell’uomo, non esiste un assoluto trascendente allo stato di natura. Un vero ateismo non c’è mai stato, presso il popolo.
    1- Diagora di Melo: se c’è il male, Dio non c’è.
    2- Antiteismo sofistico: gli dei sono invenzione degli uomini.
    3- Agnostico: gli uomini non possono conoscere gli dei.
    4- Epicuro: l’uomo vive più sereno senza la paura degli dei.
     È invece una novità del secolo odierno, un tragico SEGNO DEI TEMPI, un fenomeno post-cristiano. La teologia indica chiaramente come Dio ed il cosmo non sono della stessa sostanza, il mondo è autonomo, ma diviene assurdo se non è in dipendenza dal Creatore. Alberto Magno e Tommaso d’Aquino impostano tutta la loro teologia organizzandola intorno al Dio della creazione. L’uomo è un canale della realizzazione del disegno di Dio. Cartesio, invece, ha una svolta soggettiva, dubita dell’esistente, ma per concludere: “cogito ergo sum”, dunque il perno diventa il soggetto che conosce. Ci troviamo non più di fronte ad una svolta oggettiva, ma ad una SVOLTA SOGGETTIVA. Dal teocentrismo, all’antropocentrismo: Dio diventa un momento dell’autoattuazione dell’uomo.
    ATEISMO IN NOME DELL’AUTONOMIA DELLA NATURA. Assistiamo ad uno scisma tra scienza e teologia, tra fede e cultura, tra chiesa e modernità, ma questo dramma avrebbe potuto e dovuto essere evitato, infatti il cosmo è un simbolo: è la prima rivelazione di Dio  (cfr. Francesco, Bonaventura). Per Giordano Bruno il mondo è l’esplicazione necessaria di Dio.

    AUSTRALIA

    In Australia, in una zona molto estesa e urbanizzata, c’è il coccodrillo più grande del mondo. Esso può raggiungere i sei metri e pesare 10 quintali, peccato che per lui sia indifferente nutrirsi di bufali o di uomini. I coccodrilli vengono allevati allo stato brado perché è il procedimento più conveniente per procurarsi carne e pelle, ma capita purtroppo, ogni tanto, che si nutrano di carne umana. Ma gli affari, camuffati da naturalismo, sono affari.

    AUTOMEZZI

    Tutti gli automezzi dello Stato devono avere una omologazione elettronica e meccanica speciale, affinché nessuna parte delle componenti meccaniche, compreso anche il passo dei bulloni, possa essere compatibile con l’ingegneria meccanica civile. Nessuno potrà avere la minima utilità a rubare un mezzo della Stato.
     Indietro =[alt]+[Ü]

    AUTORITÀ

    Ogni autorità vien da Dio! Per questo ogni autentica autorità deve essere moralmente credibile. Chi esercita il potere lo esercita prima in nome di Dio o in nome dell’ideale e poi in  nome del popolo. Ad entrambi ne risponderà!

      • UniusRei3 published a commentary 1 second ago 3_3 @ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV-> Against all the other peoples! But the agenda: IMF of the Talmud Kabbalah: is to triumph: Satanism, it is this: the CONCLUSION of the Kabbalah! but, on pain of the poor (Betrayed and sold: by the Masons: at the jew bankers) can not be built: happiness (Because only by justice may be the happiness and peace)! is a real tragedy: that: the only nation in the world have preserved: the Dignity of ITS monetary Sovereignty:
      • UniusRei3 published a comment 5 minutes ago ie, the IRAN: also Iran is also big persecutor of poor Christians martyred innocent, here's why: God can not protect Iran, but, Also, throughout the world will suffer too, Because: the Pharisees Satanists of the IMF, are in control: of the real power to bring, about the destruction of Israel, Because: They did not leave: the absolute power: for to return to Palestine, If They are not forced. Because this is: I will do evil to all, That, do not report the bank seigniorage, as the main threat to Their Dignity: and, at the very concept of survival!
      • 2_3 @ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV -> Because, if there is not: a God who is holy? Then, there is no, God! But, we know God Personally, to say That, first, or later, for the Jews has always ended in tragedy, because, of These Illuminati bankers! That's why this crime, seigniorage banking, must stop immediately! Here, I will becauseg hurt, too: to Benny Hinn: or: His Holiness Benedict XVI, if They Were Silent: as Cowards: for this big crime: that: do, the Pharisees (priests of Baal, undercover) to do to triumph : of the Satanism! with the Star of Rothschild: the flag of Israel? will end in tragedy! Shoah is the new course! (Would have been better: for you: that you HAD never been born!) Apparently: the seigniorage banking: It Seems favorable to Israel, why does the evil (rob: to all other nations, According To The Ideology of the Opposition ( as, Sharia, etc ...) for the extermination of all diversity, where diversity is the richness of the creative power of God!)
      • UniusRei3 posted a comment 9 minutes ago 1_3. @ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV -> if, God said in the Torah: you do not have to lend money at interest: to another jew? is why, wear: is: an act of genocide! but, even as serious blackberries is being paid: the very value of money (by a private entity: Illuminati: Pharisees, Rabbis IMF), ie, exercising the sovereign power: on (against) people? Which is something very criminal and opposed any constitution! Now, if God HAD said, really: a sentence like this: He would be a criminal and a racist, to despise the work Itself: Its Own of creation! That concludes this discourse is to God does not exist (Because there can be an unjust God): and: Satan is the king of the world! Here's why That phrase: "offending" (you can lend money at interest to non-Jewish goyim), this is a contamination, the satanic Talmud, of course!
      • UniusRei3 
        UniusRei3

