Julija Tymošenko sconfessata

Julija Tymošenko -- è vero che ha sconfessato di avere detto, di fare della Russia un deserto, e di uccidere 7milioni di russofoni con la atomica, ma, non si fa un governo golpe, escludendo una parte del paese, e poi, non si manda l'esercito a sterminare quella parte del paese! [ dove la Europa Bildenberg ha perso il concetto stesso del significato della parola democrazia! ]
 Russia farà di tutto per mantenere la pace in Transnistria e prevenire l'isolamento della regione in relazione agli eventi in Ucraina, ha detto il vice primo ministro della Russia, inviato speciale del Presidente in Transnistria Dmitry Rogozin
"Noi non solo seguiamo la situazione: ma in base al suo sviluppo prenderemo le misure necessarie. Vi abbiamo aiutato e vi aiuteremo. L'importante è non mollate e conservare la pace", ha spiegato Rogozin.
Il vice Primo Ministro ha visitato la Transnistria il 9 maggio e ha assistito alla parata in onore del Giorno della Vittoria.
Occorre stabilire il più presto possibile il dialogo tra le autorità di Kiev ed il sud- est dell'Ucraina con la mediazione dell'OSCE. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Sergej Lavrov in una conversazione telefonica con il Segretario di Stato americano John Kerry.  Il ministro russo ha espresso la speranza che Washington "lavori a stretto contatto con Kiev" per ottenere una cessazione delle ostilità nel sud-est dell'Ucraina, il rilascio dei prigionieri politici e l'amnistia dei manifestanti.
Kerry e Lavrov hanno concordato ulteriori contatti per fermare lo spargimento di sangue in Ucraina e l'avvio dei negoziati tra le parti opposte.
Almeno 30 persone sono state uccise nel nord-est della Nigeria nell'esplosione del ponte, comunicano i media locali. Presumibilmente il ponte è stato fatto esplodere dai guerriglieri dal gruppo "Boko Haram" alla periferia di Gumboro-Ngala, dove lunedì a causa dell'attentato hanno ucciso almeno 300 persone.
L'esplosione è avvenuta nel momento in cui i cittadini svolgevano i funerali delle vittime della violenza di massa.
"Boko Haram" è responsabile della maggior parte degli attacchi terroristici che si verificano regolarmente in Nigeria.

Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
9 maggio 2014 23:53. Oltre centinaio di militari ucraini si sono arresi alla difesa di Donetsk. Le milizie popolari hanno disarmato e portato via da Donetsk 150 militari delle forze dell'ordine ucraine. Secondo il comunicato del co-presidente del governo della Repubblica Popolare di Donetsk Miroslav Rudenko si trovano in un sanatorio locale alla periferia della città.
I militari ucraini erano stati disarmati però uno di loro è riuscito a sparare. Ci sono feriti. Dopo che la guardia nazionale ha deposto le armi è stata fatta uscire fuori dal territorio di Donetsk.

Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] 9 maggio 2014 A Kharkov non si terrà il referendum l'11 maggio
A Kharkov i sostenitori della federalizzazione dell'Ucraina ha nno deciso di rimandare il referendum previsto per l'11 maggio ha detto il coordinatore del movimento "Sud- Est" Yuri Apukhtin.
Secondo le sue parole la decisione è stata presa perché non è stato possibile concordare con Donetsk e Lugansk le domande poste alla votazione. Il 7 maggio Vladimir Putin si è rivolto agli organizzatori del referendum in Ucraina. Ha esortato di rimandare il referendum per una data successiva dichiarando che tra il sud-est del Paese e le autorità di Kiev è possibile un dialogo. Tuttavia Donetsk e Lugansk hanno deciso di non rinviare il plebiscito. Secondo le sue parole la decisione è stata presa perché non è stato possibile concordare con Donetsk e Lugansk le domande poste. Il 7 maggio Vladimir Putin si è rivolto agli organizzatori del referendum in Ucraina. Ha esortato di rimandare il referendum per una data successiva dichiarando che tra il sud-est del Paese e le autorità di Kiev è possibile un dialogo. Tuttavia Donetsk e Lugansk hanno deciso di non rinviare il plebiscito.

Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
Mariupol il giornalista russo ferito è in condizioni gravi
Il corrispondente di Russia Today ferito venerdì a Mariupol è in gravi condizioni e non può essere trasportato. Lo ha riferito la capo redattrice del canale televisivo Margarita Simonyan.
Il giornalista è stato ferito allo pancia ed ora si trova in ospedale.
Venerdì a Mariupol le forze di sicurezza ucraine con veicoli blindati hanno cercato di prendere il controllo della sede del dipartimento regionale della polizia. Secondo il Ministero degli Affari Interni dell'Ucraina durante gli scontri sono stati uccisi circa 20 filorussi e un militare ucraino.

[ Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] Umsturz in Ukraine von USA und EU vorbereitet – Ex-CIA-Agent. STIMME RUSSLANDS Die USA und die Europäische Union haben den Staatsstreich den „Euro-Maidan" in der Hauptstadt der Ukraine mehrere Jahre lang vorbereitet. Dies teilte der ehemalige Mitarbeiter der US-Aufklärung Scott Ricard in einem Interview für den TV-Sender „Press-TV" mit.
Wie er erläuterte hatten die direkten Staatsausgaben der USA für die Proteste in Kiew mehr als fünf Milliarden Dollar betragen. Unter den Hauptsponsoren des Staatsstreichs in der Ukraine nannte Rikard den Gründer der Internet-Verkaufsplattform eBay Pierre Omidyar und den US-Milliardär George Soros.
Als Ursachen der Ereignisse in der Ukraine nannte Ricard wirtschaftliche und geopolitische Probleme. Der Westen hatte versucht die Ukraine so wie die anderen ehemaligen Sowjetrepubliken für die Nato zu gewinnen.
 
