Verità scomoda

استعان بالشرطة لإيقاظ والدته من النوم
عاش سعودي دقائق عصيبة كان فيها بين الخوف والرجاء، وكان خلال ذلك الوقت يحاول كسر باب الغرفة التي تقطنها والدته في منزلها في إحدى قرى الأحساء بعدما أمضى هو وشقيقته التي استنجدت به وقتاً طويلاً يطرقان ذلك الباب دونما استجابة من والدته الثمانينية.
واضطر لطلب الاستغاثة من الشرطة التي وجهته بضرورة الاتصال بالدفاع المدني والهلال الأحمر، ورغم حضور كل هؤلاء على وجه السرعة إلا أن محاولات فتح الباب لم تتم، ما اضطره للاستعانة بنجار متمرس في فتح الأبواب فأحضره وسط ترقب لوضع الأم من الابن وحشد كبير من سكان القرية الذين تجمهروا أمام المنزل ومعهم رجال الأمن. وبعد دقائق نجح النجّار في فتح الباب، ليندفع الابن صوب أمه التي ما أن شعرت بمس يده حتى استيقظت من نومها.


Sulla Siria, il veleno scorre tra le righe della Stampa italiana

Psy-Ops
*

Deontologie Giornalistiche a Confronto: Giornalismo Occidentale Oscurantista contro il  Giornalismo Siriano Oscurato

Massima Allerta: la NATO ha in corso un’Operazione di Guerra Psicologica di copertura.

Guerra Umanitaria dei Media Contro la Verità.