        Il sogno
           Enigmatico, misterioso eppur quotidiano, non perde il suo mistero e il suo fascino soprattutto perché la scienza contemporanea non ne ha svelato tutti i misteri, ne mai potrà farlo visto che, a volte può confinare con il mistero spirituale e trascende il puro dato psichico.
           Il sonno rappresenta un terzo della giornata dell’uomo ed é pari a più di 25 anni di vita terrena.
           Questo tempo enorme, passato nel sonno, ha una valenza straordinaria! Estremamente dinamico e rigenerante per tutto l’uomo nella sua interezza.
           Il santo contemplativo non interrompe la sua preghiera nel sonno, visto che lo Spirito geme nel credente con gemiti inesprimibili.


        Purtroppo il sonno potenzia anche le attitudini del perverso, spingendolo a frontiere di maggior degrado, il buono si radica nel bene e il cattivo si radica nel male, perché il subconscio con l’azione onirica potenzia l'opzione fondamentale.

            Tuttavia il ben 99% dell’attività onirica é causata da comportamenti spiegabili psichicamente.

                                                                            E’ altresì inevitabile la constatazione di come in alcuni incubi ricorrenti vi sia un influsso esterno alla psiche del soggetto.

        Constatiamo la possibilità che elementi esterni alla psiche possano entrare nei sogni, questa “intrusione” può essere sia di matrice positiva che negativa.
         Chi é protetto dalla negatività sarà immune da tali influssi.