11 April 14:57 ARD weist Beteiligung von Janukowitsch an Maidan-Blutbad zurück
STIMME RUSSLANDS Der deutsche Fernsehsender ARD zieht die Version in Zweifel laut der hinter den Handlungen der Scharfschützen die auf dem Unabhängigkeitsplatz in Kiew auf Protestierende geschossen hatten Viktor Janukowitsch nahestehende Kräfte standen.
Die ARD beruft sich auf einen Leiter der Ermittlungsgruppe die sich mit diesem Fall befasst. "Die Ergebnisse meiner Untersuchungen entsprechen nicht denen von denen die Vertreter der Generalstaatsanwaltschaft der Ukraine gesprochen hatten " wird er in einem Programm zitiert das heute Gegenstand der Diskussion in den deutschen Medien ist.
Dort wurde außerdem ein Interview mit einem Teilnehmer der Protestbewegung gezeigt der am 20. Februar in Kiew unter Beschuss geraten war. Seinen Worten zufolge befanden sich die Schützen im Hotel "Ukraina" das damals ein Bollwerk der Opposition war.

Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] 4 März 11:03 Tod von Janukowitsch nicht bestätigt. STIMME RUSSLANDS Keine der medizinischen Einrichtungen von Rostow am Don hat bestätigt dass Janukowitsch an einem Herzanfall gestorben sei teilen ukrainische Medien mit.
In der Nacht hatte der Menschenrechtler Michail Lebed ein Aktivist des Euro-Maidans auf seinem Facebook-Account von Janukowitschs Tod berichtete. „Janukowitsch ist gestorben. Das hat mir ein Freund aus dem Herzzentrum von Rostow am Don telefonisch gerade gesagt. Janukowitsch wurde gegen 23:00 Uhr am 3. März mit einem Herzanfall dorthin eingeliefert und eine Stunde später starb er" schrieb Lebed.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_03_04/Tod-von-Janukowitsch-nicht-bestatigt-1858/
Die Welt hält USA für größten Kriegsentfessler – Jimmy Carter
STIMME RUSSLANDS Die Welt hält die USA als größten Kriegsentfessler erzählte der 39. US-Präsident Jimmy Carter gegenüber Journalisten. Ihm zufolge meinen die Menschen dass die US-Amerikaner zu jedem Anlass Konflikte initiieren. Carter erinnerte an die Rede des US-Außenministers John Kerry der behauptete dass man im 21. Jahrhundert nicht so einfach in ein fremdes Land eindringen kann. Auf den Kommentar des Reporters dass dies genauso klinge wie der US-Kriegseinsatz im Irak antwortete Carter: „Genau das haben wir getan und wir tun es heute noch. So ist Washington nun mal – leider."

Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] OSZE ruft dazu auf Maßnahmen gegen Verletzungen der Medienfreiheit in der Ukraine zu ergreifen. STIMME RUSSLANDS Die OSZE verurteilt weitere Fälle von Entführungen Überfällen und Einschüchterungen von Journalisten in der Ukraine. Die Organisation ruft ferner dazu auf Maßnahmen zur Unterbindung solcher Verstöße zu ergreifen. Das erklärte die für die Freiheit der Massenmedien zuständige Vertreterin der OSZE Dunja Mijatovic. ie ist der Auffassung dass die täglichen Überfälle auf Journalisten in der Ukraine eine „grobe Verletzung der wichtigsten Menschenrechte" sind. In letzter Zeit haben Journalisten Schwierigkeiten bei ihrer Arbeit in der Ukraine. Mitarbeiter von Massenmedien werden festgenommen ihnen wird unter einem frei erfundenen Vorwand die Einreise in das Land verwehrt. Am Freitag wurde ein Korrespondent des Fernsehkanals RT in Mariupol während Aufnahmearbeiten schwer verwundet.

Gestern 23:57 Die letzten syrischen Rebellen haben Homs verlassen. STIMME RUSSLANDS In Syrien haben die bewaffneten Kämpfer der Opposition den alten Teil der Stadt Homs vollständig geräumt teilen libanesische Zeitungen mit. Die Regierungstruppen sind erstmals seit den letzten zwei Jahren in die Stadt eingerückt. Die Vereinbarung über einen Waffenstillstand zwischen den bewaffneten Kämpfern und der Regierung von Bashar Asad wurde am 2. Mai erzielt. Die Radikalen erklärten sich bereit Homs im Austausch gegen die Freilassung von Kriegsgefangenen und Geiseln zu verlassen. Es handelt sich um die erste Vereinbarung zwischen den Behörden und den bewaffneten Kämpfern bei der die letzteren ein Territorium das unter ihrer Kontrolle gestanden hat räumen.

Troika Hitler NWO 322 FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA DATAGATE Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
Gestern 22:33. Ukrainische Militärs ergeben sich bei Donezk
 STIMME RUSSLANDS Mitglieder der Volkswehr haben 150 ukrainische Angehörige der Kräfte der Staatsgewalt entwaffnet und aus Donezk herausgeführt. Wie Miroslaw Rudenko Kovorsitzender der Regierung der Donezker Volksrepublik mitteilte hatten sie sich im dortigen Sanatorium am Stadtrand verschanzt.
Die ukrainischen Militärs wurden entwaffnet. Allerdings schaffte es einer von ihnen sich frei zu schießen. Verwundete sind zu beklagen.
Nachdem die Gardisten ihre Waffen niedergestreckt hatten wurden sie aus Donezk herausgeführt.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_05_09/Ukrainische-Militars-ergeben-sich-bei-Donezk-0539/
Gestern 22:53 Cameron meint dass die Schotten das Recht auf Unabhängigkeit haben. STIMME RUSSLANDS Der britische Premier David Cameron vertritt den Standpunkt dass die Schotten berechtigt sind für den Austritt aus Großbritannien zu stimmen. Seinen Worten zufolge „darf man die Menschen wider ihren Willen nicht halten".
Er erklärte ferner dass er seinen Rücktritt einreichen würde falls die Anhänger der Unabhängigkeit Schottlands beim Referendum das am 18. September stattfinden soll den Sieg davontragen.
Die Initiative eine Volksbefragung durchzuführen kommt von schottischen Nationalisten die die Regierung dieses Landesteiles anführen. Doch für ihre Durchführung ist die Zustimmung des Ministerkabinetts Großbritanniens erforderlich.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_05_09/Cameron-meint-dass-die-Schotten-das-Recht-auf-Unabhangigkeit-haben-5773/