*
Il giornalismo occidentale è scatenato nel diffondere falsità di ogni tipo sulla crisi siriana, oppure nell’assumere l’atteggiamento più omertoso.
Esso tace per esempio sulla massiccia presenza di militanti di al-Qaeda e di mercenari di ogni nazionalità tra le file del FSA (documentato persino in sedi istituzionali ONU), che seminano terrore e morte ovunque loro possibile, ed omette di menzionare, nei notiziari e TG nazionali, gli attentati terroristici che ogni giorno in Siria colpiscono la popolazione civile e le forze dell’ordine, mietendo centinaia di vittime innocenti.
E, se ne parla, viene usato un vocabolario in cui viene tentato di tutto per giustificare le violenze sanguinarie dei terroristi. Come se l’attentato di “Piazza Fontana”, dove persero la vita 17 persone, fosse giustificato, da un quotidiano straniero, dicendo che colpiva soltanto un’istituzione bancaria. Chiunque in Italia sarebbe indignato da un’affermazione del genere. Ma se si tratta della Siria non c’è dignità o indignazione che tenga.
Come dice l’AGI, un esempio di cattivo giornalismo tra i tanti, quando esplode un’auto-bomba, uccidendo cittadini passanti, uomini-donne-bambini, il luogo dell’attentato diventa “una roccaforte dei sostenitori del regime di Bashar al-Assad” e quindi tutto diventa giustificabile, anche i crimini più ingiustificabili.
Foto 28-11-12 19 12 46
Perchè di questi tempi chi difende il proprio paese e chi ne sostiene il  legittimo governo (che sino ad oggi ha garantito libertà di culto e convivenza ad etnie e confessioni diverse, ha mantenuto la sicurezza entro i propri confini e difeso la sovranità nazionale dalle aggressioni esterne, esempio unico nel suo genere tra nazioni a grande maggioranza succubi di lobbies finanziarie planetarie in armi), è diventato un traditore e devi morire.
Il “Corriere della Sera” invece, tra le righe lascia intendere che l’attore di soap-opera siro-palestinese, Mohamed Rafea, ucciso in un agguato da terroristi armati come neppure un cane meriterebbe, la morte se la sarebbe cercata, in quanto, secondo il quotidiano italiano, “egli avrebbe fornito informazioni ai servizi segreti siriani”. Un’accusa ridicola quanto insostenibile. Questo “autorevole” giornale non dice, come dovrebbe chi pretende di fare giornalismo serio e non giornalettismo, che in realtà questo giovane era un esempio di onestà intellettuale e di lucida coerenza, quindi andava eliminato e con la sua morte inviato un chiaro messaggio.
CORRIERE
Mohamed Rafea era di origini palestinesi, e la sua famiglia, come tante altre, aveva trovato rifugio in Siria decenni prima, per scampare alla furia omicida sionista, la quale mentre occupava i villaggi arabi di Palestina faceva mattanza della popolazione autoctona. Cinque milioni circa sono i profughi palestinesi sparsi tra Siria, Libano, Giordania.
Mohamed Rafea non solo era parte integrante della società siriana, ma rappresentava quella libertà e quella potenzialità di inserimento e creatività espressiva che in Siria erano protette e garantite da un governo autorevole, che lascia spazio a chi vuole contribuire alla crescita del paese, ma non tollera gli autolesionismi e i sabotaggi.
Come palestinese, nonostante le provocazioni, le offerte e le minacce, aveva deciso di non sputare nel piatto in cui aveva sin’ora mangiato e non si era piegato al ricatto terroristico che attraverso le bande armate jighadiste (tipo Fateh al-Islam, recentemente ricacciata in Libano) minaccia i campi profughi palestinesi in Siria (oramai delle vere e proprie cittadine fornite di tutti i servizi). Egli, quale cittadino onesto ed esemplare, che aveva sempre rifuggito violenza ed estremismo settario, era un cattivo esempio per le bande mercenarie terroristiche affiliate al FSA, e per questo andava eliminato.
Se queste semplici e ben note motivazioni, che sono alla base e le vere cause dell’assassinio dell’attore, non sono state espresse con chiarezza dal “Corriere della Sera”, può significare solo due cose: o che si tratta di uno scadente mezzo di informazione, con ancor più pessimi giornalisti (sovvenzionato con miliardi di euro l’anno dallo stato italiano, quindi dai contribuenti), oppure che abbiamo a che fare, non con un mezzo di informazione, ma con una centrale d’intelligence per la disinformazione.
Il corpo di Mohamed Rafea
Il corpo di Mohamed Rafea
*
Ecco perche è stato ucciso Mohamed Rafea
*
Nessuna testata giornalistica italiana si salva e si esime da questo linciaggio mediatico composto da menzogne e incitamento all’odio settario, da “Repubblica”
REPUBBLICA
al “Fatto Quotidiano” fanno a gara a chi si dimostra di essere più zelante nel falsare gli eventi, o nell’ometterli se risultano scomodi per la lobby che li domina e li paga.
FATTO-QUOTIDIANO
I media italiani, carta stampata e televisione, dimostrano di essere totalmente asserviti a quelle stesse forze e potenze straniere le quali oltre a trattare l’Italia come una colonia da sfruttare e spremere, finanziano e armano eserciti di mercenari per mettere in crisi la società siriana e sovvertirla.
Nessuno di questi paladini della libertà d’espressione e dei diritti umani cita gli attentati terroristici da parte di forze affiliate ad al-Qaeda, le quali  fanno quotidianamente e senza pietà strage di civili nelle pubbliche piazze, attaccano convogli di militari, sparano RPG sui posti di blocco delle forze di sicurezza uccidendo chi sta facendo il proprio dovere, lanciano razzi contro abitazioni private, devastano e saccheggiano chiese cristiane e luoghi di culto islamici, compiono attentati contro ospedali, fabbriche, scuole ed università, sabotano condutture idriche e gasdotti, attaccano i centri d’amministrazione e dei servizi sociali nazionali, rapiscono persone per chiederne il riscatto, sgozzano, violentano, torturano a morte chiunque non si pieghi ai loro ordini “democraticamente” imposti a colpi di machete e di lanciarazzi, e molti altri crimini e violenze inenarrabili ma di cui abbiamo l’evidenza in centinaia e centinaia di filmati e testimonianze provate.