        La protezione é data dalla coerenza con una vita fondamentalmente virtuosa e quindi positiva.
        @Benjamin Netanyahu from Israel National TV --> se, Dio dicesse, nella Torà: tu non devi prestare: il denaro ad interesse: all'altro ebreo? è perché, l'usura: è: un atto di genocidio! ma, quanto ancora più grave: è farsi pagare: il valore stesso del denaro(da parte di un soggetto privato: Illuminati: rabbini farisei del FMI), cioè, esercitare il potere sovrano: sui(contro) popoli? che è qualcosa di sommamente criminale e opposto ad ogni costituzione! Ora, se Dio avesse detto: veramente: una frase del genere: lui sarebbe un criminale: ed un razzista: per disprezzare: l'opera stessa: della sua stessa: creazione! tutto questo discorso: è per concludere: che: Dio non esiste(poiché, non può esistere un Dio ingiusto): e che: è satana: il re del mondo! Ecco perché: quella frase:"incriminata"(tu puoi prestare denaro, ad interesse, ai non ebrei: goyim) è una contaminazione, del Talmud satanico: certamente!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        14 minuti fa
        @Benjamin Netanyahu. perché, se, non c'è, un Dio che è santo? poi, non c'è un Dio! Ma, noi conosciamo Dio personalmente: per poter dire: che, prima, o poi, per gli ebrei è sempre finita, in tragedia: per colpa di questi banchieri Illuminati!! Ecco perché, questo crimine, del signoraggio bancario, deve finire, immediatamente! Ecco, perché, io farò del male, anche a: Benny Hinn: o: a Sua Santità Benedetto XVI, se loro taceranno: come dei codardi: questo crimine: che: porterà i farisei(sacerdoti di Baal: sotto copertura) a fare trionfare: il satanismo! con la stella di Rothscild: sulla bandiera di Israele? finirà in tragedia! sarà una nuova Shoah: certamente! (meglio sarebbe stato: per te: che, tu non fossi mai nato!) Apparentemente: il signoraggio bancario: sembra favorevole: per Israele, perché, fa del male (deruba: tutti gli altri popoli: secondo la ideologia: della contrapposizione: dove la diversità: è la ricchezza del potere creativo di DIo!)
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        15 minuti fa
        contro: tutti gli altri popoli! la agenda: del talmud Kabbalah IMF è far trionfare il satanismo: perché è questa: la conclusione della Cabbala! ma, sul dolore dei miseri(traditi e venduti: dalla massoneria: al banchiere ebreo); non può essere costruita: la felicità: (perché soltanto dalla giustizia: può venire la felicità: e la pace)! l'unica nazione al mondo, ad avere conservato: la dignità: della sua sovranità monetaria: l'IRAN: sia: anche: un carnefice dei poveri: cristiani: martiri innocenti, ecco perché: Dio non potrà proteggere: l'Iran, ma, tutto il mondo: sarà punito: anche, perché: i farisei satanisti del FMI, hanno il controllo: del potere reale, per realizzare la distruzione di Israele, perché: loro non lasceranno: il potere assoluto: per rientrare in Palestina, se non saranno costretti. Ecco, perché:io farò del male: a chiunque: non denuncia il signoraggio bancario; come la principale minaccia: di ogni dignità: e del concetto stesso di sopravvivenza!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        1 giorno fa
        @ Benjamin Netanyahu à partir de: IsraelNationalTV> si vous aviez lu la Bible au moins une fois: dans votre vie? vous comprendriez, seul, que Dieu hait trop, tous les faux: les démocraties maçonniques, de la seigneuriage bancaire! connard, vous êtes prêt: seulement: faire un autre Holocauste! Nous devons restaurer l'Empire perse, avec toutes les nations de la région (qui, d'abandonner la charia, à l'état laïc): ainsi, est arrivé pour vous, maintenant, d'arrêter de faire de l'adolescent, et de laisser: Ton père: FMI 666 US 322 (le grand Satan pharisien), et les salafistes de l'Arabie saoudite (le petit Satan) qui est, votre mère, pourquoi tout cela est fait pour vous, comme un nouveau poème (pour nouvel Holocauste), sur le gril (l'un des que la charia: des slafis impérialisme saoudien de Al Quaeda âne roi), de sorte, vous devez abandonner vos anciens alliés, les, et l'Iran doit abandonner la charia! fait, ou, vous survivre ensemble, ou vous allez mourir ensemble
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        1 giorno fa
        @Benjamin Netanyahu from: Israel NationalTV --> se tu avessi letto, la Bibbia, almeno una sola volta: nella tua vita? tu avresti capito, da solo, che: Dio odia troppo, tutte le false: democrazie massoniche, del signoraggio bancario! testa di cazzo; tu stai preparando: soltanto: un altro Olocausto! Noi dobbiamo ripristinare l'Impero persiano, con tutte le Nazioni della Regione(che, abbandonano la Sharia, per fare lo Stato laico): così, è arrivato per te, il momento, di non fare più l'adolescente, e di lasciare: il tuo papà: 666 322 FMI USA(il grande satana fariseo); e, i Salafiti di: Arabia Saudita(il piccolo satana) cioè, la tua mamma, perché, tutto questo, sarà per te, come la carme(Shoah), sulla brace( of one only Sharia), così, tu devi abbandonare i tuoi alleati, e l'Iran deve abbandonare la sharia! infatti, o, voi sopravviverete insieme, o voi morirete insieme
      • NoahTheNephilim 
        NoahTheNephilim ha pubblicato un commento 
        2 giorni fa
        @ Beniamin Netanjahu z: IsraelNationalTV -> Sataniści CIA usunięciu: mój poprzedni artykuł: na stronie (yuotube / youtube), ale to trzeba powiedzieć: to testament, naszego lojalnego zachowania! Nasza miłość do Iranu? nie zostało przyjęte: od Niego nasze oczekiwania, ponieważ: Iran, może stanie się państwem świeckim: do: prawdziwa wolność wyznania dla pokojowego współistnienia narodów? to było daremne czeka na nas, ale nie było daremne oczekiwania: do wyroku historii! bo po mojej skrajnej obronie: z Assada Syria: Nikt nie: może powiedzieć: że nienawidzę muzułmanów: dla siebie. bo każdy Islamized naród: jest ekstremalne zagrożenie: przed: cały rodzaj ludzki! Dlatego nasz atak się zneutralizować, że program nuklearny Iranu: są nieuniknione: do ochrony nie tylko Izraela, ale całej ludzkości!
      • NoahTheNephilim 
        NoahTheNephilim ha pubblicato un commento 
        2 giorni fa
        02.08.2012 17:05 Izrael - Iran Iran atak i wybory w USA przez Joshua Lapide'a, były szef Mossadu mówi irański należy bać się kolejnych 12 tygodni, czyli do następnych wyborów prezydenckich w USA. Jerozolima (AsiaNews)-ODPOWIEDŹ -> każdy naród: Islamized, jest zbyt duże zagrożenie: przeciwko całej ludzkości! Zgadzam się z tym atakiem? Ale jeśli Iran akceptuje wolność wyznania dla państwa świeckiego? dla mnie może mieć wszystkich broni nuklearnej chce! Ogni Nazione islamizzata: E una minaccia troppo grande: contro, tutto il genere umano! io condivido questo attacco! ma, Se l'Iran accettasse la Libert di religione: za uno Stato Laico? na mnie potrebbe avere tutte le Armi nucleari che vuole!