Hitler NWO FMI Spa Gmos Morgellons SS fascisti CIA 322 Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] Gestern In Charkow findet das Referendum am 11. Mai nicht statt. STIMME RUSSLANDS In Charkow haben die Anhänger der Föderalisierung der Ukraine auf die Durchführung des Referendums am 11. Mai verzichtet. Das teilte der Koordinator der Bewegung „Südosten" Juri Apuchtin mit. Seinen Worten zufolge sei diese Entscheidung deswegen getroffen worden weil es nicht gelungen ist die Fragen die für die Abstimmung vorgeschlagen wurden mit Donezk und Lugansk abzustimmen.
Am 7. Mai hatte sich Wladimir Putin an die Organisatoren von Referenden in der Ukraine gewandt. Er forderte sie auf die Maßnahmen auf einen späteren Zeitpunkt zu verschieben und erklärte dass ein Dialog zwischen dem Südosten des Landes und den Kiewer Machthabern möglich sei. Jedoch beschlossen Donezk und Lugansk das Referendum nicht aufzuschieben.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_05_09/In-Charkow-findet-das-Referendum-am-11-Mai-nicht-statt-6521/
STIMME RUSSLANDS Der Gesundheitszustand des am Freitag im ukrainischen Mariupol verwundeten Korrespondenten des Fernsehkanals RT wird als schwer eingeschätzt. Er ist nicht transportfähig. Das teilte die Chefredakteurin des Fernsehkanals Margarita Semonjan mit.
Der Journalist wurde in die Magengegend getroffen und in ein Krankenhaus eingeliefert. Am Freitag rückten Einheiten der Kräfte der ukrainischen Staatsgewalt mit Panzerfahrzeugen in Mariupol ein und versuchten das Gebäude der Stadtverwaltung der Miliz unter ihre Kontrolle zu bringen. Im Verlauf der bewaffneten Zusammenstöße seien nach Angaben des ukrainischen Innenministeriums rund 20 Volkswehrleute und ein Angehöriger der Kräfte der Staatsgewalt getötet worden.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_05_09/Gesundheitszustand-des-in-Mariupol-verwundeten-russischen-Journalisten-ist-schwer-7331/
STIMME RUSSLANDS Die Eishockeyspieler der Auswahlmannschaft Russlands besiegten das Team der Schweiz in ihrem Starttreffen bei der diesjährigen Weltmeisterschaft in Minsk. Das Spiel in der Hauptstadt Weißrusslands endete mit 5:0. Torschützen waren Sergej Plotnikow Alexander Owetschkin Wadim Schtschipatschow Anton Below und Danis Saripow.

Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] Gestern 21:18
Moskau besteht auf einen Dialog zwischen Kiew und dem Südosten der Ukraine
STIMME RUSSLANDS Es komme darauf an möglichst bald einen Dialog zwischen den Machthabern in Kiew und dem Südosten der Ukraine unter Vermittlung der OSZE in Gang zu bringen. Das erklärte der russische Außenminister Sergej Lawrow in einem Telefongespräch mit dem Staatssekretär der USA John Kerry.
Der russische Minister brachte die Hoffnung darauf zum Ausdruck das Washington „mit Kiew fest" arbeiten würde um die Einstellung der militärischen Aktivitäten im Südosten der Ukraine die Freilassung der politischen Häftlinge und eine Amnestie für die Teilnehmer an den Protesten durchzusetzen.
Lawrow und Kerry einigten sich über weitere Kontakte zwecks Einstellung des Blutvergießens in der Ukraine und der Aufnahme von Verhandlungen zwischen den in die Konfrontation verwickelten Parteien.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_05_09/Moskau-besteht-auf-einen-Dialog-zwischen-Kiew-und-dem-Sudosten-der-Ukraine-7384/
USA und Nato mit Putin-Besuch auf der Krim unzufrieden [ Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
STIMME RUSSLANDS Die USA und die Nato haben ihre Unzufriedenheit über den Besuch des Präsidenten Russlands Wladimir Putin auf der Krim geäußert.
Die Sprecherin des Rates für nationale Sicherheit der USA Laura Lucas Magnuson und der Generalsekretär der Nato Anders Fogh Rasmussen bezeichneten den Besuch als unangebracht. Rasmussen bestätigte dass die Nato als Organisation die militärische Zusammenarbeit mit Russland eingestellt hat. Er empfahl allen Teilnehmerländern im Einzelnen dasselbe zu tun.
Putin traf erstmalig nach dem Beitritt der Krim zur Russischen Föderation auf der Halbinsel ein und nahm in Sewastopol an den Feierlichkeiten anlässlich des 69. Jahrestages des Sieges im Großen Vaterländischen Krieg und des 70. Jahrestages der Befreiung der Stadt von den deutschfaschistischen Besatzern teil.
Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] Heute 23:26
OSZE ruft dazu auf Maßnahmen gegen Verletzungen der Medienfreiheit in der Ukraine zu ergreifen. [ Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
STIMME RUSSLANDS Die OSZE verurteilt weitere Fälle von Entführungen Überfällen und Einschüchterungen von Journalisten in der Ukraine. Die Organisation ruft ferner dazu auf Maßnahmen zur Unterbindung solcher Verstöße zu ergreifen. Das erklärte die für die Freiheit der Massenmedien zuständige Vertreterin der OSZE Dunja Mijatovic.
Sie ist der Auffassung dass die täglichen Überfälle auf Journalisten in der Ukraine eine „grobe Verletzung der wichtigsten Menschenrechte" sind.
In letzter Zeit haben Journalisten Schwierigkeiten bei ihrer Arbeit in der Ukraine. Mitarbeiter von Massenmedien werden festgenommen ihnen wird unter einem frei erfundenen Vorwand die Einreise in das Land verwehrt. Am Freitag wurde ein Korrespondent des Fernsehkanals RT in Mariupol während Aufnahmearbeiten schwer verwundet.
Weiterlesen: http://german.ruvr.ru/news/2014_05_09/OSZE-ruft-dazu-auf-Ma-nahmen-gegen-Verletzungen-der-Medienfreiheit-in-der-Ukraine-zu-ergreifen-6781/
Gestern 20:14
Putin bittet die Länder das Selbstbestimmungsrecht der Völker zu achten
Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
STIMME RUSSLANDS Russland bittet die historische Gerechtigkeit und das Selbstbestimmungsrecht der Völker zu achten. Das erklärte Präsident Wladimir Putin in seinen Ausführungen beim Festkonzert in Sewastopol anlässlich des 69. Jahrestages des Sieges im Großen Vaterländischen Krieg.
Das Staatsoberhaupt wandte sich an die Einwohner von Sewastopol und sagte dass Russland auf ihren Mut auf ihre Tapferkeit stolz sei und dass es zu achten wisse wie sie ihre Liebe zum Vaterland durch Jahre und Generationen getragen haben.
Dabei brachte er die Gewissheit zum Ausdruck dass es den Behörden gelingen würde die Wirtschaft wiederaufzubauen und das Lebensniveau der Krimeinwohner zu erhöhen.

Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] Europarat: demokratische Werte Objektivität und Sanktionen. Im Jahr 1949 unterzeichneten die Vertreter von zehn europäischen Staaten in London die Satzung des Europarates. Das Hauptquartier der neuen Organisation wurde Strasbourg.
Ein Strafgerichtshof der GUS zur Aufklärung der Verbrechen ukrainischer Böhörden
Zur unabhängigen Aufklärung der Verbrechen der neuen ukrainischen Macht könnten die Länder der GUS einen eigenen Internationalen Strafgerichtshof schaffen. Einen solchen Vorschlag äußerten russische Duma-Abgeordnetes. 3
Putin kontrolliert Übung mit Bombern und Atom-U-Booten
Russische Atom-U-Boote Langstreckenbomber und bodengestützte Raketenanlagen sind am Donnerstag im Rahmen eines groß angelegten Trainings zum Einsatz gekommen. Geübt wurde insbesondere die Abwehr eines Nuklearschlags. Wladimir Putin kontrollierte den Ablauf persönlich in einer Führungszentrale. 3
Gedenkaktion auf Leipziger Ostfriedhof: Ehrenmal als Tradition
Im Vorfeld des Siegestages hat man in Leipzig des 69. Jahrestages der Befreiung Europas vom Hitlerfaschismus gedacht. Die Veranstaltung seit 1996 Tradition in Leipzig orientiert sich vor allem auch auf die neuen deutschen Staatsbürgerinnen und Staatsbürger die als ehemalige Angehörige der deutschen und jüdischen nationalen Minderheiten der UdSSR und deren Nachfolgestaaten ihren Wohnsitz in Deutschland genommen haben.

Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ]
Stimmen aus Berlin zum 9. Mai
Warum sich Deutsche zum 9.Mai ein Georgsband anstecken?
Die wirtschaftliche Lage der Ukraine zwischen Russland und EU
Schwierige Zeit für Minderheiten in Ukraine
Lothar de Maiziére: Wäre ein Staatskollaps der Ukraine die Alternative die dem Westen recht sein könnte?
Warum sich Deutsche zum 9. Mai ein Georgsband anstecken
Wohin fließt unser Geld? - Steuern schlucken Lohnerhöhungen
Verbraucher unter Strom: Bundesregierung sichert Ökostrom-Rabatte für Industrie
Putins wichtiger Schritt - OSZE-Experte lobt diplomatische Bemühungen
Deutsche Ölimporte aus Russland steigen um ein Zehntel
Pjotr Poroschenko nach dem Treffen mit Angela Merkel und Frank-Walter Steinmeier
Nebenkläger zufrieden mit bisherigem NSU-Prozess
Rente mit 63: Renten- und Arbeitsmarktreformen haben großen Einfluss auf das späte Erwerbsleben
Feierliche Aktion am Tag des Sieges über den Faschismus
Bundesregierung scheut sich vor Obama - Aufklärung um NSA gerät ins Stocken

Kiev nazi Golpe Merkel fanno genocidio di 7milioni di russofoni! ] Auf dem Roten Platz hat die Hauptparade des Landes stattgefunden. In Moskau fand auf dem Roten Platz die Parade anlässlich des 69. Jahrestages des Sieges im Großen Vaterländischen Krieg statt. An ihr nahmen etwa 11.000 Militärangehörige und mehr als 150 Militärfahrzeuge teil. Und am Himmel flogen 69 Flugzeuge und Hubschrauber über die Köpfe der Zuschauer und Teilnehmer hinweg. Genau so viel wie Jahre seit dem 9. Mai 1945 vergangen sind. Die Organisatoren der Parade hielten mehrere Überraschungen parat. So 15 Schützenpanzerwagen BTR-20 Brigaden der in Sewastopol stationierten Marineinfanterie der Schwarzmeerflotte Russlands ebenso gepanzerte Fahrzeuge des Typs „Taifun".

Kampfauszeichnungen haben ihre Helden gefunden
69 Jahre nach dem Ende des Großen Vaterländischen Krieges haben Auszeichnungen ihre Helden gefunden. Am Vorabend des Tages des Sieges wurden sie den Familien der Frontsoldaten auf einer Festveranstaltung für Veteranen in Moskau überreicht. 1

Kiev nazi usa armi chimiche. ] [ Ucraina: nuova battaglia a Mariupol "8 morti". 09 MAG 2014. (AGI) - Mosca 9 mag. - Scontri armati tra separatisti e truppe ucraine sono ripresi a Mariupol strategica citta' costiera nella regione di Donetsk al centro negli ultimi giorni di furiose battaglie. Nei combattimenti sarebbero stati uccisi otto miliziani filo-russi secondo quanto riferito dal sito ucraino Insider. Il portavoce delle forze di autodifesa locali ha confermato la notizia di un morto un civile. Le forze armate ucraine hanno attaccato con veicoli corazzati il quartier generale della polizia in citta' occupato da funzionari che si rifiutano di obbedire agli ordini di Kiev. Scontri sono in corso anche intorno al palazzo del ministero dell'Interno occupato dai separatisti. Stamane i leader della auto-proclamata repubblica Popolare di Donetsk avevano accusato le forze ucraine di aver usato armi chimiche nell'attacco per riprendere martedi' il Municipio di Mariupol. "Gruppi armati controllati da Kiev hanno usato armi chimiche non identificate il 6 maggio mentre attaccavano il quartiere generale del consiglio cittadino" si legge in una nota pubblicata sul sito web dei separatisti. Molti dei miliziani filo-russi avrebbero riportato "danni al sistema respiratorio che probabilmente avra' conseguenze e mettera' a rischio le loro vite". I separatisti hanno chiesto alla comunita' internazionale di condannare l'uso di gas tossici a Mariupol esortando Mosca a chiedere all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche un'inchiesta sull'accaduto. Da Kiev non e' arrivato finora nessun commento. (AGI).