Qualcuno addirittura, come Amedeo Ricucci, disperato saltimbanco e mercenario di redazione, già tristemente noto per le sue piroette editoriali sin dall’aggressione alla Libia, si è infiltrato in Siria attraverso il confine turco, in compagnia di bande di terroristi alqaedisti, mercenari e tagliagole di ogni nazionalità, ed è talmente incoscente e sfacciato da spacciare i suoi video, dove è ripreso in amicizia con criminali terroristi che egli spaccia per giovani eroi…, come documenti giornalistici, e non quale apologia di terrorismo quali essi sono. In realtà il suo è favoreggiamento al terrorismo, un reato perseguibile in qualsiasi nazione, da galera. (http://www.lastoriasiamonoi.rai.it/dossier/dossier-diario-dalla-siria-in-guerra/84/1/default.aspx)
Il resto del giornalismo accreditato italiano invece è sordo e muto di fronte a questi orrendi atti delinquenziali, ma ha la lingua molto sciolta nel raccontare fandonie  assolutamente impossibili da verificare (semplicemente perchè false e artefatte, e ne abbiamo svelate e documentate diverse, in video che abbiamo messo in rete a vostra disposizione) provenienti da una fantomatica agenzia con sede in un bungalow inglese.
Quel che è ancora peggio, è che proprio questi rappresentanti del giornalismo italiano, mentre stendono un velo d’omertà e menzogne sulla realtà siriana, non denunciano la cospirazione contro la libertà di stampa e di informazione in corso contro i loro stessi colleghi giornalisti siriani.
Perchè oggi i giornalisti in Siria sono il bersaglio preferito del terrorismo salafita. Molti di essi sono stati uccisi o rapiti, le loro stazioni televisive bombardate e rese inservibili.
sana-censurato
Le reti TV siriane vengono sistematicamente boicottate, i satelliti per trasmettere notiziari e documentazioni sono negati e i contratti da parte di provider esteri annullati. L’Europa ha bandito la visione dei telegiornali siriani, gli unici che, grazie a giovani giornalisti siriani, ci permettono di sapere quello che realmente accade sul campo, con video veraci alla mano, non manipolati da Al-Jazeera o al-Arabia.
Infine la rete internet è stata fisicamente attaccata, in un’azione da manuale Mossad, i cavi sabotati, mentre in contemporanea i contratti di noleggio di alcuni servers all’estero vengono rigettati e la visione della rete giornalistica online oscurata per gli utenti occidentali.
Ma il giornalismo italiano continua a tacere. Perchè?
Perchè non si vuole che i cittadini occidentali sappiano quel che succede in Siria? Perchè capirebbero che non c’è nessuna rivolta o guerra civile in corso, “repressa da un regime dittatoriale”, ma piuttosto un attacco in piena regola, dall’esterno, attraverso mercenari e terroristi affiliati ad al-Qaeda, nei confronti di una nazione sovrana?
Capirebbero i cittadini occidentali, europei e americani, che non si portano “democrazia” e “libertà” commettendo attentati terroristici e massacrando gente inerme a sangue freddo? Comprenderebbero, vedendo il video in cui vengono sgozzati uomini legati, come capretti, che coloro i quali hanno in mano i coltelli non sono “combattenti per la libertà”, ma pericolosi fanatici le cui deboli menti sono plagiate e usate da potentati senza scrupoli? Si renderebbero conto gli elettori americani ed europei che sono i politici che li governano ad approvare ed avvallare i finanziamenti e l’armamento di questi criminali tagliagole? (http://www.youtube.com/watch?v=LT7um3gvoUA)
Si renderebbero conto i popoli occidentali di essere complici strumentali inconsapevoli di un gravissimo delitto, di un crimine contro l’umanità di proporzioni enormi?
Perchè quello cui stiamo assistendo in Siria è il tentativo di dissolvimento di una civiltà d’ordine superiore, unica nel suo genere in Medioriente, dove diverse culture e storie secolari, cresciute e sviluppate fianco a fianco, esempio luminoso della possibilità di superamento delle barriere e limiti confessionali particolari di ognuno, identificati in un’unica entità nazionale, sono sotto attacco da parte di oscurantiste forze pseudoreligiose, strumento cieco nelle mani delle multinazionali del terrore, del crimine organizzato su scala planetaria, dell’usura più spietata e cinica, di una setta che possiede disponibilità enormi ma che non vuole concorrenza sul suo cammino per il potere totale e mondiale, per instaurare quell’ordine messianico spurio che è l’incubo costante delle menti malate che ne sono al vertice.
La colpa della Siria è di essere pietra d’inciampo sul cammino di questi anticristi, troppo virtuosa per essere tollerata, ma anche troppo forte nella sua essenza per essere sconfitta facilmente.
Visto il fallimento di ogni tentativo per rovesciare questa nazione e questo popolo, ben educato e preparato in decenni di governo illuminato da parte del padre della patria, Hafez al-Assad, ecco che si cerca di isolarlo totalmente dal comunicare agli altri popoli mediterranei fratelli quel che realmente accade in Siria, cioè un’aggressione coordinata dall’estero, tramite bande di terroristi di al-Qaeda e formazioni jihadiste similari, che vanno a morire per lo Zio Sam con l’illusione di un’irrealizzabile “califfato universale”, mentre invece preparano la strada a quel Nuovo Ordine per il Governo Unico Mondiale di talmudica e massonica memoria.
Questi sono i motivi per cui la Siria è oggi censurata e oscurata, nel comunicare verso l’esterno, attraverso la sua rete internet e quella satellitare per le trasmissioni televisive.
La Verità è scomoda, fa paura e per questo viene soffocata.
O almeno ci provano. Voi che leggete, andate a vedere le notizie ed i video che pubblichiamo, i telegiornali in inglese, francese e spagnolo, e non vi troverete null’altro che la verità sugli avvenimenti in corso.
Passate queste informazioni ai vostri amici e conoscenti, diffondetele, testi, foto, video. Fate la vostra parte e sarete più professionali ed intellettualmente onesti degli scribacchini di bottega di Corriere, Repubblica, Fatto e compagnia brutta al seguito.
Se lo farete, grazie: a nome di tutto il popolo siriano, che resiste per tutti voi alla prepotenza di coloro che hanno già piegato e incatenato le vostre nazioni.
Farete parte anche voi della Resistenza.
.
FFP
*
*
per SyrianFreePress.net Network  &  Tg24Siria
3/12/2012 – http://syrianfreepress.wordpress.com/2012/12/03/11563
and  http://tg24siria.wordpress.com/2012/12/03/sulla-siria-il-veleno-scorre-tra-le-righe-della-stampa-italiana-giornalismo-occidentale-oscurantista-contro-il-giornalismo-siriano-oscurato/