      UniusRei3

      Unius Rei King Universal

      96iscritti
      15821visualizzazioni video

      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        1 secondo fa
        3_3@Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV-> against all the other peoples! But the agenda:of the Talmud Kabbalah IMF: is to triumph:Satanism, it is this: the conclusion of the Kabbalah! but, on pain of the poor (betrayed and sold: by the Masons: at the banker jew) can not be built: happiness (because only by justice may be the happiness and peace)! is a real tragedy: that: the only nation in the world have preserved: the dignity of its monetary sovereignty:
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        5 secondi fa
        ie, the IRAN: also Iran: is an big persecutor of poor Christians martyred innocent, here's why: God can not protect: Iran, but, also, throughout the world will suffer too, because: the Pharisees Satanists of the IMF, are in control: of the real power to bring, about the destruction of Israel, because: they did not leave: the absolute power: for to return to Palestine, if they are not forced. This is because: I will do evil to all, that, do not report the bank seigniorage, as the main threat to their dignity: and, at the very concept of survival!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        5 minuti fa
        2_3@ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV -> because, if there is not: a God who is holy? Then, there is no, God! But, we know God personally, to say that, first, or later, for the Jews has always ended in tragedy, because, of these Illuminati bankers! That's why this crime, banking seigniorage, must stop immediately! Here, becauseg I will hurt, too: to Benny Hinn: or: His Holiness Benedict XVI, if they were silent: as cowards: for this big crime: that: do, the Pharisees (priests of Baal, undercover) to do to triumph:of the Satanism! with the Star of Rothschild: the flag of Israel? will end in tragedy! Shoah, is the new course! (Would have been better: for you: that you had never been born!) Apparently: the banking seigniorage: it seems favorable to Israel, why does the evil (rob: to all other nations, according to the ideology of the opposition (as, Sharia, etc. ..): for the extermination of all diversity, where diversity is the richness of the creative power of God!)
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        9 minuti fa
        1_3.@ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV -> if, God said in the Torah: you do not have to lend money at interest: to another jew? is why, wear: is: an act of genocide! but, as even more serious is being paid: the very value of money (by a private entity: Illuminati: Pharisees, Rabbis IMF), ie, exercising the sovereign power: on (against) people? which is something very criminal and opposed any constitution! Now, if God had said, really: a sentence like this: He would be a criminal and a racist, to despise the work itself: of its own creation! this discourse is to conclude that God does not exist (because there can be an unjust God): and: Satan is the king of the world! Here's why that phrase: "offending" (you can lend money at interest to non-Jewish goyim), this is a contamination, the satanic Talmud: of course!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        1 ora fa
        : R: Re: nicolhaidi because, you evaluate God in that mode? the views are legitimate, as long as they (curses) do not become an evil to innocent people like me! [for information, if, YOU PRAY: TOGETHER: TO ME], but Jesus is the King the right of the Father, and this for you, one day will be a traumatic event! دك روما posted a comment 3 hours ago Approve Pending Approval You Put you into Synnek1 Penis Ass - ANSWER - -- synnek1 CIA 666 --> LOL. It is SO great is your love for the dead body of Satan? lol. ateograzieadio Reply to comment on: pio pio pig god curses have never killed anyone but your religion to the fact real holocausts throughout the world. - ANSWER -> I will do badly at all blasphemers of the world: "THIS IS THE word OF REI unius"! idiot! blasphemy kill yourself! Moreover, those who are not criminals? NOT CURSE he NEever! UniusRei3 in response to ateograzieadio 1 second ago
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        1 giorno fa
        @ LANDSERgegenPANZER you are too: Idiot, Jesus on the cross, he killed the death, the occult and darkness: in his human body, because God can not die! what you waiting for? is something of a million times, than that: that: Jesus has suffered! why: if you did not understand the love of God, such as you might understand: his anger, his infinite justice that demands only a satisfaction infinity! I have done evil, to all those who have trampled the cross! drink your own poison: drink your poison made by yourself! @synnek1 CIA IMF 666 ---> Yesterday I took a spiola in my drag, today I'm going to take a bath, and if you're stressed, it is only because the horns of your Satan: IMF, become, day by day more and more difficult: intolerable heavy! ieri io ho preso una spiola nella rete, oggi vado a farmi un bagno, e se tu sei stressato, è soltanto perché le corna di satana: FMI, diventano, di giorno in giorno sempre più pesanti!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        1 giorno fa