Nigeria è conquistata dalla LEGA ARABA! fuga da Boko Haram 250mila gli sfollati dal nord-est. tutti i terroristi islamici ONU nazi sharia dhimmi Bildenberg califfato Saudita Ottomano Ummah]: per NWO che uccide Israele! ] 09 MAG 2014. (AGI) - Abuja 9 mag. - Fuga di massa dal nord-est della Nigeria dove cresce l'allerta pr ondata di attacchi contro i civili la cui brutalita' e frequenza e' senza precedenti. L'allarme arriva dall' Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) che cita dati dell'Agenzia per l'Organizzazione delle Emergenze Nazionali (NEMA) secondo cui sono 250mila le persone finora sfollate. Altre 61mila circa sono fuggite in paesi limitrofi come il Camerun il Ciad e il Niger. La maggior parte sono cittadini del Niger residenti in Nigeria ma 22mila sono nigeriani diventati rifugiati per via della crisi. La situazione nel sud del Niger e' particolarmente difficile: la scarsa sicurezza e l'isolamento delle zone rende infatti difficile fornire aiuti umanitari. Ogni settimana la regione di Diffa appena oltre il confine e' invasa da 700-1.000 persone spinte alla fuga dagli attacchi dei ribelli o dal timore di ritorsioni da parte delle forze armate. I team UNHCR presenti nella zona riportano che 1.500 persone sono arrivate in un villaggio a sud della citta' di Diffa dopo che un attacco sferrato oltreconfine da sei insorti il 20 aprile ha privato le persone di ogni bene. Si calcola che trentacinque abitazioni e venticinque negozi siano stati bruciati le scorte alimentari incendiate e due uomini siano rimasti feriti. Al momento i profughi sono ospitati in case abbandonate che saranno a rischio di allagamento quando la stagione delle piogge avra' inizio nei mesi di giugno-luglio. Stiamo percio' lavorando con i nostri partner per trasferire i profughi in aree piu' asciutte. Nel corso delle ultime sei settimane l'UNHCR e il Comitato Internazionale di Soccorso (IRC) hanno registrato 15.700 persone residenti nella regione e nei villaggi di Diffa e in altre localita' del Lago Ciad circa 100 chilometri a est. Si tratta di persone fuggite agli attacchi degli ultimi mesi soprattutto nello Stato di Borno. Una seconda area di potenziali nuovi spostamenti e' la regione settentrionale del Camerun al di la' del confine con la citta' Gamboru Ngala nello Stato di Borno. A quanto riferito dalle agenzie di stampa il 5 maggio piu' di 100 persone sono state uccise in un giorno di mercato proprio a Gamboru Ngala. Circa 6.800 rifugiati nigeriani sono arrivati nella regione dell'Estremo Nord dal maggio dello scorso anno 2.500 dei quali sono stati trasferiti al campo di Minawao a 150 chilometri di distanza dall'instabile zona di frontiera. (AGI).

nazi fascisti bildenberg UE CIA KIEV -- Ucraina offensiva di Kiev: ripresa la città di Mariupol crocevia del sud07 mag 2014
Dopo l'Ucraina scoppia il caso Moldova. La Transinistria se ne va in Russia24 apr 2014
Ucraina Kiev attacca a Sloviansk uccisi due insorti filorussi24 apr 2014
Ucraina: blitz filo-russi a est. Preso il controllo di servizi e polizia12 apr 2014
Ucraina a un passo dalla guerra civile: scontri a Donetsk08 apr 2014





no! I Said That the Bible is God Himself Made flesh that is, a real Person! Therefore, if you will remain IN THE cards in the middle OF dogmas: etc. .. Standards Requirements THE HOLY SPIRIT IN : etc. .. damn you go IN THE HELL! Why: The purpose of your life: and HAVE to report LOVE, in Holy Spirit, ie, true Justice truth, and love, With same Person of Jesus Risen: THAT IS ONE only PERSON true: that is, with God Himself, IE LIVING PERSON and not: Of DEATH Sacred Cards, OR DEATH SACRED BOOKS!

shariah LEGA ARABA ] non avete un denaro virtuale Spa come tutti, anche voi? quindi anche voi siete un video di cartone animato, nel video di youtube, che Rothschild può cancellare, in qualsiasi momento! [ IN REALTà, TUTTO IL GENERE UMANO è GIà MORTO!
=================
Putin è un ignorante, si è un bravo ragazzo, è vero, ma è un ignorante.. e questo è molto pericoloso! ] [ Non si possono mettere sullo stesso piano nazismo e comunismo perché, nonostante "le deformità e le repressioni", lo stalinismo, al contrario del nazismo, "non si è mai posto l'obiettivo di eliminare dei popoli". Lo ha detto Putin riferendosi alla recente decisione del governo di Kiev di vietare simboli e propaganda sia comunisti che nazisti. ] Putin non riuscirà mai a fondare una identità russa ad di fuori del cristianesimo laico, le vere radici della Russia, che, il suo comunismo ha tentato di uccidere totalmente [ se, poi, dobbiamo guardare i 100 milioni di morti civili, in tempo di pace, che, il comunismo ha fatto, noi dobbiamo ammettere, che il Comunismo è stato: 1000 volte peggio del Nazismo ] Ovviamente, il comunismo è così merda fallita, che si è ucciso da solo, perché, anche in Corea del Nord porta le persone a morire di fame, alla paranoia.. alla distruzione del valore intrinseco alla vita umana, esendo una schizofrenia della materia.. quindi, è una ideologia satanica, come tutte, ma, con la aggravante, che, non funzionale, efficace, come il nazismo che è la vera ideologia dei Rothschild 666, Spa, FMI, Bildenberg 322 Bush, cioè, il capitalismo occidentale! Soltanto l'umanesimo biblico ebraico cristiano, da un vero valore universale alla sacralità della vita umana!
Quindi, se volete vivere felici, questa è la mia proposta a religioni ideologie, ecc.. tutti vi dovete lasciare ispirare, umanizzare dai contenuti spirituali della Bibbia!
===================== 