YouTube

YouTube Spotlight

874556 iscritti
116734701 visualizzazioni video
 
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    5 minuti fa
    @ Kralı Suudi Arabistan --- Ben aşk hakkında konuşmak istiyorum ben, savaş yüzünden konuşmak zorunda duyuyorum çünkü? NATO'nun CIA - Sizin Amerikan silahları ve Körfez ülkelerinin para dahil: zaman, sen Suriye'de El Kaide tutmak istiyor edilir? Olabildiğince, bu modda bir anlaşma yapmak? @ King Saudi-Arabien --- weil ich gezwungen bin, des Krieges wegen dir sprechen, während Ich mag würde, über Liebe zu sprechen? NATO CIA - Einschließlich Ihrer amerikanischen Waffen und Geld in den Ländern des Golf: Wann wird Zeit, dass Sie wollen Al Qaida in Syrien halten? Sie können, machen einen Deal in diesem Modus?
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    6 minuti fa
    @ King Arabie Saoudite --- parce que je suis obligé de parler de la guerre à cause de vous, tandis que je voudrais parler d'amour? OTAN CIA - y compris vos armes américaines et de l'argent des pays du Golfe: Quand est-ce le temps, que vous voulez garder Al-Qaïda en Syrie? que vous le pouvez, faites un accord dans ce mode? @ Kong Saudi Arabia --- fordi jeg er tvunget til å snakke om krigen på grunn av deg, mens jeg ønsker å snakke om kjærlighet? NATO CIA - inkludert din amerikanske våpen og penger av landene i Gulfen: Når er tiden at du ønsker å holde Al Qaida i Syria? som du kan, gjøre en avtale i denne modusen?
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    7 minuti fa
    @ Kong Saudi-Arabien --- fordi jeg er tvunget til at tale om krig på grund af dig, mens jeg vil gerne tale om kærlighed? NATO CIA - herunder dine amerikanske våben og penge af landene i Golfen: Hvornår er tiden, at du ønsker at holde al-Qaeda i Syrien? som du kan, lave en aftale i denne tilstand? @ המלך סעודיה --- כי אני נאלץ לדבר על המלחמה בגללך, ואילו אני רוצה לדבר על אהבה? נאט"ו CIA - כולל זרועותיך האמריקניות, והכסף של מדינות המפרץ: מתי זמן, כי אתה רוצה לשמור על אל קאעידה בסוריה? כפי שאתה יכול, לעשות עסקה במצב זה?
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    8 minuti fa
    @沙特國王---因為我不吐不快的戰爭,因為你,我想談愛情?北約CIA - 包括美國的武器和金錢的海灣國家的時間,那,你想保持"基地"組織在敘利亞?就可以了,在這種模式下的交易?@ 킹 사우디 아라비아 --- 내가 사랑에 대해 이야기하고 싶은 동안은 전쟁의 너 때문에 말을 강요이기 때문에? NATO CIA - 귀하의 미국 무기, 그리고 만의 국가의 돈 포함 : 시간, 당신은 시리아에서 알 카에다를 유지하려면 무엇입니까?? 네가 할 수있는이 모드에서 거래를 할?
  • UniusRei3
    UniusRei3 ha pubblicato un commento
    9 minuti fa
    @ Re Arabia Saudita --- perché sono costretto a parlare di guerra a causa tua, mentre io vorrei parlare di amore? NATO CIA - compreso il vostro armi americane, e il denaro dei paesi del Golfo: Quando è il tempo, che, si desidera mantenere Al Qaeda in Siria? come si può, fare un accordo in questo modo? @ المملكة العربية السعودية الملك --- فإنني أجد نفسي مضطرا لأن الحديث عن الحرب نظرا للكم، وأنا أود التحدث عن الحب؟ الناتو CIA - بما في ذلك الأسلحة الأمريكية الخاص، والمال من دول الخليج: متى يحين الوقت، أن كنت تريد أن تبقي تنظيم القاعدة في سوريا؟ ما تستطيع، عقد صفقة في هذا الوضع؟