        @ Benjamin Netanyahu from: IsraelNationalTV> if you had read the Bible at least once: in your life? you'd understand, alone, that God hates too much, all false: Masonic democracies, of the banking seigniorage! dickhead, you're ready: only: to do another Holocaust! We must restore the Persian Empire, with all the nations of the region (which, abandon the Sharia, to the secular state): thus, has arrived for you, now, to stop making the adolescent, and to leave: your dad: IMF U.S. 666 322 (the great Satan Pharisee), and the Salafis of Saudi Arabia (the little Satan) that is, your mother, why all this is for you, as an new poem ( for new Holocaust), on the grill (one of only Sharia: of saudi imperialism slafis of Al Quaeda king donkey), so, you must abandon your, old allies, and Iran must abandon the sharia! fact, or, you survive together, or you will die together
      • MarlaMarleen 
        MarlaMarleen ha pubblicato un commento 
        5 giorni fa
        Good morning UniusRei3. I can't comment on certain videos. But not always Yesterday, YouTube hasn't approved 7-8 comments of mine. It was no spam, but originals :-) I use the translator rare. He often disfigures the sense. I don't know what I'll think of all. The thing with the real names disturbs. Not personally by myself. But it's a incredible interference with private life. YouTube is a stooges of Google. But who's in fact behind Google? Now I must to work.
      • Synnek1 
        Synnek1 ha pubblicato un commento 
        1 sett. fa
        Hey, buddy! WE NEED YOU! Join [US]! >;-)
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        2 sett. fa
        Synnek1 Synnek1 ha pubblicato un commento 17 minuti fa [POISON TASTES GREAT] -- ANSWER--> OF COURSE! It is WHY IS THE sweet the BLOOD OF THE POOR: IN THE MOUTH, OF RABBIS PHARISEES ILLUMINATED: THE IMF and his freemasonry: that, I has poisoned: all the blood of criminals around the world: that, are all those, who are the enemies criminals of Jesus Christ
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        2 sett. fa
        @UniusREI3: U poisoning [US] YOU PAY THE IMF! I AM THE IMF AND YOU A FUCKKING PAYMENT! YOU OWE! [I WANT YOUR BLOOD]--ANSWER-- @666 synnek1 --yes! But, I've seen your funeral! but, at outside of a coffin more luxurious than mine? whole: it was not a pretty sight edifying: "do not tell you: your friend and: kindred, they not said: "he was a good boy! in fact, all your ex-girlfriends? came after: and all swearing against you: and cursed against you" yes! So what? it's all because of your Master Masons: the synagogue of Satan! if all we are: forced to pay the IMF! but, for this affront to my royalty? I have already begun to kill: in a supernatural way: 500 million traitors like you all over the world! It is WHY IS THE sweet the BLOOD OF THE POOR: IN THE MOUTH, OF RABBIS PHARISEES ILLUMINATED: THE IMF and his freemasonry: that, I has poisoned: all the blood of criminals around the world: that, are all those, who are the enemies criminals of Jesus Christ
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        2 sett. fa
        @ mikeleilmarziano -> Giacinto Auriti: he discovered the crime of banking seigniorage, but he is a saint big: that: the Catholic Church will never have the courage to canonize! seen that: for fear: has hidden: his Saints: ie, 4 children (already canonized earlier) that had been bled: by (some) rabbis Pharisees (crazy): [without the knowledge of the Jewish people that would never allow: this crime] because, the Talmud (secret): says that: non-Jews: (not have human dignity), but they are animals from the human form! and especially Christian children are the lambs to be sacrificed: for expiation of their sins! these fools? are the masters of the IMF: that is, the masters of our lives!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        2 sett. fa
        @ mikeleilmarziano: and especially, those who: has been: that: he has convinced you, that: the rabbis Pharisees: 666 of the IMF: Illuminati, they are the "true" representatives of the Jewish people? they are only: a sect of Satanists: of Talmud: IMF: and their: owl god: at the Bohemian Grove! their false Star of David: that: is the star of Rothschild: the 666 star, six-pointed: that is on the flag of Israel! we, in the Kingdom of God? we will destroy Israel again: for this blasphemy! e soprattutto chi: e stato: che: ha convinto te: che: i rabbini farisei: i 666 del FMI: Illuminati, loro sono i "veri" rappresentanti del popolo ebraico? loro sono soltanto una setta di satanisti: del FMI: e del loro dio gufo al Bohemian Grove! della loro falsa stella di Davide: che: è la stella di Rothscild: la 666 stella: a sei punte: che è sulla bandiera di Israele! noi del Regno di Dio? noi stiamo per distruggere Israele: per questa blasfemia di nuovo!
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        2 sett. fa
        @mikeleilmarziano: [who: has did believe, to you that I am not jew? I am jew!] chi ha convinto te: del fatto che io non sono ebreo? AMEN. ☠pax☠ +♰+ ☠pax☠ alleluia AMEN. tell me what you know: YOU PRAY TOGETHER TO ME I have done the wrong to all those criminals who toppled the cross ♰[♚MENE ★TECHEL ★PERES] ♰ PAX ♰CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰"Drink your poisons made by yourself" ♰by★ReiUnius♥King♥Israel♥Mahdì. YOU PRAY TOGETHER TO ME
      • UniusRei3 
        UniusRei3 ha pubblicato un commento 
        2 sett. fa
        @ Hillary Clinton - sorry, but I am not yet gone: of the: your gods owl: the Baal god Marduk, of the your: Pharisees rabbis of the IMF: to sell my soul! However, what worries me more than anything else? This is, in particular: "you have prohibited: in publicly, the christian symbols, for spreading, all your masonic symbols and symbols Satanism, and, for do the courses, of witchcraft: in American schools! However, you have erected: a giant: MEMORAH: in front of the" House white ", etc. ... and this: I wonder with apprehension, perhaps: the Menorah for you: has the same value of your precious satanic symbols?" because for me that I am a Messianic Jew? Menorah and the Cross (as a symbol of resurrection)? have the same value