questo è vero, non possiamo chiedere al codardo Putin di affrontare la questione dei diritti umani con la LEGA ARABA shariah il nazismo.. per tutte le armi atomiche, che, i satanisti massoni USA hanno dato ai sunniti, lui, al loro confronto, è come un santo con gli sciiti! ] [ 16 APR - La revoca russa all'embargo dei missili S-300 all'Iran "è dovuta alla sua flessibilità e al suo desiderio di raggiungere un compromesso" sul proprio programma nucleare: cosi' Putin nella sua 'linea diretta', ricordando che questo tipo di armi non rientrano nella lista della sanzioni Onu e che nel 2010 la fornitura era stata sospesa volontariamente e unilateralmente. Putin ha ribadito che gli S-300 non minacciano Israele, anzi rappresentano un fattore di deterrenza nella regione.
==================
in questo, nessuno che, lui sia onesto intellettualmente, potrebbe dare torto a Putin! il linciaggio punitivo, che i massoni farisei stanno facendo contro la Russia? è perché loro i massoni farisei nazisti 322 Spa IMF USA, non riconoscono un popolo sovrano che vota, ma, riconosce golpe, attentati, abbattimento di aerei, terrorismo shariah jihadisti in tutto il mondo, e così sia ] QUELLO DEGLI USA è VOLGARE BULLISMO! [ MOSCA, 16 APR - "Mi pare che le sanzioni occidentali non siano più legate direttamente agli eventi ucraini, dato che ora occorre realizzare gli accordi di Minsk, cosa che noi stiamo facendo, mentre Kiev non si affretta a farlo. Le sanzioni ora hanno un carattere politico": lo ha detto Vladimir Putin nella sua 'linea diretta' con il Paese.
==============
Hillary Clinton è UNA DONNA COERENTE, perché, lei il culo rugoso pieno di cellulite? lo ha già condivio con i gay, e tutti possono vederne la fotografia! e questo non è grave.. QUELLO CHE è VERAMENTE GRAVE è LA SUA MANCANZA DI RAZIONALITà: COME LEI PUò garantire AI GAYgli stessi diritti costituzionali, SE NON SONO IDONEI AD ASSUMERSI GLI STESSI DOVERI costituzionali? INFATTI, NOI TUTTI SIAMO NATI DA UN UOMO E DA UNA DONNA, se, noi vogliamo comprendere che, anche i bambini hanno i loro sacri diritti! ] quello che noi temiamo di questa ideologia del GENDER è la trasformazione in SODOMA a tutti, che è una ulteriore deriva di degradazione morale della nostra corrotta società, di cui Hillary Clinton è una degna rappresentante! [ NEW YORK, 16 APR - Primo cambio di posizione di Hillary Clinton. La candidata democratica fa un passo avanti sui matrimoni gay appoggiando una legge a livello nazionale, piuttosto che stato per stato come aveva sostenuto in precedenza. "Hillary Clinton - ha detto Adrienne Elrod, portavoce di 'Hillary for America' - sostiene l'uguaglianza del matrimonio e spera che la Corte Suprema deliberi a favore delle coppie dello stesso sesso in modo da garantire loro gli stessi diritti costituzionali delle coppie etero"
======================
Saudi Erdogan Arabia IRAN: in shariah ONU nazism ] [ come no! ] questo è un ottimo sistema per uccidere pacifici israeliani, finché, non verrò io, per mettere tutti voi sotto i cingoli! ] [ Terrorist Attack in Jerusalem. Driver Rams Car into Pedestrians ] A terrorist recently rammed his car into two pedestrians in the French Hill community of Jerusalem. One pedestrian is in her 20s and the other in his 30s. Both are critically injured and were rushed to the hospital. The driver was not seriously injured and was treated by paramedics at the scene.
The cause of the accident remains unclear, and police have not ruled out the possibility that it may have been terror-related. Source: Arutz Sheva
*  Attacco terroristico a Gerusalemme. Autista Rams Car in Pedoni
Un terrorista ha recentemente schiantato con la sua automobile in due pedoni nella comunità French Hill di Gerusalemme. Un pedone è nel suo 20s e l'altro nei suoi 30 anni. Entrambi sono feriti gravemente e sono stati portati in ospedale.
Il conducente non è rimasto gravemente ferito ed è stato trattato dai paramedici sulla scena. La causa dell'incidente non è chiara, e la polizia non ha escluso la possibilità che potrebbe essere stato il terrore relative.
Fonte: Arutz Sheva
=========================
Erdogan ha ragione quando lui dice ,che questa è una colpa troppo grande, da mettere sulle spalle del popolo turco, infatti, soltanto lui che sogna di rifare l'impero ottomano, lui soltanto, ne è il responsabile: ecco perché, lui e suoi complici sauditi, devono essere condannati a morte! ] [ Perché i commenti controversi di papa Francesco sul “genocidio armeno” hanno provocato tanta indignazione in Turchia? Per aiutare a comprendere la vera storia che sta dietro le atrocità del 1915-16, Aleteia ha intervistato lo storico e autore tedesco Michael Hesemann, che domenica 12 aprile si trovava a Roma per la Messa nella basilica di San Pietro per commemorare il 100° anniversario del genocidio, noto anche come Metz Yeghern (il Grande Male).
Le atrocità hanno comportato lo sterminio sistematico da parte del Governo ottomano della minoranza armena nella sua patria storica, situata nel territorio che costituisce l'attuale Turchia. Il numero totale di persone uccise in quello che è noto anche come Olocausto armeno è stimato tra il milione e il milione e mezzo.
Nel suo nuovo libro intitolato Völkermord an den Armeniern (Il genocidio armeno), Hesemann rivela per la prima volta il contenuto di documenti inediti sul “più grande crimine della I Guerra Mondiale” e su come papa Benedetto XV e la diplomazia vaticana abbiano cercato di fermare le deportazioni degli armeni nel deserto siriano, salvare le vittime e impedire il massacro di un intero popolo.
In questa intervista, Hesemann condivide le sue scoperte, che includono prove del coinvolgimento massonico, ed esprime la sua ammirazione per papa Francesco per aver attirato l'attenzione sul genocidio di cristiani e minoranze etniche e la delusione per l'assenza dell'ambasciatore tedesco presso la Santa Sede alla Messa commemorativa di domenica.
Dottor Hesemann, cosa l'ha portata a scrivere un libro su ciò che rivelano sul genocidio armeno i documenti contenuti negli Archivi Vaticani?