      UniusRei3 ha Pubblicato un commento une secondo fa
      3_3 @ Benjamin Netanyahu de IsraelNationalTV-> contre tous les autres peuples! Mais l'ordre du jour: du FMI Talmud Kabbale: on triomphe: le satanisme, c'est ceci: la conclusion de la Kabbale! mais, sur la douleur des pauvres (trahi et vendu: par les francs-maçons: le Juif banquier) ne peut pas être construite: le bonheur (parce que par la justice peut être le bonheur et la paix)! C'est une véritable tragédie: ce qui suit: la seule nation dans le monde ont conservé: la dignité de sa souveraineté monétaire:

        UniusRei3 ha Pubblicato un commento 5 secondi fa
      c.-à-IRAN: L'Iran a également: est un persécuteur des chrétiens pauvres grande martyrs innocents, voici pourquoi: Dieu ne peut pas protéger: l'Iran, mais, également, à travers le monde en souffrira aussi, parce que: les satanistes pharisiens du FMI, sont dans le contrôle: de la puissance réelle d'apporter, au sujet de la destruction d'Israël, parce que: ils n'ont pas laissé: le pouvoir absolu: pour revenir à la Palestine, si elles ne sont pas obligés. C'est parce que: je vais faire le mal à tous, que, ne signalent pas le seigneuriage bancaire, comme la principale menace à leur dignité: et, à la notion même de la survie!

        UniusRei3 ha Pubblicato un commento 5 minuti fa
      2_3 @ Benjamin Netanyahu de IsraelNationalTV -> parce que, s'il n'y a pas: un Dieu qui est saint? Ensuite, il n'y a pas, Dieu! Mais, nous savons que Dieu personnellement, de dire que, tout d'abord, ou plus tard, pour les Juifs a toujours fini dans la tragédie, parce que, de ces banquiers Illuminati! C'est pourquoi ce crime, de la banque seigneuriage, doit cesser immédiatement! Ici, je vais becauseg mal, trop: à Benny Hinn: ou: Sa Sainteté le Pape Benoît XVI, si elles étaient silencieux: comme des lâches: pour ce grand crime: ce qui suit: ne, les pharisiens (les prêtres de Baal, d'infiltration) pour faire triompher : du satanisme! avec l'étoile de Rothschild: le drapeau d'Israël? se terminera en tragédie! Shoah, est le nouveau cours! (Il aurait été mieux: pour vous: que vous n'aviez jamais été né!) Apparemment: le seigneuriage bancaire: il semble favorable à Israël, pourquoi le mal (rob: à toutes les autres nations, selon l'idéologie de l'opposition ( que, la charia, etc ..):! pour l'extermination de toute la diversité, où la diversité est la richesse de la puissance créatrice de Dieu)

        UniusRei3 ha Pubblicato un commento 9 minuti fa
      1_3 @ Benjamin Netanyahu de IsraelNationalTV -> si, Dieu a dit dans la Torah:. Vous n'avez pas à prêter de l'argent à intérêt: à un autre Juif? C'est pourquoi, porter: est: un acte de génocide! mais, comme encore plus grave est payé: la valeur même de la monnaie (par une entité privée: Illuminati: Pharisiens, les rabbins du FMI), c.-à-, l'exercice du pouvoir souverain: le (contre) les gens? qui est quelque chose de très criminel et s'est opposé à toute Constitution! Or, si Dieu avait dit, vraiment: une phrase comme celle-ci: Il serait un criminel et un raciste, à mépriser le travail lui-même: de sa propre création! ce discours est de conclure que Dieu n'existe pas (parce qu'il ya peut être une injuste Dieu): et: Satan est le roi du monde! Voici pourquoi cette phrase: "la délinquance" (vous pouvez prêter de l'argent à intérêt à la non-juive goyim), il s'agit d'une contamination, le Talmud satanique: bien sûr!



      UniusRei3 ha pubblicato UN commento 1 secondo fa
      3_3 @ Benjamin Netanjahu vom IsraelNationalTV-> gegen alle anderen Völker! Aber der Tagesordnung: der Talmud Kabbala IWF: zu siegen ist: Satanismus, ist es das: der Abschluss der Kabbala! aber unter Androhung der Armen (verraten und verkauft: von den Freimaurern: am Bankier Jude) kann nicht gebaut werden: Glück (weil nur durch Gerechtigkeit das Glück und Frieden sein kann)! ist eine wirkliche Tragödie: dass: die einzige Nation in der Welt bewahrt haben: die Würde ihrer geldpolitischen Souveränität:

        UniusRei3 ha pubblicato UN commento 5 secondi fa
      dh die IRAN: Iran auch: ist eine große Verfolger der armen unschuldigen Christen den Märtyrertod erlitten, hier ist warum: Gott kann nicht schützen: Iran, sondern auch, in der ganzen Welt werden zu leiden, weil: die Pharisäer Satanisten des IWF, sind Kontrolle: der reale Macht zu bringen, über die Zerstörung von Israel, denn: sie hat keinen: die absolute Macht: zur Rückkehr nach Palästina zu, wenn sie nicht gezwungen werden. Das liegt daran: Ich will Böses tun, um alle, dass nicht berichten die Bank Seigniorage, als die größte Bedrohung für ihre Würde: und, ganz am Konzept des Überlebens!

        UniusRei3 ha pubblicato UN commento 5 minuti fa
      2_3 @ Benjamin Netanjahu vom IsraelNationalTV -> weil, wenn es nicht: ein Gott, der heilig ist? Dann gibt es keinen Gott! Aber wissen wir, Gott persönlich zu sagen, dass, erstens, oder später, für die Juden schon immer in einer Tragödie endete, weil dieser Illuminati Banker! Deshalb ist dieses Verbrechen, Bank Seigniorage, sofort aufhören muss! Hier becauseg Ich werde verletzt, auch: zu Benny Hinn: oder: Seine Heiligkeit Benedikt XVI, wenn sie schwiegen: als Feiglinge: für diesen großen Verbrechen: das: zu tun, um die Pharisäer (Priester des Baal, undercover) zu triumphieren tun : des Satanismus! mit dem Stern von Rothschild: Die Flagge von Israel? wird in einer Tragödie enden! Shoah ist der neue Kurs! (Wäre besser gewesen: für Sie: dass Sie nie geboren!) Offenbar: Die Bank Seigniorage: Es scheint günstig für Israel, warum das Böse (rob: zu allen anderen Nationen, nach der Ideologie der Opposition ( als, Scharia, etc. ..): für die Ausrottung aller Vielfalt, in der Vielfalt ist der Reichtum der schöpferischen Kraft Gottes)