In realtà è stata una specie di coincidenza. Lavoro come storico per la Pave the Way Foundation in uno studio intensivo di tutti gli aspetti della vita di Eugenio Pacelli, l'uomo che è poi diventato papa Pio XII.
Dal 1917 al 1925, Pacelli è stato nunzio a Monaco, per cui ho analizzato i documenti della Nunziatura Apostolica a Monaco scoprendo una cartella dal titolo “Persecuzione degli armeni”.
L'ho aperta e ho trovato una lettera dell'arcivescovo di Colonia, il cardinale von Hartmann, al cancelliere del Reich, Graf (conte) Härtling, in cui definiva la persecuzione degli armeni “non meno brutale delle persecuzioni dei cristiani nei primi secoli del cristianesimo”. L'arcivescovo richiedeva, purtroppo invano, un urgente intervento tedesco.
Nello stesso documento ho trovato la copia di una lettera scritta da papa Benedetto XV al sultano in cui chiedeva misericordia per gli armeni innocenti. Questi documenti mi hanno colpito e hanno stimolato la mia curiosità. Sentivo di aver toccato la punta di un iceberg ed ero sicuro che avrei trovato altre informazioni, e infatti è avvenuto – finora parliamo di circa 2.500 pagine.
Ho capito presto che nessuno storico aveva mai lavorato sulla maggior parte di questi documenti, e che tutte quelle informazioni erano ovviamente ignote anche ai massimi esperti del genocidio degli armeni.
Vista l'importanza del loro contenuto, ho deciso di scrivere un libro inserendo i documenti nel contesto di quello che già sappiamo sugli eventi del 1915-18.
Qual è stato l'elemento più sorprendente e inaspettato che ha scoperto negli Archivi Vaticani sul genocidio armeno?
L'elemento più sorprendente è stato il fatto che il genocidio armeno era solo una parte di un progetto più ampio – lo sterminio di tutte le minoranze non musulmane presenti nell'Impero Ottomano.
Il movimento dei Giovani Turchi al potere era giunto in contatto con le idee europee di nazionalismo e con il concetto che solo uno Stato omogeneo può essere forte. È per questo che credeva che la debolezza dell'Impero Ottomano fosse causata dal suo carattere multireligioso e multietnico.
Voleva “guarire” questa “debolezza” eliminando tutti gli elementi stranieri, che in primo luogo significava i cristiani, che all'inizio del 1914 rappresentavano il 19% della popolazione. Oltre agli armeni, sono stati perseguitati e assassinati anche i cristiani aramaici e assiri, i cristiani cattolici e quelli greci ortodossi.
L'affermazione turca dell'esistenza di una cospirazione tra la Russia e alcuni leader armeni non era altro che una menzogna per giustificare quelle misure. Se fosse stato davvero così, perché uccidere anche donne e bambini innocenti? E perché non risparmiare gli altri gruppi cristiani, che non avevano mai destato sospetti? In base a un rapporto a Berlino, il segretario degli Interni turco, Talaat Bey, disse piuttosto francamente a Johann Mordtmann, dell'ambasciata tedesca: “Il Governo (turco) usa la guerra per sbarazzarsi dei nostri nemici interni – i cristiani locali di tutte le denominazioni – senza interventi diplomatici da parte di Nazioni straniere”.
Questo è anche ciò che si legge in alcuni documenti vaticani, ad esempio in un rapporto scritto da padre Michael Liebl, un missionario cappuccino austriaco che insegnò nella città di Samsun: “Non gli armeni, ma i cristiani sono stati condannati (a morte) in un incontro segreto dei Giovani Turchi cinque o sei anni fa a Tessalonica”.
Quali misure prese a livello diplomatico Benedetto XV per aiutare a salvare gli armeni dalla deportazione nel deserto siriano?
Già nel giugno 1915 il Vaticano aveva una vaga idea di ciò che era accaduto nell'Anatolia orientale. Un mese dopo non c'erano dubbi sull'orribile massacro perpetrato contro la maggior parte della popolazione maschile armena. Per tutto l'agosto 1915, monsignor Dolci – delegato apostolico a Costantinopoli – fece tutto ciò che era umanamente possibile per intervenire a livello diplomatico, ma senza successo.
Quando i drastici resoconti giunsero in Vaticano nel settembre 1915, papa Benedetto XV non volle perdere altro tempo e decise di agire: inviò un testo autografo al sultano Mehmet V chiedendo misericordia per gli armeni, ma i turchi rifiutarono perfino di riceverlo. Per due mesi, monsignor Dolci provò a fare di tutto per consegnarlo al destinatario, ma non venne ricevuto dal sultano.
Solo quando chiese aiuto sia all'ambasciatore tedesco che a quello austriaco gli venne concessa un'udienza. Quando, quattro settimane dopo, il sultano rispose, la maggior parte delle deportazioni era già stata completata. Tutte le promesse dei turchi di porre fine ai massacri o di risparmiare un gruppo o l'altro – o di permettere loro di tornare a casa – risultarono delle bugie.
Papa Benedetto riferì del fallimento di qualsiasi intervento diplomatico nella sua allocuzione ai cardinali nel concistoro del 6 dicembre 1915, nel quale parlò del popolo armeno dicendo che era stato quasi completamente sterminato.
Nel giugno 1916, il patriarca cattolico armeno informò la Santa Sede: “Il progetto di sterminio degli armeni in Turchia è ancora in atto. (...) Gli armeni in esilio... sono continuamente portati nel deserto e lì privati di tutte le risorse vitali. Periscono miseramente per fame, malattie e clima estremo. (...) È certo che il Governo ottomano ha deciso di eliminare il cristianesimo dalla Turchia prima che la Guerra Mondiale abbia fine. E tutto questo accade davanti al mondo cristiano”.
Perché sta venendo alla luce solo ora?
Buona domanda. Ovviamente i documenti del pontificato di Benedetto XV sono stati resi disponibili solo dagli anni Novanta del Novecento. Oltre a questo, non sono molti gli storici che vi hanno accesso, e forse nessuno aveva idea di ciò che vi avrebbe trovato – è solo un'ipotesi.
Tra i documenti contenuti nel suo libro, lei inserisce una lettera scritta dal superiore dei cappuccini a Ezrurum, padre Norbert Hofer, al Vaticano nell'ottobre 1915, nella quale si legge: “La punizione della Nazione armena (per presunte sollevazioni) è solo un pretesto usato dal Governo turco massonico per sterminare tutti gli elementi cristiani in questo Paese”. Molti lettori potranno restare sorpresi sentendo menzionare i massoni in relazione al genocidio armeno, soprattutto alla luce del desiderio dell'epoca di unire la Turchia all'islam sunnita come religione di Stato. Può spiegare come il fattore massonico entri nel genocidio armeno, e chi siano i Giovani Turchi ai quali si è riferito in precedenza?
Certamente. Sarebbe facile e piuttosto populista biasimare l'islam per il genocidio armeno, soprattutto perché stiamo affrontando gli orribili eventi della nostra epoca nella stessa regione, con il massacro da parte dello Stato Islamico nei confronti di cristiani e yazidi nel nord della Siria e in Iraq.
Nessuno dei politici responsabili, né Talaat né Enver né Djemal Pasha, era un musulmano fanatico. I Giovani Turchi erano tutt'altro che fondamentalisti. Costituivano un giovane movimento rivoluzionario avviato da accademici turchi che avevano studiato nella maggior parte dei casi a Parigi, dove erano entrati in contatto con gli ideali sia della massoneria che del nazionalismo europeo. Molti di loro vennero accettati dalle logge massoniche, e la loggia di Tessalonica divenne una sorta di quartier generale nazionale per loro.
Talaat Bey – l'uomo responsabile del genocidio degli armeni – era perfino Gran Maestro del Grande Oriente della Massoneria turca. È un fatto storico. L'ideologia dei Giovani Turchi può essere descritta come un “protofascismo”, solo che la razza non giocava alcun ruolo come elemento unificatore, visto che non esiste un turco “puro a livello razziale”. In questo era sostituita dalla religione, nella fattispecie l'islam sunnita.
L'islam è stato quindi strumentalizzato per ragioni politiche. Dava a tutti coloro che erano coinvolti nei massacri una giustificazione delle loro azioni. Dietro di questo, però, c'era il piano generale di un'ideologia politica, che faceva un uso scorretto della religione per i propri scopi, cercando così l'omogeneizzazione della Nazione turca.
Come storico che ha studiato in modo approfondito gli eventi e le circostanze del genocidio armeno, soprattutto quelli documentati negli archivi vaticani, cosa pensa della reazione turca alle dichiarazioni di papa Francesco di domenica, nelle quali ha definito il massacro armeno un “genocidio”?
Sono molto grato al Santo Padre. Domenica non solo abbiamo assistito a una commemorazione bellissima, degna e solenne del martirio armeno, ma abbiamo anche sperimentato la vittoria della verità sulla diplomazia.
Se sapete con quanto fanatismo la Turchia cerca con ogni mezzo di ridimensionare gli eventi del 1915-1916, se seguite la cronologia delle sue minacce a Nazioni molto più grandi e molto più potenti del Vaticano – Nazioni come la Francia, la Germania e gli Stati Uniti –, potete farvi un'idea di cosa comporti prendere posizione e definire un “genocidio” quello che è stato realmente il primo genocidio del XX secolo. Grazie, papa Francesco! Che papa grande, splendido, politico, che ha agito come coscienza morale del mondo e ci ha insegnato che, come cristiani, non dovremmo mai temere la verità.
La reazione turca a questa coraggiosa affermazione era prevedibile. È sempre la stessa. Si dice che il papa è stato male informato, anche se sa la verità dai propri archivi. A proposito, quando è che i turchi apriranno i loro?
I turchi hanno addirittura parlato di razzismo. Dovremmo pensare che dal punto di vista turco non è affatto razzista uccidere quasi un'intera Nazione, un gruppo etnico e religioso, ma è razzista definire tutto questo un genocidio?
È molto triste che i turchi non capiscano come si escludono dalla comunità delle Nazioni civili con atti come questo. Intendo dire che sono tedesco e la mia Nazione ha commesso il crimine più orribile che si sia verificato nella storia, la Shoah, ma almeno abbiamo ammesso di averlo commesso, ce ne rammarichiamo profondamente e abbiamo cercato di fare il possibile per la riconciliazione e la compensazione.
Come cattolico, credo che ogni peccato e ogni crimine possa essere perdonato, se lo si confessa e ci si pente. Ma quello di cui non ci si pente e che non si confessa non può essere perdonato. La Turchia ha solo una possibilità per superare il trauma e la colpa del capitolo più nero della sua storia, ed è confessare e pentirsi! E tutti perdoneremo. In caso contrario, queste ferite saranno sempre aperte, anche dopo cent'anni.
Quali lezioni ci offre oggi la storia del genocidio armeno, soprattutto alla luce dell'attuale persecuzione dei cristiani in Africa e in Medio Oriente?
Se c'è una lezione che dovremmo imparare dal genocidio armeno, è questa: non voltatevi mai, non guardate mai da un'altra parte quando il vostro fratello subisce una persecuzione.
Tutti noi, tutte le Nazioni del mondo civile e in primo luogo la Germania – alleata della Turchia –, condividiamo la colpa turca, perché tutti abbiamo permesso che accadessero questi fatti. Per opportunismo, per il fatto di aver dato la priorità ad altri fattori, per quella che papa Francesco ha giustamente definito la “globalizzazione dell'indifferenza”, che è così negativa. “Caino, dov'è tuo fratello Abele?” È per questo che nessuno potrà mai dire di non avere nulla a che fare con il genocidio armeno, l'Olocausto o il destino dei nostri fratelli cristiani in Siria e in Iraq.
Perché ignorare il loro destino e la loro sofferenza rende anche noi colpevoli. Non evitare un crimine che viene commesso davanti ai nostri occhi ci rende complici di chi lo perpetra. Non dovremmo mai essere all'oscuro, non dovremmo mai essere indifferenti, ma dovremmo imparare ad agire responsabilmente.
È per questo che mi sono vergognato tanto quando, tra tutti i diplomatici presenti nella basilica di San Pietro quella mattina per commemorare i martiri armeni, l'unico assente era Annette Schavan, l'ambasciatore tedesco presso la Santa Sede. Soprattutto visto che, come ho spiegato prima, la Germania, in quanto alleato della Turchia, ha una responsabilità particolare per quel martirio. Nel caso della Schavan, l'opportunismo ha prevalso sulla verità. Ed è una vergogna. Possiamo essere gente del futuro solo se non abbiamo paura del passato.

https://drive.google.com/folderview?id=0B7Pk-HS79e1QUWRSNkY4NDF1cDQ&