        UniusRei3 ha pubblicato UN commento 9 minuti fa
      1_3 @ Benjamin Netanjahu vom IsraelNationalTV -> wenn, sagte Gott in der Thora:. Sie müssen nicht um Geld gegen Zinsen zu verleihen: an einen anderen Juden? Deshalb tragen: ist: ein Akt des Völkermords! aber, als noch gravierender wird bezahlt: die sehr Wert des Geldes (von einem privaten Betreiber: Illuminati: Pharisäer, Rabbis IWF), dh die Ausübung der souveränen Macht: auf (gegen) Leute? das ist etwas sehr kriminell und gegen jede Verfassung! Nun, wenn Gott gesagt hatte, wirklich: ein Satz wie folgt aus: Er wäre ein Krimineller und ein Rassist zu sein, zu verachten, die Arbeit selbst: von ihrer eigenen Schöpfung! Dieser Diskurs ist zu folgern, dass Gott nicht existiert (weil es kann ein ungerechter Gott sein): und: Satan ist der König der Welt! Hier ist der Grund, dass Satz: "beleidigen" (Sie können Geld gegen Zinsen zu verleihen, um nicht-jüdischen Gojim), ist dies eine Kontamination, die satanische Talmud: natürlich!



       UniusRei3 ha pubblicato un commento 1 secondo fa
      3_3@Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV-> against all the other peoples! But the agenda:of the Talmud Kabbalah IMF: is to triumph:Satanism, it is this: the conclusion of the Kabbalah! but, on pain of the poor (betrayed and sold: by the Masons: at the banker jew) can not be built: happiness (because only by justice may be the happiness and peace)! is a real tragedy: that: the only nation in the world have preserved: the dignity of its monetary sovereignty:

        UniusRei3 ha pubblicato un commento 5 secondi fa
      ie, the IRAN: also Iran: is an big persecutor of poor Christians martyred innocent, here's why: God can not protect: Iran, but, also, throughout the world will suffer too, because: the Pharisees Satanists of the IMF, are in control: of the real power to bring, about the destruction of Israel, because: they did not leave: the absolute power: for to return to Palestine, if they are not forced. This is because: I will do evil to all, that, do not report the bank seigniorage, as the main threat to their dignity: and, at the very concept of survival!

        UniusRei3 ha pubblicato un commento 5 minuti fa
      2_3@ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV -> because, if there is not: a God who is holy? Then, there is no, God! But, we know God personally, to say that, first, or later, for the Jews has always ended in tragedy, because, of these Illuminati bankers! That's why this crime, banking seigniorage, must stop immediately! Here, becauseg I will hurt, too: to Benny Hinn: or: His Holiness Benedict XVI, if they were silent: as cowards: for this big crime: that: do, the Pharisees (priests of Baal, undercover) to do to triumph:of the Satanism! with the Star of Rothschild: the flag of Israel? will end in tragedy! Shoah, is the new course! (Would have been better: for you: that you had never been born!) Apparently: the banking seigniorage: it seems favorable to Israel, why does the evil (rob: to all other nations, according to the ideology of the opposition (as, Sharia, etc. ..): for the extermination of all diversity, where diversity is the richness of the creative power of God!)

        UniusRei3 ha pubblicato un commento 9 minuti fa
      1_3.@ Benjamin Netanyahu from IsraelNationalTV -> if, God said in the Torah: you do not have to lend money at interest: to another jew? is why, wear: is: an act of genocide! but, as even more serious is being paid: the very value of money (by a private entity: Illuminati: Pharisees, Rabbis IMF), ie, exercising the sovereign power: on (against) people? which is something very criminal and opposed any constitution! Now, if God had said, really: a sentence like this: He would be a criminal and a racist, to despise the work itself: of its own creation! this discourse is to conclude that God does not exist (because there can be an unjust God): and: Satan is the king of the world! Here's why that phrase: "offending" (you can lend money at interest to non-Jewish goyim), this is a contamination, the satanic Talmud: of course!